GP Corea 2012: è doppietta Red Bull, Alonso solo terzo

14 ottobre 2012 10:15 Scritto da: Davide Reinato

Il Gran Premio della Corea è un affare tutto Red Bull. La squadra anglo-austriaca conquista una meritata doppietta, frutto di un dominio tecnico che posiziona la RB8 una spanna sopra tutti gli altri. A vincere è Sebastian Vettel, autore di una gara quasi perfetta. Scattato ottimamente al via, il campione del mondo in carica è andato subito ad insidiare Webber, strappandogli la prima posizione che ha poi conservato fino al termine dei 55 giri previsti. Nonostante una certa preoccupazione per l’usura degli pneumatici sul finale, niente e nessuno ha potuto fermare i Bulls.

Fernando Alonso chiude in terza posizione, ma ha così perso la leadership del mondiale dopo otto gare in testa. Dopo una partenza molto intelligente, lo spagnolo si è un po’ plafonato dietro a Webber, non riuscendo mai ad avere il giusto spunto per mettere realmente pressione almeno ad uno degli alfieri Red Bull. Basti pensare che Felipe Massa – quarto al traguardo – ha tenuto senza problemi il ritmo del suo compagno di squadra e aveva un potenziale migliore rispetto al team mate. Per ovvi motivi, però, il brasiliano non ha potuto osare avvicinarsi troppo al più blasonato compagno di squadra. La Ferrari lascia la Corea con la consapevolezza che, salvo miracoli, la lotta al mondiale piloti si complica notevolmente. Il “risveglio” di Massa, però, consente al team di Maranello di salire in classifica costruttori fino al secondo posto, superando una McLaren alla deriva.

Ci si aspettava molto di più da parte del team di Woking. I problemi di affidabilità, unitamente ad un pizzico di sfortuna, hanno nettamente complicato la vita agli uomini argentati. Button è stato messo fuori gioco poche centinaia di metri dopo il via, con Kobayashi che ha prima tamponato Rosberg e poi è andato dritto su JB, rompendogli la sospensione anteriore destra. Discorso diverso per Hamilton che, dopo le fasi iniziali, ha iniziato ad avere un problema tecnico che gli toglieva carico aerodinamico. Lewis si è così ritrovato a consumare in maniera anomala le gomme e a dover fare 3 soste ai box per ovviare al problema. Sul finale, quando si apprestava ad attaccare le Toro Rosso, ha raccolto un pezzo di erba sintetica che si era staccato dal bordo pista e questo lo ha rallentato parecchio, dovendosi accontentare del decimo posto finale.

La Lotus ha potuto contare su un altro buon risultato a punti. Raikkonen ha chiuso in quinta posizione, promuovendo a pieni voti il nuovo sistema di scarichi Coanda. Grosjean ha invece chiuso in settima posizione, dopo aver guidato con due dita, nel timore di fare altri danni. A punti anche la Force India con Nico Hulkenberg, sesto al traguardo, mentre a Faenza si può festeggiare l’arrivo a punti di entrambe le vetture, con Vergne ottavo e nono Ricciardo.

E’ mancata, ancora una volta, la Mercedes: Rosberg è stato condizionato dall’incidente al primo giro, dovendosi ritirare. Schumacher non ha potuto fare molto, se non lottare con i denti per un quasi umiliante tredicesimo posto, rimediato con una W03 a tratti imbarazzante.

GP COREA 2012 – RISULTATI DELLA GARA

 
POS  PILOTA        TEAM                       TEMPO
 1.  Vettel        Red Bull-Renault           1h36:28.651
 2.  Webber        Red Bull-Renault           +     8.200
 3.  Alonso        Ferrari                    +    13.900
 4.  Massa         Ferrari                    +    20.100
 5.  Raikkonen     Lotus-Renault              +    36.700
 6.  Hulkenberg    Force India-Mercedes       +    45.300
 7.  Grosjean      Lotus-Renault              +    54.800
 8.  Vergne        Toro Rosso-Ferrari         +  1:09.500
 9.  Ricciardo     Toro Rosso-Ferrari         +  1:11.700
10.  Hamilton      McLaren-Mercedes           +  1:19.600
11.  Perez         Sauber-Ferrari             +  1:20.000
12.  Di Resta      Force India-Mercedes       +  1:24.400
13.  Schumacher    Mercedes                   +  1:29.200
14.  Maldonado     Williams-Renault           +  1:34.900
15.  Senna         Williams-Renault           +  1:36.900
16.  Petrov        Caterham-Renault           +     1 lap
17.  Kovalainen    Caterham-Renault           +     1 lap
18.  Glock         Marussia-Cosworth          +     1 lap
19.  Pic           Marussia-Cosworth          +    2 lap2
20.  Karthikeyan   HRT-Cosworth               +    2 laps

Giro più veloce: Webber, 1:42.037

Ritirati dalla corsa
PILOTA        TEAM                       AL GIRO
De la Rosa    HRT-Cosworth                 17
Kobayashi     Sauber-Ferrari               17
Rosberg       Mercedes                     2
Button        McLaren-Mercedes             1

CLASSIFICHE MONDIALI, Round 16: 

PILOTI                       COSTRUTTORI
 1.  Vettel       215        1.  Red Bull-Renault          367
 2.  Alonso       209        2.  Ferrari                   290
 3.  Raikkonen    167        3.  McLaren-Mercedes          284
 4.  Hamilton     153        4.  Lotus-Renault             255
 5.  Webber       152        5.  Mercedes                  136
 6.  Button       131        6.  Sauber-Ferrari            116
 7.  Rosberg       93        7.  Force India-Mercedes       89
 8.  Grosjean      88        8.  Williams-Renault           58
 9.  Massa         81        9.  Toro Rosso-Ferrari         21
10.  Perez         66       
11.  Kobayashi     50       
12.  Hulkenberg    45       
13.  Di Resta      44       
14.  Schumacher    43       
15.  Maldonado     33       
16.  Senna         25       
17.  Vergne        12       
18.  Ricciardo      9

294 Commenti

  • se qualcuno mi potesse spiegare la differenza dei tempi tra Alonso e Massa perchè non si è proprio capito.
    Massa era mezzo secondo piu’ veloce ed è quanto lo spagnolo abitualmente da a Massa.

  • dopo tutto quello che ha avuto hamilton nella prima parte comunque era riuscito a rientrare pianamente in lotta per il titolo tanto che era davanti a vettel ma poi nelle ultime 3 la rottura del cambio a singapore,rottura della sospensione a suzuka e della barra antirollio in corea…pazzesco…non ho mai visto null di simile in vita mia…!!

    • Ciao Ronny, come và ?
      Spero tutto bene.
      Comunque pazienza per come è andata questa stagione 2012, rimangono parecchi rimpianti per un’andamento di campionato che poteva essere ben diverso e con più soddisfazioni.
      Ormai nulla può essere fatto, l’unica cosa che spero è che Lewis possa concludere nel migliore dei modi la stagione 2012 e la sua lunga, bella ed emozionante carriera in McLaren.
      Godiamoci questi ultimi 4 g.p. e poi penseremo al futuro.
      Sarà una svolta sia per Lewis che per noi suoi sostenitori, non seguire più le gesta della McLaren sembrerà una cosa strana ma purtroppo la vita và avanti e forse era destino che questa unione non dovesse proseguire.
      Certo è che sè mi avessero detto ad inizio anno che a fine 2012 Lewis avesse lasciato la McLaren non ci avrei scommesso un solo Euro !!!
      Immaginavo Lewis come è stato Jim Clark per la Lotus, una carriera intera al volante sempre della stessa macchina…..pazienza bisognerà abituarsi a questo cambiamento, lasciandoci alle spelle tante e tante emozioni, momenti belli ma anche tante e tante speranze disattese.

  • Rieccomi a casa, avevo un po di problemi in ospedale, ma dopo una settimana di calvario ora sono davanti al mio pc e devo solo un po riprendermi.

    Riprendendo il discorso F1, volevo ribadire il mio modo di vedere, perchè se è vero che la RBR atualmente è da considerarsi la macchina più veloce, senza alcun dubbio la Ferrari è quella che ha dato di più come bilamciamento affidabilità/prestazioni e la cosa viene confermata proprio dall’ultima gara, dove Massa è stato il più veloce in gara ed ha dovuto persino alzare il piede dall’acceleratore per favorire Alonso, in una gara, dove peraltro il risultato era praticamente scontato, la prova è la comunicazione radio fatta a Vettel quando gli hanno detto di non preoccuparsi di Webber, ma di pensare solo alla sua gara, un’altro modo per dire: “stai attento alle gomme che sei arrivato e non preoccuparti di chi ti sta dietro, tanto c’è Webber che ti copre”, cosa peraltro confermata a fine gara dove entrambe le RB8 erano sulle tele. Quindi se da un punto di vista esclusivamente velocistico la RBR potrebbe essere anche più rapida, questo vantaggio viene poi annullato da una maggior usura delle gomme, cosa, che non c’è in casa Ferrari, dove le coperture ancora ne avevano.

    E questa è l’ennesima prova di quanto Newey abbia dato tutto quanto era nelle sue possibilità, come suo costume, fino al massimo possibile, per cui dire che tecnicamente sia superiore alla Ferrari credo sia un eufemismo, tuttavia, volendo anche considerare solo l’aspetto velocistico, credo che questo, in gara debba essere inferiore ai tre decimi, forse due come ha detto Domenicali ed il vero Handicap è solo il giro secco in qualifica.

    Riguardo a grisu, mi sembra strano che non abbia sentito parlare degli steep evolutivi in programma, visto che io dovunque sono andato finora ne ho sentito paralare, se ne discuteva già prima del Giappone, ma poi gara dopo gara, gli aggiornamenti tecnici in Ferrari sono stati sempre di dettaglio, mentre alla RBR sono stati molto più incisivi, con l’introduzione anche di un doppio DRS il cui beneficio pratico è molto discutibile e non potrà essere più utilizzato il prossimo anno, io non credo che in Ferrari ragionino in questi termini, visto che praticamente non è possibile fare test privati, devono per forza di cosa adattarsi e sfruttare quello che si può in questo periodo, quindi, adottare una soluzione del genere solo per questo scorcio di stagione sarebbe improduttivo. Tra l’altro ci sono dei segnali molto interessanti sul fronte sviluppo: l’utilizzo di sensori nella parte cetrale del musetto, laddove è più importante la quantità di aria che la sua pressione, la prova di tantissimi alettoni mai usati in gara, prove di assetto rake estremo, mai utilizzato in gara ed anche tutto quello che ha notato Zio Ture che non sto a ripetere; sono tutti segni che la Ferrari si sta muovendo lungo sentieri finora inesplorati e non avendo la possibilità di avere una galleria del vento idonea, deve, per forza di cose fare di necessità virtù.

    Ciò non vuol dire che in India debbano necessariamente introdurre un pacchetto rivoluzionario, forse vedremo una piccola anteprima, che non è detto debba essere poi utilizzata anche in gara, visto il non notevole distacco nel capionato piloti, il tutto potrebbe anche essere ancora rimandato, proprio per non scoprire le proprie carte prima del tempo, anche se poi non credo sia possibile per gli altri programmare degli sviluppi su un campo non sondato prima.

    Molti si saranno chiesti come mai la RBR, nonostante abbia di fatto reitrodotto il doppio diffusore non si sia mai accesa alcuna polemica su questo fatto, io credo che sia sempre la solita solfa, cioè che la RBR, con la questione sulla liceità delle carenature, abbia imbavagliato la FIA facendosi preventivamente autorizzare e quindi con il tempo, ha sviluppato perfettamente questo sistema, che, se non sarà vietato espressamente il prossimo anno, c’è da scommetterci sarà poi ripreso un po da tutti i team.

    Detto questo, mi sembra di poter essere abbastanza fiducioso per il futuro immediato, mentre per il prossimo anno, direi che siamo messi proprio bene.

  • Ma io adesso a dire il vero di questi fantomatici step evolutivi ne ho sentito parlare solo qui nel blog.
    Domenica nell’intervista post gara a Domenicali quando il giornalista gli ha chiesto delucidazioni su eventuali aggiornamenti tecnici per la macchina,si è girato salutando senza rispondere alla domanda!!
    Mah?

    • Ma gia’ dal giappone si parla in un importante step ne ha parlato sia Fry che Alonso e anche Domenicali.

      Domenicali probabilmente non vuole parlare nello specifico… adesso che la lotta è serrata con la redbull

    • Myriam F2013

      In effetti anch’io di questi aggiornamenti ho letto solo su questo blog. Su altri siti molti commentatori ritengono improbabile che la Ferrari abbia altre carte da giocare e che la macchina è al termine dello sviluppo. Comunque Domenicali non è che non abbia risposto, ha semplicemente detto “vediamo”….frase che un po’ di brividi me li procura.

  • Cisco_wheels

    Salve a tutti! Ferraristi e non!
    Il mondiale non è ancora finito! Aspettiamo fiduciosi i nuovi step evolutivi! E comunque ci sono troppe variabili in gioco per tirar fuori dai giochi alonso e la ferrari.
    Una cosa mi infastidisce, come è possibile che le gare debbano terminare nel terrore che le gomme possano mollare di colpo. E’ come se le gomme ci privassero degli ultimi giri del gran premio! Ad un certo punto si entra in modalità “salvaguardare le gomme” e si attende con ansia l’arrivo della bandiera a scacchi!!!

    P.S. congratulazioni a Baumgartner per il volo da record, mi sorge il dubbio che possa esser stato un test segreto di aerodinamica per la Red Bull!

    • Questa formula pneumatici non piace neanche a me. Possono spingere per due giri di fila, poi ne devono fare altri due per far riposare gli “pneumatici” togliendoci lo spettacolo di vere battaglie. Battaglia che arriva solo perche’ uno ha le gomme finite e l’atro nuove…… non e’ divertente….
      Spero che facciano qualcosa. Si parla che le gomme la prossima stagione saranno ancora differenti per non dare riferimenti alle squadre….. mah!!!!!!

  • ho letto cosa ha detto montezemolo…

    ha detto che vettel non verrà in ferrari finoa che ci sarà alonso.
    la cosa mi ha fatto molto contento.

    e poi ha detto:” la ferrari non si arrende mai”…
    così mi piace..

    se vinceremo o perderemo il mondiale non lo so…
    ma so che sono orgoglioso di essere ferrarista…

    meglio una sconfitta onesta che vittorie arraffate non si sa come.
    non cambierei un bullone della ferrari con la red bull…
    davvero.

    chi si intende un po’ di formula 1 sa che red bull vince perchè è protetta a livello politico…
    hanno rubato e rubano ancora e nessuno li punisce.
    ci sono accordi che noi non conosciamo.

    a me non impoprta di perdere o vincere…certo preferisco
    vincere…ma se perdo non è un dramma…
    volgio vincere per merito..
    e se non succederà quest’anno sarà per un’altra volta…

    penso che al 90% il mondiale lo vince vettel…
    però attenti lattinari ladroni…
    la squadra rossa è là con tutti noi dietro…alla prima cazzata siete fottuti…

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!