La FIA, per il 2013, non vieterà il DDRS passivo!

12 ottobre 2012 15:10 Scritto da: Giacomo Rauli

L’indiscrezione dell’ultima ora, se confermata, avrebbe dell’incredibile.

La FIA, dopo aver bandito per il 2013 il DDRS (portato in pista ultimamente anche da Red Bull e Ferrari), avrebbe concesso l’utilizzo di un sistema simile ma totalmente “passivo”, come quello che Mercedes e Lotus stanno provando in ogni sessione di libere dei GP.

Giorgio Piola, su Omnicorse.it, ha rivelato che per la prossima stagione, un sistema DDRS “passivo” sarebbe accettato e non vietato dal regolamento. Stiamo parlando dei dispositivi che Mercedes e Lotus stanno provando nelle libere di qualche GP a questa parte e non di quello proposto per questi ultimi appuntamenti da Red Bull, che sarebbe vietato la prossima stagione.

L’intenzione della Federazione sarebbe quella di evitare che il congegno possa avere un secondo fine, mentre non porrebbe veti se il dispositivo fosse totalmente passivo. Mercedes, come detto, si sta muovendo proprio su questa strada. Il team di Brackley non porterà affatto questa soluzione in gara in questo 2012 ma la starebbe mettendo a punto per la prossima stagione.

Rosberg e Schumi, per ora, si lamentano dell’instabilità che questo dispositivo genera sulla W03, perchè ancora non a punto. Il team diretto da Brawn però, è abbastanza certo di poter risolvere il problema entro l’inizio della prossima stagione, quando il DDRS passivo sarà probabilmente uno dei punti di forza della futura W04.

Sugli stessi passi di Mercedes si muove anche Lotus. Il dispositivo in questione verrà provato solo nei turni di prove libere del venerdì, per poter essere messo a punto e sfruttato al meglio la prossima stagione.

 

6 Commenti

  • Ancora una volta gran coerenza della Fia, con definitiva pace per chi crede che si vogliono tagliare i costi.
    Tra l’altro credo proprio che alla fine della prossima estate, dopo il proliferare di soluzioni esasperate e tremendamente costose, inerenti questo dispositivo, sarà vietato per il futuro.
    Però i test in pista sono costosi.

  • Un occasione persa … Dovevano vietare sia gli scarichi Coanda, sia quest’affare, così che le squadre non spendessero cifre folli in questi sistemi … Avremmo visto molto più equilibrio in griglia!

  • ecco, mi sembrava troppo strano veder esordire sistemi del genere a 5 gp dal termine della stagione. Evidentemente la cosa era + che risaputa.

  • E’ il primo segno di un cambiamento di approccio tecnico in Mercedes ?
    La Mercedes del prossimo anno sarà la 1^ della triade Bell-Willis-Costa coadiuvati da Mike Elliott ex Lotus che guarda caso stà sviluppando un sistema simile, una semplice coincidenza ?…..

  • E’ una buonissima notizia per la Mercedes.
    Arriva la conferma che in Mercedes stanno già lavorando in vista della prossima stagione.
    La Mercedes ha girato questa mattina con una versione del Super DRS che non entra in funzione quando si apre il flap dell’ala posteriore, ma con un convertitore aerodinamico che ad una certa portata di flusso indirizza l’aria sotto il profilo principale.
    La squadra di Brackley non ha alcuna intenzione di adottare questa soluzione durante i Gp di quest’anno, ma si limiterà a portare avanti la messa a punto del sistema in vista di un utilizzo più estremo sulla monoposto del prossimo anno.
    I piloti per ora si lamentano che il Super DRS non ha un funzionamento certo: si attiva all’improvviso quando meno se lo aspettano e genera delle reazioni imprevedibili sulla F1 W03, ma i tecnici sono sicuri di riuscire a trovare il bandolo della matassa per la prossima stagione.

    Il sistema Mercedes ricordiamo non sarà bandito dal prossimo anno perchè non sfrutta l’attivazione dell’ala mobile.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!