Tegola Red Bull: Vettel penalizzato, partirà ultimo!

3 novembre 2012 19:49 Scritto da: Giacomo Rauli

Dopo un’estenuante attesa, durata più di quattro ore e mezza, è finalmente arrivata la decisione dei commissari di gara nei confronti di Sebastian Vettel. Il pilota tedesco  dovrà partire dalla pitlane, in ventiquattresima posizione, per aver imbarcato meno benzina per le qualifiche, non potendo così fornire il quantitativo richiesto alle verifiche tecniche.

Riassumiamo la vicenda:

> Nel giro di rientro, al termine della Q3 nella quale Vettel ha artigliato il 3° posto, dai box hanno intimato al pilota tedesco di spegnare la macchina. Vettel ha dunque parcheggiato la sua vettura ed è tornato ai box.

Prime indiscrezioni parlavano di una scelta del team legata al consumo della benzina, la quale sarebbe stata al limite per poter terminare il GP di domani. Altre voci parlavano di presunti  problemi al motore Renault per la RB8.

Ore 16:27, i motoristi Renault ed alcuni delegati Red Bull si sono recati dai commissari di gara mentre quest’ultimi stavano verificando che tutto fosse in ordine sulla RB8 numero 1.

Ore 16:53, conciliabolo finito e uomini Renault e Red Bull che escono con il sorriso dal dialogo con i commissari.

Ore 17:14, Horner ed il motorista Renault Remi Taffin a colloquio con i commissari.

Ore 17:43, Charlie Whiting: “La Red Bull deve dirci perché ha fatto spegnere la vettura a Vettel, ma non lo hanno ancora fatto…

Ore 17:54, Christian Horner alla BBC: “Abbiamo avuto problemi al sistema della benzina. Potremmo non avere abbastanza carburante in vettura“.

Ore 19:05, pare che alle 19:35 possa essere diramato il comunicato ufficiale con la decisione dei commissari.

Ore 19:11, sembra che il problema alla vettura di Vettel sia legato alla bassa pressione dei collettori della benzina.

Ore 19:33, Horner è uscito dalla riunione con i commissari e non ha rilasciato dichiarazioni alla stampa.

Ore 19:41,  verdetto ufficiale: i commissari hanno confermato che la vettura di Vettel aveva meno di un litro di benzina richiesto dal regolamento. Il tedesco della Red Bull viene retrocesso al 24° posto in griglia e partirà dalla pitlane. 

 

219 Commenti

  • Fate attenzione al momento in cui Vettel si troverà dietro alle Toro Rosso… queste si sposteranno casualmente fuori pista e Vettel passerà senza problemi. Casualmente.

  • TommasoRusso

    Attento Vettel, davanti a te ci sarà Karthikeyan.. Si prevede una lotta tra titani.. Spero non alzi il tuo solito ditino, stavolta non sono doppiati 😉

  • Ecclestone: “Horner non vorrai far finire il campionato qui ad Abu Dhabi!!
    Horner: “…ma cosa posso farci, la nostra macchina non ha rivali!
    Ecclestone: “inventati qualcosa altrimenti…..”
    Horner: “e va bene penso io a qualcosa”
    dopo le qualifiche….
    Ecclestone: “bravo Horner il mondiale quest’anno lo faccio vincere a voi”
    Horner:”…. grazie”

  • scusami Michelle..ma non ci siamo..non mi consta che Schumacher abbia mai accostato la Ferrari alla mafia, ne’ che si sia scambiato email con un collaudatore vantando di sapere quanti giri fara’ il suo avversario ferrarista prima del suo pit stop e con che pressione di gomme partira’.Ne’ che abbia architettato un piano per far entrare la sc in pista(e diciamolo pure,da ferrarista,contribuendo,in che misura e’ difficile da dire, alla perdita di quel mondiale piloti) per vincere una gara..
    certo,Schumacher non era uno stinco di santo,tutt’altro..ma l’ipocrisia di Alonso a me sta piu’ sulle balle…ricordiamo che nella spy story, dopo esserne stato al corrente da subito, fece la spia angioletto non appena gli convenne.insomma, non propriamente l’uomo che sognavo per la Ferrari..chiunque non lui..ed infatti mi hanno accontentato..ora,che vinca pure sto mondiale e che levi via le tende prima possibile.non merita la Ferrari,non merita,soprattutto,tifosi come voi…

    • F1 - Ferrari

      Allora…

      1 – Nella spy story, qualsiasi altro pilota avrebbe agito in quel modo. Alonso ha fatto i suoi interessi, pur di vincere. O credi veramente che qualsiasi altro pilota al suo posto avrebbe denunciato tutto per opera di bene??

      2 – Alonso ha architettato il piano per far entrare la safety car a Singapore?
      Questa è solo una tua insinuazione. La verità, purtroppo, non la sapremo mai (per me il responsabile numero 1 della pagliacciata fu Briatore….e Alonso ne beneficiò in pista).

      3 – Ferrari=mafia.
      L’asturiano ce l’aveva con la rossa? o con Jean Todt, viste le parole pronunciate dal francese qualche anno prima sul suo conto? (“fin quando ci sarò io in Ferrari, Alonso non verrà mai in Ferrari”)

      • F1 - Ferrari

        Molte domande….sulle quali si potrebbe discutere….e molto anche.

      • insinuazioni? e’ stato l’unico in quel mondiale a partire in un gran premio con poca benzina a bordo nonostante fosse oltre i 10…non e’ una prova ma un pesantissimo indizio.
        io penso che nella spy story si e’ comportato male..io non l’avrei fatto.ha sputtanato la mclaren sfruttando quello che prima ha sfruttato lui..pensa te che gran persona..

      • F1 - Ferrari

        Si, sono insinuazioni.
        Se dici che Alonso in persona ha organizzato la malefatta per vincere la gara….è solo un’insinuazione dettata da antipatia personale o altro. Ripeto, per me la persona da condannare è Briatore….ed è lui che io non vorrei mai in Ferrari. Mai.

        Nella spy story Alonso si è comportato guardando ai suoi interessi….come avrebbe fatto chiunque altro pilota.
        O pensi davvero che un Vettel, un Hamilton un Webber, uno Schumacher (esempi) si sarebbero comportati diversamente per amore della Ferrari? (per altro rivale in quel momento).

    • Mi sa che con la faccenda della Spy Story si fa un po’ di confusione: 1- non è che sono stati i piloti a chiedere di rubare progetti, l’intrallazzo era già in atto
      2- ho detto i piloti perché c’era coinvolto anche Hamilton che al contrario degli altri due si è rifiutato di testimoniare, ciò avrebbe dovuto comportare il ritiro immediato della superlicenza ma venne graziato.
      Quanto alla faccenda del crashgate, sinceramente non ho mai creduto a quel mocciosetto viziato di Piquet jr. ma se anche fosse tutto vero chiediti a chi conveniva di più: ad Alonso che già sapeva che quella in Renault era solo una parentesi o a Briatore che aveva il fiato degli sponsor sul collo?
      Quanto alle dichiarazioni in Renault, non le ho prese in considerazione allora e non lo farò certo adesso, ma forse io ho questa elasticità mentale perché vengo da un ambiente sportivo altamente agonistico in cui faresti di tutto per destabilizzare i tuoi avversari; credimi ho fatto, detto e subito ben di peggio di un semplice “mafiosa”.
      Preferisco lottare tutti gli anni per il mondiale con un ipocrita dannatamente bravo che navigare a centro gruppo con un incapace che ti sta simpatico: in pista ci vuole talento e cattiveria non buon cuore, se cerco quello mi vedo una soap opera.

      • ma non siete stufi di discutere ancora di singapore e di spystory?è successo un secolo fa,è una cosa che non interessa più a nessuno..per il resto,lo sappiamo che alonso non è proprio un santo,ma come lui,molti altri..la maggior parte..la formula 1 è un mondo che non fa sconti a nessuno!

      • F1 - Ferrari

        Da sottoscrivere in pieno.

      • vedo che intendiamo lo sport in modi differenti..il mio motto non e’ vincere sempre e comunque,ma vincere,se possibile con una certa dignita’.e perdere,se possibile,con lo stesso atteggiamento.altrimenti giustifichiamo il doping,le combine,e gli intrallazzi…Schumacher non era certo un maestro in questo. ma lo faceva alla luce del sole..quello che non sopporto e’ l’ipocrisia del pilota spagnolo..che, ripeto,non merita la passione tua e tutti i tifosi ferraristi..

      • Dai, alla luce del sole? La Benetton ’94 era più irregolare della red bull, gli avversari “gentilmente accompagnati” fuori della pista? Il parcheggio a Montecarlo 2006? Quando ha spinto Barrichello a muro in Ungheria 2011? Schumacher come tutti gli altri piloti non ammette gli errori, è normale, se lo facesse non sarebbe Schumacher.
        Io non dico di fare sport in maniera irregolare pur di vincere, mi sono spiegata male, la lotta psicologica è vecchia quanto lo sport, e se puoi dire qualcosa che può infastidire e destabilizzare il tuo avversario lo dici, non è che ti fermi a pensare che potrebbe offendersi.
        Questo è lo sport: è duro, bastardo e non guarda in faccia nessuno, ma una volta usciti dall’ambito sportivo amici come prima.

      • concordo..anche se un po’ di sportività (aggettivo più che mai calzante), lealtà e correttezza in più non guasterebbero. Poi le cose non vanno così, è vero, e vince il più furbo, il più cattivo, etc.
        fa riflettere comunque.

      • si gentile Michelle..alla luce del sole.ha fatto le sue belle porcate in diretta tv..davanti a milioni di spettatori..detto questo, sia la mia passione(contro) sia la vostra( pro), ha comunque una componente irrazionale..e’ inutile scornarci tra di noi.scherzarci su…e’ l’unica arma che abbiamo di fronte a miliardi di dollari di interessi..

      • Max0, se ti sono sembrata scortese ti chiedo scusa, non intendevo offendere.

      • Michelle.non sei stata scortese.le tue argomentazioni, da un certo punto di vista,sono plausibili..l’unico momento in cui,secondo il mio modesto parere, sei andata sopra le righe, e’ quando hai detto ad un utente che non e’ degno di tifar Ferrari..ma per il resto e’ bello discutere con te e con tutti gli altri utenti

      • michele”si gentile”,inteso come”abbi pazienza…”,non perchè sei stata scortese;-)

      • Ops, capito male ;-P

      • Lo sport è duro e bastardo??!!! :O semmai i soldi lo sono.. lo sport è entusiasmo, lealtà, amicizia e stretta di mano al migliore al termine dell’evento.. andiamo al nocciolo della questione(i soldi) e non distogliamo lo sguardo da quello mettendoci dentro altre cose che non hanno niente a che fare con esso.. chi parla così non sa cos’è veramente lo sport e tantomeno è sportivo (ovviamente)..

      • In un ambiente agonistico ad alto livello si combatte con il coltello fra i denti. Se a questo ci aggiungi la montagna di soldi che gira intorno alla F1 ecco che tutto è lecito, l’importante è non essere scoperti. Può non piacere ma illudersi che le cose non stiano così (a parte le ovvie dichiarazioni di facciata) è da ingenui.

      • a dire il vero quel “si gentile” e’ frutto di una mia mancanza che ha determinato poi un equivoco..non volevo dire:” sii gentile”.la mia era un’affermazione: “si’,gentile Michelle”..come dire che ho capito quello che vuoi dire

  • Scusate ci penso da un paio di mesi e non ci arrivo..su questo blog leggo di molti Italiani contro la ferrari!…addirittura che tifano red bull…(mclaren sarebbe sempre strano ma forse meno)..e non capisco il vero motivo…illuminatemi…cioè è come se hai mondiali tifassimo austria o inghilterra!sbaglio?

    • sono solo italiani che nn tifano la ferrari, e tifano la squadra avversaria più forte… in poche parole vanno dove tira il vento… se c’era la mclaren, tutti a tifare mclaren, se c’era la williams tutti a tifare la williams, poi è arrivata la renault e ora la red bull… vedi, nn hanno una squadra fissa, se per caso tra un anno andrà forte la marussia e sarà lei a lottare con la ferrari… tutti a tifare la marussia…

    • piu’ che altro:e’ un diritto di lesa maesta’ non tifare Italia? visto che non si tratta di una guerra credo di no..

      • No…però è strano!..

      • ma la f1 è internazionale e multietnica..tifare la ferrari perchè italiana,è una cavolata..cioè:i piloti sono,uno spagnolo e uno brasiliano;gli ingegneri:inglesi,greci,tedeschi,italiani etc.etc.!oppure la toro rosso!perchè nessuno tifa per la toro rosso?eppure è italiana!con un motore ferrari,oltretutto!eppure non vedo tutto questo tifo per ricciardo e company..

    • Il problema non è non tifare Ferrari, figuriamoci ognuno ha diritto di tifare chi vuole, il problema è lo sfegatato tifo contro, il più delle volte fatto da banderuole che si aggrappano alla squadra vincente del momento solo per facciata, un tifo immotivato e il più delle volte inconsistente.
      Durante l’era Schumacher si diceva che “il crucco era antipatico e vinceva solo perché la macchina era veloce”, negli anni di Raikkonen si diceva “quello è un ubriacone e non mi sta simpatico”, adesso è un fiorire di “Alonso è un ipocrita e non mi piace”. Come vedi pseudotifo senza un briciolo di coerenza dettato il più delle volte dalla voglia di andare controcorrente tipicamente italiota.

      • benvenuta sul blog…. qua di banderuole e di bimbi che credono di essere allo stadio è pieno…

      • il discorso e’ molto piu’ semplice..la gente tifa chi gli sta simpatico..e dopo cerca argomentazioni per giustificare la propria scelta.che come ti ho scritto, e’ dettata piu’ dal cuor che non dal cervello

      • michelle.. parole sante!!!

  • vettel ultimo… che goduria!!!

  • non dimentichiamoci che in questa pista c’è il rischio sefty car

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!