DRS e Coanda, le chiavi di lettura della stagione 2013

19 gennaio 2013 01:19 Scritto da: Davide Reinato

L’effetto Coanda, il limite d’utilizzo del DRS in prove e qualifica, i cambiamenti regolamentari del 2014. Ecco in che direzione si evolverà l’aerodinamica delle vetture per il prossimo anno.

red bull-valenciaTra le modifiche regolamentari del 2013, la FIA ha voluto introdurre il limite di utilizzo per il Drag Reduction System. A differenza degli anni passati, infatti, i piloti avranno modo di attivare il DRS solo ed esclusivamente nelle zone designate all’utilizzo dell’ala mobile, anche per quanto riguarda le prove libere e le qualifiche.

Tale decisione ha influito sulla progettazione delle ali posteriori e cambierà anche il modo di orientarsi nello stabilire i setup della vettura. Quando è stato introdotto il DRS, oltre ai coefficienti di carico e resistenza, ogni ala aveva un proprio valore di guadagno in velocità massima. Dal 2013, la scelta di limitare le zone DRS in due punti della pista, semplificherà la scelta dei team che non dovranno più accettare compromessi di velocità tra qualifica e gara. Tuttavia, considerando che gli aerodinamici sono già al lavoro per trovare ulteriori sviluppi del concetto di ala a configurazione variabile, anche il modo di costruzione delle ali potrà cambiare.

Il retrotreno delle vetture, come abbiamo avuto modo di ribadire più volte, è la zona in cui tutti i progettisti si sono concentrati per tirare fuori il meglio per sfruttare l’effetto Coanda. Con le modifiche regolamentari entrate in vigore nel 2012, la FIA aveva intenzione di evitare che il gas di scarico venisse deviato per aumentare la deportanza posteriore. Si pensava che la deviazione si potesse ottenere solo con elementi posizionati nel teorico cono di espansione del getto. Intelligentemente, però, i tecnici McLaren hanno trovato il modo di far deviare i gas con opportune superfici adiacenti all’uscita del classico tubo di scappamento.

Se nel 2011 si poteva avere anche un guadagno del 25% sul carico totale della vettura, nel 2012 – con le configurazioni “Coanda” – si poteva arrivare anche al 10%. Quindi, un vantaggio che giustificava sostanziali nuove geometrie non solo sul posteriore, ma anche delle fiancate e, di conseguenza, anche a quanto vi è all’interno. Ecco perché, per esempio, in Ferrari hanno avuto più problemi con l’effetto coanda: le fiancate dovevano essere riviste ma, con la disposizione verticale delle masse radianti, sarebbe stato un lavoro simile a quello del rifacimento della monoposto.

Lo scorso anno, la McLaren aveva sviluppato un ottimo retrotreno proprio per beneficiare dell’effetto Coanda. Red Bull e Sauber però hanno recuperato in fretta e si sono avvantaggiate, poiché la forma superiore delle loro fiancate si prestava facilmente ad ottenere il canale necessario. D’altronde, lo sviluppo di tutti i retrotreni da ormai due anni richiede forme posteriori molto strette per avere maggior portata d’aria al diffusore. La soluzione con il “tunnel” al di sotto dei terminali, studiata dalla Red Bull, è certamente un’ottima soluzione di compromesso.

Il 2013 sarà comunque un anno di transizione. L’introduzione dei nuovi motori turbo dal 2014 porterà novità anche dal punto di vista aerodinamico. Il motore sarà più corto, ma non necessariamente più stretto, e con il sistema di recupero potenza (ERS) ne consegue che il corpo vettura dovrà considerare tutto questo. I retrotreni potrebbero non essere necessariamente così snelli come quelli a cui siamo abituati in questi ultimi anni. Ma questo dipenderà anche dalla libertà che lasceranno nello sviluppo dei diffusori.

Inoltre, il regolamento prevede che le emissioni del motore V6 convergano tutte in un unico scarico centrale. Escludere completamente l’effetto dei gas di scarico sul campo aerodinamico intorno alla vettura o sulle sospensioni, è molto difficile. Anche in aeronautica i gas combusti dai reattori sono sempre tenuti in considerazione e studiati per averne vantaggi di prestazioni e consumi.

68 Commenti

  • Non solo il tunnel è danneggiato ma la parte del fondo che dovrebbe raccogliere il flusso d’aria calda
    si muoveva basta andare a vedere i filmanti a rallenty

    http://img713.imageshack.us/img713/3484/rb8brokendiffuser.jpg
    In altre foto si vede chiaramente che la parte del fondo vicino alla ruota è addirittura piu’ alta e disallineata con l’altra parte del fondo

  • Brian
    No vabbè Zio Ture, chiariamo una piccola cosa: inutile che tu faccia accuse su “voi” quando io ho sempre parlato in generale e ho semplicemente ammesso che nessuno di noi è un tecnico (anche se io penso seriamente di diventarlo, ben presto).
    Ergo, se allora tu sei alla ricerca di assolute verità o semplicemente non vuoi che ti si contraddica, meglio chiarirlo subito ed io non commenterò le tue opinioni.
    Se così non è, allora mi devi spiegare perchè inizi a fare il saccente (per davvero) e anche l’ironico…prendendoci anche (in modo non così tanto velato) per ignoranti.
    Chiarisco il mio commento precedente: il fondo è danneggiato, ok, su questo non ci piove, ma ci diluvia eccome se dici che è per colpa del fondo che viene meno l’effetto Coanda…! Poi, se dici che vien meno l’effetto Venturi, per via di un flusso d’aria più disturbato o comunque minore (la bocca del tunnel è effettivamente danneggiata) allora come darti torto? Parlo del “doppio” flusso che attraversa la monoposto, quello inferiore al fondo e quellosuperiore allo stesso (che si va ad incanalare nel famoso tunnel che porta il flusso verso il diffusore).
    Lo scarico si, sembra ci sia una strozzatura, ma evidentemente l’aria (anzi, i gas di scarico) passavano lo stesso, e credo in misura uguale (anzi, per effetto Venturi, con una strozzatura dovrebbero passare più velocemente) tant’è che tu stesso dici cheè stato Newey a decidere di depotenziare il motore, e non c’è stata una perdita di potenza dopo l’incidente (nella prima foto che hai postato, c’è scritto in inglese che hanno deciso di cambiare mappatura per pericolo di incendio, dato che era saltata la protezione termica). Ripeto, sono opinioni, se ti danno fastidio…

    Veramente il voi era riferito a String Quartet e Grisu … non a te.

    Ritornando sullo scarico si vede anche che la geometria del Coanda non è piu’ la stessa, vedi chiaramente quella parte di carrozzeria alzata dalla seconda foto di qualche centimetro ?
    Per sino il fondo non è piu’ nemmeno allineato, dove manca ….

    Questo fra le altre cose contraddice chi sostiene che Newey aveva trovato nel finale di stagione il giusto cocktail del retrotreno, che ha cambiato tante volte con micro modifiche e l’integrazione con il tunnel che in questa gara aveva un solo canale…. rispetto alla vecchia versione con due.
    Il paradosso sarebbe proprio questo Newey che spacca il capello in quattro parte e poi un fondo del tutto fracassato che fra le altre cose si muoveva e non era nemmeno allineato funziona.. !

    • Capisco, allora ti chiedo scusa per i toni.

      Ad ogni modo, ho rivisto la foto e mi sembra che la spaccatura sia esterna alla linea che segue lo scarico…potrebbe essere che parte dell’intelaiatura (di plastica) dello stesso si sia alzato di pochi millimetri, si, ma si è alzata anche la parte di fondo che convoglia i gas di scarico proprio tra alettone posteriore e diffusore. Insomma, in parole povere, il flusso dello scarico secondo me arriva esattamente nello stesso punto di dove dovrebbe solitamente andare, solo che forse ci arriva un pò più “bruscamente”…insomma, tocca lo stesso “terra” (il fondo). Poi non so, io non credo che siano le zavorre mobili o altri trucchetti l’arma incredibilmente vincente di Newey…l’ho sempre detto e lo penso tutt’ora: La McLaren, apparentemente regolare (se non tutta, quasi), è riuscita a battere le lattine. Ovviamente i trucchetti irregolari aiutano e non di poco…ma secondo me sono ancora gli scarichi che danno differenza di prestazione evidente. E poi Vettel è comunque arrivato sesto, ok la rimonta, ma con un fondo e scarichi ottimali magari sarebbe arrivato sul podio come minimo…

  • Grandi cambiamenti in casa MERCEDES, Toto Wolff lascia il ruolo di Direttore esecutivo alla Williams e si accorda con la Mercedes per ricoprire il medesimo ruolo nel Team di F1, in più lo stesso diventa azionista di Mercedes AMG Petronas, si parla che anche Niki Lauda abbia una piccola parte delle quote del Team di F1.
    Tutta l’operazione sarebbe stata portata avanti da Niki Lauda con il permesso della Casa madre Mercedes, insomma altro che Presidente NON esegutivo Lauda, dopo le trattative per il rinnovo del patto della Concordia, l’ingaggio di Hamilton anche nell’arrivo di Wolff, l’apporto di Lauda è stato decisivo.

  • Quindi se ho capito bene ogni pista avrà 2 “DRS zone”? E con Montecarlo come la mettiamo? O_o

    • Ma sicuramente alcune piste non potranno averle…sarebbe insensato fare una regola obbligatoria per ogni pista. L’anno scorso addirittura le DRS zone si decidevano solo alcuni giorni prima del week end di gara

  • Bah ma io non capisco perchè una volta aperto questoarticolo mi sono trovato davanti un milione di commenti “caldi”…io credo che tutti qui dovremmo partire dal presupposto che non siamo tecnici (se qualcuno dovesse specificare di esserlo, allora chiedo scusa)…quindi perchè incaponirsi per delle opinioni di “amatori” di questo sport? Non c’è alcun motivo di dimostrarsi i signori scesi in terra che non stanno collaborando al progetto Ferrari 2013 chissà per quale forza oscura…dai su

    P.s. ovviamente io parlo in generale, non mi riferisco a nessuno in particolare, sia chiaro…

    • String Quartet

      Su questo non ci piove, ma è DioTure che si scalda sempre, perché lui è onnisciente. E poi si scandalizza per due percentuali dati comunque da una fonte autorevole. Ma va là! Ci si incaponisce per questo: siamo amatori di questo meraviglioso sport, ma i saccenti stanno sempre sul kaiser!

  • A questo punto una domanda la faccio io… visto è considerato che l’effetto Coanda è determinante spiegatemi come Vettel ha fatto quella rimonta nell’ultima gara con la vettura cosi’ malconcia…

    http://img715.imageshack.us/img715/5586/imagevll.jpg

    • Ma dai Zio lo sai anche tu che era una gara bagnata ed anomala dove la velocità era ridotta per via dell’asfalto viscido,le vetture viaggiavano senza andare al limite,a riprova di quello che dico basti pensare alla gara vinta da Alonso in Malesia sul bagnato con una Macchina ,ad inizio stagione,che prendeva 1,5 secondi da tutti.
      Non fare il finto tonto che lo sai benissimo che le gare sul bagnato non valgono nulla ai fini di un giudizio oggettivo sul valore di una vettura

      • Ma definire una gara bagnata quella del Brasile mi pare semplicistico, all’inizio c’è stata una leggere pioggerellina ma gran parte della gara è stata asciutta, anche perche’ Vettel non avrebbe potuto fare nemmeno la rimonta su auto lente che avrebbero alzato acqua e rendono impossibile la visibilità.
        Solo nell’ultima parte della gara la pioggia è arrivata e ha reso la pista più insidiosa.
        Alonso ha vinto con ben altre condizioni della pista.
        Poi se qualcuno ricorda meglio i momenti della gara, mi pare che le intermedie sono state montante da qualcuno senza successo. In ogni caso ricordo bene un periodo della gara con pista praticamente asciutta

    • Beh scusa Zio Ture, dalla foto si nota più che altro che manca un pezzo di fondo. Lo scarico è malconcio ma per sommi capi “integro”, il fondo non è correlato con l’effetto Coanda

      • Vaglielo un pò tu a spiegare……….

      • Non per fare il saccente ma quando leggo frasi da Grisu del tipo ” Vagliela a Spiegare ” oppure che devo mettermi in riga…. mi sganascio dalle risate….
        Allora il DIO TURE vi spiegherà una piccola cosa ( questa volta sono ovviamente sarcastico) visto che mi avete provocato voi…. !!!!

        il fondo cosi’ ridotto perde quasi tutto l’effetto, ci sono una miriade di foto poi che fanno vedere lo scarico con una strozzatura

        Ve ne posto una ….!!!

        www . abload . de / img / vettel_ crash7pkle . jpg (unite i puntini)

        Sembra addirittura che la redbull dopo l’incidente abbia cambiato mappatura per preservare il motore… effetto coanda quindi che se ne è andato a benedire sempre con i forse e i ma..

      • Grisu’ questa volta te lo spiegata :-)

      • Continuo a fare il saccente… la crepa è in possimita’ del tunnel dove Newey ha ricavato quel famoso foro che dovrebbe alimentare il fondo e quello è pure danneggiato… !!!

      • No vabbè Zio Ture, chiariamo una piccola cosa: inutile che tu faccia accuse su “voi” quando io ho sempre parlato in generale e ho semplicemente ammesso che nessuno di noi è un tecnico (anche se io penso seriamente di diventarlo, ben presto).
        Ergo, se allora tu sei alla ricerca di assolute verità o semplicemente non vuoi che ti si contraddica, meglio chiarirlo subito ed io non commenterò le tue opinioni.
        Se così non è, allora mi devi spiegare perchè inizi a fare il saccente (per davvero) e anche l’ironico…prendendoci anche (in modo non così tanto velato) per ignoranti.

        Chiarisco il mio commento precedente: il fondo è danneggiato, ok, su questo non ci piove, ma ci diluvia eccome se dici che è per colpa del fondo che viene meno l’effetto Coanda…! Poi, se dici che vien meno l’effetto Venturi, per via di un flusso d’aria più disturbato o comunque minore (la bocca del tunnel è effettivamente danneggiata) allora come darti torto? Parlo del “doppio” flusso che attraversa la monoposto, quello inferiore al fondo e quellosuperiore allo stesso (che si va ad incanalare nel famoso tunnel che porta il flusso verso il diffusore).

        Lo scarico si, sembra ci sia una strozzatura, ma evidentemente l’aria (anzi, i gas di scarico) passavano lo stesso, e credo in misura uguale (anzi, per effetto Venturi, con una strozzatura dovrebbero passare più velocemente) tant’è che tu stesso dici cheè stato Newey a decidere di depotenziare il motore, e non c’è stata una perdita di potenza dopo l’incidente (nella prima foto che hai postato, c’è scritto in inglese che hanno deciso di cambiare mappatura per pericolo di incendio, dato che era saltata la protezione termica). Ripeto, sono opinioni, se ti danno fastidio…

    • ……che poi quale rimonta avrebbe fatto?Se prima e stato aiutato dalla safety car entrata in pista e poi ha semplicemente passato i doppiati(cosa facile)e quelli della toro rosso che gli hanno steso un tappeto al suo passaggio e poi si plafonato sulla sua posizione.
      l’effetto coanda con una pista viscida e bagnata e con assetti modificati non influenza in quel caso le prestazioni della macchina,non è la gara del brasile che devi prendere come riferimento per giudicare gli scarichi.Per il resto faccio riferimento alle parole di Brian con cui concordo(relativamente ai danni minimi dello scarico stesso e ai danni al tunnel.
      Ciao Zietto

    • Penso anche io che il danno subito da Vettel in Brasile non abbia compromesso la capacità della fiancata di innescare l’ effetto Coanada, infatti lo scivolo digradante che inizia dalla bocca di scarico e si raccorda al fondo appare perlopiù integro. La parte realmente danneggiata (da quello che si vede in questa foto) non è nemmeno quella dell’ imboccatura del tunnel, ma bensì la porzione di fondo piatto che inizia appena dietro il tunnel. Quindi il soffiaggio dei gas ha comunque permesso di neutralizzare la turbolenza nociva data dal rotolamento della ruota, eventualmente ridotto per il presunto cambio di mappatura. Naturalmente i flussi erano “sporcati” dalla rottura del fondo e l’ aerodinamica non poteva essere perfettamente bilanciata tra lato destro e sinistro, ma ciò è stato abbondantemente compensato, evidentemente, dalla presenza di asfalto viscido e condizioni meteo mutevoli. Secondo me la vera fortuna di Vettel è stata che la sospensione posteriore non si è rotta sul colpo, ma nemmeno dopo un intero gran premio corso comunque a ritmi serrati. Questa foto è emblematica…

      http://f1grandprix.motorionline.com/foto/big/2012/GP_BRASILE/DOMENICA/f1-281/

      é un peccato alzare i toni parlando di queste cose, primo perchè lo scambio di idee tra appassionati di tecnica dovrebbe essere un piacevole e costruttivo passatempo, secondo perchè questo blog è rinomato per la competenza e la correttezza degli utenti. Vogliamo iniziare a rovinare tutto proprio adesso?

  • @ zio ture :: nns ei sicuramente un dio infatti delle tue previsioni nn sr ne è verificata nenache mezza un po come come la idee del tuo tombazis che nn portano mai a nulla di buono…sara’ per questo che lo difendi a spada tratta ??? ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh

  • A Zio Ture,
    “E vero che ha vinto una gara con gli scarichi coanda, ma è anche ver che all’inizio del campionato è stata addirittura più competitiva senza….”
    All’inizio del campionato,la Lotus faceva delle ottime pole,ma poi dopo 7/12 giri le ritrovavi sempre indietro che gareggiavano a metà classifica.
    Zio guarda che tu sei un incrollabile ottimista,ma l’anno passato lo sei stato fin troppo.
    Si e vero e concordo che la Ferrari in gara andava meglio ,ma non sufficientemente purtroppo per sperare in qualcosa di buono come tu e Maxleon credevate.
    Poi te lo ridico,sicuramente favoritismi(sempre purtroppo da provare con i fatti che non ci sono, o sono alquanto lacunosi in certi casi,in altri come quelli delle mappature o dei liquidi invece sono provati)le lattine ne hanno avuti,ma non dimenticarti che la McLaren che ha battuto sul campo la Red Bull senza favoritismi è ed è stata una realtà superiore (nonper l’affidabilità) alla Ferrari,e se dobbiamo fare i conti con chi ha corso onestamente,dobbiamo farli con loro.
    Ciao

    • Da come era partita la Ferrari doveva essere a metà classifica, invece se l’è giocata fino alla fine, quindi per come la vedo io, ho avuto pienamente ragione ad essere ottimista, anzi ti dirò di più, sono ancora più ottimista per questo 2013, perchè se qualcuno ha raggiunto la “perfezione” lo scorso anno di certo non lo ha fatto la Ferrari con la F2012, che era solo una macchina rattoppata alla meno peggio e con l’handicap pauroso di dover lavorare (male) a ritmi serrati nella galleria di Maranello e dovendo poi ratificare il lavoro svolto in quella di Colonia, pertanto quest’anno ha delle prospettive di miglioramento enormi.

      Per quanto riguarda la Lotus, devo dire che mi ha impressionato solo il modo con cui trattava le coperture e non mi sembra che zio Ture abbia detto una cosa sbagliata, mentre per quanto riguarda i favoritismi alla RBR, mi farebbe piacere sapere quali sono quelli che ritieni presunti e non provati, perchè:

      – Le mappature irregolari sono un dato di fatto;

      – l’utilizzo dei liquidi come zavorra mobile è un dato di fatto;

      – il buco nel fondo irregolare è un dato di fatto;

      – il fatto che goda di particolari agevolazioni nel taglio dei cilindri, che gli consente una sorta di antispin automatico è un dato di fatto;

      – i mozzi forati giudicati solo dopo irregolari, è un dato di fatto;

      – l’inclinazione non consentita dei bracci delle sospensioni (se la sono cavata solo per le tolleranze e quindi CON IL BENESTARE DELLA FIA) è un dato di fatto;

      Quindi di non provato, resta solo il dubbio sulla variazione degli assetti in parco chiuso e la flessibilità del muso e ne prendo atto, tuttavia nel primo caso non si tratta certo di una trovata tecnica, tale da valere il plauso, mentre nel secondo caso l’immobilità della FIA è evidente, perchè da regolamento, le telecamere DEVONO essere fisse, mentre su un muso di gomma fisse non lo sono di certo e ci sono tanto di filmati che lo provano. Mentre per la flessibilità dell’intero musetto la FIA non si è scomposta per niente, semplicemente non lo ha preso in nessuna considerazione.

      In ogni caso, credo che la cosa più obrobriosa sia il fatto che, mentre tutte le altre scuderie si mantenevano con le spese, la RBR ha sforato di brutto il plafond imposto per l’RRA, della serie “TI PIACE VINCERE FACILE???” e sto parlando di una polemica vecchia di secoli dove la RBR è l’unica scuderia a voler dettare le sue regole e ad imporre il suo veto.

      • Max,diciamocelo onestamente,la Ferrari se se l’è giocata fino alla fine è stato grazie alla tenacia di Alonso e ad una concatenazione di eventi,non certo perche la macchina di per sé fosse valida,
        certo,quello che hai scritto l’ho già scritto anche io,e cioè che lavorando sulla migliore galleria del vento che ci sia,partendo da una buona base,la Ferrari non può che migliorare,al contrario della Red Bull RB8 che SPERO,abbia già estremizzato e sfruttato al massimo le Idee Di Newey

    • Grisu’

      Grisù
      Max,diciamocelo onestamente,la Ferrari se se l’è giocata fino alla fine è stato grazie alla tenacia di Alonso e ad una concatenazione di eventi,non certo perche la macchina di per sé fosse valida,
      certo,quello che hai scritto l’ho già scritto anche io,e cioè che lavorando sulla migliore galleria del vento che ci sia,partendo da una buona base,la Ferrari non può che migliorare,al contrario della Red Bull RB8 che SPERO,abbia già estremizzato e sfruttato al massimo le Idee Di Newey

      Grisu’ anche se io non cerco a tutti i costi di avere ragione e sinceramente non mi interessa, mi duole ricordarti che molti tifosi della Ferrari dopo le prime gare avevano preso del tutto le speranze.
      Poi se devo dirla tutta, io dissi alla vigilia del campionato che la Ferrari era partita dal foglio bianco e che il progetto era a lungo termine e la Ferrari non puntava al titolo 2012.
      Poi invece le cose non sono andate cosi’ male con una vettura nuova, sono andate male col senno di poi, nel senso che abbiamo lottato fino all’ultima gara per il titolo ma il solo fatto di essere arrivati 2° è un risultato clamoroso. E’ vero che Alonso ci ha messo del suo come è vero pero’ che quando la vettura è stata piu’ competitiva, Alonso ha perso dei punti pesanti per cause di forza maggiore. In sintesi la F12012 non è stata una vettura esaltate ma ti ricordo che il progetto era nuovo e che comunque abbiamo lottato contro una Redbull che ha goduto di un infinità di favori. Tanto di cappello alla Mclaren delle ultime gare, ma attenzione l’affidabilità non è un fattore secondario e forse potrebbe anche spiegare le migliori prestazioni della Mclaren on una vettura che non ha goduto di tutti i favori FIA, a tal proposito volevo ricordare come la FIA sia intervenuta sull’alettone basculante della MClaren mentre sul muso di Gomma Redbull hanno chiuso gli occhi….

    • C’è anche da dire che spesso ci si dimentica del passato, ma per un frangente del campionato la F12012 è stata piu’ competitiva della Redbull… Nessuno a metà campionato dava la Red bull favorita fino a quando è successo quello che è successo uno sviluppo mirabolante che ha permesso alla red bull di guadagnare un secondo su tutti…. dopo la pausa estiva.

  • Ragazzi, sbaglio o con il nuovo anno mi sembra che i commenti si siano fatti più acidi?

  • A Dio Ture:manchi di oggettività nei tuoi post! Dici che i “coanda “non sono serviti alla Lotus per vincere,ma ti dimentichi che la Lotus ha vinto proprio dopo averli evoluti,dici che la Mc Laren era più forte in qualifica che in gara quando invece proprio in gara è stata l’unica capace di stare davanti alla Red Bull, contini a prendertela con i “trucchi” della Red Bull ma per l’appunto ti dimentichi che la Mc Laren senza trucchi è stata più forte della “lattina”.ormai si era capito che tutto il retrotreno della Ferrari era sbagliato ma per tutta la parte finale della scorsa stagione tu e l’altro maestrino”amichetto tuo Maxleon”sciorinavate un ottimismo infondato.
    Oggi leggo sul tuo post che su f1 technical.net tu dici che c’è un articolo dove c’è scritto che Domenicali dice che i radiatori della Ferrari non subiranno modifiche della loro posizione,il che non vuol dire che le pance a loro volta non verranno modificate.Ma poi,scusa,ma io sarò un incapace allora,perche su technical.net ci sono andato,ma quell’articolo di cui tu parli non l’ho trovato!!!!!!!!!!
    Zio Ture,ma sei sicuro di quel che dici?

    • Intanto se qui c’è un Dio non sono io visto che il succo del mio post è un altro. Io ho detto e riscrivo di dubitare sempre quando si danno notizie sulla F1 perche’ si rischia poi di essere ridicoli…. !

      ” la Lotus ha vinto proprio dopo averli evoluti ”
      E’ vero che ha vinto una gara con gli scarichi coanda, ma è anche vero che all’inizio del campionato è stata addirittura piu’ competitiva senza… Gli scarichi della Renault poi non sono per niente evoluti come hai scritto hanno anche fatto delle gare senza per capire quale sia la soluzione migliore. Sembra che nell’ultima parte del campionato dopo che la lotus ha perso la sua grande competitività d’inizio stagione l’abbia recuperata un po nel finale ma se confrontiamo la lotus di inizio campionato con quella di fine campionato mi pare che quella delle prime gare è stata superiore

      Su f1 techincal c’è un post che ti copio ed incollo…

      ” Domenicalli did an interview today at Wroom today. Here is an extract:

      “It is clear that with continuity in the regulations, you cannot make any incredible changes from an aesthetic point of view,”

      “We will focus attention on trying to maximise the exhaust effect within the regulations, because that is where you can get some additional performance.”

      To me, this implies the radiator layout will remain the same. ”

      Lo trovi sul forum alla voce Ferrari F2013 (pre-launch speculation)
      ” Sembra ” come vedi non sono un dio….. che dopo la dichiarazione di Domenicali la Ferrari non ” Dovrebbe ” avere modifiche sul corpo vettura e sulle pance. Domenicali in sostanza ha detto che la f12013 sara’ molto si

      Ritornando sul succo del discorso…. non sono un presuntuoso… semmai lo sono i giornalisti che scrivono delle notizie con una sicurezza disarmante…
      Se vuoi ti posto delle notizie che oggi sono ridicole, ad esempio si era parlato del fantomatico scarico Redbull visto nei test alla vigilia del 2012….. che doveva essere qualcosa di miracoloso, perche’ soffiava fra i bracci delle sospensioni creando un tunnel…. c’è anche l’articolo in questo blog… ! ah ah ah peccato che era un fake di newey

    • Non sono sicuro di quello che dico perche’ in questo sport dal punto di vista tecnico si fanno solo ipotesi….
      Semmai posso scrivere quello che penso in base a quello che vedo e alle mie ipotesi da osservatore esterno.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!