Flag-gate: per la Ferrari il caso è chiuso

30 novembre 2012 12:11 Scritto da: Antonino Rendina

Nonostante qualche supporter battagliero sperasse ancora in un reclamo ufficiale contro la Red Bull, la Ferrari ha chiuso il “giallo Vettel” prendendo atto della risposta della Fia alla richiesta di chiarimenti.

Ecco il comunicato ufficiale apparso sul sito della Scuderia di Maranello:

“La richiesta di chiarimento rivolta alla FIA in merito al sorpasso di Vettel su Vergne è stata dettata dall’esigenza di fare luce su circostanze emerse su Internet soltanto nei giorni successivi alla conclusione della gara e non dalla volontà di minare la legittimità del risultato sportivo. Decine di migliaia sono state le richieste ricevute in tal senso provenienti da tutto il mondo ed è stato doveroso da parte nostra approfondire, chiedendo un parere alla Federazione, un episodio che avrebbe potuto lasciare un’ombra agli occhi di tutti gli appassionati di Formula 1, non soltanto dei tifosi della Ferrari. Questa mattina la FIA ha inviato la risposta con la sua opinione in merito all’episodio:  la Ferrari ne prende atto e, conseguentemente, considera conclusa la questione”.

La Federazione ha scagionato Sebastian Vettel – per il sorpasso al quarto giro ai danni di Jean Eric Vergne – spiegando come facesse fede la bandiera verde esposta sulla Rete Oposta da un velocisssimo marshall. Restano alcune zone d’ombre, ovvero il mistero di una green  non si sa quanto volontaria o autorizzata. Errore? Reattività? Non ci è dato saperlo, fatto sta che il “commissario più veloce della luce” fa tana per tutti. Salvando Seb.

Ma il pilota Red Bull ha strameritato di vincere il mondiale; senza fare ironia è sacrosanto pensare che il cuginetto Vergne avrebbe comunque messo il tappeto rosso al tedeschino qualche curva dopo. Insomma parliamo non solo di un sorpasso considerato pienamente regolare ma anche alquanto irrilevante in ottica titolo. Bene ha fatto la Ferrari a non insistere, anche per una questione di immagine.

Che titolo sarebbe stato quello vinto a tavolino e appeso a un pezzo di stoffa sventolato da uno sbandieratore brasiliano? La F1 è adrenalina, velocità, tecnica, emozione. Dopo San Paolo si era trasformata in una partita di Uno. Giallo, verde…A questo punto diciamo Rosso. Il colore del 2013. Partendo da una monoposto vincente magari, una volta per tutte. Torniamo a parlare di Formula 1 va’.

66 Commenti

  • Bravo Rendina, gran bell’articolo.

  • io non sono stato certo tenero con la mclaren in questa stagione…anzi..alla ferrari anzicchè perdere tempo in chiacchere che valgono e sperare negli alternatori che saltano in aria farebbero meglio a costruire una vettura vincente che è da una vita(2007)che non riescono

  • L’ho postato più in basso ma ho ritrovato il video in questione:

    youtube.com/watch?v=jEcoAOWaUbM

    Questo quello che avevo scritto:

    Ma a dire il vero la soluzione all’enigma credo che sia semplice e lo si è capito anche dalle righe dell’articolo di Antonino Rendina, e si tratta semplicemente di un “velocissimo marshall” che ha sostituito la bandiere gialla con quella verde solo per Vettel e mi sembra che ci fosse anche un video che mostrava questa cosa ma al giro 3 e non al giro 4, per cui chi ci assicura che la stessa cosa non sia successa anche al giro del fantomatico sorpasso (tra l’altro sappiamo bene che effettivamente le bandiere gialle c’erano anche per il giro 4 e non vi era alcun motivo di esporre la bandiera verde).

    Piuttosto enigmatica la cosa, peccato sia inutile chiedere spiegazioni a questo commissario, perchè bisognerebbe vedere quali siano stati i suoi effettivi interessi, se dettati solo da spirito partigiano o se da meri interessi economici (in questo caso ci sarebbe da incriminare l’intera scuderia), in ogni caso sarebbe da mandarlo direttamente alla corte marziale per quello che ha fatto.

    Alla fine, però, io concordo con Rendina, il campionato, al di la di tutte le schifezze che abbiamo visto ed abbiamo potuto accertare, lo ha meritato Vettel e la colpa di non aver colto un possibile campionato piloti per Alonso, la si deve addebitare esclusivamente alla scuderia, non ha saputo approfittare del vantaggio che aveva per osare di più e dare una macchina migliore al suo pilota ed a nulla valgono le scuse su una galleria del vento obsoleta, perchè non ci si può nascondere dietro un dito quando i problemi sono più che conosciuti.

    Diverso è il discorso politico, perchè al di la del valore in campo, la Ferrari aveva l’obbligo di evidenziare in modo netto ed inequivoco quelli che erano trattamenti di favore (leggasi deroghe per i motorizzati Renault) a chi di fatto ha DEMERITATO, così come la Ferrari ha peccato nel non farsi valere quando la RBR è stata trovata in palese violazione del regolamento, ad esempio: quando fu colta con il buco sul fondo, vi erano le prove fotografiche che aveva corso in altre gare con quella soluzione poi vietata, perchè non hanno richiesto che la RBR venisse sanzionata????? Oppure, nel caso della benzina mancante, dal momento che 850 ml di benzina non erano nemmeno sufficienti a finire il giro ed a rientrare ai box perchè non hanno richiesta la squalifica di Vettel, ed hanno accettato il verdetto della FIA su una INESISTENTE causa di forza maggiore che avrebbe costretto Vettel a fermarsi??? Ricordo ancora che il regolamento prescrive che il pilota deve rientrare autonomamente ed all’arrivo deve avere almeno un litro di carburante per le verifiche e sono due violazioni completamente diverse l’una dall’altra. Ma di casistiche ne potrei trovare ancora tante e quello che da fastidio, non è tanto la violazione regolamentare in se, ma il fatto che sembra sia tutto concordato, non solo fra FIA ed RBR ma che sia connivente anche la FERRARI….. come si spiega altrimenti questo comportamento quasi rassegnato?????

    C’è poco da dubitare mi sembra.

    • Non sono d’accordo quando dici che la Scuderia che non ha ssaputo apprifittare del vantaggio osando di più per dare una macchina migliore ad Alonso. Ci hanno provato ma “incapacità”, forse, degli aerodinamici unita ai problemi di galleria del vento non lo hano permesso.
      La macchina è nata da zero. Male? Non credo. Con evidenti problemi? Sicuramente.
      Un progetto nuovo porta sempre dei rischi.
      E’ stato fatto tutto per portare Alonso al titolo. Con lo straordinario merito di averlo fatto rispettanto il regolamento tecnico e lo spirito sportivo.
      Sono assolutamente d’accordo con la seconda parte del tuo intervento.
      Bisogna denunciare le irregolarità ma…come la storia insegna, e il buon Forghieri pure, la questione va avanti da così tanti anni….

      • Diciamola la verità:

        Non si aspettavano dalla RBR un recupero così grande, regolare o irregolare che siano stati (anche se io opto per la seconda ipotesi, perchè in F1 non si recupera un secondo dall’oggi al domani) e si sono cullati sul quel vantaggio costruito in una prima parte di campionato dove Alonso è stato straordinario. Dici che ci hanno provato???? Certo, nessuno lo mette in dubbio che ci abbiano provato fino alla fine, ma……. da quanto tempo sapevano che la galleria di Maranello era fallata???? Quindi wusl’è la vera causa del fallimento Ferrari: visto che è indubbio che sapessero da parecchio che la galleria non andava, la colpa di non aver reagito per tempo di chi è???

        Nelle ultime gare abbiamo visto tutti che si sono barcamenati su aggiornamenti di dettaglio, mai qualcosa di significativo, come ha invece fatto la RBR con il DDRS usato in modo improprio, perchè grazie a quello hanno incrementato ancora il downforce mantenendo stabile la velocità di punta, un bel vantaggio rispetto ad una vettura che non ha trazione in uscita curva…..

      • Che la galleria non funzionasse a dovere lo sapevano già dallo scorso anno, quando si accorsero che i dati raccolti non matchavano con quelli della pista e si erano ritrovati una macchina con grosse carenze di carico soprattutto all’anteriore, mai peraltro risolti nell’arco della stagione nonostante gli sforzi e gli avvicendamenti di tecnici come Costa (che non ho mai “mandato giùù”).
        La storia mi sembra molto simile a quella di quest’anno. La colpa di chi è?? Credo che stia nell’approccio alla progettazione di una nuova macchina.
        La pista ha sempre rappresentato un punto fondamentale per la Ferrari, ma aver proibito i test forse avrebbe richiesto un nuovo metodo di lavoro al quale forse non tutti erano preparati. Progettazione al computer, dati da analizzare ed interpretare.
        Guarda questo articolo..questo è quello che ci aspetta….
        http://www.omnicorse.it/magazine/23590/f1-la-galleria-del-vento-solo-come-validazione-

  • Entro finalmente in letargo invernale..ho capito che doveva finire cosi’ punto e stop.
    Amen, sotto a lavorare,cercate di fare una macchina decente…

  • Bene, finalmente possiamo pensare al panettone. L’importante è che la Ferrari si sia fatta sentire con eleganza.
    In ogni caso io agli omini verdi non credo, come non credo al nano bianco…
    Il prossimo anno non so se potrà essere migliore per noi del cavallino, non credo che la Renault riesca a rendere affidabile il proprio motore…. e sembra anche che la BigBabol sponsorizzerà i lattinari!

    Merry Christmas to all!

  • finalmente….anche la ferrari ha chiuso questa farsa

  • Meglio così.
    Questo mondiale rimarrà comunque sporcato dall’incapacità della Fia di svolgere il ruolo di controllo che le compete.
    Forse malafede, chi lo sa.
    Alla Redbull imputo solo una grande antisportività. Aggirare le regole e sfruttare buchi nel regolamento è davvero brutto. Credo che a loro dell’immagine non freghi gran che. Sono inglesi (solo i soldi non lo sono)..il loro motto è vincere ad ogni costo.
    Più decisione e punizioni più severe avrebbero sicuramente raccontato una storia diversa.
    Anche quest’ultima vicenda che si è frettolosamente cercato di insabbiare eliminando ogni filmato e rilasciando dichiarazioni sommarie ed affrettate mi lascia davvero perplesso sul livello delle persone che sono ai vertici della Federazione.
    La formula uno parla solo inglese. Sono convinto che i regolamenti siano scritti soprattutto per agevolare i costruttori inglesi. Quella del contenimento dei costi è solo la panzana raccontata per giustificare le modifiche. Niente test, motori congelati. E’ evidente che quello che conta di più di tutto siano telai e aerodinamica, settori nei quali loro eccellono.
    I motori? Accessori. Questo sono per loro.
    Addirittura deroghe per garantire affidabilità.
    Qualcuno teme perfino il passaggio ai motori turbo!!! Torneranno a fare una qualche differenza!! Inaccettabile!!!
    Mi auguro che l’anno prossimo la Ferrari non si adegui allo stile inglese. Il rispetto del regolamento tecnico e, soprattutto, di quello sportivo sono una base fondamentale dal quale partire per costruire una macchina finalmente vincente.
    Intanto ho già una gran voglia di ricominciare con una nuova stagione….

  • In ogni caso, secondo me, è ora di finirla con i “movioloni” del giorno dopo…le decisioni devono essere prese SOLO durante la corsa, e quello che succede in gara deve aver fine con la bandiera a scacchi. Possono essere esclusi fatti che risalgono a 10-15 minuti dalla fine, perchè magari i commissari non hanno avuto tempo e modo di vedere i filmati e di decidere, o come accade ora per gli incidenti che vedono finite le gare dei diretti interessati, e che quindi possono essere esaminati, con calma, in un secondo momento.
    Poi ovvio che si possono fare le critiche, ma queste non devono punire i piloti a corsa finita, non è giusto che paghi chi corre in pista per le “sviste” o gli errori di chi dirige la corsa, anzi…forse è ora che inizino a pagare anche i commissari di gara che non fanno bene il loro lavoro, con ammonizioni, multe o sospensioni…
    Qualcuno potrebbe dire, beh..ma se questo ha fatto una scorrettezza e non è stata punita, la gara è stata falsata…vero! ma appioppare venti secondi a fine gara, invece di un equo drive trough durante la corsa, non è falsare il risultato? secondo me si.
    Cmq non accadrà, perchè, per la federazione, è piu facile rimediare ai propri errori colpendo gli altri invece che i propri collaboratori…Inoltre un certo Bernie, ci sguazza ben volentieri nelle nebbie del regolamento…

  • dai mancano solo 50 giorni alla prossima avventura

  • Pensiamo al futuro,c’è aria di rinnovamento ,sono sempre più insistenti le voci di un rientro a Maranello di Ross Brawn,poi la base su cui sviluppare la prossima monoposto e comunque ottima,unito al fatto che il prossimo anno non ci saranno stravolgimenti regolamentari.Il progetto della sospensione anteriore dovrebbe essere affinato,la galleria del vento di riferimento sarà quella di Colonia da subito,il chè non e poco per impostare il lavoro nella giusta direzione.
    Anche il prossimo sarà un bel campionato e questa volta lo vinceremo noi.
    Ciao a tutti

  • ECCELESTONE:………non preoccuparti Domenicali, l’anno prossimo ti restituiamo il favore!!!

  • michelle i video non erano falsificati , e poi secondo te se veramente la ferrari aveva prove certe non insisteva? e per quale motivo la fia doveva favorire l’uno piuttosto che l’altro? io credo che la ferrari in questa vicenda si sia comportata benissimo non poteva fare altro che chiedere chiarimenti ma non avendo prove certe era impossibile fare di piu , e poi chi te lo dice che i video modificati erano quelli a favore della red bull e non a favore di alonso fatti apposta dai tifosi spagnoli? la fia ha tutto il materiale e credo che sappiano come sia andata veramente , non cerchiamo sempre polemiche , la red bull possiamo criticarla per essere sempre oltre le regole su altre cose ma questa volta è giusto che si accetti il verdetto della pista e parlo da ferrarista che li odia tremendamente

  • Da tutta questa vicenda bisognerebbe imparare.
    Ok internet, ok i social network, ma massima attenzione a qual’è la realtà, perchè è facilissimo con la tecnologia di cui disponiamo oggi “faikkettare” di tutto.
    Se la Ferrari avesse avuto più attenzione durante i primi giri di gara, lei come tutti in F1, si sarebbe capito subito che era una montatura.
    Bisogna stare iper attenti, perchè farsi trascinare in figuracce inutili a tutti è un secondo…beninteso che in questo caso la figuraccia non l’ha fatta nessuno, per fortuna, ma che sarebbe successo se ci fosse stato davvero un reclamo ufficiale????

  • solo le motivazioni e poi e inutile insistere

  • Una mezza dozzina di video di sorpassi con bandiere gialle, video falsificati e la cosa finisce a tarallucci e vino?
    Se permettete la cosa mi convince sempre meno.

    • Ma a dire il vero la soluzione all’enigma credo che sia semplice e lo si è capito anche dalle righe dell’articolo di Antonino Rendina, e si tratta semplicemente di un “velocissimo marshall” che ha sostituito la bandiere gialla con quella verde solo per Vettel e mi sembra che ci fosse anche un video che mostrava questa cosa ma al giro 3 e non al giro 4, per cui chi ci assicura che la stessa cosa non sia successa anche al giro del fantomatico sorpasso (tra l’altro sappiamo bene che effettivamente le bandiere gialle c’erano anche per il giro 4 e non vi era alcun motivo di esporre la bandiera verde).

      Piuttosto enigmatica la cosa, peccato sia inutile chiedere spiegazioni a questo commissario, perchè bisognerebbe vedere quali siano stati i suoi effettivi interessi, se dettati solo da spirito partigiano o se da meri interessi economici (in questo caso ci sarebbe da incriminare l’intera scuderia), in ogni caso sarebbe da mandarlo direttamente alla corte marziale per quello che ha fatto.

      Alla fine, però, io concordo con Rendina, il campionato, al di la di tutte le schifezze che abbiamo visto ed abbiamo potuto accertare, lo ha meritato Vettel e la colpa di non aver colto un possibile campionato piloti per Alonso, la si deve addebitare esclusivamente alla scuderia, non ha saputo approfittare del vantaggio che aveva per osare di più e dare una macchina migliore al suo pilota ed a nulla valgono le scuse su una galleria del vento obsoleta, perchè non ci si può nascondere dietro un dito quando i problemi sono più che conosciuti.

      Diverso è il discorso politico, perchè al di la del valore in campo, la Ferrari aveva l’obbligo di evidenziare in modo netto ed inequivoco quelli che erano trattamenti di favore (leggasi deroghe per i motorizzati Renault) a chi di fatto ha DEMERITATO, così come la Ferrari ha peccato nel non farsi valere quando la RBR è stata trovata in palese violazione del regolamento, ad esempio: quando fu colta con il buco sul fondo, vi erano le prove fotografiche che aveva corso in altre gare con quella soluzione poi vietata, perchè non hanno richiesto che la RBR venisse sanzionata????? Oppure, nel caso della benzina mancante, dal momento che 850 ml di benzina non erano nemmeno sufficienti a finire il giro ed a rientrare ai box perchè non hanno richiesta la squalifica di Vettel, ed hanno accettato il verdetto della FIA su una INESISTENTE causa di forza maggiore che avrebbe costretto Vettel a fermarsi??? Ricordo ancora che il regolamento prescrive che il pilota deve rientrare autonomamente ed all’arrivo deve avere almeno un litro di carburante per le verifiche e sono due violazioni completamente diverse l’una dall’altra. Ma di casistiche ne potrei trovare ancora tante e quello che da fastidio, non è tanto la violazione regolamentare in se, ma il fatto che sembra sia tutto concordato, non solo fra FIA ed RBR ma che sia connivente anche la FERRARI….. come si spiega altrimenti questo comportamento quasi rassegnato?????

      • max……….questa f1 non merita tutto il tempo che, con passione, dedichi nell’esaminare scrupolosamente ogni situazione…….ti capisco perché stai parlando con uno che da trent’anni si è svegliato a qualunque ora per vedersi un gp, non ne ho mai perso uno, nemmeno in caserma (quando feci il militare) e nemmno in ospedale (quando ci sono stato)……tutti quelli che mi hanno dato del rosicone, non sanno nemmeno cosa significhi amare questo sport………io sono schifato a prescindere da ogni tipo di tifo e mi meraviglia il fatto di vedere sul blog, gente che consideravo appassionata, ma che ha preso delle posizioni solo perché la cosa interessava la Ferrari e non la mclaren (per dirne una)…………..vorrei e potrei scrivere per ore, senza mai perdere il filo e soprattutto senza pensare a cosa scrivere…….ma ripeto, non lo meritano e ci metto pure la mia amata Ferrari!!!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!