Hembery: “Gomme dure, una scelta troppo conservativa”

17 novembre 2012 11:51 Scritto da: Davide Reinato

Il Gran Premio degli Stati Uniti non permetterà ai team di sbizzarrirsi più di tanto con le strategie. Pirelli ha portato per questo evento le mescole più dure della gamma di pneumatici 2012, ossia le PZero Silver Hard e le White Medium e, dopo le libere, tutto lascia presumere a una sola sosta per pilota.

L’asfalto liscio e senza pori, però, limita al minimo l’usura degli pneumatici e il degrado è veramente bassissimo. Lo stesso Paul Hembery ha affermato “Non c’è assolutamente degrado. Però esiste il rischio di surriscaldamento se i piloti fanno pattinare le ruote, ma è qualcosa che conoscono bene e hanno gestito bene per l’intera stagione”.

L’evoluzione del tracciato per il resto del weekend potrebbe comunque cambiare le cose, soprattutto se le temperature dovessero aumentare. Il problema principale delle squadre, infatti, sembra quello di portare alla giusta temperatura di esercizio gli pneumatici così duri. “Le temperature sono inferiori rispetto al previsto”, ha ammesso il Direttore Motorsport della società milanese. “Si prevedeva una temperatura d’asfalto intorno ai 40 gradi, mentre al momento ce ne sono stati anche dieci in meno. In questo momento, possiamo prevedere strategia ad una sola sosta. Con il senno di poi, possiamo dire che è stata una scelta troppo conservativa”.

 

11 Commenti

  • Giuseppe.Ferrari

    Non è che parlo col senno di poi ma per precauzione, visto che si tratta di una pista totalmente nuova, fossi stato nella Pirelli e nella FIA avrei fatto portare quasi tutte le mescole e poi ne avrei fatte scegliere solo due per qualifiche e gara dai piloti per votazione.

  • cambiano i circuiti ma i problemi d’asfalto negli USA permangono … ma era troppo chiedere alla Shell di asfaltarglielo con il loro ultimo composto per le piste?? tanto milione più milione meno …

  • …il discorso del consewrvativo non regge. Abudab si conosceva..eppure hanno portato gomme per fare quasi tutta la gara. questa, e’ una scelta..ossia, ora non e’ il momento di sconvolgere le forze in campo…

  • La decisione pirelli è stata molto conservativa si…probabilmente è sempre meglio essere conservativi che avere gomme che durano 10 giri, però dal punto di vista dello spettacolo ormai l’effetto pirelli è svanito..è per questo che l’anno prox pirelli avrà un’altra struttura del pneumatico..sta di fatto che una sosta sola probabilmente farà addormentare la gente sul divano

  • Invece secondo me sarà ancora più difficile scegliere quando fermarsi, soprattutto per chi parte con le medium. Le squadre dovranno centrare il momento in cui una medium stanca rende meno di una hard fresca, mica noccioline su una pista così.
    E scommetto anche che vedremo qualcuno in q3 rinunciare al giro per partire con le hard.

  • la scelta di portare le dure è in un certo senso giusta..xk cmq il tracciato non si conosceva..tutto ok se non esisteva una vettura pirelli e se d’ambrosio non avesse girato una settimana fa..ma con i test effettuati pre-gara perchè cavolo la pirelli non si è accorta dei consumi gomma??..e pur amettendo il fatto della non conoscenza della pista..mi pare logico ke una pista totalmente nuova non avesse grip..ora io non mi sono informato ma la FIA o l’autodromo non potevano organizzare qualke gara o evento prima delle libere della F1 almeno per gommare la pista?..a Monza ogni settimana corrono e siamo in italia..non credo li mancano soldi per organizzare sti eventucci..

  • sono una vergogna queste pirelli! a inizio anno decidevano il risultato facendo vincere piloti con mezzi inferiori e non premiavano il pilota con macchina piu forte , e da due mesi a questa parte si fa solo una sosta a malapena ,perche se non ci fosse l’ obbligo di fermarsi , tutti farebbero la gara con le stesse gomme con cui partono, sono diventate dure come le gomme dei flinstones , scelte troppo conservative , portare le mescole piu dure solo perche non si conosce un circuiti ma che spiegazioni è ? se portavai le soft magari davi un opportunita in piu a chi parte dietro e di vedere una gara movimentata , c’era chi diceva che le pirelli volevano favorire non so per quale motivo la red bull e onestamente comincio a pensarlo anche io , perche per chi parte davanti meno soste ci sono e meglio è , per la red bull avere gomme cosi dure va benssimo perche le portano subito in temperatura e perche in gara per chi parte davanti è facilissimo gestire , vedrete domani se alonso non riuscirà a fare un miracolo in qualifica a che gara noiosa assisteremo, ripeto . pirelli vergogonose

    • buon giorno , leggo sempre volentieri i commenti ma mi sembra che sia stia un po’ esagerando , possibile che fia , pirelli siano proreddbull e questi ancora non abbiamo doppiato gli avversari? Attenzione io sono ferrarista da sempre ma bisogna invece ammettere che Redd bull interpreta meglio i buchi del regolamento e volente o nolente sono regolari almeno quest’ anno , il prossimo la fia fara’ test antitorsione , probabilmente inventeranno qualche altra diavoleria.Insomma tutti provano a sfruttare i buchi di regolamento , solo che a loro viene meglio, ovviamente e’ la mia opinione , Ferrari for ever!!!

      • Giustissimo ciò che dici, fino al momento in cui,però, la FIA non dice La Red Bull è regolare però dal prossimo GP inaspriremo il test vattelappesca per le verifiche del climatizzatore, che tradotto in lingua comprensibile significa: Sono al di fuori della regola scritta ma dalla prossima gara la scriveremo così potranno studiarne un’altra.
        STICAZZI.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!