GP Corea 2012: è doppietta Red Bull, Alonso solo terzo

Il Gran Premio della Corea è un affare tutto Red Bull. La squadra anglo-austriaca conquista una meritata doppietta, frutto di un dominio tecnico che posiziona la RB8 una spanna sopra tutti gli altri. A vincere è Sebastian Vettel, autore di una gara quasi perfetta. Scattato ottimamente al via, il campione del mondo in carica è andato subito ad insidiare Webber, strappandogli la prima posizione che ha poi conservato fino al termine dei 55 giri previsti. Nonostante una certa preoccupazione per l’usura degli pneumatici sul finale, niente e nessuno ha potuto fermare i Bulls.

Fernando Alonso chiude in terza posizione, ma ha così perso la leadership del mondiale dopo otto gare in testa. Dopo una partenza molto intelligente, lo spagnolo si è un po’ plafonato dietro a Webber, non riuscendo mai ad avere il giusto spunto per mettere realmente pressione almeno ad uno degli alfieri Red Bull. Basti pensare che Felipe Massa – quarto al traguardo – ha tenuto senza problemi il ritmo del suo compagno di squadra e aveva un potenziale migliore rispetto al team mate. Per ovvi motivi, però, il brasiliano non ha potuto osare avvicinarsi troppo al più blasonato compagno di squadra. La Ferrari lascia la Corea con la consapevolezza che, salvo miracoli, la lotta al mondiale piloti si complica notevolmente. Il “risveglio” di Massa, però, consente al team di Maranello di salire in classifica costruttori fino al secondo posto, superando una McLaren alla deriva.

Ci si aspettava molto di più da parte del team di Woking. I problemi di affidabilità, unitamente ad un pizzico di sfortuna, hanno nettamente complicato la vita agli uomini argentati. Button è stato messo fuori gioco poche centinaia di metri dopo il via, con Kobayashi che ha prima tamponato Rosberg e poi è andato dritto su JB, rompendogli la sospensione anteriore destra. Discorso diverso per Hamilton che, dopo le fasi iniziali, ha iniziato ad avere un problema tecnico che gli toglieva carico aerodinamico. Lewis si è così ritrovato a consumare in maniera anomala le gomme e a dover fare 3 soste ai box per ovviare al problema. Sul finale, quando si apprestava ad attaccare le Toro Rosso, ha raccolto un pezzo di erba sintetica che si era staccato dal bordo pista e questo lo ha rallentato parecchio, dovendosi accontentare del decimo posto finale.

La Lotus ha potuto contare su un altro buon risultato a punti. Raikkonen ha chiuso in quinta posizione, promuovendo a pieni voti il nuovo sistema di scarichi Coanda. Grosjean ha invece chiuso in settima posizione, dopo aver guidato con due dita, nel timore di fare altri danni. A punti anche la Force India con Nico Hulkenberg, sesto al traguardo, mentre a Faenza si può festeggiare l’arrivo a punti di entrambe le vetture, con Vergne ottavo e nono Ricciardo.

E’ mancata, ancora una volta, la Mercedes: Rosberg è stato condizionato dall’incidente al primo giro, dovendosi ritirare. Schumacher non ha potuto fare molto, se non lottare con i denti per un quasi umiliante tredicesimo posto, rimediato con una W03 a tratti imbarazzante.

GP COREA 2012 – RISULTATI DELLA GARA

 
POS  PILOTA        TEAM                       TEMPO
 1.  Vettel        Red Bull-Renault           1h36:28.651
 2.  Webber        Red Bull-Renault           +     8.200
 3.  Alonso        Ferrari                    +    13.900
 4.  Massa         Ferrari                    +    20.100
 5.  Raikkonen     Lotus-Renault              +    36.700
 6.  Hulkenberg    Force India-Mercedes       +    45.300
 7.  Grosjean      Lotus-Renault              +    54.800
 8.  Vergne        Toro Rosso-Ferrari         +  1:09.500
 9.  Ricciardo     Toro Rosso-Ferrari         +  1:11.700
10.  Hamilton      McLaren-Mercedes           +  1:19.600
11.  Perez         Sauber-Ferrari             +  1:20.000
12.  Di Resta      Force India-Mercedes       +  1:24.400
13.  Schumacher    Mercedes                   +  1:29.200
14.  Maldonado     Williams-Renault           +  1:34.900
15.  Senna         Williams-Renault           +  1:36.900
16.  Petrov        Caterham-Renault           +     1 lap
17.  Kovalainen    Caterham-Renault           +     1 lap
18.  Glock         Marussia-Cosworth          +     1 lap
19.  Pic           Marussia-Cosworth          +    2 lap2
20.  Karthikeyan   HRT-Cosworth               +    2 laps

Giro più veloce: Webber, 1:42.037

Ritirati dalla corsa
PILOTA        TEAM                       AL GIRO
De la Rosa    HRT-Cosworth                 17
Kobayashi     Sauber-Ferrari               17
Rosberg       Mercedes                     2
Button        McLaren-Mercedes             1

CLASSIFICHE MONDIALI, Round 16: 

PILOTI                       COSTRUTTORI
 1.  Vettel       215        1.  Red Bull-Renault          367
 2.  Alonso       209        2.  Ferrari                   290
 3.  Raikkonen    167        3.  McLaren-Mercedes          284
 4.  Hamilton     153        4.  Lotus-Renault             255
 5.  Webber       152        5.  Mercedes                  136
 6.  Button       131        6.  Sauber-Ferrari            116
 7.  Rosberg       93        7.  Force India-Mercedes       89
 8.  Grosjean      88        8.  Williams-Renault           58
 9.  Massa         81        9.  Toro Rosso-Ferrari         21
10.  Perez         66       
11.  Kobayashi     50       
12.  Hulkenberg    45       
13.  Di Resta      44       
14.  Schumacher    43       
15.  Maldonado     33       
16.  Senna         25       
17.  Vergne        12       
18.  Ricciardo      9

294 Commenti

  1. Quando a fine gp, hanno chiesto a Domenicali se per l’India ci sarebbero stati sviluppi sulla macchina ho avuto l’impressione, che glissando sulla risposta, abbia voluto lasciar intendere che porteranno qualcosa di importante. Cosa ne pensate?

    1. Secondo me sotto sotto c’è il super DRS.
      In realtà era stato gia’ detto pubblicamente che la Ferrari avrebbe portato novità importanti in India.
      Poi lo strano gioco di Rivola prima ammette fra le righe che la Ferrari sta provando il SDRS poi dice di no poi dice di si. Ci sono anche le foto di una stranissima ala che fa pensare ad un alettone sperimentale ad alto carico, simile a quella di SPA ma questa volta con i fori tappati tappati verso l’esterno che quindi favorirebbero l’entrata di aria dentro la bandella dell’alettone.
      Per la verità io ho trovato una terza versione di questo alettone provata mi pare giappone

      www . formule1.nl /media /uploads/media_images/2012-09-21/racepictures_1348230257 . 85 .jpg

      Lo stesso Piola prima in un articolo prende per i fondelli chi ha scritto di super DRS dicendo che sono inesperti, poi cancella quell’articolo…. subito.!
      Perche’ penso che anche lui ha capito che c’è qualcosa.
      La cosa buffa è che quel sito di inesperti aveva gia’ capito giorni prima che la Redbull aveva il Super DRS e lui poi in un articolo in anteprima ci spiegava il funzionamento, anche se gli inesperti lo avevano anticipato.

      1. Ho visto la foto del link che hai postato e devo dire che le aperture sul lato dell’alettone sono curvate verso il basso come quelle RB, contrariamente a tutte le altre versioni che prevedono la parte terminale curvata verso l’alto

      2. Si sicuramente c’è qualcosa di molto strano
        nell’alettone posteriore anche nei test in Francia è spuntata una ulteriore versione.
        Probabilmente la nostra galleria, ci impedisce di lavorare come la Redbull che come un fulmine ha presentato il super DRS. In india finalmente capiremo cosa arriverà io scommetto sin da adesso un super drs diverso comunque nell’ingresso dell’aria rispetto a quello redbull ma che stallerà sempre nello stesso punto.

  2. Uno spunto interessante che mi ha fatto molto riflettere è il tempo realizzato da Alonso con gomme rodate e le prestazioni di Massa in ben due gare.
    Secondo me la Ferrari ha fatto un grande passo avanti nell’equilibrio generale della f12012 tanto che sono diventati piu’ gentili con le gomme. La Mclaren e la Sauber sono cosi’ bilanciate da potersi permettere un sistema che riscalda le gomme con dei cestelli dei freni forati. Credo che anche la Ferrari debba subito fare una cosa del genere, da notare che è stato chiesto a Button di riscaldare i freni nelle qualifiche, questo significa che l’arma segreta delle qualifiche della Mclaren sono proprio i freni che riscaldano le gomme. Dite cio’ che volete ma la f12012 sta diventando una monoposto piu’ matura, se non vinceremo il titolo in questa stagione penso che saremo i favoriti per il 2013.

    1. Ciao Zio, io sono tutto fuori che pessimista. Certo non mi sento di essere ottimista. Diciamo possibilita vah. Mi aspetto anche io qualche step significativo la prossima gara. Non avrebbe avuto senso altrimenti il ritorno frettoloso di Domenicali e Fray tra il GP di Suzuka e Yeongam. Oltretutto appurando poi in seguito che in Korea non ci sarebbero comunque stati dettagli nuovi. Ieri ho sentito dai vari ospiti rai argomentare che il DDRS non è importante per la rossa in quanto la velocità di punta ce l’hanno. Beh sec me nel GP di Korea avevano settato la macchina scarica, per quello erano molto veloci nei primi 2 tratti. Ma pagavano enormemente in quello guidato. Qui sec me se avessero avuto a disposizione quel DDRS potevano settare la macchina più carica e sfruttare l’ala aperta durante le qualifiche (ovvero ciò che ha fatto la RB). IMHO non siamo lontani e se ieri non ci mettevano 10 giri a spostare la macchina di Rosberg la gara poteva anche andare diversamente, almeno Webber si poteva sopravanzare.

      1. Infatti sin dalla prima sperimentazione di Super DRS a Spa la ferrari ha provato un ala molto carica, con il profilo centrale basso. Secondo me la Ferrari lavora gia’ da tempo ad un super DRS simile a quello della Redbull ancora prima di conoscere quello della Redbull che è arrivato subito senza nemmeno un test nelle libere.

  3. Bhe, io cerco sempre d essere obiettivo ed ho visto che Massa stavolta era nettamente più veloce di Alonso e poichè credo che siamo tutti daccordo sul fatto che fra Alonso ed il Brasiliano ci sia un mare di divario, credo che questo sia dovuto ad un miglior setup della sua macchina, forse solo dovuto al fatto che Alonso, durante le libere non ha mai testato a fondo le coperture più dure, cosa, che invece ha fatto il brasiliano.

    Tra l’altro Massa ha dichiarato che ha alzato il piede dall’acceleratore solo per favorire Alonso, quindi, probabilmente ne aveva ancora di più da dare, il che vuol dire che il divario tecnico, fra Ferrari e RBR dovrebbe essere anche al di sotto dei 3 decimi ipotizzati da Zio Ture.

    Qualcuno potrebbe obiettare che anche la RBR poteva averne di più, e ciò potrebbe anche esere vero, tuttavia c’è la comunicazione radio fatta a Vettel quando gli hanno detto di non preoccuparsi di Webber, ma di pensare solo alla sua gara, un’altro modo per dire stai attento alle gomme che sei arrivato e non preoccuparti di chi ti sta dietro, tanto c’è Webber che ti copre, cosa peraltro confermata a fine gara dove entrambe le RB8 erano sulle tele. Quindi se da un punto di vista esclusivamente velocistico la RBR potrebbe essere anche più rapida, questo vantaggio viene poi annullato da una maggior usura delle gomme, cosa, che non accade in casa Ferrari, dove le coperture ancora ne avevano un pò.

    Tutte queste considerazioni, unitamente a tutti i commenti fatti da Zio Ture ed in più con il previsto aggiornamento previsto per l’India, mi porta ad essere moderatamente ottimista.

    Per quanto riguarda la Mclaren, lo dico da ferrarista, che la cosa mi dispiace non poco, perchè avrebbero potuto togliere alla RBR dei punti preziosi, ma ora, con la disfatta odierna, con gravi problemi di affidabilità e per giunta senza più motori nuovi a disposizione le cose si sono complicate notevolmente.

    Scusatemi se sono intervenuto poco, ma sono ancora in ospedale domani dovrei essere dimesso.

  4. La sensazione è che il Mondiale sia finito oggi, a meno che la Ferrari non porti in India e nelle restanti gare, un pesante pacchetto di sviluppo su fondo piatto, diffusore, zona degli scarichi, ali, DRS ed altro…

    Volevo invece fare una considerazione con Voi:
    ma i GRANDI sconfitti di questo campionato chi sono veramente?

    Analizzando le tre scuderie Ferrari, Red Bull e McLaren, a mio modesto modo di vedere le cose, è proprio il team di Woking quello che esce con le ossa rotte da questa stagione.
    Mi spiego meglio.

    -La Ferrari ha fatto più che un miracolo per risolvere l’imbarazzante situazione di Marzo, con una macchina che era la 7°/8° vettura del gruppo…ha saputo sviluppare e sfruttare qeullo che le si proponeva davanti, week end dopo week end…ma non ha mai avuto la macchina migliore del lotto;

    -La Red Bull non era la schiacciassassi dell’anno scorso, per questo penso che anche loro hanno fatto un piccolo mini miracolino…riuscendo a risolvere una situazione un pò confusionaria (il quasi test in Cina su due tipi di scarichi diversi montati su entrambe le vetture è stato un pò un campanellino d’allarme).
    Poi hanno reagito e adesso sono i più forti;

    -La McLaren, sempre secondo me, è la grande sconfitta. Non parlo dei piloti, ma dell’assurdità di partire con un vantaggio tecnico impressionante per poi perdersi fra gaffe al box e sviluppi sbagliati…secondo me però, nonostante qualche sviluppo non riuscito, sono quasi sempre stati al Top nelle prestazioni…o almeno quelli con più potenziale.

    Vorrei sapere cosa ne pensate Voi.

      1. E’ esatto la MClaren in questa stagione ha portato il sunto di 3 vetture perche’ questa macchina è la massima evoluzione di ben tre progetti. Mentre ad esempio la Ferrari pur realizzando una macchina totalmente nuova è gia’ in lotta per il titolo.
        Ovvio che se la Ferrari non migliora non c’è niente da fare, anche se nessuno ha notato che un bel passo avanti è stato fatto in Giappone, ora mai anche Massa è veloce cio’ significa che la macchina adesso è anche equilibrata, il problema è che la Redbull ha fatto un passo enorme in Giappone difficile ancora oggi da capire … e la Ferrari ha di fatto buttato alle ortiche un notevole vantaggio di punti con due stop.

        Detto cio’ attualmente la Redbull è la favorita ma do ancora alla Ferrari ancora delle possibilità almeno un 35% rispetto al65% della redbull.

      2. analisi perfetta…..le percentuali di vittoria ferrari non mi convincono…….perchè se migliora, direi 50 e 50, se non lo fa, come ho già’ detto, senza disgrazie altrui non ne ha nessuna purtroppo……quel ragazzetto li, con quella macchina li, le vince tutte le gare restanti.

  5. caro zio newey in arte ture se la ferrari qui non ha portato novita ed in gara era vicina vuol dire che il distacco è diminuito in base alla conformazione del circuito…daltronde c erano 4 curve serie e li la red bull rifilava distacchi pesanti a tutti…tu si pure fiducioso tanto vettel e solo passato a -48 a piu 6….poi vediamo se il distacco su piste come india,abu dhabi e austin non auumentera…se poi la ferrari porta qualche pezzo che funziona il discorso cambia

    1. Probabilmente hai dimenticato che in Giappone Alonso non ha manco fatto un giro in gara e che in qualifica ha perso una probabile 2° fila per una bandiera gialla.

      Si vede che siamo trattati superficialmente da chi non ci segue. Solo adesso abbiamo dei dati reali e aggiungo che solo in Corea la Ferrari ha fatto una gara senza imprevisti negativi dopo ben 5 gare, con due ritiri un problema di affidabilità e qualche safety car che ci ha rovinato la gara.
      Se a parita’ di condizione la Ferrari è a 3 decimi dalla Redbull 2 il campionato è ancora aperto.

  6. Tecnicamente, in formula 1 le cose possono cambiare molto velocemente. La Ferrari non è staccata di secondi, ma deve recuperare dei decimi. Ce la può fare.
    Se invece rimaniamo così il mondiale è andato.

    Alonso ha fatto tanti e tali miracoli nel corso dell’anno che rinfacciargli delle mancanze adesso è quantomeno da ingrati. Questo non vuol dire che non si possa dire che gli ultimi due gran premi non è stato l’Alonso di sempre.

  7. non sono soddisfatto della prestazione di fernando oggi. vedendo i tempi che ha fatto massa, avrebbe potuto fare qualcosina in piu. S.D. deve mettersi in testa che se vuol vincere questo mondiale deve essere piu aggressivo e rischiare un po di piu sia con le gomme che con le strategie. datosi che la rbr(MACCHINA IRREGOLARE) e superiore di mezzo secondo non puoi fare quello che fanno loro.

    SI DEVE RISCHIARE E SPERARE

    1. oggi era la macchina di massa che andava meglio in gara, probabilmente perché è stato azzeccato un assetto più’ specifico, alonso per evitare di partire nelle retrovie e trovarsi nei casini che lo hanno fermato ultimamente, si sarà’ concentrato meno alla gara (secondo me sbagliando e l’ho già’ detto in un altro mio commento)
      Detto questo, non si può’ dire che alonso non abbia rischiato niente o che non ci abbia provato….alla partenza, ha rischiato non poco ben due volte, con improvvisi cambi di direzione in mezzo agli altri, che mi hanno fatto tremare.

  8. spero tanto che tu abbia ragione sugli aggiornamenti previsti per l’india….battere in pista una redbull in forma smagliante, sarebbe una goduria, senza ritiri ed imprevisti per nessuno, solo ed esclusivamente schiacciando il gas…..vedremo!!

    1. Grazie anche se non ho la certezza che la Ferrari fara’ un grande passo avanti, ma le potenzialità per farlo ci sono. Qui tutti a dire che la Ferrari non azzecca un aggiornamento dimenticando un recupero quasi miracoloso a Barcellona.

      1. Ciao Zio Ture…
        sono daccordo con te e condivido i tuoi commenti…una curiosità: come fai ad essere sicuro di questo step previsto per la Ferrari, quasi a parlare di una vettura con modifiche profonde? io seguo la F1 da molto, sono abbonato Autosprint, seguo internet, questo bellissimo blog…ma non ho ancora sentito ufficialmente di modifiche così importanti…anche se sono sicuro che sicuramente la Ferrari dovrà fare qualcosa…

        Ragazzi come si inserisce la foto nel profilo

      2. Ne ha parlato Alonso e Fry gia’ dal giappone e sin da SPA la Ferrari ha provato delle soluzioni che poi ,stranamente, sono sparite.
        Il fatto stesso che i tempi siano cosi’ lunghi fanno immaginare ad una grande modifica.
        Fra le altre cose c’è ancora molta confusione su un presunto SDRS, Piola Afferma che la Ferrari non utilizzera’ il SDRS, poi pero’ guardando la foto si scopre che l’alettone provato il Venerdi’ non è esattamente come descritto da Piola, infatti assomiglia a quello di SPA ma con delle modifiche che potrebbero nascondere il SDRS.
        Credo che la Ferrari porterà uno sviluppo anche in funzione del 2013.

      3. Il miracoloso recupero di Barcellona ormai è acqua passata,è stato neutralizzato dai successivi sviluppi delle altra scuderie ai quali la Ferrari non è più stata capace di porre,sin qui,rimedio.Vedremo in India che già possiamo iniziare a considerare un ultima spiaggia;é dal caldo Luglio che la Ferrari si è fermata sotto l’ombrellone!I pochi aggiornamenti portati hanno fatto cilecca,ed io di sentire Domenicali rispondere alle domande con vacua retorica mi sono veramente stancato.

  9. Come al solito leggo il solito disfattismo Italico, dopo il sorpasso di Vettel nel mondiale piloti.
    E’ vero che la Redbull ha fatto un grande salto di qualità e attualmente rimane la favorita al titolo. Ma ci sono ancora 4 gare da correre e il campionato è ancora apertissimo.
    Non sono ne ottimista ne pessimista, ma la Ferrari porterà uno step molto importante in India, non è esatto quello che ho letto, non ci sono ritardi , questo step è stato varato per l’india e i tempi lunghi fanno pensare a qualcosa di veramente importante paragonabile allo step di Barcellona.
    La storia ci dice che a Singapore la Ferrari ha in parte fallito gli aggiornamenti, ma bisogna anche dire che a Barcellona la Ferrari è andata subito forte. Quindi puo’ starci qualsiasi risultato.
    Se dobbiamo criticare la Rossa dobbiamo farlo per gli scarsi risultati in qualifica che hanno condizionato negativamente le ultime gare con qualche episodio non proprio fortunato come la bandiera gialla in Giappone.
    Insomma la Ferrari ha compensato gli episodi positivi, con 5 episodi negativi chi parla di Alonso fortunato è un folle. Solo oggi Alonso ha corso senza imprevisti. Quindi nessuna fortuna un campionato difficile che secondo me si deciderà all’ultima gara. Ci sono ancora tante variabili in gioco come la pioggia e se anche la Ferrari non migliorasse il distacco fra Ferrari e Redbull non è poi’ cosi’ enorme. Basta vedere oggi Massa che con una macchina assetta meglio aveva il potenziale di raggiungere Webber.
    Rispetto al Giappone la Ferrari ha fatto un altro passo avanti dimezzando il gap con la redbull adesso siamo a 3/2 decimi anche in gara.

      1. be se consideri che al primo giro, chi è davanti guadagna almeno due secondi rispetto a chi lotta dietro se poi aggiungi 3 decimi al giro, dopo dieci giri sei a 5 secondi no?? anche se fai il conto per tutta la gara, più’ o meno si trova.

      2. MA pare ovvio che in alcuni frangenti Vettel possa guadagnare anche un secondo e lo stesso Alonso… ma la media che ho calcolato è di ” Soli ” 2 decimi e mezzo a giro.

      3. Il distacco si calcola nell’arco della gara, mi pare circa 50 giri, lasciando perdere gli ultimi 5 giri perche’ chi sta davanti amministra il vantaggio.

        Alonso ha mantenuto grosso modo un distacco di 10/12 secondi. Vettel è stato piu’ veloce nel peggiore dei casi mediamente di 2 decimi e mezzo.

  10. rimanendo sul tecnico bisogna evidenziare la prestazione della toro rosso, sarà un caso ma con l’arrivo di james key hanno cambiato passo a conferma delle qualità di questo progettista, con newey oggi e key domani la redbull sembra in una botte di ferro

    1. Ma non penso che key possa aver gia’ messo le mani sul progetto. Considera che tutti gli step sono programmati mesi prima e lui non conosce nemmeno il progetto fatto da altri. Semmai stara’ gia’ lavorando alla monoposto 2013 lasciando perdere gli sviluppi sull’attuale vettura e prendendo spunto dalle cose positive di questo progetto.

  11. ieri zio ture aveva anticipato l’utilizzo da parte della redbull di un diffusore a 2 piani, sembra che in realtà sabato e domenica le redbull abbiano corso con una soluzione piu’ tradizionale, gli esperti di tecnica del blog hanno novità al riguardo?

  12. In 250 post ancora a parlare del povero Massa che e’ stato obbligato dalla squadra a stare dietro ad Alonso???? Ma questa gente non ha altro da scrivere?
    Oltre che ridicolo fate pena…..ma cosa ci frega di Massa che oltre che fare schifo da piu’ di 2 anni non si sta certo giocando un mondiale??? ma di cosa discutiamooo??
    Ricordiamoci che la RB nel 2010 si e’ inventata una strategia con Webber improbabile per fregare la Ferrari e webber e fare vincere un mondiale al loro pupillo Vettel..ma se lo avessero fatto in Ferrari?? La menate ancora per quello successo nel 2010 e Alonso era l’ unico in lotta per il mondiale..
    Magari oggi per farvi felici alla fine avremmo perso un mondiale per quei punti!!
    Ma cambiate sport

  13. Whitmarsh mi ha fatto quasi piangere : “hamilton e stato tenace e ha combattuto….AVEVA Una macchina distrutta con un pessimo equilibrio…e un grande pilota e sono immensamente orgoglioso di lui”.

    1. si vergognino gli organizzatori i commissari e ecclestone per questo circuito mmerdoso….questo al di là dei problemi di bilanciamento, ma l’ erba sintetica impigliata nel turning vane non si può accettare, così come la rimozione di Rosberg che si è compiuta dopo almeno 10 giri…

    2. la cosa migliore,e più giusta,è la definizione che dà di lewis:he is a great racing driver.

      ho l’impressione che martin sia stato quello che maggiormente in mclaren ha provato a trattenere lewis,purtroppo non è stato sufficiente.

    1. caro zello72, è da troppo tempo che rimandiamo i nostri sogni di gloria al gp successivo…..capisco il tuo ottimismo, è cosi’ che si supporta il proprio team, ma senza perdere il contatto con la realta’ e la realta’ è che se la ferrari non porta soluzioni funzionanti e migliori di quelle della redbull, gia dal prossimo gp, salvo ritiri, vettel vince tutte le 4 gare restanti….sta alla ferrari sorprenderci ed a noi crederci!!!

Lascia un commento