Ferrari, cadono i veli il 1° Febbraio. De La Rosa nuovo tester

16 gennaio 2013 11:21 Scritto da: Giacomo Rauli

Il Team Principal Ferrari, Stefano Domenicali, ha ufficializzato il giorno della presentazione della nuova Ferrari, che avverrà il primo febbraio a Maranello, e l’arrivo di Pedro De la Rosa come pilota adetto allo sviluppo del simulatore.

Domenicali-wroomAl Wrooom 2013, uno degli eventi più attesi era senza dubbio la conferenza stampa del Team Principal del Cavallino Rampante Stefano Domenicali, il quale avrebbe dovuto rendere noto il giorno della presentazione della nuova Ferrari che competerà nel prossimo Mondiale di F1: e così è stato.

La nuova Ferrari, sigla del progetto 664, sarà presentata venerdì primo febbraio alle ore 10,30 nell’area del prodotto della fabbrica di Maranello, anticipando di un giorno rispetto alle indiscrezioni circolate da qualche settimana a questa parte.

Dopo la presentazione la F2013 – se così si chiamerà – è quasi certo non debutterà in pista a Fiorano per il consueto shakedown post-presentazione, a causa dei tempi ristretti dovuti all’inizio dei test a Jerez il 5 febbraio. La nuova creatura di Maranello scenderà in pista per la prima volta sul tracciato spagnolo assieme agli altri team che avranno già pronte le nuove monoposto.

Oltre all’annuncio della data nella quale verrà presentata la nuova monoposto, Domenicali ha anche ufficializzato l’arrivo di Pedro De la Rosa, ex pilota dell’HRT recentemente scomparsa dalla scena della F1. Lo spagnolo andrà così ad infoltire la già nutrita schiera di piloti spagnoli in seno alla Ferrari, composta da Fernando Alonso e dal tester Marc Gene.

Abbiamo scelto di avere De La Rosa nel novero dei nostri piloti per rafforzare principalmente un’area, quella del lavoro al simulatore, che con l’attuale situazione regolamentare riguardo ai test diventa sempre più importante” – ha detto Stefano Domenicali – “Pedro si aggiunge quindi ad un gruppo di piloti che già comprende Davide Rigon, Marc Gené, Andrea Bertolini e Jules Bianchi. Per quanto riguarda quest’ultimo, che fa parte anche della FDA, stiamo cercando di trovargli una collocazione in Formula 1: quando avremo novità ve lo faremo sapere”.

De la Rosa, con la sua grande esperienza, avrà il ruolo di pilota addetto allo sviluppo del simulatore, avendo avuto già svolto lo stesso lavoro al simulatore McLaren, del quale potrà certamente svelarne qualche particolare interessante per migliorare, se possibile, quello esistente a Maranello.

E’ straordinariamente motivante lavorare per una squadra come la Ferrari, non solo per quello che rappresenta nella storia della Formula 1 e dell’automobilismo in generale ma anche perché si tratta di un’esperienza completamente nuova per me e molto stimolante” – ha detto De La Rosa – “Davvero, spero di cominciare il lavoro il prima possibile e di dare il mio aiuto nello sviluppo della vettura. Sono contento di poter tornare a collaborare con Fernando e di lavorare con Felipe. Non c’è molto tempo da qui all’Australia ma ci sono molte cose da fare: mi metterò subito a disposizione della squadra”.

53 Commenti

  • ferrarista per sempre

    forza ragazzi che quest’anno sarà l’anno buono!!

  • tatanka2003
    I Rumeni invadono anche i blog…

    è albanese, non rumeno!

  • Wow,pieno di anime pure e pie questo blog!
    Ok, lo ammetto, alle superiori ho copiato un compito in classe…mi ritirate il diploma? Per questione di principio… XD XD XD

  • Non vedo l’ora di vedere la nuova f2013…..buono che ci siamo presi de la rosa ora ci potrà svelare i segreti dell hrt.poi ho letto che già i tifosi mclaren sanno prima dei test che hanno la macchina più veloce…..buono per voi….w ferrari

  • si ricompone il duo alonso-de la rosa che aveva fatto tanto discutere per gli scambi di mail ai tempi della spy story, per una questione di principio legata alla spy story non avrei mai preso alonso in ferrari (anche per il crash gate che face perdere il titolo a massa…) e per lo stesso motivo non avrei preso de la rosa…ci manca solo che venga riassunto stepney e che mettano sotto contratto coughland per completare l’opera…questa ferrari è davvero ridicola…

  • l unica cosa che manca in ferrari e un pilota che sa aiutare in svilupo della macina .. Alonso sa solo piangere Solo sistema di partenza funziona in ferrari poi deve migliorare un po su tuta la macina .. Poi e ora che alonso si svegli in qualifica

  • sostanzialmente domenicali conferma il mio pensiero…almeno per il 90 % delle scuderie non ci sara alcuna macchina nuova ma solo uno sviluppo piu o meno pesante della vettura passata…mi chiedo a questo punto come fara la ferrari a recuperare il mezzo secondo che la divideva a mclaren e red bull che certamente non resteranno con le mani in mano….per me alonso se vuoi vincere sto mondiale dovra fare un miracolo anche perche lo stesso domenicali dice chiaramente che ad un certo punto e non troppo in la con la stagione bisognera pensare al 2014 dove il cambiamento invecere sara radicale e nessuno si puo permettere di partire indietro.

  • buonpomeriggio a tutti le solite dichiarazioni di domenicali,credo però sia giusto non stravolgere tutto visto che i regolamenti cambieranno di molto nel 2014

  • Alt Ilo, fermo un attimo. La tua revisione della stagione 2012 mi sembra un po’ affrettata.
    I primi gran premi era la Mclaren a dettare legge ma la red bull era subito dietro, la Ferrari si difendeva a malapena da Williams e Sauber.
    Dopo i test del Mugello le cose sono andate meglio per la Ferrari e peggio per la Mclaren, ma la Rossa non è mai stata solidamente la più veloce: vittoria red bull a Montecarlo, Mclaren in Canada, dominanza red bull a Valencia, vittoria red bull a Silverstone. In Germania i valori erano più o meno simili ma se non avesse piovuto in qualifica la prima fila se la sarebbero spartita le lattine e la Mclaren.
    Sull’Ungheria stendiamo un velo pietoso.
    A Spa la Mclaren era forte, solo a Monza una pole Ferrari sull’asciutto era possibile. E solo in questi due gran premi la Ferrari è stata realmente superiore alla red bull.
    Dopo le lattine hanno rimesso le ali, e poi pure la Mclaren. Solo la Ferrari è rimasta al palo.
    Vero che l’affidabilità è stata ottima, ma con una macchina mediamente da terza fila anche se non ti si rompe mai non vai da nessuna parte.

    • Si Michelle, ma dobbiamo decidere se analizzare la prestazione in gara o in qualifica. Ho diviso in 3 tronconi la stagione solo per semplicità; ma la fase post test mugello fino a Monza la Ferrari, in gara, non aveva nulla da invidiare a nessuno; e infatti Alonso in quella striscia ha fatto 2 3 5 1 2 1 5 Rit 3 tenendo conto che il 5° posto in Canada è dovuto ad un drop-off inaspettato delle Pirelli e l’out di SPA ce lo ricordiamo tutti. Con questo lungi dal voler dire che la F2012 fosse la miglior vettura in pista, ma, a mio modo di vedere (terza parte di stagione esclusa) è risultata sicuramente un buon compromesso tra affidabilità e prestazione, col tallone d’achille delle qualifiche. Ecco perchè ritengo che il progetto non sia da stravolgere, ma da affinare; quegli affinamenti che, per un motivo o l’altro, durante la stagione conclusa non è stato possibile apportare.

      • Se la metti così mi trovi d’accordo.
        Il problema è che è (brutta ripetizione, pardon) fondamentale migliorare in qualifica.
        Se parti sistematicamente dalla terza/quarta fila è normale incappare in incidenti.
        Nell’ultima parte di stagione sembravano addirittura non sapere dove mettere le mani e procedere per tentativi…

  • JOHN vacci piano con il tuo pessimismo cronico !!!
    Magari è la volta buona che a Maranello fanno una Super-macchina.

  • a chi dice che la ferrari era in crisi nelle solo nelle ultime gare consiglio una cura a base di fosforo concentrato dato che nei primi gp è stata ugualmente vergognosa tanto per cambiare

    • Se ti riferisci a me, ho detto che è stata competitiva nella parte centrale della stagione (5°-12° GP) e ho specificato che si è salvata nalla prima parte (1°-4° GP). Ma poi scusami ma per te, per non essere considerata una carretta, la Ferrari che dovrebbe fare? Vincere tutti gli anni sempre?? Nel bene o nel male (2 stagioni a parte) dal 2008 ad oggi ha sempre lottato fino all’ultimo per il mondiale. Avresti preferito un’annata stile Mclaren, una scheggia d’auto ma di cristallo??

  • sai che risate macchina ultra cosnservativa proprio quello che ci vuole per beccarsi 1.6 sec al 1 gp …… vi sta bene !!!

  • DAVIDE78
    La macchina più affidabile vero ma NON la più veloce.
    Nelle ultime gare la Ferrari in prova era più lenta di Red Bull, McLaren e Lotus e qualche volta della Force India !!!
    NON dimenticare che grazie alle “magie” di Alonso la Ferrari ha lottato per il titolo, non certo grazie alla velocità della F2012.

    Scusa Davide, ma analizzare solo una parte della stagione (l’ultima, in cui la Ferrari era in evidente affanno di prestazioni per sviluppi campati in aria) mi sembra quantomeno superficiale. La scorsa stagione si è assistito ad un campionato in cui i 3 top team hanno avuto – a turno – i loro momenti Top nella prima parte era la Mclaren a dettare legge, specie sulla prestazione pura, tanta sfiga e erroracci non le hanno permesso di capitalizzare di più; nello stesso periodo la Ferrari si è “salvata” con delle prestazioni in gara tutto sommato accettabili; la RBR era in piena crisi di idee e prestazioni. Nella seconda fase di stagione era la Ferrari il punto di riferimento (in gara sicuramente la macchina migliore e, anche in questo caso, per svariate ragioni non si è riuscitii a capitalizzare il potenziale in quel momento a disposizione); la Mclaren si perdeva in aggiornamenti sbagliati entrando in una crisi tecnica che sembrava (sappiamo poi che non sarà così) non ne sarebbe più uscita; la RBR galleggiava. Nella terza parte di stagione abbiamo la risurrezione della RBR (stendiamo un velo pietoso sui metodi/accorgimenti utilizzati dalla scuderia per arrivare a tali prestazioni) e il ringalluzzimento della McLaren e la perdita della bussola da parte della Ferrari. Ritengo che nell’insieme le 3 scuderie, alla fine si siano quasi equivalse, anche se prestazionalemnte Mecca e RBR un gradino più sopra rispetto a Ferrari, che le ha però surclassate in termini di affidabilità.

  • NON dimenticare che grazie alle “magie” di Alonso la Ferrari ha lottato per il titolo, non certo grazie alla velocità della F2012.

    A dire il vero molto dipende anche che mentre Vettel e sopratutto Hamilton si sono fermati per guasti tecnici Alonso, a meno di non essere speronato in partenza, arrivava sempre a punti, grazie alla SUPERIORE affidabilità Ferrari.

    Vorrei vedere i commenti qui se la Ferrari avesse fatto una stagione alla McLaren, velocissima, ma più volte parcheggiata a bordo pista che sotto la bandiera a scacchi

  • E quindi Marc Gene a cosa serve? Solo a fare lo pseudo invitato/uomo-Ferrari ai box per far contenta la TV spagnola immagino…

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!