McLaren spera in Pirelli 2013 poco conservative

15 dicembre 2012 07:00 Scritto da: Giacomo Rauli

La McLaren, tramite il Direttore Tecnico Sam Michael, fa sapere di sperare in Pirelli P Zero 2013 poco conservativi, in modo tale da mantenere alto il livello di spettacolo nei GP di F1. 

Come ormai noto da mesi, Pirelli sta costruendo le P Zero 2013 in modo tale che risultino di più facile comprensione per i team, proprio per evitare una situazione analoga all’avvio del Mondiale appena terminato, il quale ha visto ben sette vincitori differenti nelle prime sette gare disputate dovuti alle difficoltà di uso corretto degli pneumatici 2012.

Apparentemente l’intento della casa italiana dovrebbe trovare tutti i team d’accordo, perchè faciliterebbe comprensione ed uso di elementi così importanti nella F1 odierna. C’è invece chi va controcorrente e si augura l’esatto contrario, proprio per mantenere quell’incertezza che ha fatto del Mondiale 2012 uno dei più avvincenti dell’ultimo ventennio. Stiamo parlando della McLaren.

La scuderia di Woking, attraverso le parole del suo Direttore Tecnico Sam Michael, si dice contrariata alla scelta effettuata in Pirelli e spera di aver il livello di incertezza dei primi GP 2012: “Spero proprio che le Pirelli non si rivelino troppo conservatrici. E’ vero, all’inizio del 2012 tutti abbiamo faticato a far quadrare i dati riguardanti le Pirelli, ma non è mai stato un reale problema. Era una difficoltà diffusa a tutti i team e per questo rappresentava una grossa sfida. Dopo tutto si è stabilizzato ma è stato appassionante quel livello d’incertezza creatosi nei primi sette GP“.

Dalla seconda metà della stagione appena conclusa, i team hanno poi saputo gestire meglio il degrado degli pneumatici, riducendo anche il numero dei pit-stop. Per Sam Michael però non è stato un problema, in quanto anche gli ultimi appuntamenti del Mondiale sono stati appassionanti ed hanno offerto un buono spettacolo:Le gare in cui è stato effettuato un solo pit-stop per team sono stati fantastici, ma non a causa delle gomme. Direi che gli eventi sono stati determinanti e sono successe un sacco di cose.Spero che si possa mantenere quel tipo di gare emozionanti viste per la maggior parte di quest’anno e non dobbiamo permettere che diminuiscano“.

In fondo, come dar torto al DT McLaren. Per anni in molti si sono lamentati di gare soporifere già dai primissimi giri. Ora, con la possibile variante gomme, lo spettacolo è certamente migliorato. Certo, il degrado non dovrà essere esagerato per non penalizzare piloti dalla guida aggressiva, spettacolare ma efficace come Hamilton, ma la strada auspicata da Michael può essere quella giusta.

4 Commenti

  • Cerchiamo di capire il perchè però: Michael dichiara di volere gomme non troppo conservative; il discorso sul “capirle” deriva dalla “strana” finestra d’esercizio che avevano le gomme 2012. Sono due cose differenti…

    Mi sembra chiaro che la McLaren nel 2013 si presenterà con due piloti che solitamente sono stati maestri nel contenere e gestire il degrado delle gomme, cioè Button e Perez (molti si ricorderanno alcune gare di quest’ultimo, con strategie che l’hanno portato sul podio).

    Gomme meno conservative, alla fine, significa portarle meglio e prima in temperatura. Significa (probabilmente) anche un degrado più marcato, per questo i piloti McLaren sarebbero avvantaggiati rispetto ad altri piloti più aggressivi

  • Spera in gomme che si scaldino subito ma anche che si degradino in fretta per via del calore.. Con queste caratteristiche, è Button uno di quelli che le sa far durar meglio .. Se invece si scaldano in fretta ma non si degradano, addio lotta mondiale!

  • Ma come?!? Il direttore tecnico della McLaren vuole gomme simili a quelle dello scorso anno quando il suo pilota di punta per il 2013, Button, l’anno scorso ha litigato per metà stagione per mandare in temperatura le gomme e ricavarne adeguate performance?!? E dopo che lo stesso si è detto estremamente soddisfatto delle nuove gomme 2013 provate nelle libere in Brasile?!? Qui c’è qualcosa che non va ragazzi, parliamone…

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!