Sauber, qualifiche agrodolci: Perez 8°, Kobayashi 17°

27 ottobre 2012 15:05 Scritto da: Ilaria Della Pepa

Soddisfazione e amarezza convivono nel box Sauber dopo le qualifiche del GP dell’India.

Un ottavo posto e un diciassettesimo, conquistati da Sergio Perez e Kamui Kobayashi rispettivamente, sono il risultato delle prove ufficiali del sabato. Il messicano è andato oltre quanto ci si aspettava dalla condizione generale di vettura e feeling con il circuito, mentre il giapponese ha mancato l’obiettivo della Q3 e domani partirà molto indietro.

Sergio è ovviamente contento della sua prestazione, un 1:26:360 ottenuto con gomme soft nuove: “Sono sorpreso dal risultato di queste qualifiche, frutto di un duro lavoro fatto finora. L’ottavo posto mi soddisfa molto“. Una qualifica preparata nei dettagli dopo un venerdì non troppo facile, come continua il messicano: “I ragazzi del team ce l’hanno messa tutta per migliorare la macchina dopo le prove libere, nelle quali non andavamo benissimo. Ho fatto un giro perfetto in Q2, ma in Q3, nonostante il risultato finale, non ho girato altrettanto bene“. Occhi puntati alla gara di domani, quindi: “Sono molto motivato per la corsa, e voglio raccogliere quanti più punti possibile“.

Dall’altro lato Kobayashi può sorridere meno del suo compagno di squadra: “E’ stato un peccato finire 17esimi, avevamo una vettura con un buon passo, migliore che su altri circuiti” commenta “ma durante la Q2 è andato tutto storto“.

Il giapponese ha fatto segnare il tempo di 1:27:219, troppo alto per accedere alla fase finale: “Avevo fatto benzina per un solo giro lanciato, ma in quel frangente abbiamo sbagliato il setup della vettura, andando a compromettere il bilanciamento dei freni“. Un pasticcio ai box che lo ha relegato quindi fuori dai giochi: “Non potevo fare un secondo tentativo perchè ero a secco con il carburante, e ho cercato di dare il massimo con un treno di gomme usate. Domani avremo a disposizione più pneumatici nuovi, e dobbiamo sfruttare questo piccolo vantaggio per fare bene e sorpassare, visto che questa pista lo permette“.

Il Team Principal Sauber, Monisha Kaltenborn, commenta così la sessione ufficiale del sabato: “Il weekend non era cominciato benissimo, perchè abbiamo dovuto lavorare molto sull’usura delle gomme. Ma poco a poco il team e i piloti hanno migliorato la situazione, e avere Sergio in ottava posizione in griglia è un gran buon risultato visti i presupposti. Purtroppo Kamui ha avuto un problema tecnico di cui non ha colpa, e non ha potuto dare il meglio“.

Conclude Giampaolo Dall’Ara, Capo Ingegneri di Pista: “Innanzitutto bravo Sergio, che ha fatto un gran lavoro in qualifica. Il suo ottavo posto era il massimo possibile oggi. Con Kamui abbiamo avuto un problema dovuto al blackout della telemetria, che ci ha indotti a un errato setting del sistema di frenatura e del KERS“.

2 Commenti

  • Buona qualifica per Perez, e per Koba peccato, l’incidente in Corea e i problemi qui, non lo aiutano…
    Almeno ha fatto vedere nelle prove libere che il passo per la gara c’è, ha fatto 20 giri consecutivi, in 1.32 basso e 1.31 alto (come Ferrari/RB/McLaren), all’inizio delle FP2, quando la pista era molto sporca e poco gommata, quindi è possibile che possa fare una gara ad una sosta e arrivare a punti.

  • Della serie: lo stiamo affossando ma ne siamo consapevoli, come vedete. Se l’anno prossimo non sarà con noi è perché non andava abbastanza forte, anche se era colpa nostra.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!