Ferrari a due facce a Suzuka: Massa 2°, Alonso fuori!

7 ottobre 2012 11:16 Scritto da: Giacomo Rauli

Un GP clamoroso quello della Ferrari, a due facce. In soli 53 giri, a Maranello hanno potuto capire che non sarà più abbastanza tentare di marcare a uomo l’avversario di turno per il Mondiale Piloti. E da oggi, probabilmente, Alonso non sarà più solo: Massa ha terminato secondo, dopo una grande gara guidata a gran ritmo, secondo solo al vincitore Vettel.

Ora non è più tempo di arroccarsi, è tempo di attaccare. Non c’è più margine da difendere, c’è solo da dare il meglio per fare “un punto in più degli altri“. Parola di Fernando Alonso, finito fuori subito, alla primissima curva del GP nipponico, a causa di un contatto tra la sua Pirelli posteriore sinistra e l’alettone anteriore della Lotus E20 di Kimi Raikkonen.

Un conto evidentemente ancora aperto, quello tra l’asturiano e le monoposto nero-oro: a Spa ricordiamo la furiosa carambola al via, innescata dall’altro alfiere Lotus, Grosjean, la quale significò ritiro per Alonso – proprio come oggi – alla prima curva.

Ora i punti di vantaggio su Vettel, dominatore a Suzuka, sono solo 4. Quattro punti che però tengono ancora a galla le speranze mondiali di Fernando, il quale ha subito lasciato il tracciato nipponico, non prima di aver dichiarato ai microfoni Rai:Nulla è perduto. Ora dobbiamo attaccare, non possiamo più attendere. Di certo è stato un weekend molto sfortunato, così come quello di Spa. Ma se stavolta è toccato a noi, è possibile tocchi anche ad altri nei prossimi appuntamenti. Inizia un mini campionato di cinque gare, dove dovremo fare un punto più di tutti gli altri. Noi dobbiamo crederci ed iniziare a rifare punti pesanti da domenica prossima, in Corea“.

L’altra faccia della medaglia, è quella sorridente di Felipe Massa, tornato sul podio dopo ben trentacinque gare consecutive di digiuno. Una corsa oculata e ben studiata quella del brasiliano, che gli ha fruttato un gran secondo posto, con un ottimo passo gara, soprattutto nello stint centrale, con gli pneumatici Hard.

Scattato dalla decima posizione, Massa, è partito benissimo, riuscendo a guadagnare ben sei posizioni ed a conquistare il quarto posto, dietro a Vettel, Kobayashi e Button. Al primo rifornimento ecco la gran mossa del box Ferrari che ha permesso a Felipe di rientrare al secondo posto, sopravanzando il giapponese e l’inglese di Frome.

Al sorpasso avvenuto grazie alla strategia box, Felipe ha risposto con un ottimo ritmo mantenuto, secondo solo a quello di Vettel, in fuga solitaria verso la vittoria. Felipe, finalmente, è sembrato quello del 2008, ovvero il pilota in grado di competere per le primissime posizioni con convinzione e velocità sufficiente per aspirare ad essere protagonista.

E’ stata una bella gara, bello essere tornato sul podio. L’atmosfera qui è fantastica ed è stata una buona gara per me. Mi spiace per Fernando, speriamo di poter fare ancora meglio domenica prossima e cercare di competere per entrambi i titoli“, ha detto Massa a fine GP.

Tra una settimana, in Ferrari, si attendono conferme e reazioni: conferme da parte di Felipe, in forma come non mai da due anni a questa parte e reazioni sotto il profilo tecnico. Ci vorrà davvero qualcosa di più per poter affrontare questa RB8 che è tornata ad indossare le ali.

 

50 Commenti

  • In questi giorni mi è sorto un dubbio riguardo la facilità della RB di portare aggiornamenti perfettamente funzionanti da subito:/non voglio insinuare niente con questo è solo un mio pensiero ma secondo me la RB ha una pista privata al coperto in qualche parte del mondo…troppo facile portare aggiornamenti che funzionino da subito mentre gli altri arrancano il venerdi!!!

  • alexander brandner

    Son tre anni, per quanto ne possiamo sapere noi, che la galleria del vento di Maranello fa acqua… Son tre anni che Alonso è in Ferrari e spinge come un matto.
    Non sono bastati tre anni per capire che il comparto aerodinamico deve diventare il fulcro per la progettazione e sviluppo di questa F1? Adesso chiudono la galleria del vento per aggiornarla: era ora. Intanto continuano con quella Toyota in Gemania insieme alla McLaren… Mi viene in mente l’antenna tecnologica di Barnard che mandava i progetti delle monoposto dall’Inghilterra a Maranello via fax… Ma è una questione di budget ? E’ una politica al risparmio voluta da Marchionne ? Questa Ferrari è inspiegabile.
    Attenzione a non macchiare la carriera di Alonso!!!

  • Alonso ha detto che per l’india ci saranno grosse novità sulla ferrari..speriamo bene

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!