Doppietta RB in Corea, Vettel vola in testa al Mondiale

14 ottobre 2012 10:17 Scritto da: Giacomo Rauli

No, non c’è stata storia. Sebastian Vettel ha conquistato il Gran Premio di Sud Corea, a Yeongam, ed ha strappato la leadership del mondiale piloti a Fernando Alonso.

Una vittoria perentoria quella del tedesco, la quarta in stagione e la terza consecutiva dopo quella ottenuta a Singapore e una settimana fa a Suzuka e, proprio come nella gara giapponese, anche qui Vettel ha dominato la gara dall’inizio alla fine, senza mai concedere un solo giro in testa ai suoi inseguitori.

La gara, Seb, l’ha vinta in partenza, con il sorpasso tutto cuore (od “a tutto KERS”) sul poleman e compagno di team Mark Webber, bruciato subito alla prima curva. Dalla partenza in poi non c’è stata storia. Nessuno infatti è riuscito anche solo ad impensierire minimamente il tedesco di Heppenheim.

Una gara perfetta insomma, solo con un piccolo timore sorto al 43° giro. Dai box, infatti, è stato cominicato a Vettel:Seb, devi assolutamente gestire gli pneumatici perchè hai un degrado molto accentuato, soprattutto all’anteriore destra“. E ancora, al 53°e terzultimo giro:Sebastian, davvero, vai piano che sei sulle tele…“. Seb ha eseguito e portato a casa il quarto trionfo personale della stagione.

E’ stato fantastico, sono felicissimoha esordito il due volte campione del mondo.Gara fantastica. Dovevo partire bene anche se partivo dalla parte sporca della pista. Sono riuscito a passare Mark ma avevo paura mi ripassasse causa il rettilineo successivo alla prima curva, molto lungo. La gara è stata perfetta, ho spinto quando dovevo e ho controllato verso la fine. Devo ringraziare tutti. ho fatto un piccolo errore solo quando ho spiattellato il pneumatico anteriore destro ma abbiamo gestito bene il tutto. Grande!“.

Sarà dura ma le corse sono così. Il campionato è altalenante e dobbiamo dare il massimo per cercare di stare in testa sino alla fineha concluso Vettel.

Ben diversa la gara di Mark Webber, giunto secondo ma bruciato in partenza dal compagno di team. Una gara regolare per l’australiano, ma al di sotto delle aspettative, a maggior ragione dopo aver conquistato una Pole inaspettata nella giornata di ieri.

Ecco le parole di Webber post GP:Davvero una brutta partenza, la mia. Potevo sperare di recuperare su Seb nel rettilineo successivo alla prima curva ma non ce l’ho fatta. Dopo ho solo cercato di tenere il passo ed ho gestito le gomme. Solo deluso dalla brutta partenza ma felice per il nostro risultato“.

Raggiante a fine gara è anche Chris Horner, Team Principal Red Bull: “Volevamo che Mark potesse tenere dietro Alonso e finire la gara davanti a lui. Così è stato, gran gara! Non siamo i favoriti, assolutamente, manca ancora troppo. Bene avere Seb davanti in classifica ma tutto si deciderà ad Interlagos“.

Vettel è dunque passato da un ritardo di 44 punti che aveva all’Hungaroring, ad essere in testa alla classifica piloti a più sei dall’asturiano della Ferrari. La strada per Seb verso il terzo titolo consecutivo, ad oggi sembra spianata. Nonostante le dichiarazioni di Horner, il quale predica cautela.

 

27 Commenti

  • Anche io non capisco perchè molti non considerino ancora “ditino” un fenomeno, secondo me ha già dimostrato di avere la stoffa, poi ovviamente tutto quello che sta vincendo non è solo farina del suo sacco ma anche della fortuna di guidare la vettura migliore di questi ultimi 3 anni.

  • @Michelle
    La vittoria di Alonso con la Renault a Singapore e quella di Vettel a Monza con la Toro Rosso(entrambe nel 2008), non si possono proprio paragonare. Infatti Vettel vinse dominando dalla pole, mentre Alonso vinse grazie all’incidente telecomandato di Piquet Jr. Quindi i due risultati non sono minimamente paragonabili e mi stupisce che a farlo sia una ferrarista che adesso giudica “immorali le vittorie” della RedBull.

    • Iron, non ho parlato di Singapore, ma del Giappone 2008 e Ungheria 2009.
      E’ proprio questo che mi rende Vettel indifferente come pilota: vince partendo dalla pole PUNTO.
      Sentite, io non voglio convincere nessuno, ma questo tedesco non riesce ad emozionarmi come faceva Alonso alla sua età, non posso farci niente: un pilota che in pista non mi fa vedere la sua anima non mi emoziona quindi mi è indifferente.
      Quanto al concetto di fenomeno, evidentemente abbiamo concezioni diverse.

  • Non capisco come si faccia ancora a ritenere Vettel inferiore a Hamilton e Alonso. Qui si parla solo dei guai ai box e delle rotture della McLaren, degli incidenti di Alonso con Raikkonen e Grosejan, ma ci si dimentica dei 25 punti persi da Vettel a Valencia e dei 12-15 persi a Monza per rotture della RedBull. Senza nessun inconveniente per i 3 piloti, Vettel probabilmente avrebbe una trentina di punti di vantaggio sul primo degli inseguitori. La RedBull di quest’anno è stata stellare e lontana dagli altri solo in un paio di gare: Valencia (dove però Vettel fu costretto al ritiro) e Suzuka. Infatti in tutte le altre gare vinte dalla RedBull gli avversari erano molto vicini se non allo stesso livello dei bibitari. In Baharain addirittura la Lotus era più veloce, mentre a Monaco e Silverstone la Ferrari era distanziata al massimo di un decimo al giro. A Singapore la McLaren era al suo stesso livello e la Ferrari ad un paio di decimi. Anche ieri il distacco della Ferrari (con Massa più veloce di Alonso) era di 2-3 decimi al massimo. Ora ad inizio stagione si diceva che Alonso e Hamilton avrebbero stracciato Vettel anche con una macchina inferiore di mezzo secondo, ma a 4 gare dalla fine Hamilton ne è uscito con le ossa rotte (nonostante una macchina da podio per 2/3 della stagione) e Alonso sta per essere beffato nuovamente alla fine (nonostante una macchina molto più competitiva e molto più vicina alla RedBull che in passato).

  • Finché Vettel non farà quello che ha fatto oggi Hamilton lo considererò inferiore all’inglese; e lo considererò inferiore ad Alonso finché non farà gare come Imola 2005, Ungheria 2006 e Spa 2007.
    Potrà vincere quanto vorrà ma rimarrà sotto questi due piloti finché non dimostrerà di potergli stare accanto, e da quello che ho visto quest’ anno dubito che accadrà mai.

    • vai a seguire le Wings!

      • Risposte logiche e motivate prego.
        Io ho solo detto la nuda verità: Vettel è il primo dei piloti e l’ultimo dei fenomeni.
        Probabilmente tu non hai neanche idea di cosa sia successo in quelle gare che ho citato, e wikipedia non può descriverle come chi le ha viste dal vivo.

      • MotoreAsincronoTrifase

        quoto. Vettel e’ veloce con macchina veloce e perde con macchina lenta. Ottimo pilota ma non fara’ mai la differenza. Chissa’ con la macchina che ha avuto hamilton oggi cosa avrebbe fatto, sicuramente non avrebbe tenuto dietro raikkonen e arrivare a punti con quel tappeto svolazzante attaccato alla macchina. Io tifero’ mclaren anche l’anno prossimo ma terro’ sempre d’occhio le mercedes per un po’ di brivido in pista :)

      • Non mi sembra che Alonso quest’anno abbia vinto con macchina lenta..o no?:) E si torna al solito vecchio discorso che, guarda caso, vince chi ha la macchina più competitiva…

      • Anche la toro rosso era una macchina veloce…

      • Se non stai apprezzando la stagione finora condotta da vettel , aimè stiamo messi proprio male..
        Quest anno ha dimostrato di fronte a tutti che nn è da meno rispetto agli altri..
        Ti devi solamente togliere la giacca da tifosa ferrari e dare merito a questo pilota delle cose eccelse che sta facendo e che farà..
        è un consiglio però 😉
        Vai a vincere con una toro rosso e poi possiamo anche riparlarne..

        x motore e anche per te michelle

        Alonso ha vinto 2 mondiali usufruendo in un anno del mass-dumper e un altro anno se nn ricordo male per cambio di regolamento che ha dato delle difficoltà enormi per la ferrari e Mcl la quale con kimi se nn fosse stato per i suoi innumerevoli ritiri avrebbe vinto un mondiale a mani basse..

        Quindi anche per Alonso varebbe lo stesso discorso , senza macchina veloce non vince..

        Ma voi siete gli stessi tifosi che imprecavano contro Alonso il quale vinceva con una macchina irregolare per poi osannarlo quando arrivato in Ferrari..

        Quindi nn fate testo 😉

      • Leggi meglio wikipedia cara, il mass damper è stato tolto a metà stagione, l’Ungheria è successa dopo è veramente, vattela a guardare su youtube ne vale la pena e sono cose che il tuo pilota non ti farà mai vedere.
        Vettel ha fatto una buona stagione per un pilota normale, Hamilton è stato duramente criticato per aver fatto una stagione simile l’anno scorso.
        E informati ancora la red bull è stata trovata irregolare 3 volte quest’anno.
        Alonso ha vinto con una Renault nel 2008 e ha fatto una pole nel 2009 e non ha vinto solo per un errore al box.
        Tanto per farti capire quella Renault era piu o meno paragonabile alla toro rosso di ora, mentre la toro rosso del 2008 era come la Saubet di adesso, basta vedere le prestazioni di Bourdais.
        Per convincermi portami degli esempi paragonabili alle gare che ho citato, non la solita solfa a cui vi attaccate, anche se riconosco che non avete altro.
        L’ultima parte non la prendo nemmeno in considerazione visto profondo rispetto che nutro per Hamilton (giusto per informarti Hamilton non corre in Ferrari) ‘:)))

    • Ma scusa, che ha fatto hamilton oggi? Si è difeso come poteva con un catorcio, facendo una sosta in più degli altri… Non mi sembra sta gara da fenomeno sinceramente.. Che Lewis lo sia è fuori di dubbio, intendiamoci, ma continuo a non capire i criteri secondo i quali si stabilisce che uno é un fenomeno.. Vettel rischia di vincere il suo terzo titolo , in un anno in cui ha combattuto ad ogni gara con un mezzo non all’altezza facendo molto spesso a sportellate.. da tre gare la vettura ha ritrovato competitività e lui vola.. Ma per qualche motivo non è all’altezza di Alonso:D..mah. Quando sarà in Ferrari molti si ricrederanno.

      • Hamilton oggi ha lottato come un leone con un catorcio, ha fatto veramente una grandissima gara.
        Quanto ad Alonso, è dal 2003 che il mio tifo Ferrari lotta contro quello per Fernando che tra l’altro mi aveva impressionato già in Minardi.
        Non puoi negare che Vettel sappia vincere solo un tipo di gare, quest’anno la red bull è stata altalenante ma mai un catorcio e Vettel è stato più volte dietro a Webber.
        Sportellate? Con chi? Le Toro Rosso ‘:) le Mercedes? Andiamo, in Ungheria chiedeva al box una strategia per fargli superare Button benché fosse considerevolmente più veloce.
        Se i titoli contassero qualcosa un certo Villeneuve sarebbe un allegro signor nessuno… ma non sono qui per dire eresie.
        Vettel non è mai uscito vincente da duelli prolungati o con macchine pressappoco sul livello della sua red bull è questo è un dato di fatto.
        Se dovesse venire in Ferrari lo tiferò solo se si dimostrerà degno della squadra e verrà sempre dietro Alonso, se anche quest’ultimo dovesse cambiare squadra.

      • vabè..i gusti son gusti, non discuto. Io ho tifato per anni un certo Jean Alesi, che in quanto a vetture sotto le chiappe certo non ha avuto molta fortuna:)..
        resta il fatto che Alonso è un fenomeno e un talento puro (secondo me) al pari di Vettel, senza dubbio con molta esperienza in più..in più di un’occasione quest’anno Seb si è ritrovato a dover combattere per posizioni che contano con un mezzo inferiore alla concorrenza. In sostanza, l’anno scorso aveva un missile, quest’anno no. Eppure sta lì a lottare per il titolo..il terzo..
        i titoli mondiali non sono tutto, ma SONO qualcosa..altrimenti un certo Fangio (o uno Schumi) sarebbero signori nessuno:).

      • Ok, dall’ultima frase deduco che non hai mai visto un gp di Formula 1 prima del 2010 quindi sei perdonato per aver detto la colossale str@nzata che Schumacher e Fangio senza titoli sarebbero nessuno.
        E vista la risposta che hai dato sopra deduco che non hai prestato particolare attenzione neanche a questa…

      • stronzate semmai le dici tu, dato che i titoli mondiali evidentemente QUALCOSA conteranno, che dici?.. su Schumi e Fangio Ho usato il condizionale apposta per evidenziare la suddetta minchiata da te espressa in precedenza;)..punto primo.
        Punto secondo, mi sembrava di essere stato abbastanza chiaro nel risponderti, ma evidentemente ti infastidiscono i punti di vista differenti.
        Punto terzo, seguo la formula 1 dal ’94 o giù di lì quindi non disturbarti a perdonarmi;).

  • di questo passo il titolo lo vince prima di interlagos,forse già ad abu dhabi.

  • Ahahahaah Hamilton sembrava un albero di Natale :)!! altro che vincere le restanti 5 gara.. ridimensionati alla grande..

  • io ribadisco , vettel nn è un campione è un buon pilota nulla di + , quest’anno che prodezze ha fatto???il vero genio è lo Newey

    • Tifo Ferrari ed Alonso, ma non credo che si possa dire che Vettel non è un campione…. diamine ha vinto 2 titoli mondali e si appresta a vincere il terzo se la ferrari non si sveglia! Fino all’anno scorso la pensavo come te, ma secondo me quest’anno ha dimostrato di essere un campione vero, ha saputo raccogliere punti importanti quando la macchina non andava e quando poteva ha stravinto! Che poi ora la macchina è fantastica, su questo non ci sono dubbi, come non ci sono dubbi sul fatto che se Alonso avesse la macchina più forte avrebbe ammazzato il campionato già da un bel pezzo!

      • Bravo! Quoto!

      • MotoreAsincronoTrifase

        si e no. E’ vero che fa buone gare anche se la macchina non e’ proprio la prima ma certo gli manca quella spettacolarita’ che fa amare (o odiare) tanto hamilton.

      • Si hai ragione, piloti come Hamilton sono molto più spettacolari, e probabilmente in un corpo a corpo con vetture uguali vincerebbe Hamilton! Però secondo me Vettel è un campione anche nel fatto di saper settare sempre al top la sua vettura, e saper sempre fare giri puliti e perfetti….. in gara se le gomme tenessero, farebbe 60 giri con ritmo qualifica! Cmq c’è poco da fare i piloti migliori sono 3: Alonso, Vettel e Hamilton! Schumy non è giudicabile però se fosse ancora lo stesso di qualche anno fa rientrerebbe di diritto tra i più forti :D!

      • assolutamente d’accordo. Ma il problema è che a molti non va giù che il tedeschino stia dando paga a tutti quanti..e a molti sfugge che si vince SEMPRE con la macchina migliore, o quantomeno, con una delle migliori.
        Alonso quest’anno ha vinto diverse gare non solo perchè è un grandissimo campione, un vincente, etc., ma anche perchè in quelle determinate occasioni disponeva di un mezzo all’altezza del gradino più alto del podio. Quando questa condizione non si verifica, il buon Nando non riesce ad andare oltre un podio, proprio come Vettel, che in molte occasioni ha dovuto accontentarsi di piazzamenti non avendo una vettura all’altezza degli avversari. Mi sembra un concetto semplice, che sta alla base della formula 1 stessa, che è uno sport di uomini e di macchine, dove contano sia gli uni che gli altri.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!