Lopez non vuole vendere il Lotus F1 Team

7 gennaio 2013 18:55 Scritto da: Giacomo Rauli

Gerard Lopez, proprietario del Lotus F1 Team, ha dichiarato di non voler vendere la scuderia ma di essere aperto ad eventuali investitori per aumentarne il budget e dunque aver più possibilità di primeggiare con Red Bull, Ferrari e McLaren

raikkonen_lotus_e20Gerard Lopez, proprietario della Genii Capital che detiene il 100% delle azioni del Lotus F1 Team ha confermato la propria intenzione di non voler vendere il team ad altre cordate, nonostante in un recente passato abbia pensato di vendere quote del team a nuovi investitori.

Lotus ha stupito molti nel 2012, conquistando il primo GP con Raikkonen ad Abu Dhabi e cogliendo il quarto posto in classifica Costruttori, elevando il team diretto da Eric Boullier allo status di top-team.

Lopez si ritiene molto soddisfatto dell’operato dei suoi uomini nel corso della passata stagione ed ha spiegato a la Gazzetta dello Sport i programmi di Genii Capital nei confronti del team: “Inizialmente abbiamo acquisito il 75% delle azioni del team, poi il 100% ma abbiamo sempre detto che se ci fossero eventuali investitori interessati a rilevare parte delle quote del team saremmo felici di palarne“. In tal modo aumenterebbe il budget a disposizione della Lotus per puntare a rivaleggiare stabilmente con Red Bull, Ferrari e McLaren.

Non ho mai voluto vendere la squadra perché per me e per la Genii Capital, la F1 è una piattaforma di multa per sviluppare il business. Con gli sponsor non si parla solo della pubblicità che va sulla macchina, ma di un business decisamente più ad ampio raggio.” ha proseguito il proprietario del team ex Renault F1.

Nelle ultime stagioni Lotus ha aumentato il portafoglio di sponsor ed investitori, raggiungendo anche un remunerativo accordo con Coca-Cola per la sponsorizzazione dell’energy drink Burn, che apparirà sulle carene della futura Lotus E21, della quale ancora non si conosce la data della presentazione ufficiale.

Siamo vicini ai top teamha terminato Lopez. “Siamo finanziati da Microsoft, Unilever e Coca Cola. Ciò dimostra il nostro reale valore. In questo momento abbiamo 547 dipendenti che lavorano nel team. Ciò è certamente un’ottima cosa.”

1 Commento

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!