Horner: Vettel e la Red Bull miglioreranno ancora

6 dicembre 2012 19:12 Scritto da: Diego Mandolfo

Il Team Principal della Red Bull ne è convinto: Sebastian Vettel e la Red Bull continueranno a vincere insieme ancora a lungo.

Il più giovane Tri-campione del Mondo di Formula 1? Sì, ma il meglio deve ancora venire. Ne è certo il Team Principal della Red Bull, Chris Horner, parlando del futuro di Sebastian Vettel che, a detta del suo capo, deve ancora dare il meglio di sè. Nonostante l’enfant prodige di Heppenheim abbia già raggiunto Juan Manuel Fangio e Michael Shumacher nell’olimpo degli unici piloti ad aver vinto tre titoli di fila, avrebbe ancora tante frecce nella sua teutonica faretra.

Non c’è dubbio: Seb ha solo 25 anni e una lunga carriera davanti, oltre che la migliore monoposto degli ultimi anni a disposizione. Certo, Horner ammette che eguagliare il sette volte Campione del Mondo di Kerpen sarà molto difficile… ma Vettel è quasi a metà dell’opera (come chi ben incomincia!).

Insomma, valutando il trend della sua carriera e dei suoi risultati, ne è certo il TP dei Bulls, Vettel deve ancora raggiungere il suo acme. Le 91 vittorie di Schumy sono tantissime, ma Seb ne ha già collezionato 26 su 101 partenze, oltre 40 podi e 34 pole position. Una carriera già brillante, solo fin qui.

Come pilota continuerà a crescere e migliorarsi -ammette Horner-. Dobbiamo ancora vedere il suo meglio. Comunque la F1 di oggi è diversa da quella di 15 anni fa. C’è un maggiore livellamento: tutti hanno le stesse gomme, la stessa quantità di test, motori limitati. Solo il tempo ci dirà di cosa Sebastian sarà capace in futuro. Ma la cosa più eccitante è sapere che deve ancora dare il meglio”.

Per quanto riguarda invece la prestazione della propria squadra e della monoposto made in Milton Keynes, Horner, convinto che dovranno fare un ulteriore passo avanti nel 2013 per continuare a stare davanti ai propri avversari, ha affermato:

Metteremo in pratica le lezioni che abbiamo imparato in ognuno di questi tre anni. Corriamo contro avversari formidabili, loro non dormiranno durante l’inverno e noi dobbiamo migliorare. Dobbiamo lavorare e migliorare la monoposto per mantenere le performance che abbiamo raggiunto nell’intero arco di questi tre anni. Diventa sempre più dura. Quest’anno, certamente, è stato quello più difficile dei tre. Dovremo continuare a mostrare la nostra forza e continuare a lottare per i titoli Piloti e Costruttori. Abbiamo una base di partenza grandiosa. Anche se prendessimo questa macchina (la RB8 del 2012, ndd) e la portassimo alla prima gara del prossimo anno, sarebbe un buon punto d’inizio. Ma la F1 non si ferma mai e noi dobbiamo evolverci e migliorare. Tutti, nel team , lo sanno. Siamo migliorati costantemente in questi ultimi tre anni e continueremo a farlo!“.

 

23 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!