Brasile 2006, l’arrivederci di Schumy con quella gara da urlo

20 novembre 2012 16:33 Scritto da: Marco Di Marco

Domenica prossima, l’attenzione di tutti sarà focalizzata sul duello finale tra Fernando Alonso e Sebastian Vettel, con lo spagnolo che proverà una rimonta disperata nei confronti del rivale tedesco. La prova conclusiva del mondiale 2012 resterà negli annali poiché consentirà ad uno dei due contendenti di laurearsi tricampione del mondo. Tuttavia, il Gran Premio del Brasile verrà ricordato anche per il secondo, e stavolta definitivo, ritiro dalla Formula 1 di Michael Schumacher.

Un addio con un sapore di deja vu, poiché già nel 2006, sul medesimo circuito, il Kaiser disse addio alle competizioni sportive. E lo fece regalando al mondo intero una gara da antologia.

Il tedesco era reduce da un disastroso Gran Premio del Giappone, conclusosi anzitempo per la rottura del V8 Ferrari. Fernando Alonso, all’epoca driver Renault e rivale del tedesco per la conquista dell’alloro iridato, approfittò della inaspettata carenza di affidabilità Ferrari per vincere a Suzuka ed arrivare all’ultimo appuntamento stagionale con 10 punti di vantaggio sul tedesco.

L’impresa che si poneva innanzi a Michael appariva quanto meno proibitiva e già dalle qualifiche si capì che sarebbe stato difficilissimo conquistare l’ottavo mondiale piloti. Il tedesco si qualificò decimo in griglia, senza poter stabilire un tempo valido a causa di un problema tecnico sulla sua vettura. Felipe Massa, con quella insolita tuta dai colori brasiliani, conquistò la pole davanti a Raikkonen, Trulli ed Alonso.

Al via, il giovane brasiliano scattò benissimo mentre Schumacher riuscì subito a recuperare 4 posizioni, issandosi al sesto posto. La regia occulta di quel mondiale volle regalare agli spettatori il colpo di scena. Al giro numero 8, dopo l’uscita della Safety Car, Michael andò ad attaccare Fisichella sul rettilineo principale, ma in frenata l’ala anteriore della Renault del romano pizzicò impercettibilmente la ruota posteriore sinistra della Ferrari.

La foratura costrinse Schumacher a percorrere un intero giro al rallentatore per poter ritornare ai box. Le speranze mondiali erano definitivamente svanite. Ma, forse anche con la consapevolezza di non aver più nulla da perdere, il sette volte campione del mondo riprese la gara con una furia mai vista prima.

Rientrato in pista in ultima posizione e con un giro di ritardo, Michael iniziò una corsa disperata fatta di sorpassi stupefacenti conquistando la zona punti a ventiquattro giri dalla fine. Tuttavia, il tedesco non sembrava ancora soddisfatto. Doveva completare l’opera e dimostrare, ancora una volta, di poterne uscire a testa alta.

A nove giri dalla fine Schumacher riagguantò un coriaceo Fisichella, in quinta posizione, che lo fece soffrire non poco per superarlo. Restava ormai poco tempo per godersi gli ultimi istante al volante di una Ferrari di Formula 1 e Michael decise che era giunto il momento di attaccare colui che sarebbe stato il suo erede l’anno successivo, Kimi Raikkonen.

Con una manovra che è rimasta nella storia della F1, Michael attaccò il finlandese alla fine del rettilineo. Raikkonen strinse la rossa verso il muretto ma ciò non impedì al tedesco di resistere e di infilare il muso della sua vettura davanti alla McLaren del finlandese. Un sorpasso magistrale che fece esplodere il boato della folla brasiliana e fece saltare sui divani gli spettatori a casa.

Michael si congedò in quel modo dal suo pubblico, con un quarto posto frutto di una gara stratosferica, dimostrando a tutti che il suo talento e la sua classe non erano ancora appannati come qualcuno riteneva.

Fu così che si chiusa la prima parte della carriera di Michael Schumacher, un uomo diventato una leggenda della Formula 1, amato e idolatrato dai tifosi ferraristi per aver riportato la scuderia di Maranello a livelli che non raggiungeva da troppo tempo ormai.

Questa domenica si chiuderà anche la seconda parte della carriera del tedesco e sarebbe bello poter raccontare della sua ultima gara tutto cuore e talento, al di là del risultato finale.  

156 Commenti

  • @ iceman
    Allora, la faccio breve xke’ altrimenti rimaniamo solo io e te qui su questo blog.
    La mclaren d senna telaisticamente era migliore, la benetton recuperava qualche cavallo cn il motore…su alonso vettel anche seb ne ha sparate tante sulla fortuna di alonso e horner a xcommentare su come era irritante vederlo spuntare sempre sul podio. Questa e’ ipocrisia e nn saper perdere, nn ce l’ho con vettel ma con la red bull. Infine nn ho mai detto che e’ stata colpa di raikkonen in giappone…anzi se vai a rivedere i miei commenti dopo il giappone io difesi kimi, quello nn e’ stato un errore di nessuno ma solo un contatto di gara. Cmq giusto che rimani delle tue idee. Io sono ben felice di rimanere delle mie…ciao ghiacciolo alla prox!!! ;()

    • Un’ultima piccola precisazione…
      Secondo il mio ragionamento RICCIARDO non è affatto meglio di schumacher, all’epoca Schumy stava iniziando la sua carriera e correva con delle macchine molto più difficili da guidare e certamente meno superiori delle F1 di oggi, fare quello che ha fatto con tutta l’inesperienza di un debuttante ha fatto aprire gli occhi a tutti fin da subito sul talenti infinito di Michael, il buon ricciardo se lo sogna il potenziale del primo Schumy versione 91-93…altro chè superiore…

  • Ancora con sti confronti tra fenomeni addirittura di epoche diverse?????
    LA VOLETE CAPIRE O NO CHE è PRATICAMENTE IMPOSSIBILE CAPIRE CHI SIA IL MIGLIORE TRA 2 FENOMENI CONTEMPORANEI FIGURARSI QUANDO SONO DI EPOCHE ANHE SOLO PARZIALMENTE DIVERSE!

    Quando si parla di fenomeni di questo calibro l’unico metro oggettivo che può stabilire chi sia il migliore sono i numeri, i risultati ottenuti, secondo questo metro Schumacher è indiscutibilmente il migliore di tutti i tempi seguito da Fangio e Prost.
    Ma sappiamo benissimo che i risultati si ottengono anche per concause fortunate non solo per talento, ad es Schumacher se non fosse approDato in Ferrari nel momento giusto probabilmente 7 titoli non li avrebbe vinti, ne avrebbe vinto qualcuno in meno. Tutte le altre argomentazioni sono solo pareri personali spesso dettati anche da simpatie e tifoserie; anche prendendo 2 campioni e mettendoli sulla stessa vettura sarebbe difficile dire chi è il migliore, perchè entrano in gioco un sacco di variabili come stati di forma, vettura più o meno adatta allo stile di guida ecc ecc.

    Poi quando si parla di un pilota come Senna che muore durante la carriera si tende a “santificarlo” , senza nulla togliere al suo immenso talento, se la sua fine l’avesse fatta Prost adesso l’intoccabile sarebbe lui…..

    • bhe che dire….giusto, ed ho cercato di dirlo in tutti i modi io…..ma poi dopo certe dichiarazioni, non ho resistito….comunque devo correggere anche te, schumacher non è arrivato nel momento migliore della ferrari, casomai il contrario…..cioè la Ferrari ha avuto schumacher (e tutto lo staff dei record sia chiaro)avuto schumacher nel momento peggiore…..una carretta da meta’ classifica che non vinceva un mondiale dal 1979, l’ultimo con jody scheckter……nonostante cio’, gia nel 1996 inizia a risalire la china (tre vittorie e terzo posto piloti nonostante una marea di ritiri) per poi giocarsi il mondiale dall’anno dopo in poi….

      • scusa per “il correggere”…..non volevo essere presuntuoso, ma rileggendo sembra che io lo sta stato…

      • No vai tranquillo, a parte che nel mio post non mi riferivo tanto a te quanto ad Ice…..
        Come momento migliore della ferrari intendevo che è stato forse il ciclo migliore che ha avuto la ferrari nella sua storia quello di schumacher, e lui ne ha sicuramentebeneficiato, concordo con te che quando è arrivato peró la ferrari invece veniva da un periodaccio e credo che schumi abbia contribuito parecchio a farla risorgere

  • Salve ragazzi, scusare il modo in cui inizio……ma adesso BASTA, micahel merita questo mio intervento…..non mi interessa quanti pollici rossi prendero’, ancona meno quanti amanti di senna mi metterò contro, ma non si può’ negare la verità’ solo perché Senna è intoccabile…….premetto che precedentemente ho sostenuto a gran voce che il confronto tra i mostri sacri dello sport in genere, è una nostra passione che ci affascina da troppo tempo, ma non sempre è possibile fare il paragone, ed anche in questo caso, vista la differenza di eta’ (michael debuttava mentre senna aveva già’ vinto di tutto) non mi sembra il caso, ma se devo sentir dire senna è più’ forte e basta, è di un altro pianeta etc etc……devo intervenire.
    Micael debutta nel 1991 al volante di una jordan, non passa molto è fa subito capire di che pasta è fatto, impressiono’ tutti (senna compreso) quando per la prima volta affronta la curva dei “coraggiosi” , la curva più’ emozionante dell’intero calendario, tutt’ora…la rouge di spa, in pieno (non lo faceva praticamente nessuno o quasi) ed inizia ad ottenere prestazioni che con quella macchina dio sa come facesse (altro che vettel sulla toro rosso)……Un certo Briatore, si accorge subito di lui e lo prende in benetton nel 1992 ed iniziano i fastidi veri per senna…….(Vi ricordo che in quell’anno quella benetton montava un ridicolo motore ford 8 cilindri con 150 cv in meno e lo monto’ fino al 1995, anno in cui passo’ al renault 10v, mentre la mclaren di senna, montava un 10 cilindri honda, per poi passare anche lei ai ford il 93 ed il 94 ed ai peugeot nel 95…ed all’epoca i motori contavano, eccome se contavano)….schumacher riuscì’ a battere senna….
    -In belgio nel 1992
    -in francia nel 1993
    -sempre in belgio nel 1993
    -in brasile nel 1994
    ….ed i gp prima del fatidico incidente, li aveva vinti tutti schumacher, anche se uno con un ritiro di senna.
    Nel fatidico gp di imola 1994, schumacher tallonava senna come un’ombra, fino all’impatto.

    Queste sono solo le volte in cui lo ha battuto, in almeno 4/5 gp, (è inutile elencarli visto che si parla di quando lo ha battuto) è arrivato secondo dietro senna dopo averlo attaccato per decine di giri ad un metro dal posteriore……..ricordo anche almeno un gp (non chiedetemi quale pero’) in cui senna va in testacoda per cercare di rimontarlo, senza riuscirci.
    Io non voglio dire che schumacher fosse superiore, stesso qui, ho detto che non trovo giusto fare paragoni, ma considerando l’inferiorità’ del mezzo, la minor esperienza ed il fattore psicologico che un ragazzino può’ subire verso il grande senna (ricordo benissimo le diverse “cazziate” che si prese dal brasiliano perché secondo lui era troppo irruento, ma a me almeno un po’, sapevano di altra cosa) visto che volete per forza fare il confronto, mi sento ,dal profondo del cuore, senza farmi prendere dalla ovvia beatificazione guadagnata dal brasiliano dopo la morte, di poter almeno dire che schumacher non è stato inferiore, tantomeno di un altro pianeta il brasiliano!!!

    X MICHAEL SCHUMACHER…….tanto ti dovevo……ciao KAISER!!!!!

    • vorrei ricordare che all’epoca, per non farti superare, potevi fare quello che volevi o quasi…….in quei gp dove è arrivato secondo, oggi senna, avrebbe potuto fare molto meno per non farsi superare…..e non parlo dell’aiuto drs, ma delle manovre oltre il limite che spesso si facevano in quell’epoca…….vedi senna con prost quando lo butto’ letteralmente fuori per vincere il mondiale, oppure lo stesso schumacher quando lo fece con demon hill!!!

    • Ma infatti iceman aveva un pò esagerato, insomma va bene tutto ma non si può negare il talento cristallino dell’altro mio grande idolo (di cui per il mio 18° compleanno nel 2003, ma non vi dico come gli ho ricevuti, privacy sorry, ho avuto in regalo un suo autografo con scritto happy birthday e due foto di lui con la tuta e il casco, sempre autografata, e al volante della F2002, sempre autografata. QUELLO E’ STATO IL GIORNO PIU’ BELLO DELLA MIA VITA, non smetterò mai abbstanza di ringraziarti Michael!!!!
      Insomma a scanso di equivoci, si per me Senna è un “beato”, ma Michael è stato in grado di farmi battere il cuore come nessun altro, e oltre che un pilota immenso è anche una persona magnifica!!!
      Ciao Michael…io ti voglio bene!

      • ti invidio….

      • No, davvero, Michael è eccezionale, insomma in passato ne hanno dette di tutti i colori su di lui (molti erano solo invidiosi, mi ricordo certi commenti anche in studio rai con certi personaggi che erano davvero patetici) Michael è Micheal…l’ho sempre detto, è SIMPLY THE BEST. E se lo dico, c’è un motivo…

      • Cisco_wheels

        Michael… semplicemente schumi!

        Grandissimo! Le emozioni che mi ha regalato non le dimenticherò mai!
        Le sconfitte dei primi anni fino alle vittorie ed il dominio! Una storia grandiosa!

        Grazie di tutto!

      • ma io non ho mai detto che schumacher fosse scarso!! ho solo detto che io lo ricorderò come il più vincente e non come il più forte di tutti!

      • Che bel regalo! Ma gli autografi preferisco farmeli fare di persona :)))

      • Eh ma se leggi bene ho detto che nn posso dire come ho fatto ad averli per motivi di privacy, insomma a buon intenditor…=D

    • peccato che nel 93 schumacher disponesse dell’evoluzione del motore ford mentre a senna e alla mclaren disponevano ancora della vecchia versione e nonostante tutto vai a rivederti come finì il campionato in quell’anno…

      • si è ovvio che non posso ricordare tutto (quello che ho scritto puoi crederci o no, lo ricordavo)……e perciò’ sono andato a vedere come mi hai chiesto e mi sono accorto di essermi dimenticato altri due episodi in cui il tedesco ha avuto la meglio….
        -monaco 1993
        -grand bretagna 1993….
        il mondiale fini’ con 21 punti di differenza a favore del brasiliano, ed i motori ford erano effettivamente la versione aggiornata (per le benetton) ma senna si ritiro’ 4 volte contro le sette di michael……

    • potete mettere tutti i pollici rossi che volete, quello che ho scritto (è una velocissima sintesi) è scritto su tutti i libri della F1 e per qualche curioso, specie se giovane, ci sono i video su youtube, basta cliccare anno e gp…….non fate nessun torto al mitico pilota brasiliano se gli date un’occhiata…..poi se i pollici rossi sono solo per un “particolare” rispetto verso Senna fate pure, tanto io l’ho amato quanto voi!!!

    • Io stò con te! leggo quello che dici e rivedo le mie parole! grande michael!!!

  • @magic fra

    quando alonso dopo il podio di singapore dice “per me va benissimo se hamilton e vettel continuano a vincere una gara e a ritirarsi quella dopo” non sta gufando??

    quando dopo spa ma soprattutto dopo suzuka dice “oggi è capitato a me magari la prossima volta capita a qualcun altro” non sta gufando??

    sui risultati ottenuti da vettel da singapore in poi mi sembrava di aver espresso un concetto abbastanza chiaro.
    vettel, a differenza di alonso, a podio ci sarebbe andato cmq anche senza i ritiri altrui! a singapore se hamilton non avesse rotto nella peggiore delle ipotesi finiva secondo, ad abu dhabi senza l’errore del team si sarebbe giocato la vittoria!

    riguardo al belgio ho letto che il 90% di voi (tanto x rimanere stretti) è stra sicuro che alonso sarebbe arrivato come minimo secondo, bhe allora io ti rispondo perchè vettel non avrebbe potuto arrivare cmq sul podio?

    sul gp di suzuka mi spiace ma continuo a pensare che la colpa sia di alonso e non certo di raikkonen per tanto chi è causa del suo mal pianga se stesso!!

    infine hai citato grandi piloti del passato menzionando
    alcuni episodi in cui il confronto va nettamente a favore di schumacher e trascurando il fatto che gente come prost mansell e piquet a inizio anni 90 erano tutti sul finire della loro carriera mentre schumacher la stava appena iniziando!! secondo il tuo ragionamento allora anche RICCIARDO è meglio di schumacher visto che nell’ultima gara l’ha superato e gli finito davanti!!

    hai parlato del gp del portogallo dicendo che prost non riusci a superare schumacher peccato che a prost bastasse il secondo posto per vincere il suo quarto mondiale.
    hai parlato del d’italia del 91 in cui a tuo dire avrebbe umiliato piquet! parli del piquet che fece un sorpasso da antologia in ungheria nel ’86?

    hai parlato delle 91 vittorie però dimentichi che hai tempi dei vari prost piquet senna mansell ecc ecc i motori erano molto più soggetti a rotture e come se non bastasse le gare del campionato erano non piu di 16!

    schumacher ha vinto 2 mondiali che sicuramente non avrebbe conquistato con senna vivo (’94 e ’95 e su quest’ultimo anno ce ne sarebbero di cose da dire sul modo in cui ha vinto) e ha vissuto un epoca in cui l’affidabilità dei motori gli ha permesso di ridurre al minimo i ritiri per guasti tecnici.

    per questo rimango della mia idea che schumacher è stato il pilota più vincente ma non certamente il più forte!

  • Che tristezza pensare che questa sarà l’ultima gara di Michael e che finirà quasi sicuramente fuori dallla zona punti… che peccato…

  • @ iceman-1987

    Schumy intanto è un grande, abbiamo parlato anche ieri sera di Senna e tutti ormai sapete che per me Ayrton è il numero uno, praticamente intoccabile, detto questo il mio sentimento per Schumy è un amore infinto, perchè è grazie a lui se dopo la morte di Ayrton son tornato a guardare la F1. Se dici che è solo il più vincente ti ricordo che arrivare a 91 vittorie in 16 anni o sei un fenomeno al pari o di quasi una bazzecola sotto Ayrton oppure non è affatto facile, è quasi impossibile e lui lo ha fatto, quindi è il più grande certamente della sua epoca. E uno.
    Tu dici: “Senna ma anche altri sono e resteranno sempre di un altro livello rispetto al tedesco!!”
    Bene, mi dici quali piloti? Prost, Piquet, Lauda, Mansell Chi???
    Prost, battuto in portogallo 93 con una benetton ford altamente inferiore alla Williams Renault FW15 del Francese.
    Piquet, nel 91 a Monza lo ha semplicemente umiliato spingendo il Brasiliano (che gli aveva dato pure consigli sbagliati sull’assetto della monoposto per tenerlo dietro) al ritiro dalla F1.
    Mansell: Battuto in Belgio 92, prima vittoria del Kaiser, con gomme da asciutto con pista umida e con ancora punti bagnati, quando ancora tutti montavano le wet, unico pilota a fare la differenza in quel GP, anche nei confronti del mio amato Senna.
    Lauda? Mi sarebbe piaciuto un sacco vederli sfidarsi, sai che bastonate prendeva dal ragazzino tedesco..e due!

    Continui dicendo: “alonso è da singapore ossia da quando ha capito che vettel era tornato fortissimo che gufa vettel sperando in un suo ritiro”
    Per piacere saresti così gentile da produrmi le prove di quanto sostieni? No perchè qui non sai davvero di quello che parli, cioè, Alonso non lo ha mai detto quindi per piacere non mettere in bocca alla gente cose che non hanno mai detto!!!

    Poi mi hai ripreso dicendo: “Ma cosa dici quali 60 punti?!” Beh, volevo digitare quasi 50 e ho scritto quasi 60, in realtà erano 42, ovvero quasi 50 punti di distacco, ti ripeto che i numeri non mentono mai, come nel caso di schumy!!!

    I ritiri di Vettel, a Valencia dominava, si, l’alternatore però si rompe solo alla red bull guarda un pò che strano…e a Valencia ha vinto in modo straordinario Alonso da 11° a PRIMO con una F2012, non con una Rb8!!!!!!!!

    Poi continui: “e cmq se alonso e dove è adesso lo deve solo ai ritiri altrui che ad ogni gara gli hanno permesso di arrivare al podio!!”

    Perchè Vettel No?????????? Poi Alonso arriverebbe sempre a podio anche se guidasse un triciclo, quindi onore al merito please!
    Prosegui così: “MONZA terzo grazie al ritiro di button
    SINGAPORE terzo grazie al ritiro di hamilton
    ABU DHABI secondo grazie al ritiro di hamilton e all’arretramento di vettel
    Ti faccio notare che ne ha tratto beneficio anche Vettel tranne a monza dove hanno avuto problemi le red bull guarda un pò a che cosa??? l’alternatore…ancora lui!!!

    In TEXAS terzo grazie al ritiro di webber e al problema di button nelle qualifiche!?!? Oh, è colpa di Alonso? No cioè lo dipingi nemmeno come un guro dell’africa nera!!! Ma dai, via!!!
    Poi concludi con la ciliegina sulla torta: “e questi sono tutti punti guadagnati solo PER FORTUNA (o PER SFORTUNA ALTRUI) ma senza alcun merito!!! vettel le sue vittorie le ha meritate salvo forse singapore dove se la sarebbe giocata con hamilton!

    Vettel ha guadagnato una vittoria e un podio palesi con i due ritiri di hamilton nelle ultime 4 gare, e in Belgio è arrivato secondo con Alonso silurato da Grosjean, ma questo hai evitato di farlo notare…
    Insomma, i mondiali sono così, però il succo è che dire che Alonso gufa e come dire che il papa durante l’angelus ha tirato una bestemmia!!!!

  • Ferrarista Sfegatato

    E chi se la scorda più quella gara ! Schumi quel giorno ha dimostrato non solo di essere ancora in forma ma anche di essere il pilota migliore di sempre insieme a senna e che anche nella F1 dell’aereodinamica CHI HA CLASSE TROVA IL MODO PER PASSARE ! Grande Schumi ! RIMARRAI SEMPRE NEL MIO CUORE !

  • che gara…e quanti bestemmioni ho tirato a Fisichella. Quando è andato lungo ho goduto quasi avessimo vinto il mondiale!!

  • CMQ.

    la Mercedes se non sbaglio gli ha offerto di fare da ambasciatore, no?
    Onestamente mi auguro che Michael non accetti e faccia l’ambasciatore per la Ferrari.

    Prima di tutto la pubblicità sarebbe doppia sia per lui che per il cavallino, inoltre tutti lo associerebbero all’era d’oro della Ferrari e non ai tre tristi anni d’argento che non gli hanno reso merito nè giustizia…

    Anche se rimane un piccolissssssssimo problema…come la mettiamo con Fernando???
    Cioè, avere schumy d’intorno anche solo come ambasciatore forse sarebbe un pò ingomrante…
    Purtroppo non siamo in un mondo ideale… Uffaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!

  • Che spettacolo!
    Pelle d’oca…….

  • Anche se secondo me la gara più impressionante la fece al rientro dall’infortunio quando fece di tutto per far vincere Irvine (Hakkinen ancora ha gli incubi) … dico una sola cosa:

    i brvidi, ho i BRIVIDI rivedendolo!

  • Questo è il vero Shumacher, il Michael che mi piace!
    Per quanto lo abbia stra-ammirato negli anni in cui vinceva a raffica, il Michael che mi emoziona e che esprime appieno il suo talento è questo (e quello del quadriennio 96-99), quello che pur senza avere 1 macchina all altezza lottava alla pari con i migliori oppure quello che nonostante sfortune e avversità sapeva regalare gare cosi fantastiche

  • Vi ricordate perche’ era partito cosi indietro?

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!