Valsecchi, ancora viva la speranza per un posto in Lotus

14 dicembre 2012 17:09 Scritto da: Davide Reinato

Davide Valsecchi è ancora convinto di avere qualche chance di poter conquistare il secondo sedile della Lotus nel 2013. Alla Lotus prendono ancora tempo per una decisione definitiva.

Davide Valsecchi non demorde. Il Campione in carica della GP2 Series 2012 si dice pronto per il grande salto in Formula 1 e mira senza mezzi termini a condividere il box con Kimi Raikkonen.

In Lotus, infatti, continuano a prendere tempo sulla riconferma di Romain Grosjean. Il francese, nonostante il supporto di Boullier e soci, ha da convincere un Consiglio d’Amministrazione particolarmente dubbioso. Nonostante ciò, Grosjean è stato visto a Enstone un paio di settimane fa per la classica prova sedile, segno che esistono grandi possibilità di rimanere con il team nero-oro anche per il 2013.

Dalla teoria alla pratica, però, c’è spesso un abisso in mezzo. L’esempio più classico ce lo hanno dato in Toro Rosso a fine 2011, con l’appiedamento a sorpresa di Buemi e Alguersuari quando tutto sembrava ormai parlare di un rinnovo assicurato. Sarà così anche per la Lotus e Grosjean?

Valsecchi in cuor suo ci spera, ma specifica: “Non ho nulla contro Grosjean, ma se non ci sarà lui l’anno prossimo, credo che io sia il favorito per quel posto”, ha ammesso l’italiano al settimanale Autosprint, concludendo con “Forse è troppo presto per parlarne”. Il Consiglio d’Amministrazione della Lotus dovrebbe riunirsi prima di Natale per prendere una decisione.

Incideranno moltissimo, ancora una volta, gli sponsor. Grosjean è sostenuto dalla Total, mentre Valsecchi potrebbe avere qualche difficoltà in più rispetto al francese di racimolare la stessa dote di sponsor per il salto in F1. L’italiano, comunque, potrebbe sfruttare la mancanza di un esponente del Bel Paese per portare a sé nuovi investitori. Sembra scontato il supporto di Ediltecnica, società a cui fa capo il padre di Davide, che continuerà a sostenerlo anche nella sua nuova possibile avventura in F1.

17 Commenti

  • AACostruzioni

    Lo spero tanto sia per lui che se lo stra-merita che per il Motorsport italiano in toto!

  • trovo davvero deprimente comunque il fatto che gente come i vari gutierrez, chilton e altri abbiano un posto assicurato in f1 solo per i $$$$$ e non per meriti sportivi come il nostro Davide…

  • Penso che Grosjean sia un pelo migliore di Valsecchi in quanto a velocità assoluta, ma Davide compensa con la sua eccellente visione di gara e gestione gomme, oltre alla sua capacità di gestire situazioni difficili, strategie estreme e gare di ogni tipo.
    Mi piacerebbe moltissimo vedere Davide su una Lotus ma d’altro canto Grosjean è un grande talento e perderlo sarebbe un peccato. Non so, comunque va ci perdiamo.

  • o Valsecchi o Koba su quel sedile. Non accetto nessun altro compromesso.

  • Fossi nella Lotus non avrei esitazione a confermare Romain Grosjean, pilota veloce e talentuoso anche sè ancora troppo irruento, chissà con un’anno in più di epserienza alle spalle potrebbe veramente dimostrare quello che vale.

    • Davide, Grosjean è vero che è un pilota veloce, ma in lotus credo stiano facendo due conticini.
      Verissimo che Romain porta uno sponsor di tutto rispetto, ma se gli investimenti dello sponsor non coprono i danni provocati dal pilota, beh allora è come avere una squadra con un pilota e senza uno sponsor, mi spiego meglio.
      Total versa nelle casse Lotus (esempio perchè le cifre esatte le conoscono solo loro) 10 Mln di Dollari, Romain ha procurato danni alle vetture per 12 Mln di Dollari, il totale dell’operazione è che per 96 punti la Lotus ha speso 2 Mln, più il danno d’immagine per la squalifica del pilota.
      Il Quarto posto nei costruttori, non le consente di ricavare i dollari per proseguire e aggiornare lo sviluppo della Vettura.
      Senza contare che Romain ha già avuto la sua seconda chance in F1 dimostrando di non aver compreso le difficoltà e le tecniche della Gara nel suo totale, ma puntando tutto (come si fa in GP2) sulla partenza e sullo scontro fisico.
      Altri Piloti in GP2 quest’anno hanno dimostrato di avere una visione di gara migliore, quali Vasecchi, Gutierrez, Chilton, Razia, e anche il Kamikaze Gonzalez.
      Io spero che l’ENI faccia un passo avanti per ritornare in F1 come nel lontano 1990 Quando sulle Rosse campeggiava il Logo AGIP. Ovviamente l’impegno economico di sponsorizzare un pilota è molto minore di quello che serve per sponsorizzare una Scuderia di primo livello.

  • ferrarista per sempre

    lo spero tantissimo,ma mi sembra difficile.Oggi in f1 solo chi ha soldi va avanti. Mi sembra strano che alla lotus stiano perdendo tempo

  • Lo meriterebbe però non credo che possa trovare uno sponsor più “pagante” della Total

  • Comunque Valsecchi non ha nulla da invidiare a Gronsjean, si è visto ai test Lotus quanto è veloce..e aggiungiamoci pure che ha “testa” (come si è visto in GP2) che evidentemente manca parecchio al francese..sono entrambi ottimi piloti, se la giocheranno parecchio sulla politica e gli sponsor

    • Ciao, a oggi ritengo Davide di parecchio superiore. Romain non ha testa per questo sport. Non gli si possono dare 10 anni di prove. Davide è veloce e il freno non lo dimentica. Romain poi si scontra con la campagna di guida sicura che sponsorizza la total in tutta europa. Ciao

  • Mi chiedo perchè la fia non premi il vincitore della gp2 con una dote ($$$$$$) tanto l’andazzo è questo, chi porta i soldi si può permettere di guidare nella massima serie automobilistica. Gli investitori italiani oramai sono tutti catalizzati sul calcio e nessuno sul motosport

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!