Vettel: “Dobbiamo ignorare la pressione e concentrarci”

12 dicembre 2012 19:06 Scritto da: Antonino Rendina

Il campione del mondo illustra la sua ricetta per la vittoria, senza lesinare qualche frecciatina alla Ferrari.

A venticinque anni ha sulle spalle il peso della F1. Il triplete lo ha consacrato quale pilota dominante della categoria e per tutti, ai nastri di partenza, sarà ancora una volta “The  great pretender”, il favoritissimo dai pronostici.

Ma Sebastian Vettel non sembra essere un gran seguace del motto “vincere aiuta a vincere” visto che non nasconde le sue preoccupazioni per il 2013:

“L’ho detto nel dopo gara del Brasile e lo ripeto: non c’è niente di più difficile che confermarsi, di vincere dopo aver già vinto. Noi abbiamo conquistato tre titoli di seguito, qualcosa di buono direi che l’abbiamo fatto ma non è facile spuntarla quando hai tutti contro”.

Seb sente il “rumore dei nemici”, quello di “mourinhana” memoria. Il riferimento è alle polemiche sulla regolarità della Red Bull, alla “mossa del cambio” della Ferrari in Texas. Sindrome da accerchiamento? Chissà:

“Non è facile restare concentrati quando senti rumors, parole contro, quando vedi che gli avversari le provano davvero tutte per batterci. Devi rimanere te stesso e pensare solo a quello che fai”.

Bisogna isolarsi, chiudersi in un guscio fatto di trance agonistica e lavoro minuzioso: “Vietato pensare a come riconfermarsi, l’importante è lavorare a piccoli passi per il primo posto. Guai a distrarsi; le energie vanno incanalate nella giusta direzione”.

Quelle di Sebastian sono le parole di un professionista serissimo, scrupoloso, quasi maniacale. Il tedesco ammette di sentire molta pressione su lui e sulla Red Bull ma di allontanarla a colpi di fatica e sudore. Un altro “crucco” che vinceva titoli in successione aveva più o meno lo stesso approccio di Seb al lavoro. Tale maestro, tale allievo?

30 Commenti

  • Newey è cosi’ irregolare, che alla domanda di un giornalista sulla sua calvizie ha risposto cosi’

    Questo argomento è falso io ho un gallinaccio al posto dei capelli
    ecco la foto

    i50 . tinypic . com / 359jzx3.jpg

  • Seb, ancora non mi hai convinto circa le tue abilità. Non posso farci niente. Sei bravo, ma non sei Alonso e nemmeno Hamilton.

    Liberati da papà Newey e fammi vedere. Ecco perché, solo adesso, penso che la scelta di Ham sia quella di un adulto consapevole delle proprie capacità.

  • ferrarista per sempre

    secondo me seb sta morendo di invidia nei confronti di alonso,perchè anche lui vorrebbe fare questo tipo di imprese con una macchina che non è la migliore,soprattutto se questa macchina si chiama FERRARI. Spero che domenicali sappia che è un talento da cogliere il prima possibile!!

  • Il fatto che vinca da fastidio a tutti gli altri…. e questo e’ umano.
    Ma io considero Vettel un grandissimo professionista capace di imprese bellissime.
    Tutto quello che fa non e’ mai frutto del caso ma di una mente lucida e professionale. Ed ha perfettamente ragione Antonino quando dice che ricorda il nostro amato teutonico degli anni 2000….. il cannibale.
    Facciamocene una ragione. Alonso e’ un pilota incredibile, cosi’ come lo e’ Hamilton. Ma “l’antipatico” (solo perche’ vince) ditino non e’ da meno.
    E tutto questo a discapito di una vittoria (Aime’) ROSSA, ma a vantaggio dello spettacolo.
    Io preferisco cosi’….

    • non ti quoto…..il problema non è che vince, ma come vince e con che macchina………..

      p.s. sara’ che ho una buona memoria, ma a me non ricorda per niente, nemmeno lontanamente, michael…..sul fatto che chi vince, normalmente suscita delle antipatie, non posso darti torto, ma non è questo il caso…..ad esempio, tutto quello che ha vinto hamilton quest’anno è intoccabile, così’ come tutto quello che non ha vinto ma che meritava di vincere!!

      • Hamilton risulta più simpatico a confronto con Vettel, perchè Vettel vince.

      • vettel potrebbe risultare simpatico se vincesse alla guida di una qualunque macchina che non sia una redbull……..ma purtroppo per alcuni, ragionare su come vince la redbull, è più’ difficile che andare a fare un giro sulla luna, a piedi…..

      • Beh forse sì.. il punto è che qui l’antipatico di turno dovrebbe essere la RB, non tanto Vettel.

      • infatti…..ma non puoi pretendere che chi vince guidandone una, sia simpatico…..specialmente se poi dichiara alla stampa che…………… “gli altri hanno fatto di tutto per provare a batterci” ………………………o che grida alla radio………………………………. “che razza di macchina è questa, mi ha superato troppo facilmente”………etc etc etc

    • bel commento, la penso esattamente come te.

  • No, guarda, basta avere, come in questi ultimi anni in cui sei diventato campione, fia e Bernie dalla tua parte per vincere di sicuro!

  • Schumacher era un’altra cosa…sembrerà solo a me ma ultimamente un pò dappertutto si stanno esaltando troppo le “imprese” dei lattinari…mah bah boh…

    • Chi vince viene elogiato sempre.
      Mi ricordo gli sproloqui dei giornalisti alle vittorie di Armostrong: lo descrivevano come il messia del ciclismo mentre i tifosi facevano spallucce dicendo “ma che vi esaltate? Quello è dopato e non ha fatto manco niente di speciale”.
      Dopo tutto il casino gli stessi giornalisti che gli stendevano il tappeto rosso e gli baciavano i piedi hanno avuto la sfacciataggine di dire “l’ho sempre detto che c’era qualcosa sotto, non ha poi fatto queste mirabolanti imprese”.
      Stessa cosa succederà con la red bull vedrai.
      I giornalisti sono cosi :)
      Diamo ascolto ai tifosi, in Inghilterra il 65% dei tifosi pensa che il mondiale lo meritasse Nando. In Inghilterra…

      • questa è la stampa…si sa…saranno gli stessi che scenderanno dal carro dei vincitori quando la RB smetterà di vincere…

      • ps su Nando penso che il 65% di quelli che nel mondo hanno seguito la F1 pensino che se lo meritasse lui…Ecclestone dovrebbe rifletterci bene sopra…l’audience si ottiene grazie ai tifosi e senza quello gli sponsor ti fanno ciao!

      • Un sondaggio mondiale probabilmente alzerebbe quella percentuale non di poco.
        Io ho citato gli inglesi perché notoriamente i tifosi e la stampa inglesi “odiano” Alonso. Cosa per altro non vera.
        😀

      • anche di più!

        Most selected driver in first place:
        1.Fernando Alonso – 69%
        2.Sebastian Vettel – 16%
        3.Lewis Hamilton – 11%
        4 Kimi Raikkonen – 2%

  • “Gli avversari le provano tutte per batterci”. Grazie Seb, non perdi mai occasione per ricordarmi perché ho la mia opinione su di te. Ma ricordati che finché siete rimasti nei limiti del regolamento eravate dietro di 40 punti, anzi anche un po’ di più visto che non avreste dovuto correre a Montecarlo, Canada e Germania. Non siete fisiologicamente capaci di vincere giocando pulito. È curioso come si possa essere dei perdenti pur vincendo.

  • Questo è lo spirito di un vincente.

  • cose da pazzi…..questa gente è davvero ridicola, non se ne salva uno, dal pilota, direttore, proprietario, tecnici, tifosi,tutti uguali…..”hanno tutti contro”….”gli altri si inventano di tutto per batterli”…… il giorno della rivincita è vicino, ho tanta pazienza….tranquilli!!!

  • Bhe, se Newey candidamente ammette che cercare buchi nel regolamento è l’essenza della F1, direi a Seb di guardare il proprio orticello quando dice che vede che gli avversari le provano davvero tutte per batterli, poi non dovrebbe lamentarsi troppo quando mettono in dubbio le sue capacità, visto che corre con una macchina che furbescamente è superiore alle altre.

  • bravo Seb vivi sempre con il sorriso spensierato che ti ha sempre contraddistinto fin dagli esordi in F1 e fregatene degli altri perchè sei semplicemente il migliore…

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!