Il campionato Williams finisce con 70 giri d’anticipo

25 novembre 2012 20:34 Scritto da: Andrea Facchinetti

Un doppio ritiro al primo giro che poteva cambiare le sorti di un intera stagione. Non di certo per i piloti della Williams, ormai lontani dalla Force India nel campionato costruttori, ma per i due piloti che si contendevano il titolo, ovvero Vettel e Alonso. Bruno Senna ha infatti ha colpito due volte il pilota della Red Bull ma, a differenza del tedesco, Bruno ha dovuto ritirarsi. Ritirato anche l’altro pilota della Williams, Pastor Maldonado, rimasto coinvolto nel groviglio iniziale.

Un’ultima gara amara quindi in casa Williams, con entrambi i piloti fuori dopo pochi metri, così come accadde nel 2006 proprio qui ad Interlagos. Allora i due piloti della Williams si eliminarono a vicenda;  stavolta i due hanno rischiato di compromettere l’esito finale di un campionato terminato con una gara ricca di emozioni.

Ai microfoni dei giornalisti Bruno Senna ha spiegato quello che è successo alla curva 4: “Penso che Vettel non mi abbia visto, era all’esterno e mi ha stretto, ci siamo scontrati davvero duramente. Successivamente mi son girato e sono stato colpito da Perez, non un grande modo per terminare il mio GP di casa. E’ un peccato perchè ero partito molto bene ed ero in lotta con Di Resta.” Questo potrebbe esser stato l’ultimo GP di Bruno Senna alla Williams, dato che sembra imminente l’annuncio di una sua sostituzione con il finlandese Bottas.

Anche Pastor Maldonado non ha compiuto un giro del GP odierno: il venezuelano si è infatti ritirato dopo poche curve dallo start, così come il compagno Bruno. La Williams chiude il campionato in 8° posizione e con una vittoria, quella ottenuta in Spagna grazie proprio a Maldonado.

4 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!