Jenson vince in Brasile. Lewis, che sfortuna! McL chiude 3°

25 novembre 2012 20:34 Scritto da: Valeria Mezzanotte

Hamilton e Button lottano tra di loro alle spalle di Nico Hulkenberg. Poi l’anglocaraibico tenta l’attacco alla testa della corsa, ma un incidente con il tedesco lo mette KO. Jenson Button si aggiudica così l’ultima gara del 2012. La scuderia di Woking resta 3° in Classifica Costruttori.

La sfortuna non abbandona Lewis Hamilton, che ad Interlagos è costretto al ritiro dopo una collisione con Nico Hulkenberg mentre era al comando della gara. Sarà proprio quello stesso incidente a consegnare la vittoria nelle mani di Jenson Button, ma i 25 punti conquistati dal Campione del Mondo 2009 non sono sufficienti ad agguantare la Ferrari, e gli uomini di Woking devono così accontentarsi della terza posizione in Classifica Costruttori.

Alla partenza il duo McLaren scatta senza problemi dalla prima fila, poi Button inizia a farsi sotto al proprio compagno di team, riuscendo a superarlo all’ottavo giro. Sotto una pioggerellina che inumidisce la pista senza però bagnarla troppo, i due optano per strategie differenti. Lewis Hamilton rientra al giro 11 per montare le intermedie e rientra in pista in quarta posizione, alle spalle di Hulkenberg e Felipe Massa, che come Jenson Button scelgono invece di continuare a girare con le slick con le quali erano partiti. Come spesso succede in condizioni incerte, la decisione di Button si rivela in effetti quella azzeccata, e Hamilton è costretto a tornare a più miti consigli con delle gomme Hard poche tornate dopo. Non prima, comunque, di essersi ripreso la terza posizione con un sorpasso ai danni di Massa.

Button è costretto a cedere la testa della corsa ad un arrembante Nico Hulkenberg, che è sembrato ancora una volta in grado di esaltarsi sul circuito brasiliano. E quando la gara è ripristinata dopo l’ingresso della prima Safety Car, la grinta di Hamilton è incontenibile: vuole chiudere l’anno con una vittoria, e lo dimostra chiaramente, superando Button e prova a lanciarsi all’inseguimento di Hulkenberg. La Force India oggi ha davvero messo le ali, ma l’arrivo di una nuova pioggia sorride a Hamilton: il tedesco va in testacoda alla Ferradura, regalandogli la prima posizione.

Ma ecco che meno di dieci giri dopo, Hulkenberg tenta l’attacco sull’anglocaraibico alla S di Senna, ed anziché un duello viene fuori un patatrack. La Force India numero 12 sbanda e finisce proprio sulla MP4-27 numero 4, rompendone la sospensione e ponendo così termine anticipatamente alla corsa del Campione del Mondo 2008.

“Non so bene cosa sia successo ad Hulkenberg, ha fatto un errore e mi ha rovinato la corsa. Per quanto mi riguarda penso al futuro”, commenta Hamilton dopo la gara. Lewis chiude la stagione con il maggior numero di pole position (sette, otto considerando anche quella del Montmeló) e quattro vittorie, sempre seguite da uno dei suoi sei ritiri nel GP successivo. Tanta la sfortuna per un pilota che si è ritrovato a dover assistere alla lotta per il Titolo come uno spettatore e che nonostante questo non ha mai perso occasione per mettere in mostra il suo talento straordinario. Quel talento al quale i suoi ormai ex-meccanici applaudono quando lui rientra a piedi ai box: “Avrei voluto essere sul podio insieme a Jenson oggi, ma auguro al team il meglio per il futuro. Mi sento di aver fatto un buon lavoro quest’anno, ho dato il massimo e non avrei potuto dare di più. Sì, sono stato un po’ sfortunato, ma così è la vita”. Fa spallucce, Lewis. Pronto ad affrontare la nuova sfida che lo aspetta in Mercedes. E per quanto riguarda il 2012, non gli resta altro da fare se non congratularsi con il vincitore – nonostante un lapsus gli faccia scappare fuori il nome di Alonso prima di correggersi con quello di Vettel.

Come successo spesso quest’anno, se una parte del box McLaren piange, l’altra metà sorride: Jenson Button ha vita facile dopo l’incidente che mette KO il suo compagno di squadra e che peraltro vale un drive through a Nico Hulkenberg. Il Campione del Mondo 2009 si limita a portare la sua vettura al traguardo, amministrando l’abbondante vantaggio sulla Ferrari di Fernando Alonso che non riesce mai ad impensierirlo. I punti raccolti non sono abbastanza contro quelli dello spagnolo e di Massa che giungono sul traguardo dietro di lui, ma l’inglese sorride, sollevando l’ultimo trofeo della stagione proprio come aveva fatto con il primo, in Australia: “Voglio congratularmi con tutto il team, che ha fatto un lavoro perfetto. Abbiamo lottato per la seconda posizione nel Campionato Costruttori ma Alonso e Massa sono stati troppo forti”. L’anno prossimo, con l’arrivo del giovane Sergio Perez, sarà lui il senior della squadra, lui che potrà sfruttare la propria esperienza per assumere il ruolo di team leader: “Abbiamo avuto una stagione di alti e bassi, ma nella seconda parte della stagione abbiamo trovato un ottimo ritmo, che ci fa ben sperare per il 2013″.

Insomma, quasi quasi Jenson ha la mente già a Melbourne. Dopotutto, mancano solo 112 giorni.

15 Commenti

  • cmq Button non varrà Hamilton, ma in queste condizioni climatiche c’è sempre, di questo gli va dato onore. X Hamilton mi è dispiaciuto moltissimo, un gran peccato finire così.

    • Quoto, Button forse è il migliore a sfruttare queste occasioni.

    • button e quel pilota che se ha la macchina in base alle sue preferenze riesce a stare ai livelli dei fantastici tre!! in mclaren la prima guida era lewis e sicuramente la 27 si sposava meglio con lewis e penalizzava lo stile di jenson che e completamente diverso da quello di lewis!! jenson nn e sicuramente lewis e nn sara mai ai suoi livelli!! ma se la mclaren si rende affidabile direi ke possiamo giocarci il mondiale!! =)

  • 15 punti persi a valencia (buttato fuori da maldonado), 25 punti persi a singapore (cambio), 25 punti persi ad abu dhabi (problema meccanico), 25 punti persi in brasile (buttato fuori da hulkemberg).
    190+90=280

    togliamo poi i punti punti che vettel alonso e raikkonen hanno guadagnato grazie ai suoi ritiri e facilmente si capisce chi avrebbe vinto il titolo.

    hamilton avrebbe meritato questo mondiale molto piu di alonso, perchè in qualifica è sempre stato velocissimo (anche piu di vettel) in gara ha vinto 4 gare e in altre 3 avrebbe vinto se non fosse stata per la sfortuna!

    checcè ne dica domenicali la ferrari ha avuto TANTISSIMA FORTUNA in questa stagione prova ne è stato il fatto che sia arrivata a giocarsi il mondiale all’ultima gara nonostante una macchina che non fosse piu in grado di vincere una gara dal gp della germania.
    per quanto mi riguarda quando vai a podio o addirittura vinci le gare perchè davanti a te si ritirano NON CI SONO MERITI ma solo una grossa dose di fortuna!

  • Che dire su questa stagione. La prestazione non è mancata, anzi direi che complessivamente sotto questo profilo siamo stati più veloci anche della RedBull. Il problema è stato l’affidabilità. Abbiamo gettato alle ortiche, ad occhio e croce 150 punti, tra errori ai box e ritiri per rotture. Con una macchina affidabile come la Ferrari avremmo fatto doppietta. Eppure io non mi sento di dare la colpa al Team. Ragazzi io ho sentito parlare per tutto l’anno passato di una Ferrari che avrebbe aggredito il mondiale con un approccio diverso dal solito, invece anche quest’anno la Rossa è stata la solita minestrina riscaldata degli ultimi anni. Il Team veramente aggressivo è stato il nostro: soluzioni diverse rispetto agli altri(vedi lo scalino) e recupero prestazionale incredibile rispetto al 2011. Forse l’unico rimprovero che si può fare al nostro Team è quello di essersi un po’ persi da Barcellona a Silverstone. Però almeno possiamo dire che i nostri ci hanno provato sul serio a battere la RedBull e visto che abbiamo fatto lo stesso numero di vittorie direi che, almeno sul piano prestazionale, ce l’hanno fatta. Ora bisogna migliorare ancora sia sulla prestazione che sull’affidabilità e dobbiamo anche saper sopperire all’addio di un grandissimo come Lewis Hamilton. La sifde per il 2013 non mancano, ma noi ci saremo come sempre negli ultimi anni.

  • Con meno sfortuna avrebbe vinto lui il titolo, ma è andata così. Button maestro cerimoniere di questo campionato: ha aperto le danze a Melbourne e chiude la fiera in Brasile, se l’anno prossima gli daranno una buona vettura lo vedo sempre in lotta.

  • Grandissimo pilota e persona.
    Spero che la mercedes si svegli e riesca a dargli una macchina degna.
    Perche’ si merita di lottare con Vettel e Alonso il prossimo anno anche lui, fino all’ultimo giro.

  • Anche oggi hai regalato emozioni e mi hai tenuto incollato alla tv con il cuore in gola, da brividi gli applausi dei tuoi meccanici.
    Grazie Lewis e grazie McLaren per la grande opportunità data a questo talentuoso ragazzo.

    McLaren sempre ne mio cuore.
    Da un tifoso appassionato.

  • per hamilton degno finale di una stagione assurda…quello che l ha attanagliato in questa stagione di solito capita ad un pilota in 10 anni di carriera…sognavo un hamilton vincente che sotto la pioggia alla fine baciava la sua amata mclaren…macchè…ennesimo ritiro,ennesima delusione..non doveva finire cosi…non le meritava ne lui ne il team che aveva gia pagato abbastanza in questa stagione

  • Grazie ragazzi…7 vittorie,8/9 pole position, sempre protagonisti… Non abbiamo vinto niente è vero ma ci siamo e abbiamo fatto divertire… Torna presto Lewis!!!

  • good luck champ!! grazie x tutte le magnifiche emoziono ke mi hai regalato!!! e nn solo a me!! ma anke a ttt o tifosi mclaren e i tuoi!! sei un grande e lo sarai sempre!! oggi mi sembrava di vedere i anno 90 mentre battagliavi con jenson in puro stile mclaren!! arrivederci campione e buona fortuna on mercedes!!!:’)

  • Anche Hamilton stavolta ci ha messo del suo , hulkenberg ha fatto il resto ma non mi sento di dargli contro ha lottato come un leone con una foceindia non certo al livello dello Mclaren, ha visto un errore di lewis e si e’ infilato, ma doveva essere archiviato come normale incidente di gara, ovvio grande rammarico per Lewis che e’ maturato tantissimo e sara’ un peccato il prossimo anno averlo come comprimario e non come protagonista. Go Lewis!!!! gooooo

  • ciao campione!
    e grazie per le emozioni che mi hai dato quest’anno.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!