McLaren a due facce: Hamilton in prima fila, Button 12°

17 novembre 2012 20:37 Scritto da: Andrea Facchinetti

La qualifica di oggi sul Circuit of Americas rispecchia l’andamento della stagione McLaren: un Hamilton in ottima forma conquista la prima fila accanto all’imprendibile Vettel, mentre il compagno Button, 12°, è stato eliminato nel Q2, vittima dell’ennesimo problema tecnico stagionale, il sesto nelle ultime sette gare. La McLaren dimostra quindi il potenziale di una vettura però troppo fragile, che non ha consentito ai due piloti inglesi di combattere fino al termine del campionato per entrambi i titoli iridati.

Il continuo progredire della pista e la difficoltà a mandare in temperatura le gomme, costringe i piloti a rimanere in pista fino all’ultimo per migliorare le proprie prestazioni. La McLaren, così come i rivali Red Bull e Ferrari, nella prima fase risparmia le gomme più performanti, ovvero le gomme medie, girando solo con gomme dure. Nonostante la parità di gomma, Hamilton chiude al 2° posto il Q1 staccato di ben 5 decimi da Vettel, mentre Button è 7° a poco più di un secondo.

La seconda fase di qualifica vede un Hamilton ancora al secondo posto, mentre Button accusa dei problemi tecnici mentre si trova in 7° posizione: il Campione del Mondo 2009 via radio informa il muretto di non aver più potenza e, a fatica, Jenson riporta ai box la Mp4-27, senza più riprendere la via della pista. Button viene così eliminato e domani partirà dalla sesta fila, in mezzo ad un gruppo che potrebbe proporre dei guai alla temuta prima curva. “Ho avuto un problema all’acceleratore” ha confidato Button nel ring del dopo qualifiche. “Ho perso potenza e non ho potuto fare altro che tornare ai box. Possiamo fare ancora una buona gara, anche se domani bisognerà stare molto attenti alla prima curva” ha concluso Jenson.

Con il solo Hamilton impegnato nel Q3, la McLaren manda in pista con gomme medie il pilota di Stevenage, privo del casco celebrativo per una sigla discutibile. Lewis, che nel Q2 aveva accusato un secondo netto da Vettel, nella terza fase spaventa due volte il tedesco, con due giri che lo portano a pochi decimi dal pilota Red Bull. Lewis si è ferma a poco più di un decimo dal tempo di Vettel e domani scatterà dalla seconda posizione, di fianco proprio al due volte Campione del Mondo in carica. “Sono più preoccupato di partire dal lato sporco che della prima curva” ha dichiarato Hamilton in conferenza stampa. “Cercherò di fare il mio meglio, non penso che la prima curva ci riserverà problemi, la pista in quel tratto è molto ampia. Possiamo ancora vincere e farò del mio meglio per riuscirvi” ha concluso Lewis.

Martin Whitmarsh ammette di aver creduto alla possibilità di poter partire davanti a tutti domani ad Austin. “Devo dire che c’ho sperato nella Pole” ammette Martin, “Lewis ha fatto un ottimo primo settore e un buon secondo, pensavo fosse possibile fare il miglior tempo, ma Vettel ha fatto meglio nell’ultimo settore. Vedremo domani se riusciremo a vincere. Non possiamo dire che con le dure siamo più veloci delle Red Bull sul long run, ma venerdì nelle libere siamo andati forti”. Uno sguardo poi alla deludente prestazione Ferrari: “Alonso? Saranno certamente delusi, avevano preparato gli pneumatici per lo stint finale ma non credo che abbia funzionato. Quel che è certo è che non molleranno, in gara hanno un passo migliore e Fernando è un combattente, non si può mai dire l’ultima parola con lui” ha concluso il Team Principal del team di Woking.

32 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!