Tombazis: “La F138 è un progetto completamente rivisto”

Alla presentazione della nuova Ferrari è intervenuto anche Tombazis, chief designer delle monoposto di Maranello, il quale ha parlato della nuova F138 e delle evoluzioni previste nella prima parte di stagione.

tombazisLa nuova Ferrari è finalmente stata svelata e – così come le ultime monoposto del Cavallino Rampante – è stata progettata da Nicholas Tombazis, chief designer della Ferrari.

Terminati gli interventi di Fernando Alonso e Felipe Massa, la parola è passata all’ingegnere greco, il quale ha alle spalle una lunga militanza nel Reparto Corse di Maranello. Inevitabile commentare le differenze tra la F138 appena svelata e la monoposto 2012: “La F138 è un progetto rivisto completamente, in ogni suo dettaglio. Dal muso all’ala posteriore che sarà di nuova concezione“.

Dopo una prima descrizione abbastanza superficiale, ecco che Tombazis è sceso un po’ più nello specifico della vettura:Abbiamo cercato di ottimizzare flussi aerodinamici a partire dalle sospensioni anteriori, che sono sempre Pull-Rod ma leggermente riviste, così come le pance ed il retrotreno. Il muso è stato pensato per poter convogliare più aria nella parte sottostante la vettura ma non solo“.

Già, non solo. Le prime vere soluzioni non è detto che si vedranno già a Jerez, molto più probabilmente saranno montate sulla vettura a partire dai test al Montmelò, pochi giorni prima di partire per Malbourne.

Oltre ai cambiamenti meccanico-aerodinamici sulla nuova vettura, in Ferrari hanno pensato bene di rinforzare il settore aerodinamico (che ha lavorato nella Galleria del vento di Colonia):Una scelta importante quella di rafforzare il reparto degli aerodinamici. Avevamo individuato quel reparto come carente e lì infatti abbiamo apportato i dovuti aggiustamenti, per poter coprire il gap con Red Bull e McLaren e, perchè no, sopravanzarli“, ha proseguito l’ex capo del settore in questione, ora affidato a Loic Bigois.

Per finire, Tombazis ha reso noto il programma di aggiornamenti per la prima parte di stagione: “E’ previsto un grosso step evolutivo per il primo GP della stagione in Australia, che già proveremo poco prima a Barcellona. Dopo di quello avremo aggiornamenti quasi ad ogni GP o, al massimo, ogni due. Tutto ciò sino alla pausa estiva“.

23 Commenti

  1. Leggendo qua e la, anche su altri siti, ho notato che sono in molti i delusi che si aspettavano una rivoluzione, mentre, invece, con la F138 rivedono solo le forme del F2012, bhe, io devo dissentire da costoro, perchè è fuori dubbio che Tombazis, quando afferma che si tratta di un progetto completamente rivisto, dice assolutamente il vero, basta pensare alla sola carenatura delle sospensioni posteriori, ma ci si rende conto di quanti componenti bisogna rivedere solo per introdurre questo particolare?

    La meccanica generale completamente diversa, il cambio ulteriormente miniaturizzato, ed infine il diffusore che lavorando in modo completamente diverso deve essere stato necessariamente ridisegnato.

    Già questo comporta la riprogettazione anche del fondo e dell’ala posteriore e di conseguenza anche di quella anteriore, quindi Tombazis dice il vero e le mie prime sensazioni sono positive, senza contare, poi che a detta di molti i problemi maggiori la F2012 li aveva sotto la livrea e di sicuro non hanno detto ai quattro venti la soluzione che hanno trovato a quel fantomatico problema.

  2. ecco il mio tecnico preferito, per molti il 2 miglior tecnico della f1, quest anno ha l opportunita’ di dimostrarlo ma se la f 138 fosse un altro buco nell’ acqua fara’ bene a nascondersi….

  3. @ Rior
    Ahahahahahahah!!! L’ho letto ora il tuo post sulle banane di Jonh!
    Cmq l’ho stuzzicato ma solo per sapere realmente che ne pensava, visto che non ho ancora letto suoi post in merito alla F138…
    Vabbè, buona notte rossa a tutti!!!!!!!!! ;-()

  4. ho la sensazione che stavolta (e se lo è FINALMENTE!!!!!!) la vettura sarà competitiva già dalla prima gara! appena l’ho vista mi ha stupito non solo nella livera, ma anche nella accuratezza aerodinamica di ogni parte della macchina. io la penso da sempre così: più una macchina è raffinata, più hanno le idee chiare e più sarà veloce! poi speriamo che sarà così!

  5. Grisù
    Si,ma dopo la pausa estiva piu niente?Se poi succede come quest’anno che si deve lottare fino all’ultimo?
    Non ci credo che se ci sarà bisogno fermeranno lo sviluppo per lavorare per il 2014.

    io credo che abbiano pianificato lo sviluppo fino alla pausa estiva mentre quello successivo verrà pianificato in itinere a seconda delle esigenze ecc ecc..

  6. Ragazzi è completamente diversa guardate le comparative:
    http:// www .facebook .com/photo.php?fbid=212873395523959&set=a.212873332190632.65058.100004039003870&type=1&theater

    1. E la cosa che più salta all’occhio è il muso allungato oltre l’ala anteriore, nello stile ultima Red Bull, forse vedremo qualche flessione del muso anche sulla Ferrari

    1. @M@gicFra che fai? E dai… Che ci ha messo 3 mesi a riprendersi l’ultima volta… Tu lo stuzzichi e poi dobbiamo leggere sul giornale che un certo John ha pescato Tombasiz sotto casa e gli ha infilato due banane… Nooo cosa state pensando… 3:)
      …Nel tubo di scappamento dell’auto!!! :-)))

  7. Si,ma dopo la pausa estiva piu niente?Se poi succede come quest’anno che si deve lottare fino all’ultimo?
    Non ci credo che se ci sarà bisogno fermeranno lo sviluppo per lavorare per il 2014.

    1. Grisù il bello è proprio questo, la Ferrari ha messo su due squadre una che continuerà a lavorare sul 2013 fino alla fine ed un’altra che lavora già da due mesi sul 2014, completamente indipendenti una dall’altra, cosi come pure per la produzione dei pezzi, due fabbriche indipendenti. L’unica cosa in comune sono il Progettista , L’aerodinamico , e Domenicali. Anche l’ingegnere motorista è diverso vista la diversità dei motori.

      tatanka2003
      In attesa di vedere l’amata Ferrari in pista vi propongo pura adrenalina…
      Un saluto a tutti…
      http://www.youtube.com/watch?v=hbZjevKUPo0

    1. Si infatti, in pratica è pesantemente camuffata, c’è molto lavoro da fare, ma la base sembra davvero molto ma molto buona…via, incrociamo le dita e speriamo che tutto vada come deve andare, cioè bene! =)

Lascia un commento