Porsche, l’interesse verso la F1 è ancora vivo?

16 ottobre 2012 13:20 Scritto da: Davide Reinato

Del ritorno di Porsche in Formula 1 se ne parla già da diversi anni. Ma ogni volta che qualcuno ha fatto uscire anche mezza voce dai corridoi della sede di Stoccarda, prontamente è poi arrivata una secca smentita. Qualcosa di vero nell’interesse verso il Circus, però, c’è stato e continua ad esserci.

Chi gode di buona memoria ricorderà sicuramente la riunione del Gruppo Volkswagen a novembre 2010 per definire se e con quale marchio tentare l’ingresso in Formula 1. Quella volta le chance erano davvero buone e l’amministratore delegato di Porsche, Matthias Muelle, aveva addirittura ipotizzato l’ingresso non come semplice motorista, ma come vero e proprio costruttore. Peccato che tutto finì in una bolla di sapone e si decise di puntare altrove. E infatti, a gennaio di quest’anno, è stato svelato che Porsche tornerà a correre a Le Mans nel 2014.

Tuttavia, la stampa tedesca ha rivelato che il marchio tedesco non ha completamente accantonato l’interesse verso la Formula Uno. Auto Motor und Sport riferisce di una sorta di corsa agli armamenti per un ritorno nel Circus, probabilmente poco dopo il 2014, quando a spingere le monoposto ci saranno i nuovi motori turbo V6.

Non si tratta solo di un adeguamento delle strutture, bensì di un reclutamento di uomini che hanno lavorato recentemente in F1. E la stampa tedesca fa anche i nomi: Urs Kuratle e Mike Krack che hanno lavorato in Sauber come ingegneri; Alex Hitzinger, ingegnere motorista con una storia in Red Bull e Toro Rosso. Fino ad arrivare a colui che è l’attuale capo di Porsche Motorsport, Fritz Enzinger, che ha fatto esperienza in Bmw. Addirittura, l’autorevole rivista tedesca ha anche riportato che il centro delle attività sarà a Weissach, dove Porsche disporrebbe di strutture adatte e di una galleria del vento. E per quanto riguarda il simulatore, ci sarebbe un accordo per utilizzare quello McLaren per i primi anni.

Indizi che non fanno una prova. Tuttavia, la speranza che la rivoluzione tecnica che sta per investire la Formula 1 sia in grado di attirare nuovi competitors di un certo livello, è ancora viva.

13 Commenti

  • Cerco di spiegarmi come mai alcuni grandi marchi automobilistici non entrano in formula 1.
    Probabilmente perchè la crisi non consente investimenti dalla remunerabilità incerta. E’ dura realizzare una factory con costi enormi quando si è alle prese con stabilimenti produttivi a rischio chiusura.
    Un’altra ragione è probabilmente il fatto che tecnicamente la formula 1 è diventata un esercizio per aerodinamici, senza la minima possibilità di veicolare conoscenze con la produzione di serie.
    In altre parole: cosa entra a fare la Porsche se poi deve fare un motore uguale agli altri e rincorrere quelli che sanno far funzionare un maledetto diffusore soffiato???

  • Io auspico il ritorno anche delle case giapponesi.

  • Non è che Porsche (gruppo VW) “compri” il pacchetto Red Bull ? Inteso come tutto il know-how, e ci metta su il proprio motore?

    In fin dei conti Red Bull è in Formula 1 solo per business, non dimentichiamolo, il loro è un piano di investimento a medio termine finalizzato a diffondere con successo il proprio prodotto, prima o poi finirà e cambieranno strategia di marketing.

    E’ un po’ fantasioso, ma il dopo Vettel in Red Bull appare proprio come la fine di un ciclo.

  • La Porsche in Formula 1??? Ben venga! Chissà che non riesca a rendere vincente il motore posteriore a sbalzo :)

    • il motore posteriore a sbalzo ha vinto già dappertutto, non ha bisogno di conferme.
      Certo che se mettessero 100cv in più sulla Cayman non venderebbero più 911 😉
      Per esperienza, sono sensazioni che non senti con altre auto.
      Però avessero mai mantenuto i V6 ad architettura libera in F1, sicuro che avrebbe presentato una F1 boxer

  • già solo con i marchi che ha il gruppo potrebbero farci almeno 4-5 scuderie storiche: Bugatti, Porsche, Audi, AutoUnion, Lamborghini, ecc
    Certo però che non basta un motore piccolo per far entrare tutti in F1.
    Ormai il motore c’entra più poco nella F1 moderna.
    Ovvio che comunque vincere sempre a LeMans con Audi sta diventando noioso.

  • Alcuni danno il ritorno già per fatto…E’ possibile?

  • Una Porsche e una Porsche.. Un marchio storico.. Preferirei 1000 volte una vittoria di gara o campionato di questo marchio rispetto alle vittorie delle bibite energetiche..

  • Se vera è una notizia positiva, spero che la F1 attuale che risulta essere un po’ ovattata si apra maggiormente. La Porsche può essere un concorrente valido per questa serie e se hanno voglia di investire con le persone giuste non ci metteranno molto ad essere a metà schieramento. Purtroppo l’attuale format tecnico della F1 non mi piace molto, ci sono molte restrizioni e poco spazio per genialità e sviluppo di nuove tecnologie, questo ha portato ad un livellamento delle prestazioni senza la reale possibilità di colpi di scena e quindi di spettacolarità.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!