Primo giorno in Mercedes per Lewis Hamilton

22 gennaio 2013 09:02 Scritto da: Giacomo Rauli

Primo giorno in Mercedes per l’ex pilota McLaren Lewis Hamilton, il quale ha potuto visitare la fabbrica, il museo e la sezione motori situate a Stoccarda.

Hamilton-MercedesStavolta, dopo ben sei anni, Lewis Hamilton non si è diretto nella regione britannica del Surrey per raggiungere Woking, dove troneggia Paragon, l’avveniristica sede McLaren. Questa volta Lewis non ha nemmeno preso la consueta vettura d’ordinanza per raggiungere il posto di lavoro, ma ha dovuto cambiare mezzo di trasporto (l’aereo) perché Stoccarda è in un altro stato e rappresenta il presente, il futuro ed un’altra grande avventura per il ventottenne inglese.

Il 21 gennaio è stato dunque l’incipit della storia fortemente voluta dal Campione del Mondo 2008, ovvero l’ingresso nella sede centrale Mercedes a Stoccarda, in Germania, dove l’anglo-caraibico ha potuto fare il primo giro esplorativo in tenuta argentea.

“Vivo per vincere. Questo è quello che voglio fare ogni anno ed è quello che mi accomuna con la Mercedes. Certo, sarà difficile competere con Red Bull, Ferrari e McLaren, ma non credo che sia impossibile. Sarà un anno interessante. Un viaggio interessante. Conoscere persone nuove e imparare da loro è sempre una grande sfida. Cercheremo di tirare fuori il massimo”, ha dichiarato Hamilton.

Oltre alla sede, Hamilton ha potuto visitare il museo Mercedes, il più importante al mondo per ciò che riguarda il settore Automotive. Al suo interno Lewis ha potuto osservare vetture da strada e da competizione, soffermandosi in particolar modo sulla Mercedes W196 che fu condotta dal leggendario Juan Manuel Fangio nel 1955. L’anglocaraibico ha inoltre visitato la sede AMG, che da anche il nome al team per il quale correrà Hamilton in questo 2013, dove ha potuto osservare la sezione d’assemblaggio motori stradali delle vetture di Stoccarda più estreme.

Ricordiamo che Hamilton ha firmato un contratto che lo legherà al team della Casa di Stoccarda per le prossime tre stagioni, dopo aver corso e vinto per la McLaren dal giorno dell’esordio in F1, datato 2007,  fino all’ultimo – e sfortunato – GP del Brasile 2012, nel quale Hamilton vide sfumare la vittoria a causa di una collisione con Nico Hulkenberg.

7 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!