F1 2013, ecco come cambiano regole e monoposto

28 dicembre 2012 15:12 Scritto da: Davide Reinato

Il punto della situazione sulle nuove regole del 2013. Pochi cambiamenti in vista della rivoluzione del 2014: sparisce lo scalino sul muso, aumenta il peso minimo delle vetture e i test della FIA su ali e benzina.

USF1 Type 1

Dal punto di vista regolamentare, la Formula 1 nel 2013 avrà pochissime differenze rispetto alla stagione appena mandata in archivio. Una cosa piuttosto rara, negli ultimi anni, ma che conferma come il prossimo anno fungerà come transizione verso la nuova era tecnica del 2014, quella in cui esordiranno i motori V6 Turbo e saranno imposti nuovi limiti all’aerodinamica. Vediamo insieme quali sono le novità del prossimo anno.

ADDIO SCALINO SUL MUSO – Già da qualche mese era nell’aria, ma la FIA lo ha inserito in regolamento solo nel Consiglio Mondiale di dicembre: quell’antiestetico muso scalinato sparirà. Come? Semplicemente coprendolo. Il “Vanity Panel” consentirà di raccordare le due altezze differenti, eliminando così il problema estetico di quei musi bassi a cui si erano assegnati soprannomi davvero strani all’inizio della stagione.

TEST SEVERI PER LA FLESSIBILITÀ DELLE ALI – Un tema che, in questi ultimi anni, è stato protagonista assoluto delle nostre disamine tecniche. La FIA, nel tentativo di mettere un freno alle speculazioni, ha ulteriormente incrementato il carico previsto in sede di verifiche tecniche. Dal prossimo anno, infatti, sarà applicato sulle ali un peso di 100 Kg sia longitudinalmente che lateralmente, in più parti, per verificarne la flessione.

DRS LIMITATO ANCHE IN PROVA – Cambia il regolamento in merito all’utilizzo dell’ala mobile posteriore. Finora è stato libero nelle prove libere e in qualifica, mentre in gara risultava attivabile solamente nella DRS Zone. A partire dal 2013, l’ala mobile sarà utilizzabile solamente nei tratti di pista designati. Su ogni circuito si tenterà di individuare due aree ben distinte al fine di utilizzare il sistema per il suo scopo originale: aumentare lo spettacolo, non le prestazioni. Tale limite è stato anche pensato a scoraggiare soluzioni come il Double DRS o F-Duct passivi.

PESO MINIMO AUMENTATO – Le nuove gomme Pirelli 2013 avranno una struttura modificata e aumenteranno leggermente il loro peso. La FIA, dunque, ha modificato il peso minimo delle vetture che passa da 640 a 642 Kg. Tale aggiunta porta il bilanciamento dei pesi a 292 Kg per l’anteriore e 343 Kg al posteriore, come stabilito negli articoli 4.1 / 4.3.

ADDIO ALLE “CAUSE DI FORZA MAGGIORE” – E’ sparita dal nuovo regolamento la possibilità di fermarsi in pista al termine delle qualifiche per “cause di forza maggiore”. Dopo le polemiche causate da Hamilton in Spagna e da Vettel ad Abu Dhabi, la Federazione ha deciso di eliminare quel cavillo che creava confusione. Pertanto, il regolamento tecnico all’articolo 6.6.2, prevede che: qualora una vettura rimanesse ferma in pista, questa debba forzatamente avere a bordo il quantitativo di carburante necessario per rientrare ai box, alla quale va aggiunta la quantità minima richiesta per effettuare i controlli.

 Regolamento sportivo 2013 | Regolamento Tecnico 2013

24 Commenti

  • mikepedo
    Secondo me la limitazione del DRS sarà controproducende ai fini dello spettacolo in gara.
    L’anno scorso si usava una 7a marcia abbastanza lunga per sfruttare il DRS aperto in tutta la pista, e questo faceva si che in gara la macchina con il DRS aperto fosse anche 20 Km/h più veloce di quella davanti. Da quest’anno non ha più senso usare la 7a lunga perchè il guadagno in quel singolo punto della pista sarebbe poi mangiato dalla minore accelerazione nei restanti punti. Questo poi in gara significa che con DRS aperto o chiuso la velocità di punta non cambierà.

    il drs è sempre stato limitato in gara…prima in qualifica e in prova era libero

  • Le mie considerazioni

    ADDIO SCALINO SUL MUSO: non ce la facevo più a guardare delle monoposto con quell’orrendo gradino. La McLaren è stata, di gran lunga, la vettura più bella del 2012. La AMG Mercedes, decisamente la più brutta!

    TEST SEVERI PER LA FLESSIBILITÀ DELLE ALI: sulla carta, quindi in teoria, è una regola più che giusta considerate le strane flessioni delle ali che abbiamo visto soprattutto nelle Red Bull. Avrei inserito anche un controllo nel musetto perché, Adrian Newey insegna, se fai oscillare solo il musetto non hai bisogno di fare oscillare le ali, ottenendo gli stessi risultati pur rimanendo all’interno del regolamento.

    DRS LIMITATO ANCHE IN PROVA: utilizzare il DRS senza limiti durante le qualifiche sfalsava i valori delle monoposto. Le McLaren, a differenza della Ferrari, volavano nelle qualifiche (DRS libero), mentre in gara (DRS limitato) i valori, spesso, si invertivano.

    PESO MINIMO AUMENTATO: regola puramente tecnica, quindi necessaria.

    ADDIO ALLE “CAUSE DI FORZA MAGGIORE”: era una regola “idiota”, ci sono volute 2 furbate per farla abolire.

    Forza Ferrari Go!

  • ma scusate, tanto vale non far proprio usare il drs in prove e qualifiche, che senso avrebbe farlo usare in un solo punto

    • Il drs è comunque un elemento critico farlo usare in prova è fondmentale per provarne l’efficienza, per le qualifiche tanto vale… non cambia di molto se non melle piste con lunghi rettilinei, conta che lo scorso anno le monoposto più efficienti aerodinamicamente potevano permettersi di aprire il drs in qualifica già in alcune curve veloci o varianti!

    • aumenta la velocità di punta in quel punto che normalmente è un rettilineo.

  • Ma questo regolamento fa ridere i polli…. a cosa serve un regolamento che permette ad alcuni team motorizzati renault di spostare dei liquidi per ” lubrificare meglio il motore ” o meglio per bilanciare la macchina fra gara e qualifiche…
    Ancora una volta non è molto chiaro il test sulla flessione delle ali, chissà che gli altri team rispetteranno il regolamento e la redbull continuerò a far flettere tutto il naso, o viceversa gli altri faranno il muso di gomma investendo sviluppo e tempo su un particolare che la FIA poi boccerà.
    Da notare poi la zampata finale della Redbull che ha tagliato il lavoro della concorrenza su un nuovo particolare…. l’utilizzo di materiali deformabili con il calore per la presa dei freni. E’ ancora un mistero questo chiarimento, si è parlato che la stessa Redbull stava sviluppando questo sistema, altre voci invece dicono che fosse la Ferrari che si era presentata nel finale di stagione con strani cavi agganciati alle prese dei freni posteriori.

    • Nessun mistero zio, se non sbaglio il rumor riguardava anche le McLaren, e per me ci sta tutto: quella dei freni è un’area che i top team ( o meglio, chi può spendere) possono esplorare più a fondo, traendo tutti i vantaggi che vogliono. Chiesto un chiarimento, la FIA ha optato per il divieto proprio per evitare gap imbarazzanti con il resto della truppa per “colpa” dei freni.
      Più che altro mi chiedo quando capiranno che i test di flessibilità vanno fatti a macchina montata, non solo sul singolo componente: così ci vuole poco a prendersi in giro, e qualcosa mi dice che vedremo parecchi musi ballerini nel 2013.

      Tra parentesi, non ho ben capito se il vanity panel sarà obbligatorio o meno, visto che non si tratta di una componente strutturale, ma appunto solo di un pannellino di abbellimento.

      • Secondo me la limitazione del DRS sarà controproducende ai fini dello spettacolo in gara.
        L’anno scorso si usava una 7a marcia abbastanza lunga per sfruttare il DRS aperto in tutta la pista, e questo faceva si che in gara la macchina con il DRS aperto fosse anche 20 Km/h più veloce di quella davanti. Da quest’anno non ha più senso usare la 7a lunga perchè il guadagno in quel singolo punto della pista sarebbe poi mangiato dalla minore accelerazione nei restanti punti. Questo poi in gara significa che con DRS aperto o chiuso la velocità di punta non cambierà.

    • Zio ture sempre il mio idolo !!! Anche qst anno ti romperò parecchio le O O HAHAHAHA o.O

  • Comunque il panel verrà inserito solo sulle vetture che decideranno di tenere lo scalino, mentre le altre che vorranno adottare un muso tipo come quello della McLaren di quest’anno non ce ne sarà bisogno.

  • TEST SEVERI PER LA FLESSIBILITA’ DELLE ALI
    E’ inutile incrementare i pesi se poi la verifica viene fatta mettendo un supporto rigido sotto la parte centrale dell’alettone, invece che flettere le ali, si farà flettere i supporti e gli attacchi degli stessi, continueranno a viaggiare con i profili che toccano terra ma con le ali rigidissime.

  • il drs delimitato in prova è un buon cambiamento….chi aveva il doppio del carico aereodinamico(red bull)poteva usarlo anche nelle curve e fare una grossa differenza..per il resto con il regolamento invariato mi aspetto una stagione molto equilibrata dove ci potrebbe essere anche una lotta tra piu squadre….penso anche che quest anno dalla meta stagione in poi molte squadre hanno cambiato marcia grazie ad uno sviluppo incessante….ma dall anno prossimo sara diverso perche da meta stagione si pensera soprattutto al 2014 e al cambio di regolamento..nessun top team puo permettersi di restare indietro…nemmeno a fronte di un titolo mondiale perche rischierebbe di pagare dazio per qualche anno.

  • per davide
    la w04 ha passato i crash test quindi sara presente al primo test a jerez..si parla di un cambio totalmente nuovo,sospensioni progettate per avere un degrado minore e delle fiancate totalmente riviste per sfruttare l effetto coanda.

    • Ciao Ronny, avevo già scritto la notizia, la nuova macchina dovrebbe essere totalmente differente dalla W03 del 2012, è ipotizzabile attendersi fiancate in stile Red Bull RB8, insomma a Brackley sembra che abbiano cambiate finalmente approccio.
      Magari con l’arrivo di tecnici come Costa, Willis ed Elliot chissà che non sia la volta buona per avere una buona macchina…..

  • TEST SEVERI PER LA FLESSIBILITÀ DELLE ALI : come dire siamo idioti e facciamo sempre più per dimostrarlo..con tutte le moviole e i test a disposizione nel 2012 non sono stati capaci di penalizzare la red bull e ora se ne escono ” test severi” ma mi faccia il piacere diceva totò xD

  • Secondo me c’è ancora dell’imprecisione per quanto riguarda l’ultimo punto.
    qui si dice: “qualora una vettura rimanesse ferma in pista, questa debba forzatamente avere a bordo il quantitativo di carburante necessario per rientrare ai box, alla quale va aggiunta… etc” E come fai a quantificare “il quantitativo di carburante necessario per rientrare ai box” ?

    Esempio. Circuito di Monza, una vettura si ferma alla variante Ascari . Come fa la FIA a sapere quanto carburante avrebbe consumato quella vettura da quel punto fino ai Box? Come la quantifichi? Presumo che ogni vettura consumi in modo diverso, in base anche allo stile di guida del pilota, alla velocità… Troppi (secondo me) i parametri da considerare.
    Non si potrebbe semplicemente penalizzare chi si ferma durante il giro di rientro senza un motivo che non sia, ad esempio, una rottura ??

    Comunque io, quelli della FIA, li capisco sempre meno..

  • credo che le nuove regole sulla flessibilità e sul DRS porteranno ad un ulteriore livellamento delle prestazioni, vincerà questo campionato chi farà meno errori e chi avrà a disposizione una macchina dall’affidabilità elevata.
    Non vedo l’ora che si riaccendano i motori !

  • Io invece non ho capito sè è OBBLIGATORIO collocare il pannello sopra il musetto, insomma si potrebbe mantenere volendo lo “scalino” come nel 2012 ?

    A me ad esempio gli anteriori di Mercedes e Force India piacevano molto, lo “scalino” era raccordato in modo sinuoso al telaio e non come sù Williams e Ferrari che al contrario apparivano inguardabili.

  • Prevedo che quasi tutti i Team adotteranno un retrotreno in stile Red Bull, con fiancate dotate di “scivolo” verso il fondo piatto per una migliore interazione tra Terminali di scarico e fondo piatto/diffusore.
    Sono piuttosto curioso di vedere sè in McLaren andranno avanti per la loro strada, continuando a proporre anche sulla nuova macchina i terminali di scarico come sul modello Mp4-27 del 2012, più alti rispetto al fondo e differenti per disegno dalla Red Bull.
    Credo che sè in Ferrari e Mercedes possano permettersi di “esplorare” la soluzione Red Bull in McLaren potrebbero decidere di rimanere alla soluzione stile 2012 per non vedere compromesso il buon equilibrio generale mostrato dalla loro soluzione durante la stagione 2012.

  • Non ho capito ma lo scalino sparirà perchè sarà ricorperto con lo stesso materiale del telaio oppure deve essere un materiale diverso???

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!