Losail punta ad ospitare un test di F1 nel 2013

22 ottobre 2012 17:17 Scritto da: Davide Reinato

Il Losail International Circuit punta ad ospitare almeno una sessione di test invernali il prossimo anno. E’ quanto emerge dalle parole di Nasser al-Attiyah, Presidente della Federazione automobilistica del Qatar, che ha confermato di aver avanzato una richiesta alla FIA per ospitare la Formula 1.

“Siamo in attesa di una risposta dalla Federazione Internazionale alla nostra richiesta di ospitare la F1″, ha confermato all’agenzia AFP. “Una delegazione della FIA è già stata a Doha per ispezionare il circuito di Losail e le sue strutture”.

Il circuito del Qatar, situato appena fuori Doha, ha ospitato la MotoGP già dalla sua apertura, nel 2004, e nel 2009 si è corsa una gara di GP2 Asia Series in notturna. Tuttavia, per ospitare la Formula 1, il circuito deve prima ottenere la classificazione di livello 1 dalla FIA. Al-Attiyah è fiducioso: “A giudicare dalle reazioni positive dei delegati della FIA, possiamo ottenere l’omologazione”. Una decisione in merito dovrebbe essere presa entro il mese di dicembre. “Siamo estremamente motivati e vogliamo ospitare la Formula 1, è nei nostri piani. Penso che la FIA ci darà il via libera a dicembre, pertanto ci stiamo già preparando ad accogliere un test di F1 nel 2013″, ha concluso il Presidente.

Nonostante l’ottimismo della Federazione del Qatar, comunque, resta molto difficile che il Circus possa recarsi negli Emirati per una sessione di test. Le temperature ambientali sarebbero sicuramente favorevoli, ma entrano in gioco dei problemi logistici non indifferenti.

Non solo. Esiste già un calendario test già confermato: si inizierà il 5 febbraio sul circuito di Jerez, prima di spostare armi e bagagli a Barcellona, dove si proverà dal 19 al 22 febbraio e successivamente dal 28 al 3 marzo. L’unica soluzione potrebbe essere quella della reintroduzione di un test a stagione in corso, ma le squadre hanno già dato parere negativo dopo l’esperimento del Mugello, svolto quest’anno.

5 Commenti

  • non capisco costerebbe tanto far fare 1 giorno di test dopo il gp x 6 circuiti come Sepang, x 2 giorni Barcellona,Silverstone,Spa e monza

  • Sarei curioso di sapere cosa c’è stato di così negativo al Mugello..
    Più test, meno simulazioni.. è scandaloso sentire di turni per lavorare tra galleria del vento e simulazioni 24 ore su 24 (parole di LCdM)

    • C’è stato che in tre giorni la Ferrari ha recuperato 1 secondo e questo ai capi inglesi non piace, a loro piace giocare al computer.
      E non dicessero sciocchezze sul risparmio perché si spende decisamente di più con una galleria del vento attiva 24 ore su 24 e producendo decine di pezzi che per gran parte non vengono usati, che fermandosi 3 giorni dopo il gp per fare i test come in motogp.
      Però la situazione non va così male a Montezemolo sennò si sarebbe ribellato da tempo, evidentemente ha anche lui il suo tornaconto.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!