GP Brasile 2012: vince Button, ma Vettel è Campione

25 novembre 2012 19:21 Scritto da: Davide Reinato

L’ultima tappa del Mondiale 2012 si è appena conclusa. 71 giri ricchi di emozioni e colpi di scena che hanno tenuto milioni di telespettatori attaccati sul divano, con il cuore in gola.

Il risultato finale, però, è stato scontato: Sebastian Vettel, grazie al sesto posto, è diventato il tre volte iridato più giovane della storia. Non si può dire che sia la miglior gara del tedesco: al via scatta male e rimane imbottigliato in mezzo al gruppo. Alla curva 4, Senna lo sperona e lo manda in testacoda. Vettel non si è perso d’animo e, nonostante la vettura danneggiata, è riuscito a passare dal ventiduesimo al sesto posto in una decina di giri, sfruttando la caotica situazione in pista. Il resto è stato tutto un susseguirsi di alti e bassi, con il tedesco che ha comunque potuto festeggiare il titolo alla fine della corsa.

A vincere la gara, terminata in regime di safety car per l’incidente di Di Resta, è stato Jenson Button. Tenutosi lontano dai guai per i 71 giri, è riuscito a regalare alla sua squadra l’ultima vittoria dell’anno. La McLaren, a dirla tutta, avrebbe potuto puntare molto in alto anche con Hamilton, che è però stato sbattuto fuori da Hulkenberg.  Il pilota tedesco della Force India, che ha condotto la gara per molto tempo, ha poi chiuso in quinta posizione.

La Ferrari ha sfruttato ogni occasione in questa folle gara, chiudendo in seconda e terza posizione con Alonso e Massa. Il brasiliano è partito come un razzo al via ed ha messo pressione agli avversari, prima di fare da cavia per la Rossa che gli ha montato gomme intermedie non appena è arrivata l’acqua. Nulla da fare per lo spagnolo che, dopo una gara tutta cuore, ha recuperato 10 punti all’avversario diretto in campionato, ma non è stato abbastanza per sovvertire le sorti di questo Mondiale. La Ferrari, comunque, con il risultato di oggi ha potuto mantenere il secondo posto in classifica costruttori.

Alla sua ultima gara, Michael Schumacher ha chiuso con un settimo posto che consolida il quinto posto in classifica costruttori per la Mercedes. Si congeda così il tedesco dalla sua seconda carriera in F1.
Punti anche per Vergne – Toro Rosso – e del giapponese Kobayashi. Kamui, che ha corso i 71 giri di Interlagos con il coltello tra i denti, non ha un volante per la prossima stagione.

Si festeggia anche in casa Caterham. L’undicesimo posto di Petrov a Interlagos consente al team di Fernandes di conquistare la decima piazza in classifica costruttori, battendo la Marussia.

GP BRASILE 2012 – RISULTATI DELLA GARA

POS  PILOTA        TEAM                       TEMPO DI GARA
 1.  Button        McLaren-Mercedes           1h45:22.656
 2.  Alonso        Ferrari                    +     2.754
 3.  Massa         Ferrari                    +     3.615
 4.  Webber        Red Bull-Renault           +     4.936
 5.  Hulkenberg    Force India-Mercedes       +     5.708
 6.  Vettel        Red Bull-Renault           +     9.453
 7.  Schumacher    Mercedes                   +    11.900
 8.  Vergne        Toro Rosso-Ferrari         +    28.600
 9.  Kobayashi     Sauber-Ferrari             +    31.200
10.  Raikkonen     Lotus-Renault              +     1 lap
11.  Petrov        Caterham-Renault           +     1 lap
12.  Pic           Marussia-Cosworth          +     1 lap
13.  Ricciardo     Toro Rosso-Ferrari         +     1 lap
14.  Kovalainen    Caterham-Renault           +     1 lap
15.  Rosberg       Mercedes                   +     1 lap
16.  Glock         Marussia-Cosworth          +    2 laps
17.  De la Rosa    HRT-Cosworth               +    2 laps
18.  Karthikeyan   HRT-Cosworth               +    2 laps
19.  Di Resta      Force India-Mercedes       +    3 laps

Giro più veloce: Hamilton, 1:18.069

Ritirati
PILOTA        TEAM                       AL GIRO
Hamilton      McLaren-Mercedes             55
Grosjean      Lotus-Renault                6
Maldonado     Williams-Renault             2
Senna         Williams-Renault             1
Perez         Sauber-Ferrari               1

STATISTICHE MONDIALI
PILOTI                       COSTRUTTORI
 1.  Vettel       281        1.  Red Bull-Renault          460
 2.  Alonso       278        2.  Ferrari                   400
 3.  Raikkonen    207        3.  McLaren-Mercedes          378
 4.  Hamilton     190        4.  Lotus-Renault             303
 5.  Button       188        5.  Mercedes                  142
 6.  Webber       179        6.  Sauber-Ferrari            126
 7.  Massa        122        7.  Force India-Mercedes      109
 8.  Grosjean      96        8.  Williams-Renault           76
 9.  Rosberg       93        9.  Toro Rosso-Ferrari         26
10.  Perez         66       
11.  Hulkenberg    63       
12.  Kobayashi     60       
13.  Schumacher    49       
14.  Di Resta      46       
15.  Maldonado     45       
16.  Senna         31       
17.  Vergne        16       
18.  Ricciardo     10

394 Commenti

  • è inutile sepastian mi sta antipatico (come mi sta antipatico alonso). dopo la vittoria ha avuto la sfacciataggine di attaccare i rivali e questo proprio… lui che farebbe proprio bene a stare quieto e godersi il momento. tra qualche tempo quando Wepper non sará piú in BedRull e si toglierá i sassolini dalle geox allora ne sapremo di piú sugli ordini di scuderia, citando Kimi, wait und see. tra qualche tempo quando il mercato sará saturo delle vittorie di sepastian allora il caschetto bianco se ancora vivo cercherá qualcun altro per le attirare nuovo pubblico pagante. Inoltre questa formula uno castrata non mi piace. Non ha futuro, e non ha senso chiamarla formula uno é il contrario di innovazione, investimento e velocitá; il suo motore é fermo da anni ridotto a livello vegetale, stagnante. questi bolidi sono fuori tempo, stiamo vivendo in tempi di crisi necessitiamo di nuove idee. questa pagliacciata non é degna del mio tempo libero. figuriamoci se bevo Bedrull e guardo skyy per pagare le fiancate al pagliaccio di turno. Ho visto 3 corse quest´anno perché ho comprato 2 cavalli (uno grigio ed uno nero) e mi sono occupato maggiormente a loro che a questa pagliacciata in giro per il mondo. Sono guarito, credetemi datevi all´ippica tutti quanti, é meglio.
    over

  • Dichiarazione di Horner subito dopo il gran premio: “Cio che rende questo campionato così importante è di aver vinto contro il migliore”.
    Ho letto bene??? Chris Horner sportivo????
    Dichiarazione di qualche ora fa: “Hanno provato di tutto, dentro e fuori le righe per batterci”.
    Aaaahhhh….. Mi sembrava strana quella ventata di sportività, sarà stato l’alcool…
    Consiglio a Chris di bere di più, diventa quasi sopportabile.

    • Il fatto, michelle, è proprio questo. Non è una questione di mancato riconoscimento del tris adi titoli fra 2010 e 2012 a Vettel+Red Bull, quanto più che altro l’impossibilità di riconoscere in questi dei degni avversari. Fino all’ultimo, mi sono augurato di vedere come sfidante di Alonso Hamilton, anzichè Vettel. Non è, ribadisco, un astio nei confronti di un pilota ancora un pò ambiguo e discusso, bensì nei confronti della squadra, che nè nelle parole nè nei fatti si rivela idonea al suo rilevante peso nella F1 di questo decennio. Perchè se è vero che McLaren e Ferrari hanno commesso degli errori nello sviluppo decisivo, rispetto alle tappe compiute da Red Bull, costanti, incisive e progressive, è altrettanto vero che è lecito contestarne il contenuto. Troppi condoni, saranno sicuramente il simbolo di questo periodo di Formula 1, a partire dal 2009 di totale empasse. La FIA non è riuscita a risolvere nei fatti i suoi conflitti d’interessi. Io mi diverto sempre a citare il caso del mondiale rally, che dal 2013 avrà come promotore la Red Bull. Troppo palese. Anni di controversie, sono sempre esistite, ma concordo che il peso di questi sei titoli complessivi merita un pesante ribilanciamento. Non tanto per i meriti di Vettel, che per me rimangono, quanto più che altro per i giochetti Red Bull. Di fronte al gesto plateale Ferrari, è curioso notare che venga gettato il fango sul Cavallino: assoluta dimostrazione dell’incapacità di comunicare con gli altri team. Ah già, la Red Bull è fuori dalla FOTA…

      • F150 ti quoto completamente.
        Ma io ho ancora un pizzico di speranza che la giustizia un giorno getti uno sguardo anche sulla F1.
        E’ successo nel calcio e ancora di più nel ciclismo, succederà e allora riavremo quello che ci hanno rubato: questo mondiale 2012 sarà nostro un giorno se esiste un pò di giustizia da qualche parte.

      • Condivido, perchè in fondo la passione non si può spezzare, in quanto questo è l’automobilismo nella sua forma più essenziale, un lumicino di speranza rimane sempre acceso. In fin dei conti, anche dopo l’ennesima delusione, c’è il bilancio di una stagione non solo soddisfacente, ma anche emozionante, vissuta tutta d’un fiato. Non ho tuttavia dubbi sul fatto che risoluzioni di breve termine attualmente non siano possibili…

      • Io so aspettare…
        Questa è stata effettivamente una delle stagioni più emozionanti che ricordi.

  • come caspita farò 111 giorni senza formula uno e senza questo fantastico blog dove le news caleranno a picco, uff -111

  • Ciao! E’ la prima volta che scrivo! Inizia una nuova era per il mio Lewis sperando che la Mercedes risolva i problemi legati all’usura delle gomme. Ross Brawn ha detto che con le Pirelli 2013 si trovano bene. Credo che con Bell, Willis e Costa possono sfornare una vettura da podio. Poi il manico ci metterà il suo… altra nota positiva il fatto che Daimler abbia rilevato il 100% del team a conferma che vogliono fare sul serio. Lauda aveva detto che il budget per il 2013 poteva essere di 200 milioni di euro, anche se il patron Zetsche ha smentito, ma questo qualche settimana fa cioè prima che comprassero tutte le azioni della scuderia.
    Un saluto a tutti agli amici della McLaren con cui ho condiviso tutta la mia “carriera” di tifoso. :)

  • in ferrari devono pensare seriamente a fare una macchina vincente,non si possono trovare + scuse.la mc ci ha sorpassato abbondantemente,ha passato pure la red bull,quindi anche senza newey si può lavorare bene.è su questo che devono puntare,possibile che non ci riescano?

  • quest’anno abbiamo visto 3 fenomeni che hanno dato spettacolo sui circuiti di tutti il mondo, alla fine ha vinto il più fortunato dei 3 ma gli altri 2 se non fossero stati penalizzati dalle loro macchine………

  • Comunque se Alonso andasse in Rb per lasciare posto al tedeschino in Ferrari mi INC….Rò seriamente, perchè dal mio punto di vista Hamilton e Alonso sono una spanna sopra al tedeschino….IL VERO PROBLEMA DELLA FERRARI NON è ALONSO…..SONO DOMENICALI, GLI SCARSI AERODINAMICI E LA GALLERIA DEL VENTO DELL’ANTICA GRECIA!!

  • davide oggi ross brawn ha detto che lewis sta facendo un po il finto pessimista per l anno prossimo per creare un po di suspence e di sorpresa ma loro stanno lavorando duramente per dare e lui e nico una vettura in grado di centrare la pole e poi vincere….non sono davvero cosa aspettarmi l anno prossimo..l unica cosa certa è che si sono trovati bene con le pirelli sperimentali.

  • X AMADEO

    No vabbè , spiegami lo 0 di Kimi , l’1 di Vettel , il 3 di Alonso e i 2 di Hamilton

    ahahahah perchè cosi fai solo che ridere

  • AH! Che gara!!!! Se fossero tutte così emozionanti come questa mia moglie avrebbe già divorziato da un pezzo, ho fatto degli acuti domenica che nemmeno Madama Butterfly… :)))

    Comunque, gran bel campionato! Me lo sono goduto tutto dal primo all’ultimo Km, test del Mugello compresi, e anche se ha vinto il binomio a me meno simpatico sono soddisfatto di questo anno di F1! E non vedo l’ora che inizi il prossimo…

  • LaLonzo di Maiale

    Vettel 3, quanti mondiali dovrà ancora vincere per con-vincere hamilton(1 mondiale) e alonso(2) che lui vale almeno quanto loro? chi si credono di essere?le reincarnazioni di senna e villeneuve? ahahah
    Dimostrare con i fatti!

  • WBrawnSchumy

    Dite ciò che volete ma se c’è un anno dove Vettel ha dimostrato il suo valore è questo! nei 2 anni precedenti lo sempre visto come il fortunato con la macchina perfetta. quest’anno ha fatto davvero passi da gigante. 3 titoli non si vincono per caso.

  • X RONNY:
    Caro Amico mio devi ammettere che la sfida Mercedes per Lewis ha un qualcosa di affascinante, forse anche più della stessa McLaren.
    Mi spiego meglio, un conto è vincere con una McLaren che sai capace di darti ogni hanno una macchina che può puntare senza problemi alla vittoria nei g.p., un conto è riuscire dove ha fallito un Grande come Michael Schumacher, portare un Grande marchio come la Mercedes al Top nella F1.
    L’ho dico, a me piace come sfida, certo questo non significa che sarà facile anzi tutt’altro ma il Brand Mercedes ha troppo fascino per resistegli e la prospettiva di divenire un punto di riferimento importante per loro non è affatto cosa da poco.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!