Ferrari, gli aggiornamenti promettono bene

2 novembre 2012 18:18 Scritto da: Davide Reinato

Occhi ed obiettivi delle telecamere, ad Abu Dhabi, sono tutti puntati sulla Ferrari F2012. Le prove libere hanno rappresentato per la Rossa un test importante per provare le novità aerodinamiche sviluppate utilizzando la galleria del vento di Colonia.

Il frutto di questo intenso lavoro sono il nuovo diffusore e la nuova ala anteriore – già visti in India – più alcuni dettagli aerodinamici provate questa mattina. Tra questi vi è anche la nuova ala posteriore più efficiente. L’obiettivo è quello di avere maggiore velocità in rettilineo senza rinunciare al carico aerodinamico, in modo da limitare i danni in qualifica nei confronti degli avversari che, con l’uso del DRS libero, riescono ad avere la meglio sulle velocità di punta. Gran parte delle speranze, dunque, passano per questa ala posteriore, provata prima da Massa e poi da Alonso. Se il gap in qualifica restasse contenuto la F2012 avrebbe il potenziale per piazzarsi nelle prime file: solo questo potrebbe rendere realistica una battaglia con le Red Bull.

Alonso, però, sembra piuttosto irrigidito. La miriade di domande dei giornalisti sono tutte uguali e chiedono notizie sugli aggiornamenti provati allo Yas Marina. Al termine dalla giornata di prove, lo spagnolo ha solo aggiunto: “E’ un venerdì come un altro, in cui abbiamo svolto tutto quanto era in programma. La sessione del mattino è stata dedicata al confronto delle diverse soluzioni aerodinamiche, mentre nel pomeriggio ci siamo concentrati di più sulle gomme”.

Dopo la tempesta di sabbia dei giorni scorsi, il circuito era molto sporco all’inizio delle prove. Le parole di Fernando confermano che le vetture hanno avuto un po’ di problemi di grip e che i tempi sono destinati a calare sensibilmente: “La pista è già migliorata parecchio, ma del resto era prevedibile. All’inizio l’abbiamo trovata molto sporca, ma domani sarà in condizioni ancora migliori”.

Felipe Massa ha chiuso undicesimo nelle Libere 1 e ottavo nelle Libere 2. Il brasiliano ha già confermato che alcuni aggiornamenti sono presenti come pezzi unici, per questo motivo vengono provati a turno con Alonso. Il brasiliano si è detto soddisfatto del lavoro svolto in questo venerdì: “Da quello che abbiamo potuto vedere, nei long run siamo competitivi. Sul giro singolo, un po’ meno. Certo, sarebbe meglio essere un po’ più veloci ovunque, ma l’unica situazione che conterà davvero è quella che riusciremo a creare in qualifica, domani pomeriggio”.

Il direttore tecnico, Pat Fry, ha giudicato positivamente il lavoro svolto oggi, etichettandolo come “promettente”. La priorità, come detto prima, è quella di migliorare il passo sul giro singolo. “La situazione sembra promettente, ma abbiamo bisogno di analizzare tutti i dati prima di decidere cosa usare domani. Stiamo lavorando duro pre migliorare la nostra prestazione in qualifica. Il nostro passo gara, come abbiamo già mostrato in India, è già piuttosto ragionevole”.

31 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!