Mortara: “Ho fatto un buon test e se arrivasse un’offerta…”

7 novembre 2012 18:22 Scritto da: Giacomo Rauli

Zero piloti italiani titolari in questa appassionante stagione di F1, ma ecco finalmente una buona notizia per il motorsport tricolore: Edoardo Mortara, pilota Audi nel DTM, ha guidato la Lotus E20 nel secondo giorno del Young Driver Test di Abu Dhabi.

Mortara ha compiuto 75 giri al volante della vettura vincitrice proprio sul circuito di Yas Marina con Raikkonen alla guida, staccando il terzo miglior tempo di giornata in 1’43″418, distante 739 millesimi dal leader della classifica Antonio Felix Da Costa su Red Bull RB8.

I 75 giri compiuti da Mortara sono stati divisi tra aerotest – in vista del prossimo appuntamento ad Austin – e run dedicati al passo gara con gli pneumatici Pirelli P Zero Medium, con i quali Edo ha colto il suo miglior tempo: “Il programma dei test quotidiano con Lotus prevedeva solo l’utilizzo degli pneumatici Medium ed ho realizzato il mio miglior tempo con quel compound. Sono davvero felicissimo per questo test e ringrazio il team che mi ha dato questa opportunità“, ha detto il ginevrino.

Non solo la parte lavorativa è sorta dalle parole di Mortara, ma anche la parte emotiva affiorata al ritorno dopo due anni alla guida di una monoposto:Mi sono goduto ogni singolo giro ed ho dato il massimo per aiutare il team nel svolgere il programma prefissato per oggi. E’ senza dubbio stata un’esperienza fantastica che non dimenticherò. Guidare al simulatore è un conto, sedersi e guidare una F1 è completamente tutta un’altra cosa!“.

Edo è un pilota sotto contratto con Audi, alla quale deve molto della sua attuale carriera nel motorsport. Nonostante ciò il nostro portacolori non nega un eventuale interesse al mondo della F1:Io sono un pilota Audi nel DTM, sono molto legato a loro e gli devo molto. Detto ciò, se arrivassero eventuali offerte dalla F1 sarebbe doveroso valutarle“.

Domani Mortara cederà il volante della E20 ad un altro nostro connazionale, il neo Campione GP2 Davide Valsecchi.

8 Commenti

  • Non credo abbia senso guidare una hrt o una marussia…forse una catheram potrebbe starci (penso che nei prossimi 2 anni faranno uno step in avanti)…mezza classifica io firmerei subito (force india, sauber, williams, toro rosso), ma non credo avrà questa opportunità quest’anno..

  • se la macchina fosse da metà classifica dovrebbe firmare subito … si metterebbe subito in luce … il problema è firmare con una squadra di bassa classifica …

  • iceman-1987

    Edo resta nel DTM o al max valuta proposte x la indy!!
    sarebbe solo tempo sprecato andare in F1 con una macchina se va bene da metà classifica!!

    • Mi pare che un certo Ayrton Senna da Silva correva con una Toleman, non certamente da metà classifica in sù.
      Se vui farti vedere che con una F1 vai forte devi evidentemente farlo su una F1.

      • A onor del vero la Toleman era una (quasi)buona macchina, da cui Senna riuscì a spremere tutto il suo talento

      • concordo, spesso si associa la toleman del 1984 a un catorcio stile HRT o Marussia, ma non è assolutamente vero: io lo ricordo benissimo, era una buona squadra di rincalzo che oscillava tra alti e bassi dovuti sopratutto a problemi di affidabilità del motore hart turbo.

        fermo restando l’immenso talento di Ayrton Senna

  • RedFerrari96

    Buono Mortara. Perché considerando che guidava per la prima volta una vettura di F1, non ha accusato un distacco importante dai primi. Sono proprio contento. Un test, guadagnato da Mortara, per i test con il simulatore svolti con la Lotus. Spero, anche se è difficile perché ce già Jerome D’Ambrosio, che possa diventare test ufficiale della diciamo ex Renault, e girare qualche volta nelle prove libere, e non solo con il simulatore. Però è dura , perché corre nel Dtm, come pilota ufficiale Audi.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!