GP Giappone 2012, Libere 1: McLaren al comando

5 ottobre 2012 04:56 Scritto da: Davide Reinato

La prima sessione di prove libere sul circuito di Suzuka è appena terminata. Come sempre, i 90 minuti di apertura del weekend sono stati utilizzati dai team come dei veri e propri test per nuovi componenti, rendendo criptici i veri valori in campo.

Al termine, le due McLaren di Button e Hamilton hanno chiuso rispettivamente in prima e seconda posizione, precedendo la Red Bull di Mark Webber. Quarto tempo per Nico Rosberg, a cinque decimi dalla vetta. Il tedesco della Mercedes ha avuto un problema tecnico a pochi minuti dalla fine che lo ha costretto a fermarsi anzitempo. Quinto crono per Schumacher, che inizia così il suo ultimo weekend in Giappone. Sesto Kobayashi, più agguerrito che mai davanti al pubblico di casa, con una Sauber pronta a riscattare le brutte prestazioni viste a Singapore.

La Ferrari soffre ancora la mancanza di carico. Massa lamenta un sottosterzo marcato praticamente in ogni punto della pista, mentre Alonso ha evidenziato come la F2012 sia piuttosto nervosa, presentando delle volte sovrasterzo e sottosterzo nelle varie fasi di curvatura. Felipe ha chiuso settimo, Fernando undicesimo.

Ha lavorato nell’ombra la Lotus, con Raikkonen e Grosjean in tredicesima e quattordicesima posizione. Non sorprende il diciassettimo tempo di Vettel, tenendo conto dei programmi delle squadre che non tengono molto in considerazione il cronometro.

Nessun grande errore da segnalare: un lungo di Schumacher alla Degner e una manovra simile di Grosjean alla Spoon, ma a parte delle sbavature tutto è andato liscio.

GP GIAPPONE 2012 – RISULTATI LIBERE 1

POS  PILOTA                TEAM                  TEMPO      GAP      GIRI
 1.  Jenson Button         McLaren-Mercedes      1m34.507s            20
 2.  Lewis Hamilton        McLaren-Mercedes      1m34.740s  + 0.233   26
 3.  Mark Webber           Red Bull-Renault      1m34.856s  + 0.349   24
 4.  Nico Rosberg          Mercedes              1m35.059s  + 0.552   18
 5.  Michael Schumacher    Mercedes              1m35.112s  + 0.615   20
 6.  Kamui Kobayashi       Sauber-Ferrari        1m35.199s  + 0.692   27
 7.  Felipe Massa          Ferrari               1m35.283s  + 0.776   24
 8.  Paul di Resta         Force India-Mercedes  1m35.299s  + 0.792   18
 9.  Nico Hulkenberg       Force India-Mercedes  1m35.474s  + 0.967   22
10.  Pastor Maldonado      Williams-Renault      1m35.478s  + 0.971   24
11.  Fernando Alonso       Ferrari               1m35.484s  + 0.977   26
12.  Sergio Perez          Sauber-Ferrari        1m35.584s  + 1.077   24
13.  Kimi Raikkonen        Lotus-Renault         1m35.691s  + 1.184   22
14.  Romain Grosjean       Lotus-Renault         1m35.724s  + 1.217   21
15.  Daniel Ricciardo      Toro Rosso-Ferrari    1m36.123s  + 1.616   19
16.  Jean-Eric Vergne      Toro Rosso-Ferrari    1m36.222s  + 1.715   25
17.  Sebastian Vettel      Red Bull-Renault      1m36.366s  + 1.859   23
18.  Valterri Bottas       Williams-Renault      1m36.389s  + 1.882   24
19.  Timo Glock            Marussia-Cosworth     1m37.716s  + 3.209   17 
20.  Vitaly Petrov         Caterham-Renault      1m38.295s  + 3.788   23
21.  Charles Pic           Marussia-Cosworth     1m38.616s  + 4.109   25
22.  Narain Karthikeyan    HRT-Cosworth          1m39.043s  + 4.536   25
23.  Giedo van der Garde   Caterham-Renault      1m39.374s  + 4.867   22
24.  Pedro de la Rosa      HRT-Cosworth          1m39.688s  + 5.181   19

 

3 Commenti

  • io spero che pure la ferrari abbia un alettone flessibile.ma dato che ci sono i controlli,penso che ne mclaren,ne red bull lo stiano usando.forse hanno trovato qualcosa di meglio per andare così forte da subito.

    • Secondo me semplicemente non c’è mai stato niente di irregolare, o meglio niente di irregolare rivelabile dai test statici. Per come la vedo io potrebbe flettersi più del consentito solo sotto l’effetto di carichi dinamici… ma non è detto che sia così! Le ali flessibili stanno diventando una sorta di ossessione per qualcuno.

      • Hai ragione, forse sta diventando l’incubo per chi sa di non poter spremere di più dalla propria monoposto. Sono tifoso della McLaren ma Alonso deve stringere i denti perchè nessuno più di lui merita questo titolo mondiale per velocità, costanza e visione di gara.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!