Force India, per Bianchi erano previsti due anni da tester

2 febbraio 2013 13:53 Scritto da: Andrea Facchinetti

Il team di VJ Mallya, come la Marussia, non ha ancora annunciato la seconda guida da affiancare allo scozzese Paul Di Resta.

force-india-2013-vjm06Sembra essersi ridotta a Bianchi e Sutil la scelta per il compagno di Paul Di Resta in Force India. Il team indiano, che ha svelato ieri la nuova VJM06, annuncerà la line-up definitiva durante la prima sessione di test in programma a Jerez la prossima settimana. Il francese Bianchi sembra in vantaggio rispetto al tedesco per un volante da titolare.

Il vice Team Principal, Robert Fernley ha ammesso ieri, durante la presentazione della nuova vettura, che la partenza di Hulkenberg, direzione Sauber, ha cambiato i piani del team indiano. “Nelle nostre intenzioni” rivela Robert, “l’obiettivo era quello di continuare anche nel 2013 con Nico e Paul, mentre Jules avrebbe proseguito a svolgere il ruolo di test driver. Ora però abbiamo dovuto cambiare i nostri piani. Jules è pronto per un ruolo da titolare, ma non c’è fretta di prendere una decisione”.

Nella quattro giorni di Jerez, Paul Di Resta sarà affiancato dall’inglese James Rossiter, ex tester Honda e Super Aguri e mancato pilota dell’USF1: l’obiettivo per lui sarà quello di “aiutare il team nella prova di alcuni elementi”. Fernley ha però precisato che la Force Inda non farà test con dei piloti candidati al ruolo di titolare: “Non abbiamo bisogno di valutare dei piloti, ma porteremo a Barcellona sia il secondo titolare che il tester, abbiamo un buon numero di candidati per entrambi i ruoli.”

Le quotazioni del francese Bianchi sono in rialzo, ma l’enturage di Sutil ha confermato che delle trattative con il team indiano sono ancora in atto. Difficile, invece, che alla fine la spunti il brasiliano Bruno Senna, destinato all’approdo nel DTM.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!