Toro Rosso conferma Ricciardo e Vergne per il 2013

Scuderia Toro Rosso era tra le squadre che ancora dovevano ufficializzare la coppia piloti 2013 e proprio questo pomeriggio, la squadra faentina, ha ufficializzato il rinnovo di Daniel Ricciardo e Jean-Eric Vergne per la prossima stagione.

Giubilati nell’inverno scorso Sebastian Buemi e Jaime Alguersuari (quest’ultimo vicino al rientro la prossima stagione) a causa di “risultati non all’altezza delle aspettative iniziali”, l’odierna coppia di piloti scelta da Franz Tost (o Red Bull, parliamoci chiaro) è stata riconfermata dopo risultati non proprio all’altezza delle aspettative.

I numeri, se fossero stati rispettati i canoni di scelta del team applicati l’anno passato nei confronti dello svizzero e dello spagnolo, sarebbero stati impietosi: 21 punti (anche se mancano tre corse alla fine del Mondiale) contro 41 totalizzati lo scorso anno che ha visto la Toro Rosso terminare all’ottavo posto tra i costruttori.

Daniel Ricciardo e Jean-Eric Vergne hanno totalizzato, sino a questo momento, rispettivamente 9 e 12 punti al volante della STR7, parente non troppo lontana della buona STR6 con la quale la coppia di piloti precedente all’attuale totalizzò quasi il doppio dei punti raccolti in questo 2012.

Nonostante ciò Helmuth Marko ha dato il suo consenso al rinnovo del line-up 2012 della Toro Rosso, dando una seconda possibilità sia all’australiano, sia al francese.

Daniel Ricciardo, nonostante le difficoltà incontrate nel corse di questa stagione altalenante per lui e per il team, si era espresso così a poche ore dell’ufficilaizzazione del rinnovo: “Non abbiamo avuto alcuna conferma ma mentirei se dicessi che Jean-Eric ed io abbiamo preoccupazioni a riguardo. Niente accordi cartacei, ma abbiamo avuto brevi colloqui con i piani alti della scuderia ed anche con James Key. Aver avuto quei colloqui mi ha rassicurato e penso che il team abbia capito che i risultati di questo 2012 dipendano più dal pacchetto vettura che dal nostro operato. Con una vettura migliore faremo sicuramente meglio“.

 

12 Commenti

  1. In un campionato dove tutte le scuderie hanno più punti rispetto allo scorso anno (tranne RB e quelle piccole che punti non ne hanno fatti), e lo scorso anno vorrei ricordare i molti ritiri, quando i piloti erano in buone posizioni, quindi vengono riconfermati solo per “giustificare” il licenziamento di Buemi e Algersuari (che aveva solo 21 anni -.-‘), quando sono arrivati in fondo, sono sempre arrivati vicini, quindi o tutti e 2 hanno spremuto al massimo la TR, o tutti e due sono piloti normali, credo la seconda..

      1. Prima nel senso lui è siciliano.. Di origini…i suoi genitori sono di Ficarra..mentre io sono di capo d’Orlando….a pochi km..

Lascia un commento