Domenicali come 007: avrebbe evitato una clamorosa crisi

29 ottobre 2012 12:41 Scritto da: Antonino Rendina

Un tweet che poteva rappresentare la fine dei sogni in rosso. Maledetti social network, a volte vien da pensare.

Il “giallo” del giorno dopo in Ferrari ha tre protagonisti: un pilota furioso, un direttore tecnico sibillino e un team principal che ancora una volta dimostra di essere il più lucido e razionale nei momenti di difficoltà.

L’indiscrezione, che sa di bomba, la leggiamo sul noto quotidiano torinese La Stampa, la firma è del bravo collega e inviato ai Gp Stefano Mancini. Fonte seria e per questo la notizia merita di essere riportata.

A quanto pare a Fernando Alonso, già nervoso di suo per i mancati sviluppi sulla F2012 (ricordate le parole di giovedi e sabato?) non sarebbero andate giù le parole del direttore tecnico Pat Fry che nel dopo qualifiche di Nuova Delhi aveva affermato: “Per qualificarci dove volevamo dovevamo essere perfetti e non lo siamo stati”.

In molti hanno interpretato quel “noi” come un riferimento diretto ad Alonso, che non è stato capace di mettere insieme il giro perfetto. Lo stesso asturiano, venuto a conoscenza della dichiarazione di Fry, sarebbe andato su tutte le furie. Decidendo di rispondere su twitter.

A quanto pare Alonso, un po’ alla Hamilton nel caso-telemetria di Spa, era pronto a comunicare ai suoi follower che la Ferrari correva in India con un particolare aerodinamico  posteriore invariato dal Gp di Spagna. Tanto per far capire che gli aggiornamenti non erano stato poi così tanti nel corso della stagione.

Un tale tweet alla vigilia di una gara cruciale avrebbe rappresentato un terremoto mediatico tale da minare alla base la serenità di una squadra già nell’occhio del ciclone.

Qui sarebbe entrato in scena Stefano Domenicali, nel ruolo di mediatore, con il compito di evitare una clamorosa rottura tra pilota e team. Dopo una lunga discussione il team principal avrebbe convinto il pilota a desistere dai suoi propositi di “vendetta”.

Un operato fondamentale quello di Domenicali, che però nel dopo gara ha gettato acqua sul fuoco: “Non creiamo casi che non esistono per piacere”. E lo stesso Pat Fry ha ammesso: “Alonso sta facendo cose incredibili”.

Controversia risolta e panni sporchi lavati in famiglia, senza di mezzo il megafono twitter che tutto spazza via. Ma almeno qualcosa in più può comprendersi su quel team radio di Andrea Stella: “Fernando sei un lottatore con un talento straordinario”.

Forse un modo per tenersi stretto Alonso, che dal canto suo ha risposto in pista con una gara da fenomeno tenendo ancora in piedi le speranze della Ferrari.

Ma quella degli aggiornamenti è diventata una barzelletta ormai. “Se mi tagliano le mani combatto con le spalle” ha twittato Nando. Il messaggio è chiaro; lui non molla ma ora tocca alla Ferrari dargli sta benedetta macchina.

111 Commenti

  • Fernando non ha colpe……..e da un lato si può capire il suo nervosismo,questi tecnici gli promettono qualcosa che non mantengono o fanno davvero poco!!!qui l’unica soluzione per raffreddare gli animi e vincere questo mondiale!!!dai ferrari dai alonso cè la potete fare!!

  • Io capisco il nervosismo di Fernando, ma attaccare a testa bassa la squadra sarebbe un errore. Penso che in Ferrari stiano lavorando come matti. Oggi Ferrari e’ la seconda forza del campionato, a sprazzi e’ stata la prima ed altre volte e’ stata seconda ma davanti a RedBull. Certo Nando ha fatto dei miracoli, ma la macchina l’ha sempre assecondato (se escludiamo le prime 3/4 gare) a dovere.
    Purtroppo quel “matto” di Newey ha tirato fuori il coniglio dal cappello (negli ultimi anni gli e’ capitato,purtroppo, spesso ed a volte al limite del regolamento, forse anche oltre….) ed ora la RedBull vola. Ma fernando ha tutte le possibilita’ di giocarsela fino alla fine e la Ferrari cerchera’ in tutti i modi di assecondarlo. Oggi sembra durissima, ma tutto puo’ succedere. Ora e’ il momento di stare uniti e tirare fuori il massimo….. tutti!
    Anche Nando ha qualche piccola responsabilita’. Sono convinto che nelle ultime tre qualifiche non abbia messo quel qualcosa in piu’ che e’ nelle sue capacita’. Partire terzo era possibile e con la grinta che ha messo in gara tutto sarebbe potuto succedere.
    Quindi testa bassa e dare il massimo… tutti!!!!
    dare le colpe agli altri a questo punto della stagione non serve a niente ….

  • L’ufficio tecnico Ferrari è lo stesso che dall’inizio dell’anno al Gran Premio di Germania ha recuperato agli avversari un paio di secondi al giro di prestazione pura, quindi tanto scarsi non sono.
    Adesso siamo alla lotta finale, e la Red Bull ha quei cinque decimi di vantaggio in qualifica (in gara diventano un paio, non di più), che risultano decisivi. Anche in India alla fine Alonso ha perso metà del distacco finale nei primi giri mentre duellava con le McLaren, per non dire dei gran premi dove si è ritirato per le ruotate da terza fila…La Ferrari deve fare l’ultimo sforzo, ma per il resto credo che anche dal punto di vista tecnico abbiamo fatto una bella annata.

    Certo se poi iniziano a darsi a vicenda le colpe della sconfitta allora è finita…

  • Pericolosissimi questi social network

  • Eppure Tombazis aveva detto che era stato individuato il problema e che da lì in avanti le cose sarebbero migliorate. Avete visto? Il problema della Ferrari è che finché vivrà di sole, non vincerà mai un mondiale o se lo farà ci riuscirà per 1 punto. Una di queste (Costa) è andata via e sta facendo la rovina della Mercedes (anche lì voglia di riscatto e macchina stratosferica … avete visto), ora la Montezemola dovrebbe pensare al greco più cazzaro del mondo. Voi ci sperate? Io no … History repeating.

    • Secondo me non sono i tecnici Ferrari che non capiscono un tubo, è la concorrenza che ha in casa il genio Newey, i nostri sono ottimi tecnici e ingegneri, ma si scontrano con un genio questo è il problema.
      Poi non dimentichiamoci i problemi della galleria del vento, ok adesso utilizzando quella di Colonia, ma vuoi mettere il vantaggio di averla in fabbrica pronta all’uso quando vuoi?
      E in ultimo aggiungerei che in questi anni spesso si è visto la RedBull portare soluzioni al limite del regolamento regolarmente approvate, mentre la Ferrari ogni volta che porta qualcosa appena sospetto gli viene bocciato.

      • Senti, io non sto a giudicare la superiorità o l’inferiorità, anche perché (amaramente) su quel frangente c’è ben poco da commentare. Ciò che io critico è l’abitudine di fare dichiarazioni non conformi con la realtà dei fatti, specialmente quelli che passano impietosamente sotto i nostri occhi. E’ successo con Costa e ora continua con Tombazis. Ma veramente, secondo voi, Alonso sarebbe così stupido da iniziare una pantomima in stile Hamilton, se non avesse delle prove a disposizione? Se il greco ha dichiarato l’individuazione del problema sul “non sviluppo”, perché non abbiamo ancora visto niente, se non piccoli particolari su una macchina che è sempre la stessa, mentre Newey tira fuori DDRS, pomate, fondi “magici” e chi più ne ha, più ne metta? Bastava dire: questo siamo noi, più di così è impossibile.

  • wildioshiba

    Per me l’entourage Ferrari ce la sta mettendo tutta per fare andar via Alonso, il quale é uno dei piloti +forti che abbiamo avuto, e Pat Fry a me sinceramente mi sta un po sulle balle ogni gara dice le stesse identiche cose a parte questa, che se é vera, é proprio una “orinata” fuori dalla tazza del wc

  • Due sono le cose minime in cui possiamo ancora sperare:
    1)motore novo di zecca per la Ferrari
    2) motori nuovi finiti per la RedBull,e in più,come avrete già letto,finiti gli alternatori del 2011 per il motore renault,dovranno utilizzare quelli in versione 2012 rivisti,………..e non per gufare o per essere antisportivi,ma speriamo proprio che continuino a rompersi

  • Scusa Grisu ma il nostro inc@zzatissimo coyote non doveva far saltare lo struzzo? Adesso torna a inseguire? :DDD

    • Merenda del Coyote.panino farcito con struzzo.
      Con le piume ci faccio una bellissima sciarpa e poi te la regalo!
      Ciao

    • Te la porto quando mi inviti a fare un giro in barca,ciao

    • Passatemi la battuta che vuol essere solo un modo per sdrammatizzare la situazione… 😉

      Forse perché il pacchetto di evoluzioni che gli è arrivato dalla Acme non ha funzionato così bene come si aspettava…
      D’altronde avete mai visto una puntata in cui i famosi macchinari Acme funzionano come previsto dai blueprint inclusi nella scatola di montaggio? …
      Forse anche loro usano la galleria del vento di Maranello!!!
      Comunque secondo me non è stata progettata da Renzo Piano ma da Hermann Tilke!!!

  • Ho la vaga impressione comunque che ci sia (apparte piccoli particolari)poco da aggiornare su questa Ferrari.
    Sicuramente il progetto di base è buono,ma è probabile che siano arrivati al punto che ci sarebbe da rifare tutto il retrotreno della macchina,ed tardi ormai.

  • @ Grisu

    Beh, il massimo di vittorie ottenute da Newey alla McLaren è stato nella stagione 1998, 9 vittorie, per il resto rispetto in pieno il tuo parere, ma per me il miglior progettista di tutti i tempi rimane Colin Chapman, mentre per me Rory Birne è stato migliore anche di Newey e qui sono i fatti che lo dicono:

    Raffronto Newey VS Byrne costruttori vinti

    Newey Byrne
    92 Williams FW14B 94 Benetton B194
    93 Williams FW15 95 Benetton B195
    96 Williams FW16 99 Ferrari F399
    98 McLaren Mp4/13 00 Ferrari F1-2000
    10 Red Bull Rb6 01 Ferrari F2001
    11 Red Bull Rb7 02 Ferrari F2002
    12 Red Bull Rb8 03 Ferrari F2003GA
    04 Ferrari F2004
    Beh…peccato che Byrne abbia smesso!!!

  • Scusate ragazzi ma volevo solo precisare una cosuccia, se Fernando da nervoso sopra le righe, corre sempre così, ben venga il nervosismo, ha fatto una gran gara!!!!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!