GP Corea: Alonso 3° perde la testa del Mondiale. Massa 4°

14 ottobre 2012 11:07 Scritto da: Giacomo Rauli

Che fosse difficile prenderle, le Red Bull, lo si sa da tre GP a questa parte. Che oggi sia stato impossibile anche solo avvicinarle, per la Ferrari, è un allarmante dato di fatto. 

Fernando Alonso, giunto terzo al traguardo e con il concomitante primo posto “di dominio” del rivale Vettel, ha perso la testa del Mondiale ed ora insegue a sei lunghezze il tedesco di Heppenheim.

Partito alla grande, nonostante fosse sulla parte sporca dello schieramento, Alonso ha immediatamente “bruciato” Hamilton al via, affiancandolo alla prima curva e poi impedendo dal driver McLaren di tentare il risorpasso. Lo start è stata effettivamente l’unica emozione del GP, per quanto concerne la gara dell’asturiano.

Dopo infatti è stata più una guerra psicologica, di pneumatici e di pit stop con Mark Webber, il quale ha terminato secondo ed ha portato via punti preziosi ad Alonso in ottica Mondiale piloti. Tutto inutile però. Anche la Red Bull n°2 s’è rivelata imprendibile per le Ferrari.

Per il Mondiale non è finita. Oggi è andata bene, abbiamo colto un 3° e 4° posto ed è il massimo che potevamo realisticamente ottenere. Un buon risultato per me e per Felipe. Siamo secondi nel costruttori, abbiamo sopravanzato la McLaren e non ce lo aspettavamo. Per raggiungere la Red Bull abbiamo bisogno di un ultimo step evolutivo che ci consenta di battagliare con loro per il titolo piloti“, ha detto a fine gara Fernando Alonso, scuro in volto.

Ottima gara invece per un Felipe Massa quanto mai redivivo. Felipe è stato a suo agio su questo tracciato sin dal venerdì e il fatto che la sua F2012 fosse più performante di quella del compagno era ben più di una semplice impressione.

Con i Pirelli P Zero Yellow Soft, Felipe era spesso più veloce di Alonso, che precedeva il brasiliano di pochi decimi di secondo. Al 43° giro Rob Smedley, ingegnere di pista di Massa, ha intimato al suo pilota di alzare il piede “per preservare pneumatici e non rovinare l’aerodinamica“. Era palese però quanto Felipe fosse più incisivo e veloce di Alonso.

Ecco un felicissimo Massa ai microfoni della stampa a fine GP:Andavo meglio di Fernando. Riuscivo a sfruttare bene la F2012, infatti sono riuscito a passare Kimi ed Hamilton con una certa facilità. Ho alzato il piede per lasciare a Fernando punti importanti per il Mondiale Piloti. La mia F2012 era assettata meravigliosamente“.

Felipe, inoltre, è stato uno dei pochissimi a regalare emozioni in un GP che non passerà di certo alla storia per la sua spettacolarità. I sorpassi su Raikkonen in partenza e su Hamilton qualche giro dopo sono state tra le emozioni più forti che Yeongam ha regalato agli appassionati di F1.

Moderatamente soddisfatto anche il Team Principal Ferrari, Stefano Domenicali:Non è fondamentale avere la leadrship ora. La pressione passa tutta sulle spalle della Red Bull ed il Mondiale si deciderà in Brasile. Oggi abbiamo fatto il massimo: Felipe è stato grande e Fernando ha fatto un’ottima gara. Se in India porteremo aggiornamenti? Vediamo…“.

Un “Vediamo” che lascia aperti spiragli di evoluzioni tecniche imminenti. Proprio quelle evoluzioni invocate da qualche GP da Alonso, il quale ne ha bisogno come il pane per poter contendere il titolo piloti all’incontenibile Vettel ed all'”astronave” Red Bull RB8.

Ultima nota positiva: la Ferrari ha sopravanzato la McLaren nel campionato dedicato ai costruttori, in virtù del ritiro di Button al via e del decimo posto di Hamilton.

36 Commenti

  • @alexander brandner
    io credo che il problema sia un’ altro: la f2012 è molto difficile da sviluppare, forse molto sensibile ai cambiamenti ed è una macchina concettualmente nuova per la Ferrari. La Red Bull è un’ evoluzione(a livello di filosofia di progetto) della rb5 che ne è la progenitrice, quindi c’è un maggior know how da parte dei tecnici sulle problematiche di una vettura che ha la stessa impostazione delle ultime 4..se poi vogliamo buttarci dentro pure i soldi che spendono in RB e le infrastrutture che hanno a disposizione ecco che i conti tornano..

    • inoltre il reparto tecnico della Ferrari è stato letteralmente stravolto tra il 2011 e il 2012, altra “piccola” difficoltà..

    • Poi aggiungiamo anche che spesso, per un motivo o per l’altro,la F1 va a cicli, c’è stato il ciclo McLaren ai tempi di Senna e Prost, poi c’è stato il ciclo Williams, poi quello Ferrari (che nostalgia…..) e adesso sta toccando alla RedBull, speriamo che al massimo (ma spero prima eh!) nel 2014 col cambio di regolamenti il loro ciclo finisca!

  • alexander brandner

    Il vero problema e che la ferrari non riesce nello sviluppo come la red bull, mancano tecnici capaci di cambiare questa macchina,purtroppo non basta il miglior pilota attuale come Alonso………

    W Ferrari!

    • La storia degli utlimi anni a mio avviso dice esattamente il contrario: la Red Bull ha sempre avuto la macchina migliore ad inizio stagione, per poi perdere parte del vantaggio, nel corso della stagione.

      • con una galleria che non funziona e niente test come fai a sfornare agigornamenti che funzionino? Adesso che arrivano i pezzi studiati a Colonia i risultati iniziano a vedersi, guarda un po…i tecnici ora li abbiamo. Sono i mezzi il problema

  • Buon pomeriggio ci ho dormito un po’ su e sono arrivato ad una conclusione . Non so questo mondiale come finisce ma non potrò essere deluso perché se è vero che in questo momento le rb hanno trovato qualcosa di magico, in Ferrari si sono sempre dovuti trovare contro vetture non sempre al limite dall Ungheria la mc con lalettone ,la rb ho perso il conto ormai con tutte le volte che stata pescata con le mani nella marmellata in più mancano almeno 35 punti al l’appello per forza maggiore e non venitemi a dire le cazzate tipo che la colpa e che dovevano qualificarsi meglio e che queste cose possono succedere a centro gruppo perché è inaccettabile ecco questo e quanto.(si prega di leggere piano se volete capire qualcosa di quello che ho scritto)

    • Se guardiamo gli zero in gara anche Vettel ne conta tre non per colpe sue. Detto questo non voglio difendere la RedBull, ma io di marmellata non ne ho vista…. Solo tante indiscrezioni poi mai confermate.
      La realta’ e’ che RedBull ha lavorato meglio di noi e se vincera’ il mondiale l’avra’ meritato. A meno che Ferrari non tiri fuori il coniglio dal cappello e se la possa giocare con le lattine le ultime 4 gare…. anche se francamente la vedo molto dura…..

  • Ferrarista Sfegatato

    Ottima prestazione di squadra oggi MA PER VINCERE IL MONDIALE SERVIRA’ ALTRO E DA SUBITO !!! Bisogna innanzitutto capire perchè i problemi di graining a fine gara si sono presentati su tutte le macchine tra i big tranne che sulla F2012 di MASSA … Oggi Felipe nel 2 e 3 stint era nettamente più veloce di Alonso e probabilmente lasciato libero di correre avrebbe anche potuto impensierire vettel nel finale … Ma è stato giusto bloccarlo in 4 posizione … BISOGNA CAPIRE PERCHE’ ALONSO HA AVUTO PROBLEMI E MASSA NO … MA SOPRATTUTTO COMPIERE L’ULTIMO STEP E GIOCARCI FINO AD INTERLAGOS QUESTO MONDIALE … FORZA FERRARI !!!! KEEP FIGHTING !!

  • Alonso era l’unico a tenere il passo delle Red Bull…poi dietro a 4 secondi c’era Hamilton…non diciamo fesserie.

    Comunque, Alonso c’è…Felipe è in forma, il che vuol dire che obiettivamente la macchina è buona…ma…non abbastanza.

    Il mondiale è andato? Speriamo di no :(

  • L’ottima prestazione di Massa è forse l’unica nota positiva di oggi per la Ferrari, resta da capire cosa non ha funzinato al 100% sulla vettura di Alonso, se era l’assetto non azzeccato oppure se c’era qualche problema tecnico.

    Poi mi piacerebbe capire se sta flessione delle ali della RedBull, oggi evidenziata ampiamente in telecronaca, sia regolare o meno, ma tanto anche fosse giudicata irregolare intanto qualche risultato a casa lo avrebbero comunque portato, non gli levano certo i punti delle gare precedenti….

    La cosa che mi scoccia di più non è tanto perdere il mondiale ma piuttosto che lo vinca la RedBull, perchè Horner e Marko proprio non li reggo

  • A volte basta far bene l’assetto per essere i più veloci in gara, Massa docet.
    Non so come ci sia riuscito il brasiliano ma il fatto che abbia ritrovato quella lucidità persa per tre quarti di stagione dimostra come la Ferrari abbia recuperato in termini di guidabilita in generale, Fernando non dimostra più quella differenza stratosferica nei confronti del compagno perché non si deve più essere dei funamboli per tenere la vettura in pista!
    Purtroppo d’altro canto le lattine volano ancora più in alto, tre vittoriie consecutive sono una bella prova di forza, speriamo solo che adesso venga fuori l’ennesimo escamotage come l’ala mobile per la McLaren, che ne ridimensioni le prestazioni.
    Da campionato aperto con i famosi sette re , c’è da notare che adesso dopo svariate evoluzioni, i team che sembrano avere sotto controllo la gestione del week end a 360 gradi sono la redbull e la Ferrari grazie anche al ritrovato Massa, vedere al traguardo due rosse in parata anche se solo 3. e 4. mi ha comunque dato una bella gioia,ma non dobbiamo dimenticare come ormai arrivati a fine stagione i team hanno a disposizione i dati di parecchie gare con tutto i tipi di coperture e che quindi risulti più facile decidere la direzione su cui sviluppare l’assetto della vettura.
    Quindi per ricollegarmi a quanto detto nella prima riga, va bene lo sviluppo, ma saper gestire bene il venerdì per preparare un assetto ideale per la qualifica e soprattutto la gara, diventa estremamente importante per le sorti di questo campionato!

  • Gara piuttosto noiosa con risultato decisamente scontato.

    La vittoria di Vettel ci può stare (la Red Bull è tornata a volare) ma Alonso sperava di potere battagliare per il 2° posto con Webber.
    Anche il passo di gara estremamente competitivo di Massa ha fatto un pò storcere il naso allo spagnolo che, come prestazioni, si trova (giustamente – dobbiamo ammetterlo) dietro al tedeschino.

    La situazione per il campione di Oviedo si fa sempre più complicata in quanto vede scappare via Vettel (grazie anche al suo compagno di scuderia) con una Ferrari che riesce a migliorare ma mai abbastanza per potere competere concretamente con il team austriaco.

    Ci sono due possibilità per far si che la vettura con il n°1 sulla carrozzeria nel 2013 sia a Maranello:
    – guidare dalla prossima gara (India) una “Ferrari Missile”,
    – sperare in qualche inconveniente a Vettel (rotture, incidenti, ecc…)
    A essere obbiettivi, la seconda ipotesi sembrerebbe la più concreta.

    Ora e per sempre: Forza Ferrari Go!

  • Ormai la situazione è chiara: o in India vinciamo o almeno dimostriamo di avere lo stesso passo sia in qualifica che in gara della redbull, oppure addio ai sogni iridati!

  • “Dobbiamo fare l’ultimo step”, “niente è perduto”, “i conti si fanno alla fine”… Ed io aggiungerei pure che “non esistono più le mezze stagioni” e che “si stava meglio quando si stava peggio”. OK, è ufficiale: oggi sto rosicando a manetta. Il campionato non è ancora andato, ma perdere contro i bibitari mi fa rivoltare le viscere. Due sono le cose: o ci adeguiamo al “Lattinari Style” o ci facciamo valere ai piani alti. Sono anni che partoriscono scarichi soffianti, mappature tarocche, alettoni flessibili, mini-chiavi da parco chiuso, diffusori galattici e alabarde spaziali varie, e noi a fare le verginelle. Vogliamo essere sportivi e leali? Ok, giustissimo, ma allora mi sfugge perché si assista impotenti ai furti clamorosi della Banda Bassotti anglo-austriaca. C’è qualcosa che non quadra. Ripeto, o Montezemolo fa valere il (presunto) peso politico della Scuderia più vincente della storia, oppure ci si adegua, ci si fodera lo stomaco con due dita di folto pelo e si comincia a combattere la guerra ad armi pari. In quest’ultimo caso, telefonare ore pasti a Flavio Briatore, con tutto il rispetto per quella (troppo) brava persona di Domenicali. Non mi interessa vincere sempre e comunque, ma perdere contro certa gente mi fa inviperire.

    • AlexFerrari4ever

      QUOTISSIMO! se questa è la f1 a questo punto dobbiamo osare anche noi fino al limite del regolamento

    • Quotissimo, dobbiamo ricominciare ad alzare la voce.
      Non si può lasciare il mondiale a una squadra che è stata trovata e riconosciuta irregolare 3 volte solo quest’anno.

    • tutto questo per poi vedersi fregare dalla banda bassotti è troppo!
      QUESTI SOFFIANO, e ci soffiano pure il mondiale, con la complicità di Todt ed Ecclestone, ali flessibili, soffiaggi vari, chiavi da ladro, ma la Ferrari che cavolo fa? Sta solo a guardare, non vuole adeguarsi, non parla e dai, le palle fuori please!

      • Todt! Meno male che doveva favorire la Ferrari! Pensa se avesse deciso di penalizzarla…

  • è da un paio di giorni che si parla del super drs..secondo me non è l elemento in grado di fare la differenza anche perche esso da vantaggi solamente in qualifica,quindi penso e spero che interverranno anche sul retrotreno della vettura in quanto se non fosse cosi sarà quasi impossibile giocarsela fino in fondo

    • AlexFerrari4ever

      per il retrotreno potrebbero fare un mini canale per concentrare più carico possibile sul diffusore, come la rb. per il DDRS evvero, serve solo in qualifica, però potremo lottare per la pole, e ora partire davanti a seb è MOLTO IMPORTANTE

  • io ancora ci credo , perche dopo quanto accaduto nel 2007 nel 2008 e nel 2010 tutti mondiali simili a questo , non mi esprimo piu ! ora la pressione è tutta su di loro e vediamo come la gestiscono! ci sono almeno due piste dove la ferrari puo andare forte come la redbull , in america che è un incognita per tutti ma alonso è uno che si adatta velocemente ai circuiti nuovi e poi in brasile avremo anche il pubblico dalla nostra parte e ci abbiamo vinto diversi mondiali li in quella pista cosi come alonso ne ha vinti 2 , dobbiamo cercare di trovare non so come 4 – 5 decimi , perche la ferrari è migliorata rispetto a singapore per esempio ma la red bull è migliorata molto di piu , positive per il resto la gara di massa su livelli stratosferici e il 2 posto recuperato sulla mclaren

  • Mettiamo caso che Alonso non fosse stato buttato fuori a Spa e a Suzuka….e avesse raccolto un terzo e un secondo posto, oggi avrebbe 27 punti di vantaggio su Vettel e sinceramente non penso che sarebbero bastati per restare in testa fino alla fine! Stiamo assistendo ad un’emorragia di punti da almeno tre gp e purtroppo la Ferrari x quanto si sforzi è sempre un passo indietro alla Red Bull che non sta sbagliando un colpo…spero che qualcosa cambi in India!

    • AlexFerrari4ever

      in india la ferrari dovrebbe portare il DDRS testato venerdì, i risultati erano buoni. per il resto non si sa, speriamo che facciano un aggiornamento estremo, ormai dobbiamo fare uno sviluppo aggressivo!

      • Speriamo servi sto DDRS…a me sinceramente preoccupa più la trazione e lo vedo un problema non risolvibile in poco tempo!Magari mi sbaglio…tu che pensi?

      • AlexFerrari4ever

        il DDRS servirò tantissimo in qualifica, sicuramente guadagneremo qualcosa, per la trazione invece sento sempre che fanno delle modifiche sul fondo. a questo punto devono coinfluire più carico possibile nel retrotrerno, come ha fatto la rb

      • Grazie mille per le spiegazioni…sono nuovo nel blog e seguo molto la F1 ma a livello tecnico sto molto indietro :)

      • AlexFerrari4ever

        prego! se seguirai questo blog, imparerai in fretta tante cose sulla tecnica! 😉

  • se e cambiato l’atteggiamento non lo so ma la f2012 sembra una coperta troppo corta o performante in qualifica o in gara

  • String Quartet

    Ieri ero stato massacrato quando ho detto che le RB erano di un altro pianeta e che la Ferrari era in difficoltà, tanto da considerare un terzo posto un miracolo. Oggi quale scusa tirerete fuori? Che Massa poteva vincere?
    Rassegnatevi, il vostro mondiale è finito!

    E se Hamilton non avesse avuto il problema alla vettura, manco terzi arrivavate…

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!