India, McLaren in sordina: Hamilton 4°, Button subito dietro

28 ottobre 2012 13:48 Scritto da: Valeria Mezzanotte

Poche le emozioni della gara indiana per le McLaren, e peraltro poco piacevoli. Nonostante la fiducia nel proprio passo gara, la squadra di Whitmarsh non ha potuto niente contro le Red Bull e la Ferrari di Fernando Alonso.

Al primo giro entrambe le MP4-27 si rendono protagoniste, mentre le Red Bull filano via tranquille: Jenson Button sorprende Hamilton – autore di uno scatto non brillante – alla curva 3 e prende qualche metro di vantaggio nel rettilineo, dove i due vengono affiancati dallo spagnolo della Ferrari che li supera entrambi prima di subire il controsorpasso. Prima del termine della tornata, però, Alonso riesce a sopravanzare Hamilton, che resta dubbioso sui motivi della sua brutta partenza, lanciando forse qualche altra frecciatina alla squadra: “Il primo giro è stato terribile. Mi capita spesso e non so perché, dato che Jenson invece parte sempre bene. Ho chiesto al team di spiegarmi cosa sbaglio ma loro dicono che non faccio nessun errore. Di sicuro ho perso un po’ di terreno”.

Come anticipato ieri da Martin Whitmarsh, il grattacapo principale degli uomini di Woking in questo GP era il ritmo sulle gomme morbide, ed è proprio nel primo stint su Soft che viene a formarsi quel distacco dai leader che, nonostante una migliore seconda fase di gara, relegherà Hamilton e Button fuori dal podio.

Tra il quarto e il sesto giro Button viene superato grazie al DRS prima da Alonso e poi da Hamilton: i tentativi di controsorpasso vanno a vuoto e il Campione del Mondo 2009 scivola in quinta posizione. Effettua la sua unica sosta al 25° giro, leggermente attardato da un problema alla posteriore sinistra, e rientra alle spalle di Grosjean che, partendo dalla dodicesima posizione, montava gomme dure per poter ritardare la sua sosta il più possibile. Nonostante gli pneumatici più freschi, Button non riesce a sopravanzare il francese, e torna ad avere pista libera solo quando questi rientra ai box. Ma i giri persi sono ormai troppi per poter sperare in una rimonta, e a Button non resta altro che portare la macchina al traguardo, a 12 secondi di distacco dal compagno di squadra, e ormai matematicamente fuori dalla lotta al Titolo.

La gara di Lewis Hamilton non è molto più movimentata. Costantemente più lento del trio di testa nel primo stint, accusa problemi con le leve del cambio tali da fargli scegliere di sostituire il volante durante la sua sosta al giro 33. Nel secondo stint non si arrende e spinge per tentare l’attacco alla terza posizione, occupata prima da Fernando Alonso e poi da Mark Webber. Galvanizzato dalla notizia di problemi al KERS per l’australiano, rosicchia decimi importanti fino a portarsi a poco più di un secondo di distacco a due giri dal termine della corsa. Ma nonostante questo, l’anglocaraibico deve accontentarsi della quarta posizione. Ormai abbandonata l’idea di poter vincere il Campionato, ad Hamilton non resta altro che fare buon viso a cattivo gioco in questo finale di stagione: “Alla fine abbiamo preso buoni punti”.

Quando dopo le qualifiche diceva di aspettare la gara, Whitmarsh sperava di sicuro in qualcosa di diverso, se non come risultati almeno come possibilità di lottare in pista: “Ci aspettavamo di più. Entrambi i piloti hanno fatto un buon lavoro, ma con le morbide avevamo poco passo e quando abbiamo montato le dure era ormai tardi. Jenson inoltre ha perso tempo prezioso dietr a Grosjean. È stata una bella corsa e faccio le mie congratulazioni alle Red Bull e a Fernando, peccato per noi perché avremmo voluto lottare. Quando non riesci a far funzionare le morbide, puoi avere anche un’ottima gara, ma non andrai molto lontano”.

In Classifica Costruttori, la McLaren rimane terza, a 101 punti dalla Red Bull e 10 dalla Ferrari.

10 Commenti

  • iceman-1987

    gara molto al di sotto delle aspettative! Mi chiedo cosa succederà l’anno prox quando nn ci sarà lewis a ovviare alle mancanze del mezzo! X quanto mi riguarda spero in un piccolo update x le prossime gare x lo meno x tornare a salire sul podio e x ritornare davanti alla ferrari nel costruttori!

  • gara che rispecchia la stagione della mclaren.
    alti e bassi,primi venti giri pessimi,gli altri ottimi,poi tutto finisce sul più bello.

    tale e quale alla stagione.

    un grazie a lewis,ancora oggi unico lottatore all’interno dell’intera mclaren,l’unico a non aver mollato dopo singapore.

  • purtroppo abbiamo fatto tanta tanta fatica nei primi 20 giri, dove eravamo i piu lenti tra i primi 7…vettel ci rifilava un secondo al giro, mentre alonso ci ha infilati senza nessuna fatica, segno che il gap con gli altri rimane quello mostrato anche nelle libere del venerdi. possiamo qualificarci anche in prima fila, ma se il passo gara rimane quello di oggi, c è poco da fare, anche se con le dure abbiamo fatto un mezzo miracolo…forse non avendo nulla da perdere jenson e lewis hanno tirato fuori dalle gomme dure il 100%, mentre quelli davanti andavano un po piu di conserva e questo ci ha permesso addirittura di guadagnare ad alonso, vettel e webber 5-6 secondi in 30 giri, dato che cmq fa ben sperare.
    abu dhabi dovrebbe essere una pista a noi piu congeniale, speriamo di fare migliore figura in attesa di qualche novità per austin, pista in cui potrebbe tranquillamente ripetersi quanto visto da suzuka in avanti.

    • la mclaren era la macchina più veloce con le dure.ha recuperato sia su vettel che su alonso e i due non andavano piano,perlomeno lo spagnolo che cercava di recuperare.
      cmq sia è stata una gara con un asfalto particolare.secondo me ha un pò camuffato il reale vantaggio della redbull.
      ormai è andata.
      due cose ancora:

      1)che tristezza per il prox anno con due piloti che non valgono….mezzo.
      senza un fuoriclasse è difficile vincere anche se hai una redbull attuale.
      veramente incomprensibile per me questa scelta.

      2)hamilton penso proprio che si mangerà i gomiti dal rimorso il prox anno con la bagnarola……

      • eeeh…però hamilton ha voluto andarsene…che si poteva fare..e soprattutto…chi si poteva prendere?! :-(

      • mah la mercedes attualmente sta facendo piu pena! e poi se continua ancora cosi x la prox stagione lewis potrebbe rescindere il contratto con la mercedes e tornare in mclaren!!whitmarsh nn ci metterebbe tanto a scaricare button o addirittura perez!

      • cazzo girava in 1’28” mentre tutti quanti gli altri facevano tempi intorno all’1’29”

    • anche se sono ferrarista di sangue, quando ho visto Lewis rimontare su Webber ho fatto un tifo da stadio per lui a casa mia, che mia moglie conoscendo la mia passione, cioè quella ferrari, mi ha guardato tipo dicesse “SEI FUORI?! ORA TIFI PER LA MCLAREN?!” invece no, non tifavo per la McLaren, ma per quel grande pilota che si ritrovano, e tifavo anche contro la Redbull, che sicuramente quest’anno ne ha combinata qualche altra delle sue, il mago NEWEY, ha colpito ancora..oggi addirittura hanno usato la biotecnica per farci rimanere a bocca aperta..siamo noi troppo stupidi o loro troppo avanti? questa è la domanda che gli ingegneri della Ferrari devono porsi..

  • Voto 10 il cambio di volante in 2.4 s di Hamilton! ahahaha :)

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!