McLaren, gara opaca: fuori dal podio a Suzuka

7 ottobre 2012 11:35 Scritto da: Valeria Mezzanotte

“Abbiamo il potenziale per vincere sei gare” diceva Martin Whitmarsh due settimane fa. Ma nella gara di Suzuka, primo di questi sei GP finali del 2012, non c’è neanche una McLaren sul podio: complici le brutte posizioni di partenza, ma anche un passo gara che non è stato dei migliori.

Già, perché nonostante l’ottava piazza iniziale, Jenson Button riesce a balzare subito in terza posizione, grazie ad un ottimo scatto ed ai guai di Webber e Alonso. Fin dal primo stint, però, l’inglese sente che qualcosa non va: Ho faticato a trovare un buon passo gara, e ci siamo dovuti fermare abbastanza presto, poi mi sono trovato nel traffico”. Per tutta la gara, infatti, il ritmo della sua vettura è inferiore a quello di Sebastian Vettel e in qualche giro anche alla Ferrari superstite di Felipe Massa. I tifosi McLaren si sentono raggelare quando Button si lamenta in radio di un problema al cambio nuovo di zecca, ma sembra essere un semplice falso allarme dovuto al guasto di alcuni sensori. Tant’è che il Campione del Mondo 2009 prosegue, provando ad agguantare un podio battendo Kobayashi in strategia. L’impresa non gli riesce, però, e pur portandosi negli scarichi del giapponese dando il massimo negli ultimi sette giri, resta fuori dal podio.

“È stata una bella gara, ma non perfetta” commenta Jenson. Oggi tutti hanno preso punti al leader Alonso, ma questo non lo fa sorridere: “Il Campionato non si apre molto per me, sono ancora parecchi punti indietro”. Soprattutto considerando che la RB8, adesso, sembra davvero essersi messa le ali: “La Red Bull è stata molto forte ed oggi non avevamo il loro passo, piuttosto andavamo come le Sauber e le Ferrari. Non so come andrà in Corea, speriamo che questo loro dominio non diventi la norma”

Lewis Hamilton aveva detto già ieri che la gara, con il set-up sballato impostato ieri prima delle qualifiche, non si preannunciava rosea. Ed infatti non ci sono state sorprese: l’anglocaraibico non è mai sembrato in gara, girando sempre più lento del compagno di squadra. Nonostante questo è riuscito a rendersi protagonista di alcuni dei (pochi) interessanti episodi della corsa. Risalito di due posizioni dopo la partenza, viene superato al sesto giro da Perez all’hairpin, facendosi cogliere forse di sorpresa e lasciando totalmente scoperto l’interno della curva. La stessa identica situazione si ripresenta al giro 19, quando dopo la prima sosta Hamilton era riuscito a sopravanzare nuovamente il messicano. Ma stavolta Perez con una manovra azzardata tenta un approccio all’esterno, spingendo decisamente troppo e andando fuori pista, autoeliminandosi dalla gara. Al giro 33 il vero episodio mozzafiato della gara, quando Lewis esce dai box dopo la sua seconda sosta e si ritrova dietro un Kimi Raikkonen che non ci sta proprio a lasciargli la posizione. I due arrivano quasi al contatto, ma nonostante questo Hamilton, all’interno, riesce ad avere la meglio. Un duello che ha fatto trattenere il respiro a molti, e che fa sorridere l’anglocaraibico: “È stata una bella battaglia. Tra me e Kimi c’è una lunga storia… lui è molto corretto, un pilota fantastico”.

C’è chi pensa che Lewis abbia la mente già in Mercedes, soprattutto dopo la qualifica opaca di ieri. Ma lui ci tiene a specificare che fa sempre il massimo, anche quando la macchina non si comporta come vorrebbe: La macchina è migliorata nel corso della gara, ma sono accadute cose che non riesco a spiegarmi. Comunque ho fatto del mio meglio fino alla fine”. E, per la cronaca, la McLaren ha tenuto a specificare che l’assetto poi rivelatosi fallimentare non è stato scelto da altri se non dal pilota.

Una gara storta, insomma, e se Hamilton ha guadagnato 10 punti su Alonso, ne ha persi 15 da Vettel. Ma lui non si arrende, anche perché sa che, nonostante quest’intoppo, la MP4-27 ha dimostrato più volte, ultimamente, di potersi comportare bene. Il che è più di quanto possa dire qualcun altro: La Red Bull? Penso che tutti debbano essere preoccupati dal loro ritmo, e in Corea saranno forti. Ma credo che Fernando sia più preoccupato di me….

28 Commenti

  • Cisco_wheels

    Ciao a tutti… casualmente ho notato su twitter che Jenson Button non è più un follower di Lewis Hamilton.
    Hamilton ha quindi postato un tweet dicendo che è rimasto male dall’atteggiamento del suo compagno di squadra. Dice che sono ancora compagni di squadra e che lui darà tutto per la Mclaren fino al brasile.
    Detto questo, prima dell’annuncio del suo passaggio in Mercedes, ero convinto (da ferrarista) che sarebbe stato lui la minaccia più grande per Alonso. E’ evidente che adesso la situazione si è ribaltata. Non faranno mai vincere Hamilton! Piuttosto provano con jenson a conquistare più punti possibile, ma Hamilton è fuori dai giochi.
    Non sarà più coinvolto negli sviluppi e non avrà più voce in merito alla vettura.

    Ogni scelta ha delle conseguenze, è inevitabile.

    Saluti!

    • Button con quel suo sorrisetto è in effetti un giuda, ieri ho tifato per Kobayashi affinchè non facesse passare il belloccio della McLaren.
      Vedremo cosa farà il prossimo anno da 1^ guida in McLaren …..

    • Sempre piu convinto che lewis se ne sia andato quasi unicamente per i soldi (e i 1000 vizi che riceverà in piu da mamma mercedes), facendo passare la squadra come “marciona” e accampando inverosimili pretesti come la questione presuntuosa dei trofei…Cmq, Button penso sia libero di fare quello che vuole, almeno ha avuto il coraggio di far capire a lewis quello che pensa, e se un pò tutta la squadra lo sta pian piano abbandonando, forse un motivo ci sarà…o in mclaren son tutti stron*i e con le fette di prosciutto sugli occhi?

  • Quello che è certo è il fatto che in McLaren dovrà necessariamente cambiare qualcosa per aspirare a vincere il Titolo.
    E’ da troppe stagioni che puntualmente si verificano sempre i soliti errori.
    Ripeto sè in 13 anni si è vinto 1 solo Titolo Piloti e nessuna addirittura nei Costruttori, un motivo ci deve essere per forza.
    Non è un problema di mezzi, sia chiaro, visto che McLaren è la Scuderia forse meglio attrezzata e basta guardare lo spendito MCLAREN Technology Centre per rendersene conto, ma di uomini.
    Insomma come vi spiegate la fuga di “cervelli” da Woking nell’ultimo anno ?
    Gente come John Iley ad esempio ha preferito lasciare la McLaren per andare alla Caterham !!!
    Strano no ?!!!
    Fry, Furbatto, Darekar, Veloudis sono alcuni degli uomini andati via nell’ultimo anno perchè secondo voi ?
    Magari per lo stesso motivo per cui andò via un Certo Newey stanco dei metodi “soffocanti” e “militareschi” della McLaren e del suo padrone Ron Dennis.
    E sè fosse questo anche il motivo della partenza di Lewis Hamilton ?
    Lewis ha dichiarato recentemente: “Voglio misurarmi in un’ambiente diverso dalla McLaren”.

    • Sarà….ma io continuo a pensare che hamilton al 90% se n’è andato per i soldi (tantissimi soldi) e la fama…;-)

    • Da quello che mi ricordo io Newey fu cacciato a pedate, dopo il flop della mclaren che non vide mai la luce dopo un lunghissimo e costosissimo sviluppo.

      Quando fu cacciato via dalla Mclaren non fu manco considerato dagli avversari tanto che approdo’ in un team di secondo piano quale era la RBR in quegli anni.
      Ricordo bene che nessuno voleva piu’ scommettere su Newey. Da notare che la MClaren lo caccio’ dopo anche i deludenti risultati deludenti di altre stagioni, per la verita’ ricordo che i tifosi della MClaren lo trattavano esattamente come John tratta Tombazis.

      Secondo me Hamilton ha lasciato la MClaren per un fatto puramente economico, non solo per il suo contratto anche perche’ senza Vodafone e senza la Mercedes che gia’ da un anno non supporta economicamente piu’ la squadra potrebbe indebolirsi. In altre parole quando la nave prende acqua i topi scappano…
      Vedremo se lucozade potra’ sostituire Vodafone con gli stessi soldi, io ho i miei dubbi.

      • glaxo smith kline o cm diavolo si scriva!! 😀 cmq la telmex ha detto ke sta alla sauber ma poi stiamo a vedere cm si evolvera la situazione! :)

      • Glaxo è la lucozade di cui avevo gia’ parlato.
        Infatti lucozade è una marca di bibite energetiche di proprietà Glaxo.
        Adesso sull’alettone della Mclaren c’è gia’ questo sponsor sotto forma di maxmuscle sempre glaxo/lucozade.
        Secondo me non basta, prima la Mclaren aveva anche i soldini della Mercedes.

      • Zio ture la McLaren secondo te perchè ha ingaggiato Perez ?
        La Telmex dal 2014 prenderà molto probabilmente il posto della Vodafone come Main sponsor del Team McLaren.
        Insomma adesso si chiama Vodafone McLaren Mercedes tra qualche anno sarà Telmex McLaren Mercedes.

  • La gestione della McLaren non la capirò mai appieno, ho visto decisamente poco supporto ad Hamilton in questo weekend.
    E quella nota nel comunicato stampa “Lewis Hamilton ha deciso personalmente di optare per un assetto non pagante per la pista di Suzuka”, mamma mia…
    Ci son 125 punti ancora a disposizione, e una macchina super: vogliamo tagliarci i co***ni per far dispetto alla moglie, o si prova a vincerlo dando pieno supporto ad Hamilton, e poi a fine 2012 grazie a tutti e ognuno per la sua strada?
    Briatore non fu così scemo nel 2006 con un Alonso che aveva già firmato a inizio anno per McLaren in chiave 2007, e gli dette supporto totale, vincendo.

    Forse il limite McLaren è proprio questo: una gestione troppo cervellotica e bizzarra della squadra, che finisce per dissipare un potenziale tecnico gigantesco.
    Ed è anche per questo, credo, che Hamilton ha optato per la Mercedes.

    • scs tu sei un tifoso del pilota ma nn iniziare a dire questo o quello sulla mclaren xk e stata proprio questa a rendere grande hamilton!!!e stato questo team ke li ha dato la possibilita di andare contro alonso ke era bicampione del mondo e hamilton solo un esordiente!! oggi cosa doveva fare secondo te!?!?dire a jenson rallenta cosi passa hamilton??? se guardi hamilton nm era a un sec da jenson ma di un bel po! e poi x due punti loro avrebbero dovuto togliere a jenson la possibilita di prendere koba x il podio!?!qui si tratta di dare fiducia al pilota ke il prossimo anno sara con noi! spero di essere stato chiaro.

    • in effetti il comunicato della mclaren perchè è stato inopportuno visto che è stato lewis per primo ad assumersi tutte le colpe del setup sbagliato,non c’era bisogno del comunicato a mio parere.

      • Il comunicato McLaren è stato inopportuno quanto inutile, soprattutto in virtù del fatto che Lewis si era assunto tutta la responsabilità per la scelta dell’assetto, comunque ormai siamo ai titoli di coda…..

  • casomai hamilton ha mollato dopo il k.o devastante di singapore…un colpo che avrebbe distrutto anche un toro

  • iceman-1987

    credo proprio che hamilton abbia mollato mentalmente e ormai dopo singapore e dopo l’annuncio con la mercedes nn creda più al titolo

  • certo è che se prima di singapore ero molto speranzoso e fiducioso sul titolo costruttori,ora che siamo a -41 contro questa redbull mi sono quasi rassegnato.

    • Come volevasi dimostrare, McLaren eterna incompiuta, un motivo ci sarà sè in 12 anni vinci 1 solo Titolo Piloti e nessuno costruttori.

      • io lo dico già da tempo e vedrete il prossimo anno…

      • ma quello ke ha dimostrato perez mi sa ke andremmo abbastanza bn!!:) credevo ke nn avesse tanta grinta ma oggi lo ha dimostrato!! e poi nn venite a dire ke sara il prossimo montoya xk se la mettiamo csi potrebbe essere il nuovo fangio!!:) ps.nn lo hai detto tu ma volevo dirlo xk ho gia letto post di utenti ke dicevano ke era il nuovo montoya!!

  • Guardando questa prestazione mi viene il dubbio che utilizzassero veramente l’ala anteriore inclinabile… una specie di DRS all’anteriore ehehe
    Quando mai Button che non riesce a gestire le gomme!

    E di nuovo ai pit-stop l’incertezza del meccanico con la pistola per le gomme. Mah!

    Se la McLaren avesse avuto quest’anno il cinismo che hanno RedBull o Alonso, allora Hamilton sarebbe stato campione già oggi.

    Peccato perchè a me piace molto Hamilton come pilota.
    Ma Perez riuscirà a dare delle soddisfazioni alla McLaren. Forse il primo anno farà qualche errore di troppo, ma è da tenere sott’occhio.

  • comunque la delusione del weekend è soprattutto hamilton per l’errore di ieri che l’ha tolto dalla lotta per il podio,ma la delusione di oggi,intendo della gara in sè è di button.
    mentre hamilton,ripeto a causa dell’errore tattico di ieri,ottiene il massimo possibile arrivando al quinto posto che è un brodino,button in teoria aveva tutte le chance per puntare più in alto spratutto dopo la prima curva quando si è ritrovato terzo dietro koba.in quel momento ho pensato,lui ha l’assetto buono,venerdì e sabato andava forte non quanto vettel ma comunque forte,ora l’obiettivo è il secondo posto.invece il suo ritmo è stato scarso,non ha mai veramente attaccato il giapponese e pure massa andava meglio.

    se per hamilton si sa il motivo della scarsa performance mi chiedo quale sia stato il motivo per lo scarso rendimento in gara di button,fermo restando che qui la mclaren era inferiore alla redbull.

  • Ormai è una questione tra Vettel-Alonso il campionato! La Mclaren non ha sfruttato a pieno il suo potenziale quando era la migliore e ora si ritrova a rincorrere! Ormai Hamilton sembra proprio scoraggiato!

  • Mi sa che sarà piu difficile recuperarne 38 a Vettel…

  • in realta hamilton con quel si deve preoccupare fernando dice chiaramente che il mondiale non è piu affar suo…è impossibile pensare di recuperare 42 punti su alonso.

  • Speriamo in un pronta reazione, bisogna onorare fino in fondo questo campionato!!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!