Sauber ai margini della top ten: Perez 12°, Kobayashi 13°

13 ottobre 2012 12:52 Scritto da: Ilaria Della Pepa

Le qualifiche del GP di Corea vedono la Sauber leggermente più indietro rispetto a quanto fatto vedere in Giappone, con entrambi i piloti fuori dalla top ten. Sergio Perez e Kamui Kobayashi si classificano 12esimo e 13esimo rispettivamente, saltando entrambi l’ultima parte la sfida della top ten.

A rallentare le ultime fasi del Q2 di entrambi i piloti sarebbero state le bandiere gialle sventolate nelle ultime curve della pista coreana: un imprevisto che ha sottratto qualche decimo, ma che comunque non ha sconvolto troppo quella che era la condizione generale delle due C31.

La scuderia svizzera raccoglie infatti un risultato non perfetto, arrivando da Suzuka con qualche speranza in più, ma non è da sottovalutare (come dichiarano gli stessi piloti), la possibilità di avere a disposizione un numero maggiore si supersoft su cui poter fare strategia.

La parola ai piloti, con il loro punto della situazione.

Per Sergio Perezè stato un peccato non raggiungere la Q3” e per domani dichiara: “Nonostante il rallentamento in Q2 per le bandiere gialle, domani avremo delle gomme morbide in più. Sarà una gara interessante,  soprattutto se penso che nelle libere non ho potuto lavorare tanto sui long run come avrei voluto“.

Kamui Kobayashi, reduce dallo splendido podio di appena una settimana fa a Suzuka, è un po’ deluso: “Potevo guadagnare almeno 5 decimi se non ci fossero state le bandiere gialle nel finale del Q2, anche perchè avevamo sensibilmente migliorato la nostra vettura. Nel Q1 ho avuto qualche problema di sovrasterzo, ma siamo riusciti a sistemare tutto”. Ma domani c’è una gara, lunga e imprevedibile: “Non sono contentissimo della mia qualifica ma domani la corsa è lunga, su questa pista si può sorpassare e tutto può accadere“.

Al suo primo weekend di gara da Team Principal, Monisha Kaltenborn commenta: “Abbiamo dimostrato di essere consistenti con una gran bella prestazione oggi, ma le bandiere gialle all’ultima curva del Q2 hanno rallentato entrambi i nostri piloti purtroppo. Ma non è un risultato negativo, e sulla base di quanto fatto nelle libere del venerdì, sono fiduciosa per la gara di domani“.

Conclude Giampaolo Dall’Ara, Capo Ingegneri di Pista: “Senza dubbio oggi siamo stati un po’ penalizzati dalle bandiere gialle. Considerando però i piccoli problemi avuti ieri nelle libere, oggi siamo stati in grado di migliorare ampiamente la situazione e i nostri piloti sono stati entrambi molto forti. Sono convinto che la prestazione della nostra vettura può essere ancora migliore di quanto visto in qualifica, e quindi per domani possiamo di sicuro migliorarci“.

1 Commento

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!