GP Stati Uniti 2012: Vettel in pole, debacle Ferrari

17 novembre 2012 20:25 Scritto da: Davide Reinato

Sebastian Vettel ha conquistato la pole position del Gran Premio degli Stati Uniti con un tempo di 1:35.657. Il tedesco della Red Bull è stato praticamente perfetto e, domani, partirà dalla piazzola numero uno.

A rovinare la prima fila tutta Red Bull ci ha pensato Hamilton, che è riuscito a piazzarsi davanti a Mark Webber. Lewis ha, in realtà, anche  sfiorato il sogno della pole, grazie ad un giro cronometrato dove ha messo tanto del suo talento. E’ andata peggio al suo compagno di squadra, tradito da un problema all’acceleratore che lo ha relegato in dodicesima posizione.

Quarto tempo per Romain Grosjean che è riuscito a precedere il compagno di squadra Raikkonen, quinto. Tuttavia, la notizia da non sottovalutare è che la Lotus ha deciso di sostituire il cambio di Romain che, di conseguenza, perderà cinque posizioni sulla griglia di partenza. Qualifiche agrodolci anche per la Mercedes: Schumacher è riuscito a strappare un buon sesto tempo, mentre Rosberg ha avuto una sessione davvero complicata e partirà diciassettesimo.

Il vero disastro lo hanno fatto in Ferrari. Massa ha ottenuto il settimo tempo, mentre Alonso – con la F2012 che montava gli ultimi aggiornamenti – ha ottenuto solamente la nona prestazione cronometrica. Secondo i dati forniti da Pirelli, la Ferrari ha scelto di utilizzare gomme medie usate nell’ultimo stint in Q3: una scelta dettata quasi dalla disperazione, nel tentativo di portare prima in temperatura gli pneumatici.

 GP STATI UNITI 2012 – RISULTATI QUALIFICHE

 
POS  PILOTA                TEAM                 TEMPO       GAP
 1.  Sebastian Vettel      Red Bull-Renault     1m35.657s
 2.  Lewis Hamilton        McLaren-Mercedes     1m35.766s  + 0.109
 3.  Mark Webber           Red Bull-Renault     1m36.174s  + 0.517
 4.  Romain Grosjean       Lotus-Renault        1m36.587s  + 1.051*
 5.  Kimi Raikkonen        Lotus-Renault        1m36.708s  + 1.137
 6.  Michael Schumacher    Mercedes             1m36.794s  + 1.280
 7.  Felipe Massa          Ferrari              1m36.937s  + 1.484
 8.  Nico Hulkenberg       Force India-Mercedes 1m37.141s  + 1.643
 9.  Fernando Alonso       Ferrari              1m37.300s  + 0.930
10.  Pastor Maldonado      Williams-Renault     1m37.842s  + 2.185

Tempo limite in Q2 1m37.404s                               Gap in Q2
11.  Bruno Senna           Williams-Renault     1m37.604s   + 1.808
12.  Jenson Button         McLaren-Mercedes     1m37.616s   + 1.820
13.  Paul di Resta         Force India-Mercedes 1m37.665s   + 1.869
14.  Jean-Eric Vergne      Toro Rosso-Ferrari   1m37.879s   + 2.083
15.  Sergio Perez          Sauber-Ferrari       1m38.206s   + 2.410
16.  Kamui Kobayashi       Sauber-Ferrari       1m38.437s   + 2.641
17.  Nico Rosberg          Mercedes             1m38.501s   + 2.705

Tempo limite in Q1: 1m38.862s                              Gap in Q1
18.  Daniel Ricciardo      Toro Rosso-Ferrari   1m39.114s   + 2.556
19.  Timo Glock            Marussia-Cosworth    1m40.056s   + 3.498
20.  Charles Pic           Marussia-Cosworth    1m40.664s   + 4.106
21.  Vitaly Petrov         Caterham-Renault     1m40.809s   + 4.251
22.  Heikki Kovalainen     Caterham-Renault     1m41.166s   + 4.608
23.  Pedro de la Rosa      HRT-Cosworth         1m42.011s   + 5.453
24.  Narain Karthikeyan    HRT-Cosworth         1m42.740s   + 6.182

* 5 posizioni di penalità per sostituzione cambio

 

361 Commenti

  • Vettel tra l’altro eviterà qualsiasi toccata alla prima curva.

  • La mossa della Ferrari è comprensibile, ma è quella della disperazione… del lottatore che ha finito le forze e si appiglia a tutto pur di non cedere.
    Alonso ha detto “siamo lenti” anche se dovesse passare al via 1 o 2 vetture (ultimamente gli altri hanno migliorato i loro sistemi di partenza) sarà difficile sopravanzare Vettel con Webber da scudiero.

    Chi spera in Hamilton, rimarrà deluso perchè non penso che l’inglese si immolerà rovinando la gara a Vettel, ne tantomeno farà di tutto per aiutare il suo storico rivale Alonso… le ultime dichiarazioni, sono più di facciata, Alonso magari ha cercato di mettere un pò di pressione a Vettel elogiando Hamilton.

    Secondo me sarà un calvario questa gara.

  • buonasera a tutti…sono nuovo e ho deciso di iscrivermi per dare anche la mia opinione..vi seguo da moltissimo tempo e in particolare trovo molto interessanti le analisi di maxleon e zioture..infine concludo con un buon gran premio a tutti e sempre forza ferrari nella cattiva e buona sorte 😉

  • In questa situazione critica è meglio cercare di stare sereni e tentare il tutto per tutto.
    Vi ricordate i vari pupazzi porta fortuna di Alonso ?
    Cera pure questo

    www . youtube . com / watch?v= 3yp3XzWhne4

  • le storia delle gomme ferrari è una bufala!impossibile che si deteriorino assieme a quelle di vettel,le scaldano 10 giri dopo,quindi almeno 5 giri in + dovrebbero durare.dico 5,ma anche 10 15…

    • Mario, se una monoposto scalda le gomme immediatamente, quindi, in un immaginario grafico, avremmo un vettore che sale diritto, invece all’inizio abbiamo un vettore che sale vertiginosamente e poi si stabilizza in una curva, per una semplice legge fisica tale comportamento NON DOVREBBE essere lo stesso per tutti i giri, anche compensando l’alleggerimento a causa del consumo carburante… INVECE le gomme della RED BULL non si consumano prima delle altre, ANZI, a volte durano di più… Chiaro che se non hai delle sospensioni ATTIVE o una distribuzione dei pesi ‘MOBILE’, tutto questo non lo puoi fare…

    • Se non lavorano alla temperatura di esercizio ideale è anche probabile che si deteriorino prima

      • Le Ferrari alla temperatura ideale ci arrivano al 5° giro, almeno in questo GP, se una copertura non ha sufficiente attrito col suolo non si scalda, ma nemmeno si consuma, in questo gran premio c’è, secondo me, la prova che la Red ha un correttore d’assetto, usato tra l’altro con sfrontatezza e senza il minimo timore, dopo le parole rassicuranti dell’intervista in cui un delegato FIA asseriva che tale scuderia schierava auto perfettamente regolari…

  • i red bullisti che predicano la sportività
    roba da pisciasse sotto dalle risate
    ahahahaah

  • quasi ufficiale non sarà cambiato

  • max!
    visto quanti esperti ultimamente in questo sito?
    di quelli che acquistano quattroruote o autosprint pertanto colleghi di Newey .
    ma per favore….
    è in atto una ridicolizzazione del marchio Ferrari e della sua gloriosa storia, causa i suoi quaquaraquà che annunciano, promettono, illudono e puntualmente perdono (e male!) e voi confondete il mio sarcasmo da sconforto ed utile ad esorcizzare ‘sta sfiga, con l’essere anti-Ferrari.
    Un pollice giù e siete in orgasmo.
    contenti voi….

    • di ridicolo vedo solo il comportamento della fia per via delle regole (inverificabili) e di ecclestone per motivi d’incasso ecco cosa vedo io.

      • concordo

      • però in Ferrari hanno giocato parlando di “sviluppo aggressivo”, facendo filtrare notizie su miglioramenti mai visti.
        Hanno costretto (xkè di questo sitratta) i piloti a dire che la monoposto fosse migliorata ed invece…..
        Prendere in giro così non è dignitoso.

      • questa è una domanda a cui possono rispondere solo loro, noi non sapremo mai la verità possiamo fidarci di quel che vediamo e sentiamo, da ciò deriva la delusione e frustrazione ma comunque sarò sempre Ferrarista fino alla fine. Concludo che la F1 attuale somiglia più a uno spettacolo che ad una competizione motoristica.

  • La RED BULL è l’unica monoposto che va oltre i limiti della fisica, scalda le gomme in un giro e poi non le consuma…

  • AlexFerrari4ever

    ragazzi mi dite dove avete trovato la notizia della sostituzione del cambio di massa???

  • a proposito, tutte le novità Ferrari per questa gara ‘ndo stanno?!
    niente scheda tecnica?
    è troppo lunga e non è stata terminata?

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!