Esce Vodafone, entra Telmex? La McLaren guarda avanti

22 ottobre 2012 17:45 Scritto da: Redazione

banner_rtr

Per noi di RTR Sports Marketing è un piacere iniziare questa collaborazione settimanale con gli amici di BlogF1.it. Cogliamo con loro la preziosa opportunità di parlare di un argomento tanto affascinante quanto di attualità, che è quello dell’inscindibile binomio fra Formula 1 e business.

Pare quindi cadere ad hoc la notizia di queste settimane del passaggio di Lewis Hamilton alla Mercedes, in sostituzione di Schumacher, e dell’arrivo in terra di Woking di Sergio Perez, il messicano ora in forza alla Sauber. Alla base di questo scambio, che solo apparentemente può essere fatto rientrare nel vulgaris mercato piloti, ci sono diverse ragioni di ordine economico, che partono da assai lontano. Per quanto possa sembrare strano, una porzione del ragionamento comincia da Newbury,  sede di Vodafone, a poco più di 50 Km da Woking, sede di McLaren Mercedes.

Vodafone, che conta ad oggi più di 439 Milioni di contratti attivi, è il secondo operatore telefonico del mondo, preceduto da China Mobile e seguito a ruota da Airtel. Come chi legge questo magazine ben saprà, dal 2007 la compagnia telefonica è main sponsor del Team Vodafone McLaren Mercedes, all’interno di un contratto recentemente rinnovato che durerà fino alla fine del 2013, ovvero al termine della prossima stagione. Quella con McLaren non è la prima grande sponsorizzazione sportiva messa in piedi dalla compagnia telefonica: oltre a diversi eventi rugbistici di proporzioni internazionali, è certamente da ricordarsi la partnership con il Manchester United, la più titolata formazione d’Inghilterra.

Con la Formula 1 e con McLaren, Vodafone condivide un ampio sistema valoriale. Dall’avanzamento tecnologico alla ricerca della performance, dal desiderio d’eccellenza all’internazionalità più trasversale. E’ semplice capire come ben possa funzionare il connubio fra un colosso delle telecomunicazioni e quello che è attualmente il più importante campionato sportivo su base annuale per numeri ed audience (circa 527 Milioni gli spettatori globali della F1 in un anno).

Questo ampio spettro di “reasons why” tuttavia pareva non bastare quando nel luglio di questo anno, Vodafone ha annunciato di dovere ripensare alla sua strategia di sponsorizzazioni in ambito F1. La sponsorizzazione di McLaren, che genera imponenti ritorni in termini di visibilità (un equivalente di 5,9 Milioni di dollari solo nello scorso GP d’Australia, stando alle cifre) è comunque onerosa per la compagnia, al punto che non è mai trapelata la cifra ufficiale del valore del contratto.

Dal 2013 rimane, sulle vetture di Woking, quindi libera la posizione di Main sponsor che qualcuno ha ipotizzato potesse passare alla Lucozade. L’energy drink, di proprietà della casa farmaceutica Glaxo – che già compare sulla livrea delle vetture di Hamilton e Button – ha tuttavia smentito un interessamento all’allargamento della partnership, principalmente a causa del gran numero di sponsorizzazioni attualmente in essere con diversi team della Premier League del Calcio.

L’intera avventura ha conosciuto un’accelerazione all’annuncio del simultaneo addio di Hamilton e dell’arrivo di Perez. Non è storia nuova che il messicano sia uno fra i più supportati piloti del Circus dal punto di vista economico, principalmente a causa dell’appoggio di Telmex, compagnia telefonica messicana, e del suo azionista di maggioranza, Carlos Slim Helù. Con in dote Telmex e le raccomandazioni di Slim, per il seppur talentuoso Perez non è stato difficile trovare posto dietro il volante della Sauber che, di recente, è entrata anche nelle grazie di Abramovich tramite la singolare partnership fra la scuderia elvetica e il Chelsea di Londra, di cui il magnate russo è proprietario.

La triangolazione pareva chiusa, con Telmex sponsor della McLaren guidata da Perez e Hamilton a godere dei tanti privilegi economici – e non – messi a disposizione da Mercedes. La smentita, almeno per la prossima stagione, non ha  tardato ad arrivare. Telmex ha comunicato ufficialmente di rimanere con Sauber e di non seguire il messicano a Woking. Per capire quale strambo rapporto sussista fra la scuderia e lo sponsor, basti pensare che l’ex  CEO di Sauber Monisha Kaltenborn, ora team principal,  è stata informata dalla stessa compagnia telefonica del passaggio del buon Sergio in McLaren. Come a dire, lo Sponsor che spiega al Team come si sta procedendo.

La sensazione di chi scrive è che portare Telmex in McLaren prima dello scadere del contratto con Vodafone sarebbe un terribile errore strategico. Pur dotata di buon potere economico, la compagnia messicana ancora paga uno scotto considerevole se paragonata al gigante britannico, e la convivenza potrebbe rivelarsi devastante per l’immagine dei centroamericani. Meglio attendere la fine del 2013 e il quasi certo abbandono di Vodafone dalla livrea argentea di Woking e poi vedere un po’ se c’è spazio di manovra.

Al contempo, idem dicasi per Lucozade, che nel mercato degli energy drinks deve competere con RedBull, al momento il brand con maggiore ritorno di visibilità di tutta la Formula 1. La bevanda di casa Glaxo potrebbe addirittura in futuro scegliere di abbandonare il circus, per concentrarsi sul calcio dove la concorrenza dei drink più adrenalinici come RedBull, Monster e Rockstar è meno serrata. Chi vivrà, vedrà, anche se per il momento almeno la situazione sulla prossima stagione pare più che definita.

Quel che è certo è che se Vodafone abbandonerà McLaren non sarà unicamente per ragioni economiche. Anzi, è probabile che i vertici del marketing dell’operatore inglese decretino già raggiunti gli obiettivi che la compagnia si era prefissata attraverso l’operazione F1. Sarà in tal senso interessante, alla fine del 2013, vedere verso cosa si orienterà il gigante delle comunicazioni, da sempre uno dei migliori interpreti mondiali della sponsorizzazione e del marketing sportivo.
Emanuele Venturoli – RTR Sports Marketing

34 Commenti

  • Bha! Quelli della Peugeot hanno avuto almeno il coraggio di fronteggiarsi in F1 con I migliori costruttori di motori da competizione, A DIFFERENZA DI CERTI MARCHI CHE FANNO PER LO PIÙ AUTOCELEBRAZIONE!

  • Articolo interessantissimo, e altro colpaccio della redazione!

  • Raga ma è vero che in passato la McLaren montava motori Peugeot ???Non ci credo sono shoccato!!!scommetto che andavano sempre in fumo!!!almeno la Ferrari se li costruisce da se…e sono pure buoni motori…ma come mai la McLaren cadde così
    In basso???Se avessero montato dei multi jet o twin air avrebbero fatto una figura molto più bella!!!

    • Oh mamma! Neanche lo ricordavo! Si comunque credo all’epoca di Andretti a meta’ anni 90…avventura infelice tentata dopo i successi a le mans delle 905! Notte a tutti!

    • Sì nel 1994 aveva motore peugeot ed arrivò quarta nel costruttori.
      http://www.statsf1.com/en/mclaren/moteur.aspx

    • MotoreAsincronoTrifase

      ancoranon seguivo molto la f1, ma ricordo era meta’ anni 90. Quanto facevano schifo quei motori non si poteva immaginare, meno potenti degli altri e meno affidabili. Dopo che la mclaren li ha abbandonati hanno retto un altro anno in scuderie minori prima del ritiro. La mclaren non e’ come ferrari mercedes o renault che essendo case automobilistiche trae profitto dalla progettazione del motore per il proprio buisiness, le conviene di piu’ comprare il motore come le altre che non vendono automobili di serie, coi motori bloccati poi non e’ che fa molta differenza

      • Si sulla Jordan guidata da irvine e che dire allora dei motori Yamaha dei mugen honda dei judd gli hart

        Una compilation di fumate e fiammate…

      • Caro Zio guarda che i Mugen honda hanno vinto più di un campionato del mondo!

      • Che due palle Dio Ture,sai sempre solo e tutto tu!

      • Zio Ture per favore lascia stare il motore Honda-Mugen Honda che è se non il migliore al mondo,sicuramente uno dei migliori.
        SEI campionati del mondo vinti di fila.
        Campionati 1986 e 1987 con la Williams, edall’87 al ’91 con la McLaren
        Honda the power of dream

      • Ma tu non sai cosa sia il Mugen Honda….
        Ecco perche’ parli a sproposito. Il Mugen era la versione povera… quella usata sulla tyrrel che addirittura peggiorà le prestazioni rispetto al motore ford.
        Era un motore poco affidabile un lontanissimo parente del motore Honda ufficiale.

    • Caspita… è stato il periodo piu’ brutto della Mclaren mi pare ci fosse Hackinen , un anno paragonabile a quello della disastrosa Ferrari f92A.

      Arrivarono dopo il ford e dopo che Senna abbandono’ la MClaren. Comunque non è che quando arrivo’ la mercedes le cose migliorarono subito. Ricordo che quei motori andavano in fiamme come i peugeot…

    • Ma dove vivete sulla luna per caso ?!!!
      O seguite la F1 dalla scorsa settimana ?!!!

  • Buonasera a tutti, credo non ci siano novità concrete in merito.
    E’ chiaro che la Telmex potrebbe divenire Main Sponsor del Team McLaren solo dopo il 2013 quando presumibilmente la Vodafone abbandonerà la McLaren e la F1 per cui non è una sorpresa che la stessa rimanga con la Sauber anche il prossimo anno.
    In McLaren non solo di parla dell’abbandono della Vodafone ma anche del motorista Mercedes !!!
    Indiscrezioni dall’Inghilterra danno per certo che la McLaren starebbe cercando un nuovo fornitore di motori in vista del 2014 anno in cui entreranno in vigore i nuovi motori V6 Turbo.
    Difatti la Mercedes potrebbe decidere di non fornire più le proprie unità ad un Team rivale come la McLaren.

  • Sparira’ il marchio e soldini ma non l’organizzazione che una volta si chiamava Stewart Grand Prix nel lontano 1997 ma se non erro la Stewart aveva comprato gli stabilimenti della Arrows… E’ sempre la solita storia, quelle 5 factory in Inghilterra cambiano proprietario ma non muoino mai.
    Anche la Minardi esiste ancora, adesso si chiama toro Rosso…

    • Zio Ture una tua opinione sulle voci che McLaren starebbe cercando un nuovo fornitore di motori…..
      La McLaren dal prossimo anno dovrà pagare i motori Mercedes e c’è chi dice che la stessa casa di Stoccarda non vorrebbe più, soprattutto in vista del 2014, fornire le proprie unità ad un Team rivale come la McLaren.

      • Intanto ho letto cose assurde sui presunti motori turbo Mercedes…
        In realtà la mercedes come motorista ha raggiunto un buon know how con i motori v8 attuali. Si parla di avanguardia mercedes ma io non la vedo per niente, visto che i motori sono congelati ed il reparto corse si è limitato a costruirli.

        Bisogna approfondire il discorso sui motori turbo, il reparto motoristico Mercedes non c’entra niente con quello automobilistico è nasce dall’acquisizione delle Ilmor, un azienda specializzata nella realizzazione di motori da competizione. Una volta fatta questa premessa la Mercedes è l’unico team che non ha mai progettato un motore turbo da competizione recentemente ( parlo del reparto corsa Ilmor/mercedes). Spulciando su internet invece ho trovato alcuni progetti di motori sovralimentanti da competizioni e gli ultimi motori turbo sono stati progettati dalla Abarth sulla mitica lancia s4, l’ultimo motore turbo era quello che non vide mai la luce nei rally denominato triflux un brevetto Abarth Lancia..
        che permette l’utilizzo ottimale di due turbine e nasce dall’esperienza del primissimo motore della S4 con doppia alimentazione.
        Mi chiedo perche’ non rivedere questo brevetto e usarlo sul nuovo ferrari, fra le altre cose la cilindrata era 1.7.
        Io sinceramente in generale vedo un grande mescolamento delle carte e in realtà credo che la Ferrari sia quella messa meglio perche’ al di la’ di vecchi progetti è quella che non si è mai fermata dalle competizioni motoristiche. Mentre la Mercedes quando aveva iniziato a fare motori ottimi è andata in letargo.

      • ZioTure, penso che sei il più informato e con più esperienza su questo blog e volevo farti una domanda: le voci dicono che alla Ferrari servano 2 decimi (che sarebbero recuperabili semplicemente con un piccolo upgrade ben riuscito) ma a me sembra che visto che abbiamo bisogno di un’auto forte in qualifica, abbiamo bisogno di 4-5 decimi Sei d’accordo?

      • String Quartet

        Pensa che è più informato di chi in F1 ci lavora 😀 per fortuna che ZioTure c’è uhauah (ma va cagher)

      • Se non mi ricordo male si chiamava Mario Ilien,fu lui che progettò il motore Ilmor-Mercedes, Svizzero,morì in un incidente aereo nel ’94

      • Credo proprio non sia Mario Ilien, lui c’era anche alla fine degli anni 90…

    • infatti..la sanno lunga!

  • Dopo che hai imparato ad accettare un McLaren senza più lo storico sponsor del tabaccaio bianco rosso, qualsiasi altro cambiamento risulta superfluo.

  • Io l’avevo già detto qualche settimana fa…telmex sicuramente seguirà Perez, è scontato.
    Vodafone in passato ha collaborato con Ferrari, se decidesse di andar via sarebbe un peccato, anche perchè sarebbe bello rivedere vodafone sulla fiancata della rossa!

    • No vodafone lascia la f1 definitivamente.E’ quasi una prassi vedere dei marchi ” storici ” come vodafone abbandonare la F1 dopo un periodo di circa 10 anni è successo con marchi storici, come non ricordare longines sulla Ferrari e la stessa Telecom. Dopo un tot di anni è meglio cambiare aria perche’ per troppo tempo si rischia di rendere saturo il messaggio pubblicitario sempre nello stesso campo. E’ la stessa fine che farà la red bull ne sono certo… Comunque Telmex da quello che ne so, pur essendo una azienda molto grande non è paragonabile a Vodafone non credo avranno un contratto cosi’ sostanzioso.

      • Io ho qualche amico in sud America in brasile e argentina. In Brasile il 90% della popolazione non sa’ cosa sia la F1, solo quando c’era Senna la F1 ha vissuto l’era d’oro, non è assolutamente vero che la F1 è popolare in Brasile, in Argentina invece la cosa cambia ma non radicalmente… Telmex è una multinazionale che opera in argentina Brasile Chile colombia … insomma mercati in cui la F1 è sconosciuta o quasi…

      • anzi tutto chiedo scusa per il mio italiano, non scrivo tanto bene, ok detto questo vorrei dire che sono brasiliano e vivo in italia, e voglio dire che la F1 é si molto popolare in Brasile, dire che il 90% non sa cosa sia la f1 me sembra un scherzo, non é assolutamente vero, dire che il Brasile é un mercato dove la f1 é sconosciuta é totalmente sbagliato, comunque credo che i vostri amici sudamericane non capiscono molto de f1 e meno ancora de mercato. ogni domenica de gara della f1 circa 6.500.000 persone la guardano in tv, non me sembra un mercato da sottovalutare, e ne pure un sport sconosciuto, il brasiliano ama la f1, ovviamente molto di più nel periodo di Senna, ma la f1 sara sempre una passione nazionale

        cordiale saluti

      • io ho lavorato con il Brasile e ho fatto per un anno il web marketing per l’export di macchinari per la produzione di torrone (un mio cliente). Visto che sono molto appassionato di f1, mi è capitato di ricevere telefonate Venerdi’ durante le prove… quindi parlando con questi brasiliani ho chiesto se erano tifosi di Massa, risposta… Chi è Massa ?
        non sto scherzando… Non sapevano quasi niente, quindi gli ho parlato di Senna e si sono ricordati della F1.

        In Argentina vive un mio lontano parente che durante la crisi circa 7 anni fa è venuto in Italia e ci è rimasto circa un anno, mi ha detto che ci sono tifosi della Ferrari ma che è uno sport secondario…
        Si è stupito poi che i film qui in italia sono doppiati in Argentina non esistono … solo film con i sotto titoli, in lingua originale. Invece conosceva tutte le squadre di calcio italiane…. meglio di me visto che odio il calcio !

      • Myriam F2013

        Zio Ture, intendi dire che sparisce la bibita o il team Red Bull ?

      • il team come fu per la benetton

      • sparirà il team non la vettura..e questo si sapeva gia da tempo..

      • percio’ facciamo in fretta, dobbiamo batterli adesso!!!

      • Mi ricordo della Marlboro in mclaren dal 1974 al 1996, John Player Special, col il team de Colin Chapman (Lotus) dal 71 fino a 86. quindi non credo che la Redbull abandonara la f1, sopratutto com un team super vincente come é oggi. E poi la redbull non é un sponsor e si un vero e proprio team.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!