Marussia punta a migliorarsi anche senza Glock

26 gennaio 2013 13:39 Scritto da: Davide Reinato

Il direttore sportivo della squadra confida in una monoposto in grado di rappresentare una rottura con le vetture degli anni passati.

marussia-charles-picGraeme Lowdon, direttore sportivo del team Marussia, si è detto ottimista per la stagione di F1 che è alle porte. Nonostante la separazione consensu ale da Timo Glock, arrivata per problemi economici del team, resta ancora una certa sicurezza di crescere nella prossima stagione.

Mentre Glock si è accasato in BMW nel campionato DTM, la Marussia si trova adesso a vagliare le proposte di piloti con la valigia che potranno migliorare i bilanci della squadra. Lowdon ha definito tale scelta fondamentale per il futuro della squadra: “Si tratta di decisioni difficili da prendere. Tutti a Banbury hanno lavorato duramente sulla vettura 2013 e pensiamo che sarà un grande passo in avanti rispetto al passato. Separarci da Timo era una scelta giusta da fare per garantire il futuro della squadra”.

Con Max Chilton pronto al debutto, serve un pilota che abbia già un po’ di esperienza e una buona dote di sponsor alle spalle. Due figure rispondono a tale profilo: Bruno Senna e Vitaly Petrov. Il brasiliano ha buone possibilità di accordarsi con la squadra, mentre la manager di Petrov ha negato trattative con il team russo, nonostante l’accoppiata con il pilota connazionale potrebbe rivelarsi ottima a fini pubblicitari.

“La cosa fondamentale è provare la nuova macchina. Credo che tutti siamo ansiosi di vedere come abbiamo lavorato in questo inverno. Si tratta di un gioco di squadra, perché ognuno di noi ha contribuito in qualcosa e siamo molto fiduciosi a riguardo”. Sebbene la Marussia non abbia ancora annunciato la data di lancio della nuova vettura, la squadra sembra essere intenzionata a presentarsi a Jerez il prossimo 5 febbraio.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!