Nuovi controlli FIA per evitare irregolarità sulle ali

4 ottobre 2012 14:08 Scritto da: Giacomo Rauli

Dopo l’esplosione del caso “ali flessibili” di McLaren e Red Bull, la FIA ha deciso di adottare nuove tecniche di controllo per le ali anteriori, in modo tale da scongiurare eventuali irregolarità.

Le misure in questione, saranno adottate sin dal GP di Suzuka, in Giappone, soppiantando quelle in vigore fino allo scorso GP.

In precedenza, i controlli, prevedevano le seguenti misurazioni: nell’ala anteriore venivano posti, sulle superfici designate, 102 chilogrammi circa a 800 millimetri avanti rispetto alla linea di mezzeria delle ruote anteriori e 795 millimetri dalla linea centrale della vettura. Il segmento interessato, con sopra il peso in questione, non avrebbe dovuto flettere oltre i 20 millimetri.

Le nuove norme prevedono uno spostamento del peso di 150 millimetri dalle zone indicate in precedenza. Ciò permetterebbe di scongiurare una flessione irregolare dell’ala anteriore, ponendo fine alla polemica innescata in questi ultimi giorni ed affiorata definitivamente nella giornata di ieri.

105 Commenti

  • Credo che gli alettoni debbano dare un vantaggio elevatissimo, visto che la Ferrari ne uno nuovo ad ogni GP.

  • Caribbean Black

    Quotone a Mycamo per aver sollevao una questione che è passata inosservata da fin troppo tempo

    E’ inutile continuare con verifiche statiche, perchè poi i’inventano sempre stratagemmi per far flettere qualcosa che non dovrebbe flettere, solo con a vettura in movimento.

    A questo punto, che facessero le verifiche in galleria del vento….c’è quella della toyota che è libera, ed è anche la piu all’avanguardia e funzionale di tutte, nonchè la piu precisa.

    Solo così si risolverebbero le questioni legate alle componenti flessibili.

    • Basta che poi in gara i componenti usati siano gli stessi.
      Come fai a verificarlo? Ti porti dietro una galleria del vento ad ogni gara?

      • Scusa, ma questo ragionamento potrebbe valere per ogni cosa… non è che a tutte le gare testano e omologano tutto il materiale che porta la scuderia!

    • costi troppo alti, meglio installare dei sensori e far percorrere un giro alla monoposto….la soluzione più semplice sarebbe legalizzare tutto e buonanotte al secchio!

      • Ma infatti,ma sai quante volte l’ho detto io in questo blog,troppi cavilli, troppi limiti ci vorrebbe più libertà e meno regole(se non quelle di base ovviamente).
        La formula uno è competizione e sfida,creatività e azzardo.
        Le politiche della federazione ,in parte giuste ,degli ultimi anni hanno puntato sulla riduzione dei costi limitando gli investimenti sulla ricerca e sullo sviluppo pena la perdita di team e case costruttrici che non avrebbero trovato un ritorno economico dagli ingenti investimenti che la formula uno avrebbe in tal caso richiesto,ma cosi per controparte hanno finito per “ingessare questo sport in un serie di regole e cavilli(dovuti al fatto di cercare di tenere sotto controllo le scuderie )che per controparte hanno prodotto questi risultati.
        Perche? Perche è difficile o quasi impossibile tenere a bada una schiera di ingegneri geniali che le studiano tutte notte e giorno per aggirare le regole,perchè hanno il grande vantaggio,come in una partita a scacchi ,di avere loro le regole della FIA in mano dopo che sono state scritte,e da li ripartire con INTERPRETAZIONI non di ciò che è sfuggito alla FIA, ma quasi di scoprire ciò che prima non era stato mai pensato e che quindi non era regolmentabile ,semplicemente per il fatto che non esisteva (punto).

      • Per questo la federazione,per quanto possa impegnarsi sarà sempre e comunque ogni anno un passo indietro rispetto agli escamotage delle scuderie.

  • Caribbean Black

    @Ilo…

    Permettimelo….ma davvero, per sostenere che Zio Ture sia obiettivo, non sembra che tu segua il blog da un anno…o per lo meno, non segui l’area commenti.

    Zio Ture, purtroppo, è un fanatico visionario, è uno degli utenti meno obiettivi del blog, fa fin troppo spesso disinformazione (prontamente smentita da chi qualcosa ne sa e si ricorda) facendo leva sulla sua preparazione e conoscenza in materia, che cmq non è eccellente, ma solo buona.

    Io Zio Ture lo stimo per le sue conoscenze, è sicuramente tra i piu preparati, ma quanto ad obbiettività, stiamo non a zero, ma ampiamente sotto lo zero…e questo è un dato di fatto.

    Detesta la McLaren, (ed Hamilton di conseguenza a questo) e tutto cio che è inglese e non italiano o meglio, apprezza solo cio che è marchiato ferrari in particolar modo.

    Io Zio Ture lo leggo da 2 anni e mezzo, ancor prima che arrivasse qui sul blog, quando commentava e scriveva falsità allucinanti sul sito che frequentava quotidianamente “derapate . it” e ti assicuro che è uno degli utenti meno imparziali che abbia mai letto in 2 anni e mezzo che seguo la F1 sul web.

    Purtroppo lo Zio, non si ricorda che di italiano in f1, non c’è molto, l’intera storia della f1, è fatta di team di inglesi, e composto da persone inglesi, a momenti ci son piu inglesi in ferrari che in mclaren, e negli anni in cui la rossa ha spadroneggiato, dominando anche a livello di politica sportiva, politica che le ha concesso tutto a livello di regolamenti ed occhiolini chiusi da parte degli organi competenti, non c’era un solo italiano al comando.

    Caro Ilo, mi spiace, ma lo Zio solo dall’ inizio di questo anno, si è moderato, per poi fuoriuscire con assurdità colossali durante la pausa estiva, al primo accenno di crollo prestazionale e mancata competitività della rossa.

    Era contento fino a che Hamilton non vinceva le gare, ed era super felice di vedere la mclaren sprofondare negli abissi dalla gara 4 in bahrein, alla 10 in germania….

    Alla prima vittoria di Hamilton senza se e senza ma, con dominio e controllo assoluto dell’intera gara ungherese, ha iniziato a sbarellare di brutto, ed è tornato quello che conoscevo da 2 anni prima.

    Credimi, non ce l’ho con Zio Ture, anche se a volte proprio non lo sopporto per determinate argomentazioni di cui palesa di non sapere nulla, lo stimo e lo leggo anche volentieri quando parla di certe argomentazioni, però, è bene dire come stanno le cose e far luce su questa scarsa obbiettività certificata dai suoi post precedenti, perchè talvolta si avvalora delle sue conoscenze e fa disinformazione totale e spregiudicata anche….

    • Ciao Caribbean, guarda, prendo atto di ciò che mi scrivi (tra l’altro anche tu sei tra quelli che reputo obiettivi, seppur di fede opposta alla mia) e seppure ho notato uno slancio più “cattivo” di ZioTure durante la ripresa McLaren, rimango comunque dell’opinione che egli metta, nei suoi commenti, sempre prima la parte tecnica rispetto al “cuore”. Poi se si viene provocati (ed alcuni elementi provocatori sul blog ci sono eccome) mi pare ovvio che si “esploda” in discorsi che poi poco hanno a che fare con tecnica e obiettività.
      In ogni caso non siamo certo qui a fare il processo a ZioTure… buon week-end di F1 a tutti!

  • Se non sparo cavolate questo sistema dovrebbe entrare in funzione a velocità più alte e grazie alla maggior resistenza dell’aria far flettere all’indietro l’ala anteriore. La Ferrari però prende molta più paga sul lento ed in trazione, ritengo quindi che tale polemica non modificherà molto i valori da qui a fine stagione. Per il resto da tifoso ferrarista sono un po’ deluso perché in Ferrari queste idee non le hanno quasi mai per primi, per il resto se la FIA fino ad oggi ha fatto delle verifiche di un certo tipo e la McLaren le ha sempre superate è da considerare macchina regolare. Adesso che sono cambiate deve far si di superarle modificando l’ala. Buona serata a tutti!

    • Assolutamente in disaccordo, avere un dispositivo mobile del genere consente di avere più deportanza in curva e meno in rettilineo, per cui è esattamente l’opposto di quello che pensi, e da tifoso ferrarista sono contentissimo che i nostri tecnici non abbiano di queste idee, perchè, come ho detto sono palesemente contro il regolamento.

      • Non sono esperto di tecnica peró il mio ragionamento é questo…nell’articolo che spiega il funzionamento viene detto che l’alettone mobile permette una minor resistenza sui rettilinei e flussi piú puliti al diffusore. Quindi significa che io ho un vantaggio solo nel dritto mentre in curva ho la stessa deportanza che avrei con un alettone regolare (andrebbe analizzato il discorso delle curve veloci perché in teoria l’alettone un pó si flette lo stesso e quindi fa perdere carico all’anteriore che peró forse viene recuperato con un flusso piú pulito al posteriore. Va detto poi che le formula uno moderne soffrono molto di sottosterzo quindi avere un avantreno efficiente é molto importante). Quindi i reali vantaggi secondo me sono nelle velocitá di punta che ritengo essere uno dei fattori meno importanti nella formula uno moderna infatti basta vedere la red bull dell’anno scorso (aveva sempre le velocitá di punta piú basse) o la mercedes quest’anno (alte velocitá di punta ma tempo sul giro ridicolo). Per questo ho detto che secondo me i valori in campo resteranno piú o meno gli stessi visti fino ad oggi. Chiedo perdono per eventuali castronerie scritte. Saluti

      • Non vorrei dire una cavolata, ma Monza potrebbe essere la cartina tornasole della vicenda ali flessibili. Mettendo a confronto la prestazione della McLaren e Ferrari , la Ferrari guadagnava nel settore dalla prima chicane alla variante della roggia, e la manegevolezza dell’auto nella curva grande consentiva ad Alonso e a Massa di raggiungere gli avversariper poi tentare il sorpasso. La ferrari poi perdeva terreno nei successivi tratti prettamente rettilinei

      • E invece sbagli, mettiamo una vettura con alettone fisso, non flessibile, che ha una inclinazione da fermo di 10° (valori rigorosamente inventati)ed un’altra vettura con alettone mobile che ha una inclinazione dell’alettone di 15° è ovvio che in curva la vettura con l’alettone flessibile da 15° ha un carico maggiore; ora esaminiamo il rendimento sul medio/veloce alle diverse velocità a 150 km/h la macchina con inclinazione fissa avrà sempre 10°, mentre ad effetto della velocità l’alettone di quell’altra scende a 12° a 200 km/h scende a 10° a 250 ad 8° a 300 km/h a 5°

        Ti sembra che siano sullo stesso livello????

        Più semplice di così non so spiegarmi.

      • Hai perfettamente ragione peró ci sono troppe variabili a noi sconosciute per poter dire che l’alettone mobile dia un cosi grande vantaggio. il fatto che sia un beneficio rispetto alla soluzione tradizionale sono il primo a dirlo peró ti ripeto che domani non mi aspetto una mclaren in crisi perché abolita l’ala che si flette. Il risultato é simile al drs della mercedes che infatti ha ottime velocitá di punta…di conseguenza puó permettersi di caricare di piú le ali avendo un vantaggio nel rettilineo. La cosa non sembra funzionare tanto, anzi forse caricando di piú le ali hanno un consumo maggiore delle gomme. Buona notte a tutti!

  • @Ilo
    La questione non potrà essere risolta solo guardando il cronometro, a meno che la situazione non rimanga invariata rispetto a Singapore. Infatti è presumibile che a Suzuka la Ferrari vada meglio che a Singapore, visto che la rossa si trova molto bene su piste con curvoni veloci (vedi Silverstone) e in più hanno detto che porteranno novità importanti per questo Gp. Per cui è presumibile che rispetto a Singapore il divario tra McLaren e Ferrari si assottigli moltissimo (anche di mezzo secondo). Se invece sarà la Ferrari a dare 1 secondo alla McLaren e alla RedBull il discorso potrebbe cambiare, ammesso che sia stato cambiato qualcosa sulle vetture di Woking e Milton Keynes. Quindi difficilmente il cronometro potrà svelarci la realtà. Infatti dopo tutti questi discorsi ancora non sappiamo ancora se ci fosse qualcosa di irregolare su McL e RB, e, qualora ci fosse stato, se questo qualcosa sia stato cambiato in virtù del nuovo sistema di controllo. I miei interventi opposti a quelli di Zio Ture sono dovuti proprio a questa ragione: non si sa ancora niente di come fossero le vetture a Singapore e di come saranno a Suzuka. Se mi sarà portata la prova dell’irregolarità non avrò problemi ad ammettere un’eventuale manovra illegale da parte del mio team. Però finchè ogni dubbio non sarà svelato, non posso che continuare a basarmi sul fatto che la vettura in base ai controlli previsti dal regolamento è risultata legale sia a Singapore sia qui a Suzuka come nel resto della stagione. Spero di aver chiarito il mio punto di vista.

    • Te ne do assolutamente atto, nè il cronometro domani, nè il resto della stagione, ci sveleranno se le Mclaren (e Redbull) di Singapore e dei 2 GP precedenti fossero regolari, vuoi perchè hanno passato i controlli previsti (come fai giustamente notare), vuoi perchè le piste cambiano notevolmente la risposta delle vetture secondo i loro layout, e vuoi ancora perchè non sapremo mai che tipo di ali monteranno da qui in avanti. Ma il mio “cruccio” di fondo rimane: insomma, si punisce (duramente ed esageratamente, secondo me) quello che è (per come la vedo io) un incidente di gara come quello di Schumacher dello scorso GP, e poi non si va a verificare a fondo se i team rispettano il regolamento tecnico, e anche quando lo si fa e li si becca chiaramente con le braghe calate (anche se non è questo il caso) gli si dice “OK, vabbè.. cattivoni! da qui in avanti non fatelo più!” Lo trovo quantomeno poco serio…

      • Prima di tutto non sono tanto daccordo sul fatto che non si riuscirà a capire se e quanto influenzeranno sul rendimento in gara i nuovi controlli, se non lo si vedrà a Suzuka un’idea nei GP successivi la avremo, tra l’altro questa soluzione avrebbe consentito velocità in rettilineo ed un’ottima percorrenza in curva e se vedremo già dal prossimo GP che RBR e Mclaren dovessero deficitare solo in uno di questi, già potremmo avere un primo elemento di riscontro.

        Per quanto riguarda la FIA, almeno in questo caso, non vedo perchè avrebbe dovuto imporsi e sanzionare, non lo ha fatto all’inizio con la questione del taglio dei cilindri, perchè avrebbe dovuto farlo ora che non può effettuare controlli a posteriori????

        Almeno da qui in avanti non dovrebbero esserci altre furbate in questo settore.

      • Per quanto riguarda la FIA, sono d’accordo con te quando dici che non è intervenuta in precedenza per altre questioni, ma è il “da qui in avanti” che non mi piace. Perchè bisogna superare un limite che è già imposto dai regolamenti prima che la FIA ribadisca il “non si fa”? Siccome è già nei regolamenti, quando il limite si supera deve conseguirne una punizione, non un ammonimento a non ripetere l’infrazione.
        Per come la vedo io La FIA non avrebbe mai dovuto consentire il taglio dei 4 cilindri Renault (che ormai anche i cordoli hanno capito che da un effetto antispin e rilascia carburante incombusto che grazie alla post-combustione dovuta alle temperature degli scariche genera un soffio), come avrebbe dovuto, nel 2011, vietare – anche a stagione in corso – gli scarichi soffianti in palese contrasto col regolamento tecnico. Non so se ricordate ma dopo Silverstone 2011 venne ribadito che sarebbero stati accetati per tutta la stagione gli scarichi soffianti perchè altrimenti il campionato sarebbe stato falsato (come se a falsare il campionato non fosse stato invece l’utilizzo di tale dispositivo).
        Insomma i commissari FIA “castrano” continuamente i piloti per le loro manovre (la maggiorparte delle quali sono normali azioni di gara) e non hanno la volontà (o capacità) di far valere il regolamento tecnico.
        Per ciò che concerne la futura competitività delle monoposto dall’ala rotante (passatemi il termine :-)) ribadisco che la difficoltà nel valutare dai GP futuri se e quanto questa avesse avvantaggiato McLaren e RedBull stà nel numero di variabili in gioco, non ultima la difficile valutazione di eventuali progressi portati dagli altri team avversari.

      • per inciso: sarei a favore di una grossa “deregulation” del regolamento tecnico della F1 (attualmente decisamente troppe regole, difficili da interpretare e far rispettare) si dovrebbero dettare poche e chiare direttive (Cilindrata, motore aspirato o turbo e 4 ruote, il resto libero sfogo alla fantasia e creatività degli ingegneri aerodinamici e motoristi); ma fino a quando saranno in vigore determinate regole la FIA dovrebbe impegnarsi affinchè vengano rispettate.

  • @ Caribbian, Davide78 e a tutti gli amici McLaren:
    Vi rispetto tantissimo, tutti voi e la vostra bellissima squadra che è l’unica vera rivale della nostra amatissima rossa, da domani il mostro rosso che è in me uscirà allo scoperto (un pò come jeckil e mr hyde) e vi chiedo già fin da ora scusa se sarò meno obiettivo del solito ma…spero che comprenderete bene la mia malattia, che io chiamo fede, da Lunedì tornerò ad essere più obiettivo, promesso, ma da adesso fino alla fine del gran premio conosco solo una parola: FORZA FERRARIIIIIIIII, SUONIAMOGLIELEEEEEEEEEEE!!! VAI FERNANDOOOOO, VAI MASSAAAA, VAI,VAI A CAG….BEEEEEP!!!

  • @ Ilo
    Quoto quello che hai detto su zio ture, uno degli utenti più preparati in assoluto assieme a maxleon!
    Sulla Ferrari aggiungo: E’ quello che mi chiedo sempre io!!! e’ il guizzo che attualmente manca a maranello, in un post precedente dicevo di un regolamento troppo work in progress e che se in McLaren e Red Bull sono bravi a sfruttarlo deve esserlo anche la ferrari, poi siccome alla FIA non sanno come fare a capirci qualcosa facciamo anche noi delle macchine un tantino fuori dalle righe e quando ci scoprono…oops, rimediamo subito scusate!!! Tanto dalla prossima gara torna tutto normale…ecco è questo tipo di furbizia che manca!!!!!!!!

  • Dico la mia; da che frequento il Blog (non è da tantissimo, circa un anno ma ci scrivo solo da qualche mese) devo dire che ZioTure – anche se non ha certo bisogno della mia difesa – è sempre stato (salve qualche “scivolata” dovuta al cuore rosso, giustificabilissima) molto molto obiettivo e, parere mio, è uno degli utenti più preparati dal punto di vista tecnico che scrivono qua sul blog. Attaccarlo semplicemente perchè fa notare che la Mclaren potrebbe aver corso gli ultimi GP con un’ala anteriore non del tutto regolare mi sembra fuori luogo. Tanto fuori luogo che la FIA (che dubito legga i post di ZioTure) ha ben pensato di eseguire controlli specifici sui suddetti particolari aerodinamici. E’ anche vero che a passare i controlli quando si sa benissimo cosa la FIA cercasse sono bravi tutti, mi sembra riduttivo dire “la McLaren ha passato i controlli quindi non si sta parlando di nulla”; sono sicuramente bravi a non farsi trovare con le mani nella marmellata.
    Detto questo posso presumere che da domani (pronto ad essere smentito dai fatti) la MP4-27 non sarà quel missile del GP scorso e questo confermerebbe che l’ala incriminata proprio “regolare” non era.
    Infine mi chiedo, perchè la Ferrari si ostina, ogni qualvolta porta una soluzione che va a sfiorare le zone grigie del regolamento, a sottoporre alla FIA preventivamente tale soluzione (che regolarmente viene respinta)? Perchè non ci proviamo anche noi? Ci si fa 2-3 gran premi da missile e poi, in caso di controlli tutto torna alla normalità… tanto la retroattività di sanzioni e punizioni sembra cosa ignota alla FIA.

      • Caribbean Black

        Ti sbagli di grosso Ilo, fidati ciecamente….lo segui da troppo tempo, mentre io lo conosco da 2 anni e mezzo sul web, ancor prima che arrivasse qui su blogf1 e commentava su un’altro bog quotidianamente.

        Ho scritto un post, ma non so perchè, è andato in moderazione….e dubito fortemente che passerà, visto che è un’off topic che parla degli atteggiamenti e comportamente di Zio Ture.

        Zio Ture, è uno degli utenti meno obiettivi del blog, e questo, lo ha dimostrato ampiamente gia dalla passata stagione, quando è approdato sul blog per la prima volta.

        Ha competenze, anche se non eccellenti, ma cmq conosce la materia meglio di molti di noi profani, ma fin troppo spesso, si avvalora di questa sua proprietà culturale, per fare disinformazione totale.

        Te lo assicuro…è quanto di meno obbiettivo abbia mai letto da quando frequento il blog.

  • Intanto anche la Williams ha portato una nuova configurazione degli scarichi(effetto Coanda)…
    http: // 2.bp.blogspot.com /-87nxN2Kig_8 /UG2-l1XiUzI /AAAAAAAACJI /Yfiwtr7Urh4 /s1600/Williams_1. jpg

  • Intanto McLaren e Red Bull hanno passato le verifiche, ora bando alle ciance domani la pista ci dirà la verità(forse)…Forza Ferrari sempre e Cmq!!!!!!!!!

  • tu continua pure a fare il newey del blog dove molti ti danno retta senza capire nemmeno quello che stai dicendo…io non vedo l ora di parlare delle prove libere di domani..il resto mi interessa poco

    • sai che risate se la ferrari si ribecca 8 DECIMI …..

    • Io non vedo l’ora di seguire la prove libere per trovare novità in tutte le monoposto dalla HRT alla Ferrari, perche’ le libere non dicono niente, anzi quelle sono le vere chicchere da BAR, quando non si conosce nemmeno il carico di carburante e il lavoro di ogni singolo team.
      Io giudico le prestazioni sono in qualifica e gara.
      Per il resto per oggi ho chiuso…. con l’argomento.

  • caro zio ture invece preferisco parlare di cose concrete..non di chiacchere da bar…detto questo non ho alcune intenzione di imbattermi in delle discussioni che non portano a niente…pensa cio che vuoi..non mi importa

  • comunque seguendo il ragionamento che fanno in molti il titolo 2010 lo dovevano dare alla mclaren perche red bull e ferrari con l alettone anteriore che dondolava fino a terra hanno corso con una macchina irregolare…ci vuole sempre coerenza nella vita.

  • il regolamento è talmente complesso che o siete tutti ingegneri di alto livello oppure bisogna andarci piano con certe spiegazioni semplicistiche.

    • Preferisco parlare 1000 volte di tecnica, rispetto ad esempio alla scelta di Hamilton di correre per la mercedes, delle offerte uguali di quanto guadagnerà … ecc sparse in tutti gli articoli che non c’entrano niente di niente, con l’argomento principale .
      Ci sara’ qualcuno a cui non frega di tutti i retroscena, per me la notizie del passaggio di Hamilton è gia’ vecchia e non suscita piu’ nessun interesse, se non la noia piu’ assoluta, Hamilton come lady d.

      Ci andiamo piano o forte intanto, nella mia profonda ignoranza e nelle ” Stronzate ” che avrei scritto … nelle sparate che ho detto ieri, oggi la FIA mi ha dato in parte ragione.

      E’ incredibile come tutti i tifosi della MClaren cerchino in tutti i modi di ridimensionare, nascondere la realta’. Non possiamo parlarne perche’ siamo stolti e ignoranti… rischiando di fare figuracce ah ah ah

      Caribben ha scritto che scrivo stronzate e un secondo dopo ha riportato le stesse identiche cose che ho scritto.. insomma anche lui scrive STRONZATE !!!
      La vostra tecnica per difendere l’indifendibile è ridicola.
      La figuraccia l’avete fatta voi Secondo me al di la’ di come andrà’ a finire la gara. Per il semplice fatto che gli argomenti tirati fuori hanno un riscontro con la Realtà con il cambio di regolamento.

    • Io dico soltanto che la se la Fia non ha riscontrato irregolarità, perchè dopo poche ore ha bisogno di modificare-implementare un articolo del regolamento?
      A pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!