F1 Live, GP Stati Uniti 2012: Prove Libere 1 in diretta

16 novembre 2012 15:45 Scritto da: Redazione

La Formula 1 è tornata negli States! Segui, con il nostro consueto live blogging, la prima sessione  di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti. Ad ospitare la penultima prova del Mondiale 2012 è il nuovissimo circuito di Austin, in Texas. Lungo 5.5 chilometri e formato da 20 curve e diversi saliscendi, il tracciato texano sembra promettere bene.

Per le libere di oggi, la Federazione ha autorizzato Pirelli a fornire un ulteriore set di pneumatici PZero Silver Hard. Questo consentirà a team e piloti di girare di più sul nuovo tracciato, consentendo una migliore preparazione per affrontare il weekend di gara.

GP STATI UNITI 2012 – LIBERE 1 IN DIRETTA

Sessione conclusa. A breve una sintesi della sessione e la classifica integrale di queste prime libere. Il live blogging torna alle 20, per la seconda sessione di Libere del GP degli Stati Uniti. A più tardi.

17:31 – Kimi Raikkonen è rimasto fermo all’uscita della pitlane. Intanto, tutti i piloti rientrano ai box in questo momento. Vettel ottiene dunque il giro più veloce della sessione, precedendo Hamilton e Alonso.

17:30 – Bandiera a scacchi esposta in pista. 1:40.650 è il tempo fatto segnare da Webber, che è quinto. Alonso non migliora, mentre Vettel conclude il suo ultimo giro con 1:38.125, dando distacchi abissali ai piloti che lo seguono.

17:27 – 1:40.966 per Felipe Massa che è ora salito in sesta posizione. Vettel, intanto, si è portato al comando grazie ad un giro velocissimo: 1:38.692. Probabilmente, il pilota tedesco ha montato gomme dure nuove, sfruttando il secondo set messo a disposizione da Pirelli per le libere di oggi

17:24 – Molte uscite di pista nel terzo settore, specie nella curva 19. Praticamente, quasi tutti sono usciti larghi in quel punto. Intanto, Hamilton lima ancora la sua prestazione e scende a 1:39.543. Vettel e Alonso lo seguono a 7 decimi. Quarto Button, a quasi un secondo netto dal compagno di squadra

17:22 – Hamilton sembra prenderci gusto, migliora ancora il proprio giro più veloce e segna 1:39.670.

17:17 – Testacoda per Heikki Kovalainen, ora tornato ai box. Intanto, Hamilton migliora ancora il suo giro migliore e scende in 1:39.687. Un buon giro che lo conferma al comando, a dieci minuti dal termine. Intanto, un replay ha mostrato un testacoda di Webber alla curva 8.

17:13 – 1:40.335 per Sebastian Vettel che sale fino alla seconda posizione. Sul traguardo arriva Alonso che segna il terzo tempo assoluto con 1:40.337, appena due millesimi più lento del rivale tedesco della Red Bull

17:09 – 1:40.978 per Sebastian Vettel, quarto crono più veloce per lui. Il tedesco è ancora in pista, ma non sta migliorando i propri parziali in questo giro.

17:04 – 1:42.588 per Schumacher, che gli vale il decimo tempo. Massa con 1:42.142 è ora in settima posizione.

17:00 – 1:41.443 per Nico Rosberg, che migliora il suo quarto tempo in classifica. In pista ora anche le due Red Bull. Mark Webber arriva sul traguardo e segna 1:41.470 e sale in quinta posizione.

16:55 – Hamilton è tornato al comando della sessione con 1:40.175, seguito da Button con 1:40.528. Alonso è ora terzo con 1:40.603. Quarto tempo per Rosberg con 1:42.131, quinto Schumacher con 1:42.647. L’unico senza tempo è De La Rosa, con la HRT, ancora fermo ai box.

16:45 – Fernando Alonso migliora il proprio tempo e con 1:40.603 si riporta al comando della sessione. Anche Hamilton sta continuando a girare ed ha sgenato ora 1:40.903, esattamente tre decimi più lento del rivale ferrarista. Sul traguardo anche Button che con 1:41.265 sale fino al terzo posto

16:43 – Button ha fatto un errore alla curva 19, andando troppo largo all’uscita, per via dello sporco. Secondo testacoda per Hulkenberg, che si era già girato alla prima curva pochi minuti fa. Sergio Perez ha invece rischiato grosso all’ingresso della pitlane, scivolando verso il muro che delimita la pitlane dalla pista

16:42 – 1:40.918 per Lewis Hamilton, che si è portato nuovamente davanti a tutti. Alonso ha appena completato un altro giro, segnando 1:41.365 ed è secondo. Terzo Rosberg, quarto Vettel.

16:39 – Fernando Alonso si è portato al comando della sessione con 1:42.538. Ma il tracciato sembra migliorare ad ogni minuto che passa, i tempi sono destinati ad abbassarsi sensibilmente per tutto il weekend. Vettel ha intnato segnato 1:42.713 ed è ora terzo.

16:37 – Hamilton si porta al comando con un tempo di 1:42.603, precedendo così le due Red Bull di Mark Webber e Sebastian Vettel. 1:44.540 per Michael Schumacher, che si è ora inserito al quarto posto, proprio davanti ad Alonso

16:33 – Anche Vettel non è immune da errori, la pista continua ad essere molto scivolosa. Il tedesco segna comunque il quarto tempo con 1:46.240, mentre Webber è al comando con 1:43.672

16:30 – 1:44.839 è il giro più veloce della Red Bull, segnato da Webber. Seguono Kobayashi e Di Resta, quarto Senna. Rosberg è ora sesto con 1:47.264, settimo Raikkonen, ottavo Vettel

16: 27 – Mark Webber si è portato al comando della classifica dei tempi con 1:45.918. Kobayashi, però, si migliora e si riprende la prima posizione con 1:45.866

16:24 – 1:51.325 è il primo tempo cronometrato fatto segnare da Perez, è quinto. Grande derapate per il compagno Kobayashi, finito fuori pista dopo un controllo spettacolare. Il giapponese resta il più veloce in pista, avendo fatto segnare 1:46.960.

16:21 – Si abbassano i tempi. Kobayashi ha girato ora in 1:48.517, Raikkone nè ora secondo con 1:51.340. Anche le due Toro Rosso in pista per dei giri veloci.

16:17 – Kobayashi segna 1:54.846, è il primo giro cronometrato segnato sul nuovo Circuito delle Americhe di Austin.

16:16 – Le due Force India di Hulkenberg e Di Resta sono ora in pista, insieme a Kobayashi. Il giapponese, che ha iniziato ora un giro cronometrato, fa veramente fatica a tenere in pista la monoposto in certi punti del tracciato, davvero molto scivoloso.

16:11 – Nico Hulkenberg ha riferito al suo ingegnere di pista che è talmente scivoloso che l’asfalto sembra bagnato. Questo è dovuto alle basse temperature (19 gradi l’asfalto in questo momento). Anche Hamilton è ora in pista, con la particolare livrea che sostituisce il logo Vodafone con quello di Verizon. Lewis ha appena detto: “Il tracciato è incredibilmente sporco”

16:03 – Già diversi errori da parte dei piloti, nonostante stiano facendo solo dei giri di installazione. Felipe Massa ha confermato che il tracciato è molto scivoloso al momento. Il brasiliano della Ferrari ha già della vernice fluorescente sull’ala posteriore, per le consuete prove aerodinamiche di questa sessione

16:01 – Molti piloti sono scesi già in pista per il classico installation lap. Intanto, lungo la pitlane, c’è Mario Andretti che passeggia incuriosito

16:00 – Mentre alcuni piloti si calano nei loro abitacoli e si scaldano i motori, si accendono le luci verde in uscita dalla pitlane. La prima sessione di prove libere è iniziata

15:55 – Per questo evento, Pirelli ha portato le mescole medie e dure. Per questo venerdì di prove libere, la FIA ha autorizzato la società milanese a mettere a disposizione un set aggiuntivo di gomme Pzero Silver Hard, per consentire ai team di girare di più rispetto alle altre libere e prepararsi al meglio per il weekend.

15:50 – Il nuovo tracciato americano misura 5.5 chilometri ed è composto da 20 curve. Molto particolare la prima curva, che è cieca e arriva solo dopo una ripida salita. Sarà interessante la partenza del GP, perché non sarebbe una sorpresa vedere dei contatti al via. Il circuito di Austin è ricco di curve veloci, ma anche punti da curve lente da seconda marcia. Un tracciato molto completo che ha finora fatto una buona impressione.

15:45 – Appassionati di Formula 1, tutto è pronto ad Austin per le prime prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti. Tra i saliscendi del circuito texano, tra poco meno di 15 minuti i piloti si lanceranno per prepararsi al penultimo weekend di gara dell’anno.

234 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!