Ferrari: Stati Uniti, tappa cruciale per le speranze iridate

13 novembre 2012 22:45 Scritto da: Davide Reinato

Dopo l’ultimo aerotest della stagione a Idiada, in Spagna, la Ferrari è pronta alla sfida finale. Buona parte delle possibilità della Rossa di lottare per il titolo saranno già delineate sul nuovo circuito di Austin e, com’è normale che sia, la pressione è alle stelle.

Sulla F2012, la Ferrari ha portato il collaudatore con Jules Bianchi. Il francese sembra aver provato degli affinamenti alle ali e al diffusore. Sulla monoposto non c’è nessun Double DRS, ma lo studio degli aerodinamici si era concentrato proprio sull’efficienza dell’ala con il DRS aperto, migliorando anche le velocità di punta. Su di esse la Ferrari si gioca molto ad Austin, dove è presente un grande rettilineo di un chilometro. E, nonostante la Ferrari abbia dimostrato di aver risolto i problemi di resistenza aerodinamica all’anteriore, sembra che ci sia ancora da fare al retrotreno, scarichi compresi. Tuttavia, il lavoro pare che al momento sia concentrato interamente su diffusore e ala posteriore. Bisognerà trovare il giusto compromesso tra velocità di punta e carico aerodinamico. Perché se si sceglie di puntare al massimo nelle esse veloci del primo tratto e sui due grandi rettilinei, non si può certo perdere tutto nella parte mista.

Durante le prove libere ad Austin, dove i piloti avranno anche un set di gomme dure aggiuntivo per scoprire la pista, cambierà anche l’approccio lavorativo del team. Stefano Domenicali ha spiegato: “Lasceremo più tempo ai piloti perché prendano confidenza con il circuito, sacrificando un po’ il tempo che solitamente dedichiamo al collaudo dei nuovi pezzi”.

E proprio sulle mescole più dure della gamma Pirelli, qualcuno vuole puntare l’attenzione. La scelta Hard-Medium è stata già usata tre volte, durante l’anno: in Malesia, in Belgio e in Italia. Nel corso della stagione, la F2012 ha dimostrato di aver avuto un buon feeling con la mescola Silver Hard, a differenza delle annate passate quando faticava a mandarle in temperatura.

56 Commenti

  • Ragazzi leggete le ultime parole di Hamilton su Alonso su f 1 g r a n p r i x . It .

    • Bellissime, non sono le tipiche frasi fatte. Questi due si rispettano sul serio… non è così comune in F1 e nello sport in generale.
      È veramente una bella cosa, fa capire che il vero spirito della F1 è ancora lì da qualche parte.

    • belle parole ma dobbiamo tarare un pò il tutto … Alonso, dopo tutto quello che è successo in McLaren, incredibilmente ha un profondo rispetto di Hamilton e sembra che anche l’inglese ce l’abbia … gli attestati di stima ci sono stati (è anche vero che quelli di Alonso, da volpe qual’è, servivano come messaggi trasversali contro Vettel… sapete quando uno dice “il pilota più veloce in assoluto e che temo di più è Lewis” significa mettere in secondo piano l’altro contendente … schermaglie dialettiche le chiamano) … forse entrambi sono maturati, ma è anche vero che molto spesso quello che si dice ai media non corrisponde alla verità … è tutto filtrato … sarebbe bello rivederli ai box nella stessa squadra per capire come stanno le cose …
      più che altro mi sa che Hamilton si sta tenendo aperte tutte le porte, soprattutto in futuro Ferrari post Alonso … quasi a voler dire: “Hei Ferrari, guardate, non sono più il ragazzo strafottente, sto mettendo la testa a posto … magari in futuro, se in Mercedes non dovesse andare … “

  • come siamo a motori gente? mi sono fermato ad un paio di gp fa, ma non ricordo quali sono i motori a basso chilometraggio a nostra disposizione (per Alonso il motore di Spa è utilizzabile??) per le due gare in cui servono dei motori in palla!!

    • Ferrarista87

      Dunque la Ferrari ha usato per la prima volta l’8° motore ad abu dhabi…mentre Mclaren e Red Bull li avevano già tutti usati prima di Abu Dhabi. Per il resto…il motore di Spa e quello di Suzuka di Alonso hanno fatto solo le qualifiche praticamente…quindi se non li hanno già riutilizzati, sono lì pronti per essere usati. Dal punto di vista dei motori, per quello che può valere la Ferrari è quella messa meglio.

      • non avevo dubbi…

      • ho il dubbio se il motore di Spa sia meccanicamente a posto (la botta che ha preso non è stata indifferente) … cmq non essendoci state rotture eclatanti finora (bobine a parte) credo che tutti i team arriveranno bene o male ad un buon livello di motore alle ultime gare … certamente il poter tirare qualche mappatura più spinta (per quello che si può) sul rettilineo di Austin o sull’Arquibancada sarebbe meglio … ma tutto rimane relativo all’aerodinamica … ovviamente …

  • scommetto che stai pensando che Bernie sta pilotando tutto!!

  • F1Drivers_ALDO

    Indianapolis 2000 riaprì quel mondiale, finito poi come tutti sappiamo.

    Speriamo che l’America ci porti qualcosa di buono pure stavolta.

    Poi vabbè, ho un pensiero personale sulla quale credo che la Ferrari domenica vincerà, ma me lo tengo per me, non è il caso di aprire polemiche.

    • Ferrarista87

      spero che il tuo pensiero personale si avveri! Per il resto…non riesco ad individuare nessun favoritismo verso la Ferrari quest’anno, anzi la squadra protetta fin’ora dalla Fia è stata un’altra…

  • io credo che almeno ad austin avere la macchina piu veloce conterà meno del solito , vuoi perche è una pista nuova e quindi il pilota puo fare piu la differenza e alonso magari troverà il limite prima di vettel , vuoi perche c’è anche da capire le gomme che saranno le piu dure con cui la red bull soffre un pochino o almeno la ferrari va meglio e vuoi perche sono previste temperature basse inferiori anche ai 20 gradi , quindi conteranno molti fattori oltre ad avere la macchina piu veloce

  • Più che sull’ala anteriore (importantissima per carità, come quella posteriore )è il diffusore posteriore che consente di avere maggiore carico nelle curve veloci, è lì che la Ferrari deve dare il 200% se vuole vincere il mondiale…
    con più grip si può viaggiare più scarichi, speriamo che funzioni, come tutto il resto degli aggiornamenti.
    Stavolta io ci credo!
    Se poi mi sbaglio pace, ma al contrario del passato in questo 2012 ho rivisto la Ferrari che piace a me.
    Aggressiva, propositiva, che cerca il tutto per tutto.
    Siamo tornati, se la galleria di colonia fa il suo dovere in attesa che quella di Maranello torni a pieno regime, con il DDRS vietato dal 2013 sono sicuro che tutto questo lavoro servirà moltissimo sulla macchina del prossimo anno.

  • alexander brandner

    x M@gicFra

    Riprendiamoci il titolo perso ad Abu Dhabi 2010??????
    con questa macchina dove possiamo arrivare?

    • @ Alexander brandmer
      Si lo so che la F2012 è inferiore alla red bull, ma speriamo negli aggiornamenti e poi chissà…
      la fortuna aiuta gli audaci…
      Io ci credo…sperare non costa nulla e noi abbiamo il compito di supportare la Ferrari indipendentemente da come andrà il mondiale, la Ferrari le ha tentate tutte, non gli possiamo rimproverare granchè quest’anno…

  • confermo la notizia data da alcuni siti , la ferrari porterà un ala anteriore stile red bull ad austin , ma piu che stile red bull sarà stile mclaren nel senso che si inclinerà sarà flessibile ma non in maniera cosi evidente come la red bull . un po come quella usata in passato dalla mclaren

  • David Sanchez il nuovo tecnico aerodinamico della Ferrari prelevato dalla McLaren…persona davvero interessante una splendida sorpresa in casa Maranello, Sanchez sarebbe l’artefice del nuovo sistema DRS e delle nuove ali di cui una anteriore flessibile…diamoli tempo e incrociamo le dita!!!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!