GP Abu Dhabi 2012: Kimi Raikkonen torna alla vittoria!

4 novembre 2012 16:13 Scritto da: Davide Reinato

Il Gran Premio di Abu Dhabi ha riservato grandi sorprese e spettacolo dal primo all’ultimo giro. Al termine delle 55 tornate previste è Kimi Raikkonen a tagliare per primo il traguardo, tornando alla vittoria nella stagione del suo rientro in F1. Una gara accorta ed intelligente gli ha consentito di sfruttare la buona posizione di partenza e i problemi degli avversari, mettendosi tutti dietro e conquistare i 25 punti della vittoria.

Deve accontentarsi della seconda posizione Fernando Alonso, che solo sul finale ha mostrato un ritmo indiavolato, registrando un filotto di quattro giri veloci e finendo a soli 8 decimi dal finlandese della Lotus. Doveva essere la sua grande occasione per recuperare punti preziosi in classifica sul rivale Vettel ma, alla fine, ha solo rosicchiato tre punti.

Sebastian Vettel, nonostante fosse partito dalla pitlane, ha recuperato ben 21 posizioni ed ha chiuso sul gradino più basso del podio. Una rimonta fantastica quella di Seb, che nelle prime fasi aveva mostrato grande nervosismo. Prima un contatto con Senna, poi ha centrato in pieno il cartello di segnalazione del DRS. Tutto faceva pensare ad una gara disastrosa ma, la dea bendata, aveva un altro programma per lui. Il campione della Red Bull, infatti, ha potuto sfruttare a suo favore i due periodi di Safety Car, azzerando il distacco con gli avversari. Nelle fasi finali della corsa ha anche dato sfoggio del suo talento, andando a superare Button con una manovra studiata egregiamente.

Chiude quarto Jenson Button. La sua è l’unica McLaren superstite. Il team mate, Lewis Hamilton, si è dovuto ritirare per un problema al cambio mentre stava dominando la corsa. Ancora una volta, dunque, l’affidabilità della Mp4-27 tradisce i suoi piloti, mettendo seriamente a rischio anche il secondo posto nel campionato costruttori.

Proprio sullo Yas Marina Circuit, la Red Bull avrebbe potuto avere l’occasione di chiudere il Mondiale Costruttori, nel quale è in testa. Tuttavia, il ritiro di Webber è stato fatale. L’australiano si è ritrovato coinvolto in una carambola causata da Perez e che ha coinvolto anche Di Resta e Grosjean.

Raccolgono punti importanti Pastor Maldonado con la Williams e Kamui Kobayashi con la Sauber. Entrambi sono riusciti a chiudere la gara davanti a Massa, solo settimo. Il brasiliano della Ferrari ha perso posizioni importanti per un contatto con Mark Webber, prima di girarsi e veder svanire l’occasione di poter racimolare altri punti pesanti.

A punti anche Bruno Senna con l’altra FW34, mentre a chiudere la top ten ci hanno pensato Di Resta (Force India) e Ricciardo (Toro Rosso). Ai piedi della zona punti il povero Schumacher, solamente undicesimo, con una Mercedes dalle prestazioni in caduta libera. Il suo compagno di squadra – Nico Rosberg – è stato autore di un pauroso incidente nelle fasi iniziali, decollando sulla HRT di Narain Karthikeyan.

GP ABU DHABI 2012 – RISULTATI DELLA GARA

POS  PILOTA        TEAM                       TEMPO
 1.  Raikkonen     Lotus-Renault              1h45:58.667
 2.  Alonso        Ferrari                    +     0.852
 3.  Vettel        Red Bull-Renault           +     4.163
 4.  Button        McLaren-Mercedes           +     7.787
 5.  Maldonado     Williams-Renault           +    13.007
 6.  Kobayashi     Sauber-Ferrari             +    20.076
 7.  Massa         Ferrari                    +    22.896
 8.  Senna         Williams-Renault           +    23.542
 9.  Di Resta      Force India-Mercedes       +    24.160
10.  Ricciardo     Toro Rosso-Ferrari         +    27.400
11.  Schumacher    Mercedes                   +    28.000
12.  Vergne        Toro Rosso-Ferrari         +    34.900
13.  Kovalainen    Caterham-Renault           +    47.700
14.  Glock         Marussia-Cosworth          +    56.400
15.  Perez         Sauber-Ferrari             +    56.700
16.  Petrov        Caterham-Renault           +  1:04.500
17.  De la Rosa    HRT-Cosworth               +    1:11.5

Giro più veloce: Vettel, 1:43.964

Non classificati - ritirati

PILOTA        TEAM                       AL GIRO
Pic           Marussia-Cosworth            42
Grosjean      Lotus-Renault                38
Webber        Red Bull-Renault             38
Hamilton      McLaren-Mercedes             20
Karthikeyan   HRT-Cosworth                 8
Rosberg       Mercedes                     8
Hulkenberg    Force India-Mercedes         1

Classifiche mondiali dopo il Round 18: 

PILOTI                       COSTRUTTORI
 1.  Vettel       255        1.  Red Bull-Renault          422
 2.  Alonso       245        2.  Ferrari                   340
 3.  Raikkonen    198        3.  McLaren-Mercedes          318
 4.  Webber       167        4.  Lotus-Renault             288
 5.  Hamilton     165        5.  Mercedes                  136
 6.  Button       153        6.  Sauber-Ferrari            124
 7.  Massa         95        7.  Force India-Mercedes       95
 8.  Rosberg       93        8.  Williams-Renault           73
 9.  Grosjean      90        9.  Toro Rosso-Ferrari         22
10.  Perez         66       
11.  Kobayashi     58       
12.  Hulkenberg    49       
13.  Di Resta      46       
14.  Maldonado     43       
15.  Schumacher    43       
16.  Senna         30       
17.  Vergne        12       
18.  Ricciardo     10

396 Commenti

  • Molto interessante guardare il musetto della Redbull

    img . imgur . com / sbeeM .gif?1

    Sembra fatto di gomma…

  • ragazzi avete ragione newey non è un genio è semplicemente un incubo!
    E’ da 20 anni che questo pazzo tira fuori idee a ripetizione, la lista e lunga lunghissima ma possibile che solo lui ci arrivi, adesso e’ venuta fuori la storia dei vasi comunicanti, ieri in diretta tutti hanno visto come fletteva il naso della rb8 durante la sua sostituzione sembrava di gomma eppure supera sempre le verifiche, adesso aspettiamo altre sorprese negli ultimi gp, e i nostri ci hanno messo 3 mesi per far funzionare un’ala anteriore!
    Buonanotte a tutti

    • Ma io il vero Newey lo ricordo quando il regolamento era aperto e lui disegnava degli abitacoli stretti con una forma molto particolare che oltre ad essere rigidi erano molto efficent aerodinamicamente un po meno funzionali per i piloti, ti sto parlando di stagioni che vanno dal 89/2000. Adesso Newey è una sorta di Santo che è in grado di ideare cose fuori dall’altro mondo che pero’ non rientrano nelle sue competenze specifiche.
      Per fare un paragone è come attribuire a Newey l’ideazione delle sospensioni attive sulla Williams.
      Interessante la considerazione di Maxleon cosa sarebbe la redbull senza tutti quei congegni illegali… ?
      La domanda la faccio io visto che la REdbull ha piu’ soldi e sistemi di simulazioni e gallerie del vento migliori perche’ non si limitano a tentare di vincere, non dico rispettando il regolamento alla lettera, ma almeno ad armi pari con i rivali.

  • @ iceman 74

    Rguardo al consumo gomme io facevo il raffronto solo con le soft, e se con macchina più leggera e pista più gommata è riuscito al massimo a fare 23 giri contro i 28 di Alonso che aveva macchina pesante e pista più sporca, (ripeto il confronto è fatto sul run di Alonso con le soft in rapporto al run fatto da Vettel con lo stesso tipo di gomma) fatti un po di conti e vedrai che se anche avesse fatto 30 giri con le dure (cosa di cui dubito fortemente visto il suo assetto ed il suo rendimento con le soft)poi avrebbe dovuto comunque rallentare il ritmo per non fare andare in pappa le gomme oppure fare una sosta in più.

    Riguardo al fatto che Alonso è arrivato a fine gara con le gomme al limite, ti consiglio di leggere quello che ha scritto Hembery, perchè la SC non ha agevolato un solo pit stop solo per Alonso, in ogni caso l’assetto più scarico dello spagnolo lo ha costretto a cambiare coperture dopo 28 giri, mentre Kimi lo ha fatto 3 giri dopo ed in ogni caso le gomme hanno ceduto solo nell’ultimo giro ed è arrivato ad 8 decimi dal finladese, che voglio ricordarlo aveva un assetto molto più carico dal punto di vista aerodinamico e, quindi consumava molto meno le gomme.

  • Volevo fare i complimenti ad Alonso!Grande manico…non mi piace proprio a livello personale ma è un manico fenomenale!!Certo che merita il titolo…già per la gara di valencia gli avrei assegnato il campionato piloti…sfrutta al 200% il mezzo che ha a disposizione ed ecco che fa punti improbabili…sarà un’impresa titanica per vettel vincere …cmq faccio il tifo per sebastian 😉 che ha fatto una bella e fortunatissima rimonta…ancora una volta le note negative vengono dalla Ferrari …vedi massa…vedi le dichiarazioni di domenicali a fine gara(per carità veritiere…un pó di stile Peró non guasta…)…e “quel gran signore” di Stella che insulta Button in mondo visione…
    Cmq Zione tu critichi Newey…critichi Costa…critichi tutti…ma vuoi vedere che il padreterno è sceso fra noi e noi non lo sappiamo ???!!!

    • Guarda, ti apprezzo per i complimenti ad Alonso, ma non per quello che dici su Zio Ture, perchè al di la della fede sportiva, bisogna ammettere che i suoi interventi sono comprovati da dati di fatto e non sono affatto il frutto di presunzione, come ho commentato già in precedenza, leva gli scarichi soffiati, il taglio dei 4 cilindri e l’ultimo ritrovato tecnico truffaldino del trasferimento di liquidi, che non sono certo ritrovati aerodinamici e dimmi cosa rimarrebbe delle creature di di Newey.

    • Ma piu’ che criticare Newey che seguo da svariati anni dalla sua primissima macchina che forse tu manco conosci che si chiamava Layton house e che era guidata da Capelli e da Gugelmin… con motore judd. Dico che si sono costruiti dei luoghi comuni su Newey da sfatare. Ho cercato di smontare cio’ che molti affermano quasi di default che io stesso pensavo senza approfondire le conoscenze sulle varie Red bull. Oggi come oggi qualsiasi novità esteriore disegnata da Newey è geniale ecc.. figurati che prima dell’inizio del campionato tutti erano convinti che gli scarichi della Red bull disegnati da Newey erano già la migliore soluzione peccato che era solo una soluzione Finta, ecco il senso delle mie considerazioni.
      Come ha detto FabioC la f1 moderna è cambiata, adesso si lavora sui liquidi e tutto cio’ che non si vede esteriormente, l’aerodinamica è quasi standard su ogni vettura perche’ è molto limitata dal regolamento, la grande differenza è fatta da altri fattori dove Newey puo’ metterci la sua esperienza, ma meno le sue doti di progettista. In parole povere Newey puo’ indicare su quali parti intervenire e ottenere un grande vantaggio, ma non è lui che poi crea queste soluzioni semmai come ho detto lui fa il paraculo, tutti a guardare la nuova curva dello scarico ed è subito il miracolo, per poi scoprire che è ben altro cio’ che fa andare forte la redbull.

      • hai detto bene newey da l’idea gli altri eseguono, in ferrari manca l’idea in questo momento, tutti a provare e riprovare ali e bandelle che vanno e non vanno e forse non hanno capito che il problema è altrove

      • Sai è una domanda che mi pongo spesso, mancano le idee ?
        oppure la Ferrari è limitata dalla FIA ?

        In questa stagione la Ferrari aveva un idea nuova che era il correttore d’assetto che è stato bocciato dalla FIA guarda caso…

        Se abbiamo idee simili alla Redbull allora siamo irregolari.. ?!

        Poi non è vero quello che si dice, fare tutto di nascosto… anche la Redbull fa presente alla Fia su cosa sta lavorando ma a loro va sempre bene e addirittura se mandano la letterina di chiarimenti hanno una risposta immediata !!vedi regolazione del riscaldamento dei freni.
        Noi nel 2011 per avere una risposta chiara sugli scarichi soffiati abbiamo aspettato mezzo campionato e quando è arrivato il chiarimento ci hanno preso pure per i fondelli…

      • LA cosa che mi fa veramente accapponare la pelle è che gia’ alla redbull oltre ha dare subito la risposta hanno imposto nello stesso weekend di gara ai team di adeguarsi, mentre la redbull nel 2011 ha fatto tutto il campionato con un sistema dichiarato irregolare dalla stessa FIA.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!