Kimi: “Sapevo dove andavo, nel 2001 il cancello era aperto”

26 novembre 2012 11:50 Scritto da: Antonino Rendina

Se non esistesse, bisognerebbe inventarlo. Kimi Raikkonen, anche in Brasile, è stato per certi versi il One Man Show con un “gesto tecnico” semplicemente memorabile. Al cinquantaduesimo giro il finlandese arriva lungo alla Junçao e senza pensarci due volte inizia una folle scampagnata in vie di fughe sconosciute ai più.

Il risultato è un cancello sbarrato che lo costringe a una delle retromarce più comiche della storia della F1. Il tutto con calma serafica e senza fretta, Un Gp nel Gp quello di Kimi che, nonostante il grossolano errore, è comunque riuscito a chiudere in decima posizione la gara.

Ma la cosa più divertente è la giustificazione che Raikkonen dà alla sua genialata, dimostrandosi anche in questo un personaggio sui generis. Insomma al biondino terzo in campionato Bart Simpson gli fa un baffo:

“Quando sono uscito al giro 52 avevo la visiera sporca e appannata ma sapevo dove stavo andando. Quella è una parte della pista che serviva come via di fuga. Lo so bene perchè nel 2001 ho fatto la stessa manovra, ma allora il cancello era aperto. Qualcuno ha pensato bene di chiuderlo quest’anno. L’anno prossimo mi assicurerò che lo riaprano di nuovo…”

“So dove andare”, questo slogan fa il paio con quello di Abu Dhabi “So cosa fare”. Semplicemente mitico.

 

39 Commenti

  • é semplicemente un grande..
    quella scampagnata nella via di fuga bloccata rimarrà, per me, il momento più bello di questo mondiale. Fantastico.

  • E meno male che dalla Ferrari l’avevan cacciato tacciandolo di non essere abbastanza “personaggio”……..
    Mi spiace ma Iceman e’ il piu’ grande rammarico da tifoso ferrarista quale sono….
    Un grande…uno che si diverte ancora e che se ne frega di quello che gli dicono intorno….
    Chi ricorda quando rispose ad un giornalista che gli chiedeva se pensava di avere problemi di adattamento dopo due anni lontano dalla F1? Gli rispose : nessun problema, quando andai via c’era un pulsante sul volante che muoveva l’ala anteriore adesso quella posteriore…..non vedo grandi differenze…….
    Semplicemente fantastico……terzo al rientro…..grandissimo..

    • Per personaggio alla ferrari intendono altro, uno che deve stare alla stampa come il cacio sui maccheroni…kimi purtroppo più che un bel piatto di pasta sembrava un soufflè sgonfiato…
      Vogliono gente che parli con i giornlaisti insomma, kimi non ha mai gradito le interviste:

      Allora kimi come va la macchina?
      Boh, bene direi…per il momento…

      Le gomme come ti sembrano?
      Nere e tonde…

      Che ti apsetti da questa gara?
      Mah…vediamo…

      A me comunque è sempre piaciuto, kimi è così, prendere o lasciare e la ferrari purtroppo lo ha lasciato..!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!