I team proveranno le nuove Pirelli 2013 già ad Interlagos

25 ottobre 2012 16:52 Scritto da: Giacomo Rauli

I team di F1 avranno l’occasione di testare i nuovi pneumatici Pirelli P Zero destinati al Mondiale 2013 già nei primi due turni di prove libere in Brasile, ultimo appuntamento del campionato attualmente in corso.

Come già preannunciato da Paul Hembery, capo Pirelli Motorsport, i nuovi pneumatici avranno una costruzione molto diversa da quelli 2012 sia dal punto di vista strutturale che da quello della mescola, che sarà più rigida per permettere ai team di comprendere meglio il comportamento dei nuovi P Zero e scongiurare un inizio di mondiale simile a quello di quest’anno.

I P Zero 2013 infatti avranno dimensioni differenti dagli attuali. Ciò influirà sui flussi aerodinamici delle future monoposto e sul comportamento dinamico degli stessi pneumatici.

Ross Brawn, Team Principal AMG Mercedes, è intervenuto a proposito dei nuovi pneumatici: “A quanto pare saranno sensibilmente differenti da quelli attuali, anche se non sappiamo perfettamente come potranno essere“.

I dati che ci stanno fornendo riguardo i P Zero 2013 dimostrano che saranno di costruzione più morbida, per cui saranno abbastanza differenti da quelli che stiamo utilizzando ora. Sarà dunque molto importante il test che faremo nelle libere del venerdì in Brasile“, ha concluso Brawn. 

I nuovi P Zero renderanno necessari nuovi modelli per la galleria del vento, in modo tale da poter studiare al meglio i nuovi flussi aerodinamici generati sulle monoposto, ma non solo. Il differente comportamento che gli pneumatici 2013  avranno renderà fondamentale ogni sessione di test, perchè le squadre dovranno studiare il comportamento dinamico, sia in rettilineo che in ogni tipo di curva, quando il coricamento della carcassa 2013 darà risposte differenti ai piloti, i quali dovranno essere bravi a sfruttarli al meglio per trarne le prestazioni migliori per più tempo possibile.

5 Commenti

  • Ma semplicemente la Pirelli ha stipulato un contratto per fornire l’intero Circus, quindi mi sembra ovvio che debba assecondare le richieste di chi paga. Smettiamola di criticare la Pirelli, perchè in fondo ci sarebbe da elogiarla: Mr.E chiede una gomma piú morbida? Gomma piú morbida sia. Se vogliamo dare la colpa della durata di queste gomme, dovremmo darla al richiedente non al fornitore.

  • ferrarista per sempre

    Secondo me la Pirelli fa bene a creare questo tipo di gomme,perchè in questo modo crea più spettacolo.
    A loro dicono di fare questo e loro lo fanno.
    Ricordiamoci che Alonso a Montecarlo nel 2010 HA FATTO UNA GARA CON LE GOMME DURE BRIDGESTONE ,mentre l’anno dopo Vettel con le Pirelli durante gli ultimi giri aveva le gomme finite, nonostante avesse fatto già un pit-stop!
    Chiaro,non voglio dire però che la Pirelli può ABUSARE di questo consumo di gomme,perchè,esagerando,andrebbe a svantaggiare troppo lo sfortunato che si trovava là.
    Questo sfortunato,voglio dire,potrebbe essere pure Vettel…

  • ma non ho mica capito… pirelli si diverte a fare mescole sempre più morbide ogni anno ? Non sono capaci di fare mescole più dure e soprattutto più costanti?!?!?! bah

    • Credo che il riferimento alla morbidezza sia riferito alla struttura della gomma non alle mescole. Se non sbaglio quando non si era in regime di monogomma una delle differenze tra la bridgestone e la michelin era appunto che la bridgestone aveva una carcassa piu morbida rispetto alle michelin. Una carcassa piu morbida ha una diversa deformazione sia in rettilineo (deportanza) che in curva (forza laterale)

    • Non è che non siano capaci, è che la federazione gli chiede di cambiare ogni anno, per costringere le squadre a lavorare per adattarsi

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!