F1 Live, GP Stati Uniti 2012: gara in diretta

18 novembre 2012 19:40 Scritto da: Davide Reinato

Seguiamo in diretta – con il nostro consueto live blogging – il Gran Premio degli Stati Uniti, diciannovesima tappa del Mondiale di Formula 1 2012. Si corre sul nuovissimo tracciato di Austin, in Texas, dove viene così celebrato il ritorno del Circus negli States.

Una gara decisiva per il campionato. Sebastian Vettel partirà dalla pole position e, accanto a lui, c’è Lewis Hamilton. Ma a tenere banco, nel pre-gara, è stata la scelta della Ferrari di far arretrare Massa per permettere ad Alonso, ma anche al brasiliano, di spostarsi sul lato pulito della pista. Ci attendere una corsa al cardiopalma ed un finale incandescente.

GP STATI UNITI 2012 – CRONACA DELLA GARA IN DIRETTA

21:40 – Massa chiude la gara in quarta posizione, davanti all’altra McLaren di Button. Raikkonen e Grosjean chiudono rispettivamente in sesta e settima posizione. Ottavo Hulkenberg, a punti anche le due Williams di Maldonado e Senna. La Red Bull, comunque, ottiene matematicamente il titolo costruttori

Giro 56: Bandiera a scacchi! Lewis Hamilton vince meritatamente il Gran Premio degli Stati Uniti, battendo sul campo Sebastian Vettel. A podio anche Fernando Alonso, che però taglia il traguardo dopo 40 secondi

Giro 55: Hamilton segna ancora un giro velocissimo con 1:39.709. Vettel 1:39.861. E inizia il giro finale

Giro 54: Hamilton ha risposto con un gran tempo di 1:39.913, gran tempo di Lewis. Vettel è ora a 1.6 secondi. Maldonado, intanto, è in lotta con Nico Hulkenberg. Massa però è ancora il più veloce con 1:39.743

Giro 53: Giro record di Vettel con 1:40.082, ma il distacco da Hamilton rimane di 1.4 secondi. Il tedesco non molla. Ma viene battuto ora da Massa con 1:40.050

Giro 51: 5 giri alla fine della corsa. Hamilton e Vettel sono staccati da 1.3 secondi. Alonso è terzo, ma ha ben 33 secondi di ritardo dal leader della gara. Lieve contatto tra Maldonado e Senna, con il venezuelano che gli ha strappato la posizione.

Giro 49: Hamilton va a chiudere questo nuovo passaggio, girando in 1:40.311. Vettel 1:40.686. I due sono staccati di 1.3 secondi. Alonso ha effettuato il doppiaggio di una HRT, è attualmente terzo. Intanto c’è piena battaglia tra Hulkenberg e Senna, con il tedesco che è ottavo e Senna nono

Giro 47: Vettel sta girando sugli stessi tempi della McLaren e tenta di riavvicinarsi alla testa della classifica. Il distacco tra i due è di 1.4 secondi.

Giro 46: bella manovra di Button, ben preparata. E’ andato a lottare ruota a ruota con Raikkonen e l’ha sopravanzato, conquistando la quinta posizione. Il prossimo obiettivo dell’inglese è raggiungere e superare Massa, che è a 7.8 secondi

Giro 44: Hamilton aumenta il vantaggio su Vettel a 1.2 secondi. Intanto stiamo assistendo ad un bel duello tra Button e Raikkonen, con il pilota inglese che le sta provando tutte per mettersi dietro al finlandese

Giro 43: giro più veloce per Hamilton con 1:40.240, guadagna altri 4 decimi su Vettel. Alonso è terzo, ma lontanissimo dal rivale tedesco. Quarto Massa, quinto Raikkonen, sesto Button che sta ora insidiando la Lotus

Giro 42: Lewis Hamilton è passato al comando della corsa! Grande prestazione dell’anglocaraibico che è riuscito a mettere grande pressione a Vettel e lo ha sfilato egregiamente, sfruttando il DRS. Massa, intanto, segna il giro più veloce con 1:40.572.

Giro 41: 1:40.850 per Vettel, giro più veloce della corsa. Hamilton lo segue con 1:41 netto. Alonso gira in 1:42.234

Giro 40: 6 decimi tra Vettel e Hamilton. Il duello continua. Seguono le due Ferrari di Alonso e Massa, ma sono molto più staccati, non certo in lotta per la vittoria

Giro 39: Felipe Massa è andato a superare Kimi Raikkonen e guadagnare così la quarta posizione. Davanti, ancora una volta, Hamilton arriva vicinissimo a Vettel sul rettilineo, ma non riesce a sopravanzarlo

Giro 38: Hamilton continua a farsi vedere negli specchietti di Vettel. Il tedesco resta però saldamente al comando e il distacco è di soli 9 decimi. Intanto. Button sta insidiando Grosjean: monta gomme medie nuove e le sue prestazioni sono nettamente migliori agli avversari. E lo passa nel terzo settore: Jenson è ora sesto

Giro 36: Button è rientrato in settima posizione, quando mancano 20 giri dalla fine. Al comando c’è sempre Vettel, con Hamilton secondo e Alonso terzo. Sale in quarta posizione Raikkonen e quinto Massa

Giro 35: Ogni giro Hamilton è sempre più vicino e mette pressione a Vettel. Il distacco tra i due è amentato a 9 decimi, dato che Seb ha realizzato il giro più veloce di 1:40.969. Intanto rientra Jenson Button

Giro 34: Hamilton sta cercando di infastidire Vettel ad ogni curva. Il distacco tra i due è ora sceso a soli 6 decimi di secondo

Giro 33: ancora un giro più veloce di Hamilton che segna 1:41.292 e riesce ad abbassare a 1.2 secondi il distacco dal leader della corsa. Il team lo incita via radio, sembra un obiettivo fattibile

Giro 32: il distacco tra Vettel e Hamilton si abbassa a 1.6 secondi. Lewis, nonostante un doppiaggio, ha realizzato il giro più veloce con 1:41.525

Giro 31 – Vettel chiude il trentunesimo giro, Hamilton è secondo e realizza ora il giro più veloce con 1:41.632. Button è terzo, quarto Alonso, quinto Raikkonen e sesto Massa

Giro 30: Daniel Ricciardo rientra ai box per la sua unica sosta. Massa, quindi, sale in sesta posizione

Giro 28: Vettel risponde a Hamilton e gli recupera quasi un secondo. 2.4 secondi tra i due adesso. Button è terzo, ma deve ancora fermarsi. Quarto Alonso, quinto Ricciardo che si è messo davanti a Massa, ma l’australiano della Toro Rosso deve ancora effettuare la sua prima sosta

Giro 27: Il distacco tra Vettel e Hamilton si abbassa a 1.5 secondi. Button è terzo a 24.6 secondi, quarto Alonso, quinto Massa che viene però superato da Raikkonen, che lo ha sorpreso alla fine del rettilineo principale

Giro 26: Felipe Massa è rientrato ai box per il cambio gomme, passando dalle medie alle dure. Il ferrarista è rientrato in quinta posizione, proprio dietro al compagno di squadra Alonso.

Giro 25: Vettel chiude il giro al comando, Hamilton realizza ora il giro più veloce e si porta a 2 secondi dal rivale tedesco. Massa è attualmente terzo, ma non si è ancora fermato ai box. Button è quarto e gira in 1:42.9, nonostante non si sia ancora fermato. Alonso è ora in quinta posizione e sembra faticare a tenere il ritmo degli avversari

Giro 24: Kimi Raikkonen rientra ai box per il cambio gomme. Alonso riesce a superare il pilota finlandese per un soffio! Intanto, Mark Webber conferma che il problema alla sua vettura è stato causato dall’alternatore

Giro 23: Button è riuscito a superare Alonso con estrema facilità. Intanto, anche Hamilton ha rotto gli indugi e sta cercando di superare Raikkonen, che ha gomme medie.

Giro 22: Vettel è al comando, Raikkonen è attualmente secondo a 1 secondo dietro, ma Kimi non si è ancora fermato. Hamilton è terzo, quarto Massa, quinto Alonso che viene incalzato da Button

Giro 21: Si è fermato anche Sebastian Vettel per un velocissimo cambio gomme. Il tedesco della Red Bull rientra al comando. Intanto c’è un lieve contatto tra Senna e Button.

Giro 20: Lewis Hamilton è rientrato ai box e monta gomme dure. Rientra anche Fernando Alonso, che marca a uomo la McLaren. C’è però un problema al pitstop per Alonso e si perdono secondi importanti. Lo spagnolo è comunque rientrato in pista senza grandi problemi, ma perdendo 4 secondi sul tempo medio

Giro 18: Vettel chiude al comando questo passaggio, con Hamilton che sta facendo riposare gli pneumatici e ora è a 2.5 secondi di ritardo dalla vetta. Alonso è in terza posizione, quarto Raikkonen, quinto Massa che realizza il giro più veloce con 1:42.930

Giro 17: Vettel e Hamilton continuano a girare velocissimi, ma Alonso è ora terzo! Mark Webber ha avuto un problema tecnico ed ha dovuto fermare la sua vettura lungo la pista. Bandiere gialle in pista

Giro 16: E’ ancora lotta al comando. Vettel ha guadagnato un decimo di secondo su Hamilton. Il distacco tra i due è di un secondo netto. Webber è terzo a 9.6 secondi e ha fatto 1:46, mentre Alonso 1:44.6 ed è a 3.3 dall’australiano. Dalla Red Bull dicono a Webber che ha un problema al KERS

Giro 15: Si profila un bel duello tra Vettel e Hamilton: solamente 9 decimi tra i due adesso. Intanto c’è un problema per la sospensione destra di Vergne che, così come nelle prove libere, ha avuto lo stesso problema. Massa, intanto, ha superato Hulkenberg

Giro 14: Kobayashi entra ai box per il cambio gomme. Vettel ha realizzato 1:44.143, Hamilton 1:43.914. Il distacco tra i due scende a 1.2 secondi.

Giro 13: Maldonado super Schumacher e guadagna la tredicesima posizione. Intanto Hamilton rosicchia un altro decimo da Vettel e si porta a 1.4 secondi.

Giro 12: Vettel fa segnare la migliore prestazione in assoluto: 1:43.181. Hamilton è secondo e perde un solo decimo da Sebastian. Gran battaglia tra Raikkonen e Hulkenberg, con il finlandese che fa una bella manovra e si porta in quinta posizione!

Giro 11: Massa risale in settima posizione, dopo aver superato la Force Indi di Paul Di Resta. Tra Vettel e Hamilton il distacco è sempre di 1.5 secondi. Webber è terzo a 6.4 secondi, mentre Alonso a 10.1.

Giro 9: Vettel completa il giro nove, ma Hamilton fa registrare il giro più veloce e si porta a solo 1.6 secondi dal rivale tedesco. Sembra profilarsi un bel duello tra i due. Intanto Grosjean si ferma ai box per la prima sosta ai box.

Giro 8: Button è andato a superare Grosjean ed è ora decimo. Vettel ha tagliato il traguardo in prima posizione, seguito da Hamilton che è a 2.1 secondi. Webber è terzo, quarto Alonso, quinto Hulkenberg, sesto Raikkonen, settimo Di Resta.

Giro 7: Vettel 1:43.9, ma Hamilton fa meglio con 1:43.614. Tra i due ci sono 2.2 secondi di distacco. Sembra una gara a parte la loro.

Giro 6: Grosjean in testacoda alla curva 19. Massa ha approfittato della situazione per superare Schumacher e guadagnare l’ottava posizione. Hamilton ha segnato il giro più veloce con 1:44.293

Giro 5: Vettel chiude il quinto passaggio con il giro più veloce 1:44.598. Hamilton è secondo a 2.7 secondi, terzo Webber con 4.2 secondi di gap dal compagno di squadra. Alonso è quarto a 7.1 secondi, quinto Hulkenberg, che è tallonato da Grosjean

Giro 4: Lewis Hamilton riesce ad avere ragione di Mark Webber! Questa volta la manovra è riuscita. La McLaren si inserisce tra le due Red Bull e Lewis segna anche il giro più veloce con 1:45.497

Giro 3: Hamilton ha tentato l’attacco su Mark Webber, ma l’australiano ha approfittato di un lungo dell’avversario per riprendersi la posizione. Vettel è così al comando, seguito proprio da Webber e Hamilton. Alonso è quarto, ma lontano già ben 5.5 secondi dal leader della classifica

Giro 2: Nico Hulkenberg riesce a passare Schumacher con un bel sorpasso alla curva 1. E con un sorpasso di forza, al tornantino, Raikkonen è andato a superare Schumacher, ma il tedesco si è difeso bene e ne ha approfittato Grosjean. Un inizio scoppiettante…

Giro 1 completato: Vettel resta al comando, Webber è partito bene ed è secondo. Hamilton è terzo, Alonso ha recuperato tre posizioni ed è quarto. Schumacher ha mantenuto la quinta posizione, sesto Hulkenberg. Massa è decimo.

Via via via! Parte il Gran Premio degli Stati Uniti 2012!

20:00 – Inizia il giro di formazione, tutti i piloti si muovono senza problemi. 56 giri previsti per la corsa che scatterà a breve. Tutti con le gomme option, tranne Button e Rosberg.

19:59 – Si accendono i motori e si tolgono le termocoperte alle gomme. Si sta per iniziare..

19:51 – La Red Bull è la favorita per chiudere i giochi mondiali già qui ad Austin. Vettel è Campione se:
– vince la gara e Alonso non fa meglio di 5°
– arriva secondo e Alonso non fa meglio di 9°
– arriva terzo e Alonso non prende punti

19:40 – Appassionati di Formula 1, ben trovati online per commentare insieme questa penultima – e decisiva – prova del Mondiale 2012: il Gran Premio degli Stati Uniti. Il tracciato texano di Austin è pronto e il pubblico in delirio, in attesa di veder scatenare l’inferno in pista allo spegnimento dei semafori rossi!

La notizia di oggi, comunque, è quella della scelta Ferrari di far arretrare Massa con una penalità di 5 posizioni per Massa. Il brasiliano, arretrando in undicesima posizione, partirà dal lato pulito della pista. La stessa cosa succederà ad Alonso, che scatterà così settimo. La Ferrari ha dichiarato: “E’ una scelta strategica per massimizzare il potenziale di Fernando”.

359 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!