Mercedes accantonerà il DDRS nel 2013?

31 ottobre 2012 14:26 Scritto da: Davide Reinato

Ross Brawn ha fatto intendere che la Mercedes potrebbe abbandonare lo sviluppo del sistema Double DRS per il 2013. Nonostante il team di Brackley stia sperimentando da tempo il nuovo sistema, ricalcando il concetto parallelamente sviluppato da Lotus, esistono molti dubbi sul reale vantaggio in termini di prestazioni.

Il Team Principal della Mercedes ha ammesso: “Resta piuttosto difficile dire quanto influisce nell’incremento delle prestazioni complessive. Con questo tipo di dispositivo posto al centro dell’ala posteriore, si perde un po’ di prestazione sul giro, che si spera ritorni con i benefici sulla velocità di punta. Ma, onestamente, è abbastanza neutrale al momento”.

I test continueranno anche nelle prossime tre gare, come confermato da Brawn, ma l’utilizzo futuro è in dubbio: “Andremo avanti con la sperimentazione, perché non ci costa molto tempo in pista. Lo facciamo girare al venerdì per un paio di giri, per ottenere i dati che ci servono. Non so, però, se un giorno vedrà la luce”, ha concluso.

Anche la Lotus sembra intenzionata a non portare in gara il DDRS, almeno fino alla fine di quest’anno. Tra l’altro, dall’anno prossimo la FIA ha vietato il dispositivo, ma le nuove regole permetteranno l’utilizzo del sistema funzionante in modo passivo. Ciò significa che  quello di Lotus e Mercedes rispetta già le norme 2013, mentre quello della Red Bull – unica squadra ad averlo portato in gara – dovrà essere modificato, altrimenti andrà eliminato dalla vettura del prossimo anno.

20 Commenti

  • Ma il sistema Mercedes non va con dei tubi a portare aria all’alettone anteriore? Come fanno a rinunciarvi? Tappano i buchi?
    O si riferiscono a DDRS al posteriore?

    • C’ è molta confusione attorno a questi sistemi super drs o double drs e chi più ne ha più ne metta. La situazione è questa: i sistemi super drs veri e propri attualmente li montano sicuramente la Mercedes e la Redbull e forse -non ne sono certo- la Mclaren. Questi sono sistemi attivi che si attivano in concomitanza col normale drs. Attivi perchè è il profilo superiore dell’ alettone posteriore che alzandosi apre le due feritoie sulle paratie, queste aspirano l’ aria ad alta pressione dal profilo principale (fisso) dell’ ala e la canalizzano sull’ alettone anteriore nel caso della Mercedes e sul profilo basso dell’ alettone posteriore nel caso della Redbull, in maniera tale da stallare questi elementi annullandone la resistenza all’ avanzamento. Essendo sistemi attivi saranno vietati dal regolamento tecnico 2013. La Lotus e la Mercedes stanno invece cercando di mettere a punto dei sistemi drs totalmente passivi, innescati solamente dalla pressione dei flussi d’ aria che investono la monoposto e totalmente svincolati dal funzionamento del normale drs. Tali sistemi sarebbero permessi anche nel 2013, ma sono molto difficoltosi da mettere a punto. L’ idea è quella di mandare in stallo gli alettoni solamente nei rettilinei (tutti, sia in qualifica che in gara) quando la velocità e la pressione del flusso d’ aria raggiunge determinati valori. è evidente che il sistema deve essere ritarato su ogni circuito, perchè ogni circuito ha caratteristiche diverse dal punto di vista della conformazione, delle velocità massime che si raggiungono, dalla presenza di curvoni più o meno veloci ecc. e il rischio è quello, se il sistema non funziona alla perfezione, di stallare un alettone anche durante la percorrenza di un curvone veloce, quando il carico aerodinamico è fondamentale per non perdere il controllo.

  • Ma il DDRS non è una delle poche cose (oltre al motore, ovviamente) che funziona su quel trabiccolo?

  • La Mercedes che ne era stata una progenitrice lo abbandonerà, la lotus lo mette sa parte, la Ferrari non si è ancora capito se lo usa o no, la

    • ….la mc laren nn l’ho ancora capito diciamo ni, l’unica che sembra farlo funzionare bene e’ la redbull che comunque fa registrare le velocità di punta più basse, ma che farse come dicono alcuni, sarebbero ancora più basse senza.
      Ma chi ci capisce qualcosa è bravo!

  • @ mac

    1) La red bull vuole vincere a tutti i costi,(non gli si può dare contro per questo) ed ecco perchè lo hanno sviluppato per questa stagione

    2) Materchitz nel 2009 fu chiaro con la squadra “Spendete quello che vi pare, basta che vincete il mondiale!”

    Se uno ripensa all’articolo della settimana scorsa in cui Horner si faceva paladino della riduzione dei costi vien da ridere, ecco perchè l’ho criticato, inutile che sostieni di voler ridurre i costi quando sai benissimo che chi dirige il team è disposto a spendere cifre enormi pur di farti vincere!!!
    Inoltre la Red Bull è stata spesso al centro di polemiche perchè non ha mai (e ribadisco MAI) rispettato il budget cup, provocando la rottura dei team iscritti nella FOTA.
    Questi sono i fatti, riportati in passato e anche non poco tempo fa da tutti i quotidiani sportivi, settimali e mensili sulla F1, e anche da questo sito stesso.
    Redbullisti, se avete prove che provano il contrario prego…accomodatevi e spiegate a tutti che quello che sosteniamo sono panzane!
    Ma dubito che ne abbiate di prove!!!

    • Sono d’accordo con te. La mia non voleva essere una critica alla red-bull, era solo una costatazione del fatto che fanno una cosa che in realtà potrebbe creare un problema il prossimo anno. Avendo disponibilità della Ferrari (se realmente quel congegno da 2-3 decimi in qualifica) li spenderei a perdere comunque.

      • Riguardo ai costi la mia opinione probabilmente è contro corrente non so.. Un po do ragione ad horner ed un po no. Nel senso che ha ragione quando dice che non si può mettere un cap solo in determinate aree e niente in altre non ha senso..se c’è un salary cap deve essere per il pacchetto completo (compreso stipendio piloti, ingegneri, benzina, gomme, etc etc). D’altro lato però penso che questo sia un sport troppo tecnologico e innovativo per castrarlo con costi e limiti. Molte cose (non tutte) provate in formula 1 poi sono arrivate alla produzione su larga scala e quindi a noi. Io onestamente sono per mettere salary cap, ma non troppo basso (150 milioni direi sono più che sufficienti)e limitare i costi nella maniera giusta. Mi spiego con un esempio off topic ma penso esplicativo: nella mia azienda siamo in crisi, non si vende abbastanza e quindi il profitto è basso, il board ha deciso che bisogna tagliare i costi quindi licenziare 15 persone, però con allo stesso tempo il board si è comprato 1 auto a testa (7 auto e non “panda”) per motivi di servizio.

      • @ mac

        Beh, sulla riduzione di costi si parlava se non ricordo male addirittura di 250 milioni…
        Per quanto concerne la mia opinione, io ritengo che la F1, nonostante la crisi, debba e deve essere uno sport estremo, io addirittura tornerei alle regole pre 2004, con motori spinti all’estremo per intenderci, spero cmq che la tua azienda si riprenda e che la crisi finisca perchè è un rischio per tutti, io addirittura lavoro come venditore in una concessionaria e ti ho detto già tutto…

      • Assolutamente d’accordo, se si chiama formula 1 deve essere la numero 1, quindi tutto deve essere tirato al max, motori, telai, sospensioni, materiali innovativi, batterie, alternatori e chi più ne ha più ne metta…con tutto congelato allora trucchiamo la mia peugeot e andiamo con quella. 250 milioni non ha senso perchè nessuna squadra finora ha speso quella cifra la redbull che è la numero 1 ha speso 220 milioni anno scorso.

  • Mi chiedo come mai la Red-bull abbia puntato su un DDRS che non sarà consetito il prossimo anno. In termini di costi equivale a buttare via parecchi quattrini e tempo per poi doverlo ripensare(se vorranno) passivo l’anno prossimo. A meno che quello red-bull attuale non dia realmente un certo vantaggio che ne giustifica la spesa.
    Allo stesso tempo mi chiedo se 2-3 scuderie non siano riuscite a metterlo a punto in 4-5 mesi di lavoro, come potrebbero loro farlo in 2-3 mesi di pausa e solo 10 giorni di test effettivi.

  • la prima cosa che devono fare è ridurre drasticamente il consumo delle gomme…viceversa non ci sara nemmeno un inizio di qualcosa

  • forse sti clown iniziano a capire che serve carico aereodinamico non velocita di punta che in questa formula 1 serve a poco

    • E nei circuiti dove serve poco carico hanno fatto pena lo stesso.

      • vettel l anno scorso ha vinto a monza con la velocita di punta piu bassa

      • A inizio anno non erano messi malissimo, anzi. Poi però non hanno centrato lo sviluppo.
        Forse il nuovo personale riuscirà a portare avanti un’intera stagione, lo spero almeno, non voglio vedere Hamilton costretto a lottare per entrare in zona punti.
        PS: finalmente vedrò quanto vale veramente Rosberg, anche se il fatto che nessun top team l’abbia mai cercato la dice lunga.

      • a vedere io…il solo pensiero di vedere hamilton lottare come un disperato per il 10 posto mi spezza il cuore..

      • Penso spezzi il cuore a tutti…sarebbe sprecare il suo talento

      • Almeno sarà incattivito per quando arriverà in Ferrari e sono sicura che accadrà.
        Ronny, sei pronto a passare dal lato rosso della barricata? 😀

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!