Grosjean: “So i rischi che corriamo. Non sono stupido”

11 ottobre 2012 16:13 Scritto da: Giacomo Rauli

A Yeongam, nella tradizionale conferenza stampa del giovedì che precede il weekend di ogni Gran Premio, Romain Grosjean è tornato a parlare dell’incidente (l’ennesimo) alla prima curva della gara disputata a Suzuka la scorsa domenica, che ha coinvolto il pilota francese stesso ed ha rovinato la gara all’australiano della Red Bull, Mark Webber.

Dopo le consuete domande riguardanti le aspettative sull’imminente GP, ecco quella riguardante il contatto con Webber, alla quale il francese di casa Lotus ha risposto così:Mark è venuto a trovarmi dopo il GP ed ho visto quanto fosse abbattuto. L’unica cosa che posso fare ora è chiedere nuovamente scusa, perchè so benissimo d’aver sbagliato. Devo lavorare su di me per evitare di fare ancora errori del genere. Sarà un processo lungo, i risultati non verranno da un giorno all’altro ma mi impegnerò per evitare cose del genere. Non sono stupido e infatti, ripeto, mi spiace molto e sono consapevole dei rischi che corriamo ad ogni GP“.

Proprio Webber, che aveva dichiarato nel post gara nipponico: “Grosjean? avrebbe proprio bisogno di una bella vacanza. Evidentemente la squalifica di Monza non è servita“, era presente alla conferenza in questione e, a riguardo dell’incidente di domenica scorsa, ha tenuto a precisare:Sono a posto. Sono andato a trovare Romain, abbiamo discusso a proporito del contatto al via di Suzuka e ci siamo chiariti. Sono soddisfatto“.

Dopo le polemiche post Suzuka, tutto sembra sia tornato alla normalità, quantomeno nei rapporti tra i protagonisti del crash nipponico. Ora Grosjean dovrà veramente dar dimostrazione a tutto il Circus del suo cambiamento, dell’oculatezza che va cercando da qualche GP a questa parte. Prima che sia troppo tardi.

 

17 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!