Il GP degli Stati Uniti chiede una nuova data per il 2013

6 dicembre 2012 12:13 Scritto da: Valeria Mezzanotte

Gli organizzatori hanno chiesto una data antecedente al 16 novembre, ma la richiesta potrebbe anche non essere accolta, considerando che i motivi della richiesta non sono considerati abbastanza validi. 

Dopo le modifiche apportate ieri dal Consiglio Mondiale del Motor Sport, sorgono nuovi dubbi intorno al calendario del Campionato di F1 2013. I proprietari del Circuit of the Americas di Austin infatti hanno chiesto alla FIA una nuova data per il GP degli Stati Uniti, al momento fissato per il weekend del 17 novembre 2013. Il problema alla base di questa richiesta è la coincidenza con un importante incontro di football americano tra l’Università del Texas e lo Stato dell’Oklahoma, che si svolgerà il 16 novembre.

“Abbiamo espresso il nostro forte desiderio di trovare una data alternativa” ha dichiarato il presidente degli organizzatori del GP Bobby Epstein al quotidiano American-Statesman. “Sappiamo che organizzare un calendario mondiale è impegnativo, con numerosi fattori in gioco, ed è fuori dal nostro controllo. Siamo fiduciosi del fatto che la Formula 1 abbia preso in seria considerazione i nostri problemi e che stia lavorando duramente per trovare una soluzione soddisfacente per tutti”.

Riuscire a trovare una nuova data senza dover apportare grosse modifiche e far slittare altre gare in un calendario già stilato da mesi potrebbe però rivelarsi difficile, soprattutto essendo ormai arrivati a dicembre. Per questo Bobby Epstein non si fa troppe illusioni: “Alla fine, la data potrebbe rimanere quella attuale”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!