Qualifiche in India. Ferrari dietro Red Bull e McLaren

Non sono bastate le novità aerodinamiche portate dalla Ferrari qui in India per colmare, o quantomeno ridurre, il gap prestazionale in qualifica rispetto ai diretti avversari. Alonso partirà quarto, Massa quinto. La prima fila è nuovamente appannaggio delle due Red Bull, con un Vettel alla sua 35esima Pole Position, tallonato dall’eterno secondo Webber. Ma la notizia peggiore non è questa: è che davanti alle Ferrari, in griglia, ci sono anche le due Mclaren di Hamilton e Button.

Lo spagnolo della Rossa sperava nella seconda fila, non di più… e invece non è stato possibile andare oltre la terza. Fosse riuscito a stare più vicino alle monoposto anglo-austriache, l’asturiano avrebbe potuto pensare di impensierire subito i Bulls già alla prima curva, ma con il muro McLaren davanti sarà molto più difficile. Il circuito indiano richiede un’alta efficienza aerodinamica, con molte curve da percorrere oltre i 200 km/h. La Ferrari sapeva di dover giocare in difesa, marcando la Red Bull, ma certamente sperando di poter scavalcare almeno le monoposto di Woking… e invece tutto molto semplice: prima fila tutta Red Bull, seconda tutta McLaren, terza tutta Ferrari. I rapporti di forza sembrano molto chiari. Tuttavia la Ferrari può sperare in un passo-gara più vicino a quello degli avversari. Inoltre Alonso partirà con set di gomme usate, che sembrano dare più confidenza all’alfiere del Cavallino.

Rispetto al Poleman, Alonso accusa quasi mezzo secondo di ritardo (+490 millesimi): meglio dei 6 decimi delle Libere, ma peggio dei 3 decimi delle Qualifiche in Corea. Massa, durante il suo ultimo tentativo in Q3 aveva fatto sperare in qualcosa di più, grazie ad un ottimo crono nel primo settore. Poi però chiude alle spalle di Fernando a +574 millesimi dalla testa della griglia. Insomma, parlando di sviluppo aerodinamico, la Ferrari continua a fare passettini regolari, ma gli avversari ne fanno due a volta. Le novità più importanti portate qui in pista da Maranello erano all’alettone anteriore e nella zona posteriore, con ali già viste e un intervento al profilo estrattore con un profilo aggiuntivo e un nuovo canale, presente solo sulla F 2012 di Alonso.

Queste, a caldo le dichiarazioni degli uomini in Rosso. Alonso: “Quinti, questa è la posizione che siamo purtroppo. Se vogliamo vincere il Mondiale ci serve una macchina simile agli altri. Adesso non ce l’abbiamo. Non lottiamo contro un pilota in particolare, lottiamo contro Newey e la sua macchina (la Red Bull ndd). Nella gara può succedere di tutto. Il nostro obiettivo per domani è di arrivare davanti a Vettel. Dobbiamo fare una bella partenza e sorpassare le McLaren prima possibile. Penso che se mettiamo la Red Bull sotto pressione qualche errorino possono anche farlo e qualche problema di affidabilità può succedere anche a loro.”

Domenicali: “Credo che il nostro potenziale poteva essere da seconda fila in Qualifica. Fernando ha fatto meglio con il set usato. Sarà una partenza più difficile del previsto. Ieri sembravano forti anche loro (le Red Bull ndd) nel passo di gara. Noi lo siamo stati nelle ultime gare. Vedremo domani.

Massa: “Nella Q3 ho perso 2 decimi in una curva. Non mi è piaciuto, ho sbagliato con un po’ di sovrasterzo. Forse potevo lottare con Button. Ma la Red Bull è più veloce di noi. Sul passo di gara noi in genere miglioriamo, speriamo che sia così domani e possiamo lottare con le macchine davanti e magari almeno passare le McLaren. Credo ci saranno tante macchine che faranno un solo pit-stop.

Parole abbastanza prevedibili e condivisibili. Da notare però che il tono di Alonso riguardo il gap che la F 2012 accusa nei confronti degli avversari diventa sempre più critico, disilluso, seccato. Fernando è stanco di dover fare gli straordinari con una monoposto inferiore alle RB8: il messaggio agli ingegneri Ferrari è più che chiaro e perentorio.

55 Commenti

  1. Al di là delle dichiarazioni dei commentatori rai, e in particolare sullo sminuire vettel sempre e comunque, e le santificazioni assurde di pino allievi che ha avuto il coraggio di dire che alonso nella sua carriera non ha mai avuto la macchina da battere…(ahahahahahhahahahahahah), sono d’accordo con la maggior parte dei vostri commenti, e cioè che se la ferrari non sarà piu forte della redbull, di sicuro lo è piu della mclaren…e anche oggi (dopo la corea) alonso ha toppato la qualifica, soprattutto la Q3. Nando ha ragione a lamentarsi perchè cosi non si puo vincere il mondiale, però lui non può permettersi di stare davanti per il rotto della cuffia a massa (A MASSA!) di mezzo decimo senza fare un minimo di mea culpa.
    Sicuramente domani le cose cambieranno, le mclaren non hanno il passo per contenere le rosse e quindi la ferrari avrà presto pista libera per iniziare la rimonta, però vedere alonso che si lamenta sempre, sempre con sta faccia da condannato a morte è proprio fastidioso…

    1. aggiungo un altra cosa, alonso parte con gomme usate perchè è con quelle che ha fatto il suo miglior tempo…da quando in qua uno può scegliere con quali gomme partire per la corsa…

    2. cosa cosa cosa?? Pino Allievi è riuscito a dire che Alonso non ha mai avuto la macchina da battere?..mamma mia dove siamo arrivati, questa me l’ero persa..:D
      cmq concordo, oggi Nando ha toppato, ma credo sia dovuto al fatto che non ce la fa più..ha sempre dato il meglio, e anche di più, e adesso mi pare stia gettando la spugna..non ammirevole, ma comprensibile.

  2. Alonso incomincia a perdere le staffe ma secondo me poteva far meglio di un quinto posto…cmq questo non nega che le RB sono più veloci, dobbiamo dare a Nando una vettura migliore dai ragazzi un ultimo sforzo, detto questo speriamo in una bella gara domani!!!!

  3. Ci sta tutto che Nando stia cedendo e perdendo la forma… Non è un automa e un uomo!
    Ci rendiamo conto in quale stato di grazia ha condotto la stagione???
    Potevamo chiedere di più???
    Per me comunque finisca il mondiale, grazie lo stesso!

  4. io parlo x me io voglio l’alonso che no si arrende che da il 100% e che sprona tutti a fare meglio anche lamentandosi però voglio che non si dimentichi che gli errori li facciamo tutti e lui pure in passato ne ha commessi

  5. …sono un super tifoso della Rossa e di conseguenza di Alonso,ma Fernando in queste, e nelle ultime sessioni di qualificha in generale, mi ha deluso alla grande.Non ce niente da fare il giro veloce a vettura scarica continua a rimanere,almeno da quando e a Maranello,il suo tallone d’Achille.Mi dispiace costatare,che sia Hamilton e sia l’odiato Vettel in questo gli sono superiori..

  6. iceman alonso è frustato non augura del male a vettel , semplicemente ha detto che in una gara puo accadere di tutto fra cui anche un ritiro per problema meccanico , quando se in lotta per il titolo ma non hai la macchina alla altezza ci sta per la disperazione di aggrapparsi a tutto , mica ha detto che vuole un ritiro di vettel per un incidente , quello si che sarebbe stato grave

  7. Beh, ha ragione Alonso. Se arrivi secondo con una macchina di F1 sei un campione, se lo fai con la Ferrari sei un perdente! E’ una mentalità purtroppo sbagliata, la macchina non vale la Red Bull ed è normale che gli girino, è il miglior pilota in circolazione e si ritrova sempre un mezzo fallimento per le mani.
    Ti credo che è seccato, lo sarei pure io!!!

  8. DIEGO MANDOLFO riguardo al tuo passaggio finale del pezzo se vuole può pure andare via e vero senza di lui non staremmo a lottare x il mondiale ma morto un papa se ne fa un’altro e la ferrari ne avuti tanti

  9. Non voglio criticare Fernando xkè capisco il fatto che sia frustrato x via delle prestazioni della Ferrari e credo ke siamo fortunati ad averlo con noi xò in fabbrica mica dormono….fanno tutto quello ke è possibile x dargli la macchina migliore! Lo ringraziamo tutti per quel ke fa ci mette il cuore e se siamo ancora in corsa x il mondiale piloti è molto merito suo!
    Se le critiche servono x stimolare la squadra a fare meglio le posso pure sopportare xò a me sembrano più dettate dalla rabbia. Io sinceramente in dieci anni di Ferrari nn ho mai sentito Schumacher lamentarsi di niente!
    Ultima cosa io tifo x la ROSSA e poi il pilota e sono più deluso x aver perso il Costruttori!

    Il mio cuore batterà sempre x il Cavallino Rampante….

    1. Quoto, anche a me sembra che Alonso tende un po troppo a giustificarsi incolpando l squadra quando le cose non vanno…tutto ampiamente perdonato da come guida. Non sono d’accordo che il titolo costruttori è meglio di quello piloti: anche io tifo la Rossa indipendentemente da chi la guida, ma tra i due titoli non c’è paragone.

      1. X me i due campionati sono uguali xò mi rode nn poco vedere la Ferrari dietro la Red Bull e la McLaren…

  10. come al solito alonso nn manca mai di augurare rogna alla red bull e nn perde occasione x tentare di provocare vettel cercando di sminuirlo.

    mi sembra proprio il comportamento di un uomo frustrato ke dopo aver cullato il sogno ferrari si appresta a prendere altri schiaffi da vettel e dalla red bull!!

    vettel e la red bull hanno capito il giochino (squallido) di alonso e nemmeno perdono tempo a preoccuparsi di quello la!

    se con lo stile di un pilota si determinassero le qualifiche alonso nn passerebbe la Q1!!

    1. come qualcuno non manca occasione di dire scemenze…Alonso ha detto semplicemente la verità….quando Newey gli aggiusta il giocattolino, Vettel domina…fino a metà campionato era dietro sia a Fernando che a Lewis…ma fammi il piacere va…

  11. alonso si lamenta è ci sta ma questo nn giustifica che lui abbia mollato , poteva sia in corea che oggi in qualifica fare di piu , e vedere massa con tutti i suoi problemi e una macchina mal bilanciata con lo stesso suo tempo dimostra come almeno nelle ultime gare stia mancando il pilota , e non è la prima volta che alonso crolla nei finali di stagione , è accaduto anche nel 2006 dove ha vinto grazie alla rottura del motore di schumi che gli era davanti e accaduto nel 2007 dove l”ultima gara vinta è stata monza poi piu nulla ed è accaduto anche nel 2010 dove nelle ultime 3 non ne ha vinta una

Lascia un commento